presentano - Donne in Musica

Comments

Transcription

presentano - Donne in Musica
+65rt
Ministero per i beni
e le Attivit à Culturali
Dipartimento dello
Spettacolo dal Vivo
Comune di Frascati
Comune di Fiuggi
Comune di Trevi
Comune di Vallepietra
Fondazione Adkins Chiti
Donne in M usica
FONDAZIONE ADKINS CHITI: DONNE IN MUSICA
in collaborazione con
Comune di Frascati, Assessorato alle Politiche Culturali
presentano
Scuderie Aldobrandini, Frascati – 4, 11, 18, 25 Novembre • 2, 9 dicembre – ore 18.00
Teatro Comunale, Fiuggi – 24 novembre – ore 11.00
Chiesa Santa Maria Assunta, Trevi nel Lazio – 7 dicembre – ore 18.00
Chiesa di San Giovanni Evangelista, Vallepietra – 8 dicembre – ore 18.00
Info: Ufficio Stampa – Laura Belpedio - 329.0623405
[email protected]
www.donneinmusica.org
4 novembre 2012, Scuderie Aldobrandini, Frascati ore 18.00
New York, New York…………..
Linda Presgrave, pianoforte, Stan Chovnick, sassofono,batteria, Eufemia Mascolo, contrabbasso
Linda Presgrave
Anat Cohen
Linda Presgrave
Allison Miller
Linda Presgrave
Gloria Cooper
Andrea Brachfeld
Rene Rosnes
Linda Presgrave
Place Picasso
U Valley
Colors of Collioure
Wichita Falls
Asakusa View
You know what I mean
Oceanside
Senegal Son
Rome
Linda Presgrave, pianista, compositrice e arrangiatrice è nata a
Sant Louis dove ha iniziato la sua carriera. Nel 1998 si è stabilita
a New York e lì nel 2000, ha inciso per la Metropolitan “In
your eyes”. “The Linda Presgrave Quartet – LIVE”, e “The
Journey”. Suona con l’A storia Big Band e ha partecipato al
Kennedy Center di Washington D.C, per il “Mary Lou
Williams Jazz Festival”. Nel Dicembre del 2003, ha debuttato in
Europa ricevendo un largo consenso al “Donne in
Jazz” di Frascati ed è tornata nel 2004. Nel 2005 è stata invitata
dalla Fondazione per il World Forum on Music a Los Angeles.
Stan Chovnick nato a New York, ha studiato tromba con Roy
Stevens e John Darth e successivamente, è passato al sax soprano
influenzato dalla musica di John Coltrane. Ha fatto parte della
cosiddetta “Jazz family” al “Brooklin Conservatory of Music”. E’ il presidente della casa discografica Metropolitan
Records responsabile della produzione di molti CD di grandissimo successo come “Above & Beyond” di Freddie
Hubbard, “Soul of Angel” di Billy Harper, e di quello in onore di Rahsaan Roland Kirk.
Eufemia Mascolo, suonatrice di contrabbasso e sitar, si è diplomato presso il Conservatorio di Materia, lavorando
con Ermanno Calzolari, Franco Petracchi ed Hugo Aisemberg. Con l’ensemble Jani’ ha realizzato la sonorizzazione
del film muto La terre di Dovjinko nell’ambito del festival cinematografico IMAGES ’04 (Vevey).Come
compositrice ha realizzato musiche per teatro e documentari.
11 novembre 2012, Scuderie Aldobrandini, Frascati ore 18.00
Esistenze Leggere - Light Beings
Joy Grifoni – contrabbasso, Fabio Levi – pianoforte
Lorenzo Fontana – sassofono, flauto, Carlo Battisti – batteria
Billie Holiday
Ann Ronnel
Marian McPartland
Joanne Bracken
Carla Bley
Joy Grifoni
Lady sings the Blues
Willow weep for me
In the days of our love
Friday the 13th
Ida Lupino – Olhos de gato - Sing me softly of the
blues - Mother of a dead man
Geltrude – our last song – Tia’s eyes
Joy Grifoni, contrabbasso, ha numerose esperienze nelle scuole di
musica romane (Fonderia delle arti, Università della Musica) ed ha
studiato con grandi contrabbassisti come Paolino Dalla Porta,
Giovanni Maier, Pietro Leveratto e Furio Di Castri. Nella
primavera del 2008 l'associazione Injazz le ha dato una borsa di
studio per il seminario Labroinjazz. A Berlino ha lavorato con la
Filarmonica Giovanile ed all’Auditorium Parco della musica con
l’Orchestra femminile del 41° parallelo. Ha vinto il premio Berklee
2010.
Fabio Levi, pianista, insegna piano jazz a Roma e conduce
workshop sulla relazione movimento-suono, musica dal vivo video
e film. Partecipa a molti festivals: Teatro Palladium; Teatro India,
Roma.
Lorenzo Fontana, sassofono, collabora con molti complessi in
Italia che all'estero e registra con Bruno Tommaso, Paolo Fresu,
Maurizio Giammarco, Gerardo Iacoucci, Mayto Torres, Marty Cook, Frank Dela Rosa, Ron Steen e il
Reverendo Lee Brown. Nella sua lunga carriera oltre al jazz si dedica all'esplorazione di vari stili musicali quali
la salsa, la canzone d'autore, la musica elettronica collaborando con DJ internazionali.
Carlo Battisti, batteria, lavora con personalità come Massimo Urbani, Joe Diorio, Benny Golson, Gianni
Coscia, Rosario Giuliani, Wynton Marsalis, Chico Freeman, Sandro Satta, Tony Scott, Stefano
DiBattista,Tiziana Ghiglioni, Bob Wilber, Dick Sudhalter, Maurizio Giammarco, Oscar Klein, Mark Murphy,
ed Etta Jones.
18 novembre 2012, Scuderie Aldobrandini, Frascati, ore 18.00
Benvenuto al Complesso Jazz del Conservatorio “A.Casella” dell’Aquila
Professori: Massimiliano Coclite, Paolo Di Sabatino, Cinzia Gizzi.
May Aufderheide
Melba Liston
Toshiko Akiyoshi
Maria Schneider
Cinzia Gizzi
Maria Grever
Esperanza Spalding
Rachelle Ferrell
Consuelo Velasquez
Tania Maria
Formazione:
Pierpaolo Candeloro, Marco
Collazzoni, Nicolino Rosati,
Fabiana Simonetti sassofoni
Valeria Tiganik, Inga Taranu,
Alessandra Stornelli, Francesca
Bontempi, Miriam Foresti,
Marco Rotilio voci
Emanuele Pellegrini, pianoforte
Martin Diaz, chitarra
Giuliano Graziani, contrabbasso
Enrico Cianciusi, batteria
Dusty Rag
Zargreb this
Soliloquy
My Lament
Fiuggi 2008
What a difference a Day makes
I know you know – Little fly
Don’t waste your time
Besame mucho
Intimidade
24 novembre 2012, Teatro Comunale, Fiuggi
25 novembre 2012, Scuderie Aldobrandini, Frascati, ore 18.00
Magna Mater
Ludovica Manzo – voce, Gino Maria Boschi – chitarra
Daniele Mencarelli – contrabbasso, Ermanno Baron – batteria
Oumuou Sangar
Violeta Parra
Bjork
Ludovica Manzo
Abbey Lincoln
Iva Bittova
Fiona Apple
Djorolen
Segun el favor del viento
Unravel
Mesigi– Sometimes – Sweet Volcano
Vurria Addeventare
Throw it away
Vzpominka
Extraordinary Machine
Ludovica Manzo, cantante e compositrice. Collabora con il violoncellista
Paolo Damiani, con cui incide nel 2010, il disco “Pane e Tempesta”.
Collabora alle musiche dei cortometraggi 'Tram Mob' di Maude (2011) e
'Dimitri Galiatsatos' di Thomas Radigk (2010). Si è esibita in molti
prestigiosi festival: Europa Jazz 2012, Le Mans; Roccella Jazz Festival
2010/2012; 'Les Rendez-vous de l'Erdre' 2011, Nantes; Autumn in Jazz
Festival 2011, Parco della Musica; GAS Festival 2012, Goteborg; XXIV
Salone Internazionale del Libro 2011, Torino.
Gino Maria Boschi, ha studiato jazz e musica classica presso il
Conservatorio S. Cecilia di Roma e l’Università della musica e la sua
attività si muove in ambiti disparati e contaminati: l’improvvisazione jazz,
la musica contemporanea, l’elettronica.
Daniele Mencarelli, contrabbasso ha studiato con Fernando Grillo e Silvio
Bruni, diplomandosi al conservatorio di Perugia nel 2001. Si avvicina
contemporaneamente al jazz e nel 1993 frequenta i corsi estivi della
"Berklee College of Music" e corsi di perfezionamento sotto la guida di Charlie Haden.
Ermanno Baron, dal 1997 fa parte dell'ensemble di percussionisti di musica moderna e contemporanea diretta
da Giordano Rebecchi, e successivamente ha studiato con Claudio Mastracci. E’ interessato alla musica
afroamericana e ha lavorato nel soul, musica etnica per poi approdare al jazz.
2 dicembre 2012, Scuderie Aldobrandini, Frascati ore 18.00
7 dicembre 2012, Chiesa di Santa Maria Assunta, Trevi
8 dicembre 2012, Chiesa di San Giovanni Evangelista, Vallepietra
Glory Road – Il gospel secondo le donne
Susanna Stivali, voce – Aidan Zammit, pianoforte
AbbieBurt Betins
Marian Anderson
Deanna Witkowski
Mahalia Jackson
Doris Akers, Mahalia Jackson
Susanna Stivali
Civille D Martin
Clark Sisters
Joan Cartwright
Doris Akers
Corinna Manetto
Carol of the Snow
Nobody knows the trouble I’ve seen
Let my praise rise
Take my hand, precious lord – Move on up Higher
Lord don’t move the mountain
Wade in the water
His eye is on the sparrow
There is a balm in Gilead
The Glory Road
Sweet Sweet Spirit
A prayer, a carol a gospel hymn
Susanna Stivali, cantante, compositrice ricercatrice, ha studiato
al Berklee College of Music di Boston. Dal ’97 ad oggi
partecipa a numerosi festival internazionali collaborando con i
migliori musicisti della scena jazz italiana. Ha lavorato con la
Fondazione Donne in Musica e per “Donne in Jazz” in molte
occasioni ed ha preparato per il 2012 un programma con la
musica delle donne afro-americane, attive come cantanti e
pianiste di spiritual e blues nonché le innovative e potenti
creatrici della musica gospel, precursore del “ragtime” ed i
primi moti del jazz.
Aidan Zammut, compositore, produttore, polistrumentista e
cantante. Nato a Malta vive a Roma dal 1985. Ha collaborato
in progetti discografici e dal vivo con molti artisti Italiani, tra i
quali Mike Francis, Niccolò Fabi, Andrea Bocelli, Nicola Piovani, Vincenzo Cerami, Bungaro, Lorenzo
Feliciati, Robbie Dupree, Angelo Branduardi, Marco Mengoni, Il Volo, Goblin, Antonello Venditti, Pilar,
Marco Rinalduzzi, Pasquale Filastò, Vocintransito, Simone Cristicchi e Adriano Celentano.
9 Dicembre 2012, Scuderie Aldobrandini, Frascati ore 18.00
Cinema in note
Francesca e Federica Badalini – duo pianistico
Francesca e Federica Badalini ‘Gioco di dadi’, anonimo, 1909
Nora Orlandi
‘Johnny Yuma’ di Romolo Guerrieri (premiata come miglior musica per film western
dell’anno 1966)
Judi Collins
‘Albatross’ da ‘La signora amava le rose’ di Ulu Grosbard, 1968
Nora Orlandi
main theme da ‘A doppia faccia’ di Robert Hampton, 1969
Eleni Karaindrou ‘By the sea’ da ‘L’eternità è un giorno’ di Theo Angelopoulos, 1998
Tori Amos ‘Butterfly’ da ’Higher learning’ di John Singleton, 1995
Rachel Portman Main theme da “Emma” di Douglas McGrath (primo oscar ad una donna per la
colonna sonora) 1996
Rachel Portman Medley da ‘Chocolat’ di Lasse Hallstrom, 2000
Bjork
‘Dancer in the dark ‘ di Lars von Trier, 2000
Erika Zoi ‘L’infernale Quinlan’ (rielaborazione musicale durante il Corso di alta formazione Musica ed
Audiovisivo ‘Formarte’ de ‘L’infernale Quinlan’ di Orson Welles 1958) 2009
Joanna Bruzdowicz ‘My music promenade with Agnes Varda’ (temi da "Jacquot de Nantes", "Gleaners
and I", "The beaches of Agnes" e "Agnes de ci de là Varda" di Agnes Varda) 1991-2011
Francesca Badalini ‘Fiumana’ di Julia Gromskaya, 2012
Federica e Francesca Badalini si sono diplomate presso il
Conservatorio “N.Paganini” di Genova. Dal 2000 collaborano con la
Cineteca Italiana e si esibiscono dal vivo con l’esecuzione di proprie
musiche di film muti in Italia, in Svizzera ed in Francia. Nel 2001 è
stata loro affidata la rielaborazione per pianoforte a quattro mani della
colonna sonora del capolavoro del cinema muto “Metropolis” (Lang).
Nel 2007 hanno ideato una colonna sonora rivolta ai bambini per il
film “Il Pellegrino” (Chaplin) utilizzando strumenti giocattolo. Con il
gruppo Soul Takers hanno realizzato due cd “Tides” e “Flies in a Jar”,
in cui sono fusi rock e musica classica e numerose colonne sonore per
film muti, tra cui “La Corazzata Potemkin”(Eisenstein),
“Nosferatu”(Murnau), “Il Gabinetto del Dottor Caligari” (Wiene), “I
Nibelunghi”(Lang) e “The Caretaker’s Daughter” (McCarey). Nel 2010 hanno creato il progetto “Cinema in note”,
presentato in anteprima al Teatro Nazionale de La Valletta a Malta, proponendo un innovativo programma di
musiche da film da loro rielaborate per pianoforte a quattro mani nato dalla loro passione per il cinema e dalla loro
esperienza come compositrici di colonne sonore.
Compositrici
Doris Mae Akers (21 maggio 1923 – 26 luglio 1995)
compositrice, arrangiatrice e cantante americana dedicata alla
musica gospel. Nel 1957 ha inciso il primo disco “Sing Praises
Unto The Lord” che contiene molti dei suoi lavori e nel 1958,
con la sua amica Mahalia Jackson, è stata co-autrice della
canzone “Lord, Don't Move the Mountain”, che ha venduto
oltre un milione di dischi.
Toshiko Akiyoshi (1929 – Manchuria), pianista, compositrice e
arrangiatrice giapponese, si è trasferita negli Stati Uniti,
ricevendo riconoscimenti da musicisti del calibro di Bud
Powell. Ha ricevuto 14 Grammy nominations e nel 1984 è
stata la prima donna a vincere il referendum indetto dalla rivista
Down Beat come miglior arrangiatore e compositore.
Myra Ellen "Tori" Amos nasce nel 1963 negli Stai Uniti. Inizia
ad improvvisare al piano le canzoni dei suoi miti, Led
Zeppelin, The Doors, Elton John, Jimi Hendrix. A Los
Angeles diventa una delle più importanti figure del rock al
femminile degli anni Novanta grazie a “Little Earthquakes”,
“Under the Pink” e “From the Choirgirl Hotel”. Ha venduto
12 milioni album.
Marian Anderson (17 febbraio 1902, Filadelfia – 8 aprile 1993,
Portland). La prima cantante afro-americana a cantare al
Metropolitan Opera nel 1955 e quindi uno dei simboli del
movimento per i diritti civili degli anni Sessanta. Ha ricevuto
numerose onorificenze incluse la Medaglia presidenziale della
Libertà nel 1936 ed un Premio Grammy alla carriera nel 1991.
May Frances Aufderheide (1888 – 1972, Pasadena, California),
tra le più note compositrici di ragtime, è stata attiva dal 1908,
anno di pubblicazione del suo primo ragtime “Dusty”, fino al
1920, quando ha abbandonato la scena musicale per problemi
familiari.
Iva Bittovà (22 luglio 1958 – Bruntál) cresce in un contesto
familiare intriso di musica e arte. Dopo un periodo di
nomadismo, si trasferisce a Brno - Repubblica Ceca - dove
passa, con estrema naturalezza, dagli studi di musica alla
recitazione, al teatro d'avanguardia, lavorando come attrice
per la televisione e la radio.
Bjork (1965 – Islanda) è celebre per la sua particolare
espressività vocale e per il suo eclettico stile musicale
influenzato da molti differenti generi come alternative rock,
jazz, ambiente, elettronica, musica classica, folk e trip hop.
Oggi è riconosciuta come l'anello di congiunzione tra l'artista
pop e l'artista d'avanguardia.
Carla Bley (1938 – California), compositrice. pianista e leader
di molte orchestre jazz. Autodidatta, si trasferì a New York
nel 1957 ed “A Genuine Tong Funeral” del 1967 è stato il suo
primo successo seguito dall’opera jazz “Escalator Over The
Hill”. Dagli anni Settanta ha inciso molti dischi entrati nelle
classifiche mondiali.
Andrea Brachfeld (1954 – New York), flautista e
compositrice, ha ricevuto il premio Chico O'Farrill Lifetime
Achievement nell’ottobre 2006 da Latin Jazz USA,
un’organizzazione dedicata alla promozione del jazz. Andrea
dedica le sue energie al Phoenix Rising, la sua Latin Jazz
band, al Kala Jazz Trio, e al suo seminario di meditazione.
JoAnne Brackeen (1938 – Ventura, California) pianista e
compositrice americana conosciuta come la “Picasso del
Pianoforte” stimata da Tony Bennett e Bill Evans. Viene
considerata una dei migliori pianisti jazz nel mondo insieme
con Keith Jarrett, McCoy Tyner e Chick Corea.
Joanne Bruzdowicz, compositrice polacca è residente in
Francia, dove ha studiato con Messiaen e Pierre Schaeffer.
Compone opere liriche, musica sinfonica, da camera, e
colonne sonore per il cinema e la televisione. Con la regista
Agnes Varda ha vinto il Leone d’Oro a Venezia. Nel 2001 ha
ricevuto la più alta onorificenza dal Governo Polacco, l’Ordine
di Polonia Restituita.
Joan Renee Cartwright, musicista, compositrice, autrice e
poetessa, è nata nel Queens, New York, ed ora risiede in
Florida. Ha scritto oltre 60 canzoni di cui 41 nel Joan
Cartwright Song Book. I suoi libri, saggi ed articoli sono stati
pubblicati a livello. Nel 2007 ha creato Women in Jazz South
Florida, Inc. per promuovere musiciste.
dall’infanzia è stata la più famosa e prolifica compositrici di
gospel e di inni protestanti, scrivendone oltre 8.000, di cui
sono state stampate oltre mille milioni di copie. Ricordata
come la “Regina del Gospel” i suoi inni fanno parte della
musica della chiesa protestante.
Sidsel Endresen (1952 – Trondheim, 1952), vocalist,
compositrice, improvvisatrice, poetessa norvegese. Oltre ad
aver inciso 14 album e aver partecipato a molteplici
produzioni, scrive musiche per la danza, il teatro, performance
Clark Sisters è un gruppo gospel americano composto da quattro multimediali e presenta concerti per voce sola.
sorelle: Jacky Clark Chisholm, Elbernita "Twinkie" Clark-Terrell,
Dorinda Clark-Cole e Karen Clark Sheard. I loro più grandi Rachelle Ferrell (1961 – Berwyn), cantante statunitense,
successi sono: “Is My Living in Vain?”, “Hallelujah”, “He Gave dotata di una sorprendente estensione vocale, si è avvicinata
Me Nothing to Lose”, “Endow Me”, “Jesus Is A Love Song”, alla musica all’età di sei anni. Ha perfezionato gli studi presso
“Pure Gold”, “Expect a Miracle” e “You Brought the Sunshine”. il Berklee College of Music di Boston, debuttando con il suo
primo album nel 1990, in Giappone, cinque anni prima del
Anat Cohen (1975 – Tel Aviv, Israel), clarinettista, sassofonista suo esordio statunitense.
e compositrice, si è trasferita negli Stati Uniti nel 1996. Nel
2007 ha vinto i premi per Up and Coming Artist e Clarinettista Cinzia Gizzi (Roma), pianista, compositrice, arrangiatrice,
dell’Anno della Jazz Journalists Association. Partecipa a diversi dagli inizi degli anni Ottanta ha lavorato per i più prestigiosi
importanti festival jazz, come il Montreal International Jazz ed Festival italiani, accompagnando illustri musicisti americani e
effettua ricerca sulla musica brasiliana.
italiani ed esibendosi anche all’estero e in varie trasmissioni
radiotelevisive- Ha ideato e condotto trasmissioni
Judy Collins, nata nel 1939 negli Stati Uniti, pur avendo avuto radiofoniche sulla storia del jazz e inciso otto album.
una formazione da pianista classica, si è sempre interessata alla
musica folk. Il suo primo grande successo è stato l'album del Maria Grever (1984, Città del Messico – 1951, New York),
1967 “Wildflowers”. Negli anni Settanta ha consolidato il compositrice, autrice di musiche da concerto, per film e
successo con il canto gospel “Amazing Grace” e con i propri musical e di oltre 800 canzoni popolari, è stata la prima
lavori.
compositrice messicana di successo. Dopo la sua morte è stata
eletta “Donna delle Americhe” dalla UWA e le è stato
Gloria Cooper (1947 – Missouri) pianista, vocalista e dedicato un film biografico dal titolo “Cuando me vaya”.
compositrice, ha vissuto fino al 1988 a San Francisco dove ha
lavorato con musicisti come Eddie Henderson e Donald Billie Holiday (1915 – 1959) Approdata a New York a
Bailey. E’ docente alla Long Island University, Brooklyn, New diciotto anni, incontra Benny Goodman con il quale incide un
York. Tiene concerti ovunque negli Stati Uniti e in Giappone disco di successo divenendo così la voce più richiesta dalle big
ed accompagna molti cantanti: Meredith d’Ambrosio, Giacomo bands dell’epoca: ha lavorato con Lester Young, Count Basie
Gates e Gloria Lynne.
ed Artie Shaw. Dagli anni ’40 in poi la sua vita è stata una
continua battaglia con la droga e disastrosi rapporti
Frances Crosby (24 marzo 1820 – 12 febbraio 1915), sentimentali.
missionaria, poetessa, musicista e compositrice americana, cieca
Mahalia Jackson (26 ottobre 1911, New Orleans – 27 gennaio
1972, Chicago) considerata la più grande cantante di spiritual e
fra le più grandi cantanti afro-americane del XX secolo. Negli
ultimi anni della sua vita si dedicò alle battaglie civili per la
conquista dei diritti dei neri e abbracciò con entusiasmo i temi
del movimento pacifista.
Eleni Karaindrou nasce a Grecia 1939. Ha studiato
etnomusicologia e orchestrazione a Parigi ed ha iniziato a
comporre canzoni popolari. Nel 1974 ad Atene ha creato un
Laboratorio per strumentisti tradizionali collaborando con il
dipartimento di etnomusicologia della radio. Ad oggi ha
composto18 lungometraggi, 35 musiche per lavori teatrali e 11
per serie televisive e telefilm.
Abbey Lincoln (1930 – Chicago) cantante, compositrice,
autrice e attrice, riconosciuta per le sue capacità compositive.
Ha avuto una carriera molto lunga ed è ancora possibile
ascoltarla alla Blue Note di New York. Impegnata nella lotta
per i diritti civili, cantò il famoso brano “We Insist! - Freedom
Now Suite” (1960).
Corinna Manetto ha studiato all’ Hunter College e lavora a
New York. Ha partecipato alle registrazioni di Sinatra, Tony
Bennett, Claus Ogerman, Paul Anka, Tom Jobim, Burt
Bacharach, Little Anthony & the Imperials, Teddy Randazzo,
Don Costa, Ralph Burns e Hugo Winterhalter. Tra i suoi lavori
“You Must Be Mine”, “Orphan Train”, “Lucky Lucy And The
Fortune Man”.
Tania Maria (1948 – Sao Luis, Maranhao), cantante e
compositrice brasiliana, è stata un bandleader nei clubs e nelle
trasmissioni radiofoniche. Ha partecipato alle più importanti
rassegne internazionali di jazz, incidendo oltre venticinque
albums e ricevendo, nel 1985, il Grammy Award come “Best
Jazz Vocal Performance”.
Civilla Durfee Martin (1866 –1948) scrittrice canadeseamericana di molti inni religiosi e canti gospel tra la fine del
XIX e gli inizi del XX secolo. Alcuni dei suoi più popolari brani
includono “God Will Take Care of You”, “One of God's Days”,
“Going Home”, “The Old Fashioned Way” e “His Eye Is on
the Sparrow”.
Marian McPartland (1918 – England) ha studiato piano e
composizione alla London Guildhall School of Music. E’ una
leggenda, una “first lady” del pianoforte. Ha inciso oltre cento
dischi come leader per varie case discografiche e dal 1978 è
con la Concord.
Allison Miller (1974 – Texas), percussionista e batterista, ha
lavorato ed inciso dischi con Natalie Merchant, Ani DiFranco,
Pino Daniele, Kenny Barron, Norah Jones, Toshi Reagon,
Mike Stern, Rachel Z, Ingrid Jensen, Barbara Dennerlein,
Mimi Fox, John McNeil, Jenny Scheinman, Virginia Mayhew,
Bruce Barth, Mark Soskin, Harvie S, Alix Olsen e la Banda
Betty.
Nora Orlandi (1933 – Voghera) ha contribuito alla
realizzazione di moltissime musiche di successo. E’ nota per
aver fondato e diretto il gruppo vocale “I 4 + 4 di Nora
Orlandi” con cui si esibisce in spettacoli dal vivo, radiofonici e
televisivi. Ha composto molte colonne sonore.
Violeta Parra (4 ottobre 1917, San Carlos de Nuble – 5
febbraio 1967, Santiago del Cile) dal 1950 ha raccolto versi e
canzoni del patrimonio folcloristico, portando alla luce
migliaia di testi e canzoni destinate altrimenti all’oblio. Nel
1954, vince il premio come “folklorista” dell’anno.
Rachel Portman nata nel 1960 in Inghilterra, ha studiato
musica ad Oxford dove ha iniziato a comporre per film, per
serie prodotte dalla BBC e per importanti registi come Roman
Polanski. È la prima donna ad aver vinto un Premio Oscar alla
migliore colonna sonora nel 1996 per il film “Emma”, seguito
da nominations per “Le regole della casa del sidro” e
“Chocolat”.
Ann Ronell (1906-1993 – Omaha, Nebraska), pianista,
didatta, compositrice, ha studiato al Radcliffe College ed a
Cambridge. E’ nota per avere scritto opere, e le colonne
sonore di “Champagne Waltz”, “Algiers” e “Commandos
strike at dawn”, cult movies degli anni ’30 e ’40. Suoi sono
anche: “Who is afraid of the big bad wolf” e “Willow weep for
me”.
Renee Rosnes (1962 – Regina, Saskatchewan), pianista e
compositrice canadese, nel 1985 si trasferisce a New York e
diventa famosa nell’ambiente jazzistico, collaborando con
Herbie Hancock, Dave Liebman, Joe Henderson, Wayne
Shorter e altri grandi del jazz. Ha ricevuto commissioni per il
Carnegie Hall Jazz Band e per Winton Marsalis' Jazz at Lincoln
Center.
Oumou Sangare (25 febbraio 1968 Bamako), cantautrice,
commentatrice sociale, esponente nella lotta per i diritti delle
donne, è molto più di una semplice “cantante”. Con la sua
band si è trasferita ad Abidjan, Costa d’Avorio, dove ha
registrato una raccolta che ha venduto oltre 200 mila copie
consacrandola tra gli artisti più popolari dell’Africa Occidentale.
Maria Schneider (1960 – Windom, Minnesota) una delle più
interessanti figure nel panorama attuale della composizione e
dell’arrangiamento. Da anni dirige la Maria Schneider Jazz
Orchestra. Nel 2004 ha ricevuto il Grammy Award con
“Concert in the Garden” e nel 2007 con “Cerulean Skies”.
Carly Simon (1945 – USA) famosa autrice e cantante diventata
un nome internazionale negli anni Settanta. Il suo primo
successo è stato “That's the Way I've Always Heard It Should
Be”. Dopo una vita intensa con concerti e vicissitudini
sentimentali, dall’ottobre 1980 non appare più in pubblico.
Esperanza Spalding (1984 – Portland), contrabbassista e
cantante statunitense.
Nel 2010 al “53rd Grammy
Awards”vince il premio come “Miglior artista esordiente”. Nel
2011 il Boston Music Awards le conferisce il riconoscimento
di “Artista jazz dell’anno”. Il suo album “Chamber Music
Society” è stato il disco di jazz contemporaneo più venduto
nel 2011.
Consuelo Velasquez (1916, Ciudad Guzman – 2005, Città del
Messico), pianista e compositrice messicana. Il suo successo
più conosciuto, “Besame mucho”, è ancor oggi eseguito in
vari stili e dai più noti artisti. Ha ricoperto le cariche di
Presidente della Società degli Autori e Compositori del
Messico e Vice Presidente della Confederazione Internazionale
delle Società degli Autori e Compositori.
Deanna Witkowski, pianista, compositrice, vocalist, ha vinto
nel 2002 la “Great American Jazz Piano Competition”.
Formata come pianista classica e flautista, ha scoperto il jazz
dopo gli studi al Wheaton College. Fino al 2000 è stata
direttore musicale della All Angels’ Episcopal Church ed ha
composto molti musica sacra.
Erika Zoi pianista, direttore d’orchestra, compositrice, ha
studiato al Conservatorio Santa Cecilia in Roma. E’ autrice di
musiche di scena come “La Mandragola” di Machiavelli ed i
suoi lavori sono stati trasmessi dalla RAI, dalla Radio
Vaticano ecc.. Nel 2006 è stata incaricata dal Conservatorio
Licinio Refice di Frosinone per il laboratorio di “tecniche e
interpretazione nei gruppi d’insieme cameristici”.
S
i inaugura una nuova edizione di “CONTROCANTO – DONNE IN JAZZ”, la rassegna musicale, promossa
meritoriamente dalla Fondazione Adkins Chiti: Donne in Musica, organizzata in collaborazione con
l’Amministrazione Comunale, ormai diventata un punto di riferimento nazionale. Questa dodicesima edizione si
presenta particolarmente articolata ed arricchita rispetto alle passate edizioni, proprio per maggiormente evidenziare
il prestigio di un’idea di jazz, gospel e crossover creata dalle donne. Il 4 novembre inizia la serie dei concerti con il
ritorno della pianista new-yorkese Linda Presgrave, a seguire, con cadenza settimanale, i concerti “Essistenze Leggere
- Light Beings” con la contrabbassista Joy Grifoni, il complesso del Conservatorio dell’A quila e Cinzia Gizzi, “Magna
Mater” con la cantante Ludovica Manzo, “Glory Road – Il gospel secondo le donne” con la cantante Susanna Stivale,
per concludere il 9 dicembre con “Cinema in Note” con il duo pianistica Federica e Francesca Badalini. Tutti nomi
prestigiosi che i cultori del genere ben conoscono e che appassioneranno con i loro coinvolgenti ritmi il folto
pubblico che, come ogni anno, affollerà la sala. Un sentito ringraziamento vogliamo rivolgere alla Presidente della
Fondazione Adkins Chiti: Donne in Musica, Patricia Adkins Chiti, al Ministero per i Beni e le Attività Culturali,
all’EACEA ed ai tutti gli enti che sostengono l’iniziativa.
Gianpaolo Senzacqua
Assessore alle Politiche Culturali
Stefano Di Tommaso
Sindaco
DONNE IN JAZZ e WIMUST – WOMEN IN MUSIC UNITING STRATEGIES FOR TALENT
Donne in Musica che uniscono strategie per promuovere il talento
L
a Fondazione Adkins Chiti: Donne in Musica ente culturale della Regione Lazio, membro del Consiglio
Internazionale per la Musica dell’UNESCO e del Consiglio Europeo per la Musica, con sede nel centro storico di
Fiuggi, porta avanti il progetto WIMUST per raggiungere le pari opportunità per le donne in ambito musicale,
tema importante già affrontata dal Parlamento Europeo con la “Risoluzione” del marzo 2009 sulla parità di
trattamento ed accesso per donne e uomini nel mondo dello spettacolo, purtroppo non ancora assunta da tutti gli
Stati Membri. Anche le Donne in Jazz chiedono spazi, riconoscimenti e maggiore visibilità. Sono migliaia soltanto
in Europa ed il numero cresce ogni anno. Partecipano al progetto le associazioni affiliate per le Donne in Musica e
per le Donne in Jazz nei seguenti paesi: Austria - Belgio - Cipro - Repubblica Ceca - Cipro - Danimarca - Inghilterra
- Finlandia - Francia – Germania - Italia - Liechtenstein - Lussemburgo - Montenegro - Olanda - Polonia Portogallo - Romania - Serbia - Slovenia - Slovakkia - Spagna - Svezia - Turchia.
Patricia Adkins Chiti
Presidente
Questo programma di lavoro è stato finanziato con il sostegno della Commissione Europea.
Questa comunicazione riguarda esclusiva mente l’autore, pertanto la Co mmissione non è responsabile
di qualsiasi uso possa essere fatto delle informazioni qui contenute

Similar documents