N° 26 – Alessandria Sport del 22/09/2014

Comments

Transcription

N° 26 – Alessandria Sport del 22/09/2014
IN EDICOLA IN ABBINAMENTO CON
2 GIORNALI Poste Italiane S.p.A. – Spedizione in Abb. Postale – D.L. 353/2003
(conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art 1, comma 1
euro 2.60
NO/ALESSANDRIA ROC 23052 del 20-12-2012
NON VENDIBILE SEPARATAMENTE
ANNO 2 - NUMERO 26 - Lunedì 22 settembre 2014
VALE MADO TORTONA VILLA
È FATAL CASALE È MAGICA TORINO
Russo scatenato nel derby:
traballante la panchina di Merlo
La tripletta del bomber
lancia i nerostellati
nelle zone nobili
della classifica
Dalessandro decisivo
contro il Lucento dell’ex Diliberto
I ragazzi di Gai al secondo
successo consecutivo
L’abbraccio dopo il gol di Dalessandro (foto Tricarico)
Due esultanze del Casale (foto Casale FBC)
PROMOZIONE
SERIE D
PRIMA CATEGORIA
Novese, una vittoria di carattere Il San Giuliano Nuovo spreca troppo
Reti bianche con lo Sporting Cenisia
Demolita la super Lavagnese
L’urlo di Vennarucci
Prima gioia Quattordio
Giannicola e Stella
stendono il Moncalieri
servizi a pag. 7
ALLIEVI GIRONE B
Urlo Valenzana Mado
Belkaid-Ferrarese gol:
Castellazzo sconfitto
Una fase di gioco
servizi a pag. 10
4
Pasino cerca di andare via ad un avversario (foto Prisco)
a pag.
La gioia dei ragazzi di Sterpi (foto Gotta)
a pag.
BASKET
6
Coach Valentini
Casale, esordio amaro:
il Ciriè è troppo forte
per i giovani di Valentini
servizi a pag. 12
2
Lunedì 22 settembre 2014
Approfondimento
Il Corriere delle Province Alessandria
CALCIOMERCATO UʽÕ`>ViʜÃV…iÃiÊÈÊ>ÃÈVÕÀ>ʈÊ«œÀ̈iÀiÊ
>˜iˆ]Ê>VV>ÀˆœÊÈÊ>VV>Ã>Ê>>Ê
>ÃÌiiÌÌiÃiÊÊ
*ÀˆœœÊÛ>Ê>Ê
>Ã>i]Ê/œ˜iÌ̜Ê`>ʜۈ܏œ
COPPA ITALIA UÊ*Àˆ“>ÊV>Ìi}œÀˆ>]ÊV½mÊ>ۈiÃi‡œÃV…iÃi
Alessandria
Claudio Moretti
>ÃÌi>ââœ]ÊÃ>ÀDÊ`ÕÀ>
VVœÊLiÃiÊiÊ
œˆ˜i
U
ltimi fuochi per il calciomercato, che si chiude con il botto
del Derthona che in settimana ha annunciato il rientro alla
base di Alessandro Zirilli, autore in maglia bianconera di
ben 18 reti nella sua precedente esperienza, datata 2011/12.
Ma quello del forte centravanti ex Olginatese è solo l’ultimo di una serie di trasferimenti che hanno riguardato tutte le categorie. Detto che in serie D lo stesso Derthona ha
liberato Catenacci, che si è immediatamente accordato per
un ritorno alla Novese, è giusto ricordare anche il ‘colpo’
messo a segno dai leoncelli pochi giorni prima, con l’ingaggio del giovane Tarnowski, laterale difensivo scuola Toro.
Scendendo in Eccellenza, colpaccio del Casale, che completa la difesa con un pezzo da novanta, Francesco Priolo,
ex Derthona, che andrà a formare con Totò Silvestri un
duo di centrali da fare invidia a molte squadre di serie D.
Sempre il Casale cede invece Michelerio in prestito all’LG
Trino e libera Bettini, che si accasa quasi subito all’Osmon
No.VE. Pensa al centrocampo, invece, il Castellazzo, che
allarga il ventaglio di scelta di Lovisolo per le posizioni di
esterno con l’inserimento in rosa di Niccolò Tonetto, fermo
da qualche mese dopo l’ultima esperienza a Tortona e voglioso di rimettersi in gioco.
In Promozione, movimento importante per la Santostefanese, che si assicura l’estroso Anthony Morrone, trequartista in uscita dal Tortona Villalvernia.
In Prima Categoria, giro di portieri a Bosco Marengo, dove
i biancoverdi perdono Frisiero, che ha scelto di giocare in
Amatori, e ingaggiano Canelli, mentre il Savoia preleva il
giovane ‘95 Matheus Grifa dall’Aurora.
Infine, da segnalare due clamorosi colpi per quanto riguarda l’ambiziosa Castellettese, al via nel campionato di Terza
Categoria, ma già intenzionata a rinverdire i fasti del passato. Infatti, gli ovadesi in sede di tesseramento annunciano di aver ricomposto la coppia centrale che lo scorso anno aveva difeso i colori della Pro Molare in Prima Categoria: accanto all’esperto Ferrari, vestirà i colori di Castelletto d’Orba anche Maccario, a comporre un duo difensivo
davvero impermeabile.
Alessandria
Michele Lanza
S
ono stati stilati i gironi di Coppa Italia di Eccellenza, Promozione e Prima categoria.
Sono sei le società del territorio alessandrino che prenderanno parte alla competizione: il Castellazzo, vincitore al
sorteggio ai danni della Valenzana Mado (Eccellenza); il San
Giuliano Nuovo (Promozione); il Cassano la Gaviese, l’Audace Boschese e l’Auroracalcio (Prima categoria).
Castellazzo e San Giuliano Nuovo riposeranno nella prima
giornata in programma il 22 ottobre e giocheranno il 12 novembre sul campo della squadra che, nel rispettivo triangolare, sarà sconfitta nella prima gara. I ragazzi di Lovisolo
si trovano nel girone con Colline Alfieri Don Bosco e Albese, mentre la squadra di Ammirata è stata collocata nel
gruppo di Canelli e San Domenico Savio Rocchetta.
Per quanto riguarda la Coppa
Piemonte di Prima Categoria,
invece, gli spareggi tra le seconde e le terze classificate
nello scorso turno si giocheranno il 2 ottobre. Le sfide in
cui sono impegnate le alessandrine sono Nuova SCO-Auroracalcio e Gaviese-Bosche- Ammirata, tecnico del San Giuliano Nuovo
se.
Francesco Priolo, rinforza la difesa del Casale
SUL FILO DI LANA UÊ>˜V…ˆiÀˆÊÀˆÌÀœÛ>ʈÊLœ“LiÀ\ʁ-œ˜œÊµÕˆÊ«iÀʏ>Ê}i˜Ìi‚Ê
œ«œÊiÀ̅œ˜>\ÊV½mÊ<ˆÀˆˆ
Canelli firma per l’Audace Boschese (facebook “Lo sai che? Calciomercato dilettante alessandrino”)
«Sono molto contento di essere
tornato qui perchè è una piazza
dove mi ero trovato benissimo
segnando molto – ben 18 reti anche se la conta ufficiale non include la tripletta all’Aquanera
che poi venne esclusa dal campionato prima della fine del girone di ritorno – e con una tifoseria che mi fa sentire vivo». Parole importanti quelle con cui
Alessandro Zirilli apre la sua seconda esperienza con la maglia
del Derthona, operazione di calciomercato conclusasi proprio
sul filo di lana. L’esperto attaccante brianzolo, in tribuna mercoledì per una giornata di squalifica per una doppia ammonizione rimediata nell’ultima uscita con l’Olginatese, conferma il
grande feeling con la tifoseria
dei leoncelli: «All’Olginatese mi
trovavo bene ed era una squadra
con un programma solido ed
obiettivi prestigiosi, visto che da
anni bazzicano le zone alte della
classifica di serie D nel girone
lombardo, in più sarei anche
stato vicino a casa; il calore dei
tifosi di Tortona però è una di
quelle cose che non si dimentica
e quando c’è stata la possibilità
di cambiare squadra per tornare
qui ho accettato con entusiasmo. Con Baudinelli e mister
Banchieri c’è piena intesa, gli altri ragazzi della rosa li conoscerò e mi conosceranno: possiamo
fare bene e toglierci qualche sfizio ma prima di tutto pensiamo
alla salvezza». Come curiosità
statistica, Zirilli ha sempre segnato negli ultimi tre derby Novese-Derthona, dalla rete del 3-2
con i leoncelli nel derby rimontato dallo 0-2, al gol del 2-0 per i
biancocelesti a Valenza lo scorso
anno fino al rigore del vantaggio
nel ritorno: la Novese è avvisata.
-/
Ê,/-/
Àˆ>˜˜>Ê,œVV>ʜÀœÊ>>ʜ`i˜Êi>}Õi
In casa Forza e
Virtù c’è grande
soddisfazione per
la grande conferma di Arianna
Rocca. L’atleta di
ginnastica artistica ancora una
volta ha dimostrato di essere la
“regina del volteggio” sui due
salti, battendo
per l’ennesima
volta la rivale
Adriana Crisci e
aggiudicandosi
così la medaglia
d’oro nella Golden League di
specialità a Porto
San Giorgio domenica scorsa.
P.P
BENEFICENZA UÊ œÛˆÊˆ}ÕÀiÊÜÃ̈i˜iʏ>ʺˆœÀ˜>Ì>ÊÀi}ˆœ˜>iÊ`iÊۜœ˜Ì>Àˆ>̜»ÊVœ˜ÊÌ>˜Ìiʈ˜ˆâˆ>̈Ûi
Problemi di panchina?
PRODUZIONE
SEDIE E TAVOLI
Per interni ed esterni
in metallo, alluminio,
resina, legno
Per centri sportivi,
spogliatoi, bar,
ristoranti e scuole
www.trimaral.com
[email protected]
Zona Industriale D2 - Frugarolo (AL)
Tel. 0131 296712
27430/04/14
"«i˜Ê>ÞÊ`iœÊëœÀÌÊ>ÊVˆÀVœœÊÛ>
Novi Ligure (Al)
Luca Piana
Lo sport si unisce al volontariato e si appresta a scendere in piazza il prossimo fine
settimana insieme ai ragazzi
delle scuole. Novi Ligure
raddoppia così il suo impegno con la “Giornata regionale del volontariato” – in
programma domenica 28
settembre in gran parte delle
città del Piemonte – grazie
alla due giorni di “Open day
dello sport”. Venerdì 26 e sabato 27 settembre dalle ore
8.00 alle 13.00, presso il
Nuovo Circolo Ilva (Corso
Piave n.2) sarà riproposta la
manifestazione in una veste
completamente rinnovata,
che vedrà protagoniste le
scuole novesi e molte realtà
dello sport e del volontariato
locale. La prima novità rispetto alle edizioni precedenti è la data: si è passati
da maggio a settembre, per
favorire le pratiche sportive
e invitare i partecipanti a
praticare attività fisica in
una delle quaranta società
presenti a Novi Ligure. Nel
corso delle due giornate ci
saranno esibizioni, incontri
e prove pratiche. L’obiettivo
è quello di sensibilizzare i
giovani sul tema dello sport
e dei suoi benefici, cercando
soluzioni per le difficoltà
delle famiglie a sostenere i
costi di iscrizione ai vari
corsi. Le cifre sono lievitate
particolarmente negli ultimi
anni e non è un mistero che
una “tassa” superiore ai 150
euro per una famiglia non
rappresenta certo un toccasana. A tal proposito, il presidente della consulta Sport
In Novi, Adriano Reale, ha
confermato che si sta lavorando ad un progetto a favore delle famiglie con basso
reddito. «Le società novesi
regolarmente iscritte alle varie federazioni nazionali
hanno offerto al comune la
possibilità di fornire gratuitamente l’abbigliamento
sportivo alle famiglie con
problemi economici attestati
da un certificato».
$OHVVDQGULD
Il Corriere delle Province
LEGA PRO
ALESSANDRIA-PAVIA
BASSANO V.-ALBINOLEFFE
COMO-VENEZIA
CREMONESE-SUDTIROL
FERALPISALÒ-SASSARI TOR
MONZA-REAL VICENZA
PORDENONE-GIANA ERMINIO
PRO PATRIA-NOVARA
RENATE-MANTOVA
AREZZO-LUMEZZANE
2-2
2-0
3-0
3-2
2-1
1-2
0-0
2-2
2-2
2-0
Classifica
37
COMO
PAVIA
BASSANO V.
REAL VICENZA FERALPISALÒ
ALESSANDRIA
CREMONESE
MONZA
SUDTIROL
VENEZIA
SASSARI TO
NOVARA
AREZZO
GIANA ERMINIO RENATE
LUMEZZANE
PRO PATRIA
MANTOVA
PORDENONE
ALBINOLEFFE
G
5
5
5
5
5
5
5
5
5
5
5
5
3
4
5
5
5
5
5
4
V
3
3
3
3
3
2
2
2
2
2
2
1
1
1
1
1
1
0
0
0
N
2
2
1
1
0
2
2
1
1
1
1
3
2
2
2
1
1
2
2
1
P
0
0
1
1
2
1
1
2
2
2
2
1
0
1
2
3
3
3
3
3
F
8
12
9
8
9
8
5
7
6
5
3
4
3
3
6
2
6
3
5
0
S
1
7
4
5
9
6
4
6
6
5
4
5
1
3
9
5
10
6
11
5
Prossimo turno
ALBINOLEFFE-MONZA
CREMONESE-BASSANO V.
GIANA ERMINIO-COMO
LUMEZZANE-ALESSANDRIA
MANTOVA-AREZZO
NOVARA-PAVIA
REAL VICENZA-RENATE
SUDTIROL-PRO PATRIA
SASSARI TORRES-PORDENONE
VENEZIA-FERALPISALÒ
BERRETTI
ALBINOLEFFE-COMO
CREMONESE-RENATE
GIANA ERMINIO-PRO PIACENZA
MONZA-FERALPISALÒ
NOVARA-LUMEZZANE
PAVIA-PRO PATRIA
TORINO-SAVONA
VARESE-ALESSANDRIA
1-1
2-0
2-1
0-0
2-2
2-0
4-0
1-4
Lunedì 22 settembre 2014
/HJD3UR
/·$17,&,32• Grigi recuperati dal Pavia, proteste per il rosso a Sabato
Soncin e l’arbitraggio
fermano l’Alessandria
ALESSANDRIA
PAVIA
MARCATORI: pt 2’ Taddei, 9’
Guazzo, 18’ Soncin rig, 34’ Soncin.
ALESSANDRIA (3-4-1-2): Nordi 6;
Sosa 6, Terigi 6.5, Roberto Sabato 5.5; Spighi 6, Vitofrancesco 6.5, Obodo 7, Mezavilla
5.5; Taddei 6.5 (20’ pt Ferrani
6.5); Guazzo 7.5 (17’ st Mora 6),
Marconi 6 (35’ st Scotto ng). A
disp. Poluzzi, Valentini, Rantier,
Cavalli. All. D’Angelo 7.
PAVIA (3-4-1-2): Facchin 6; Abbate 5.5 (1’st Falconieri 6), Biasi
5.5, Ghiringhelli 5.5; Cardin 6.5,
Rosso 6.5, Carraro 6 (9’st Corvesi 6.5), Rocco Sabato 6.5; Cesarini 7; Soncin 8 (38’ st Cogliati ng), Ferretti 6.5. A disp.: Volturo, Malomo, Carotti, Cristini.
All.: Maspero 5.5.
ARBITRO: Piscopo di Imperia 5.
NOTE: Espulso Sabato (16’ pt)
per fallo da ultimo uomo; ammoniti Ghiringhelli, Marconi,
Terigi, Soncin, Falconieri. Calci
d’angolo: 10-4 per il Pavia. Recupero: pt 2’, st 4’. Spettatori
2413 (752 abbonati).
ve della squadra di Maspero.
A tu per tu con Facchin, il
bomber non perdona trovando il terzo gol personale in
stagione. E’ il 2-0 e partita
che sembra mettersi in discesa per i grigi. Già, sembra, perchè dopo l’avvio
shock il Pavia si riorganizza
e si spinge a caccia del gol
necessario per riaprire i giochi. Accade così che, dopo il
terzo angolo conquistato,
Roberto Sabato atterra in
area Cesarini. Per l’arbitro è
calcio di rigore, ma cosa incomprensibile è rosso diretto per il difensore alessandrino costretto ad abbandonare il match e il personale
derby con il fratello Rocco
dopo 16’. Dal dischetto Soncin spiazza Nordi. Il Pavia,
in superiorità numerica, ora
ci crede. D’Angelo corre ai
ripari sostituendo Taddei per
Ferrani e abbassando Spighi
sulla linea difensiva per
comporre con Sosa e Terigi
una difesa a quattro. Gli accorgimenti del tecnico alessandrino non bastano e al
34’, sugli sviluppi di un ennesimo calcio d’angolo, Son-
cin trova il pareggio. Stop
indisturbato in mezzo
all’area e sinistro a trafiggere
nuovamente Nordi. Nel secondo tempo mister Maspero rischia il tutto per tutto
togliendo un difensore, Abbate, e buttando nella mischia un attaccante, Falconieri. Il Pavia ora è completamente a trazione anteriore
schierandosi con un 3-3-1-3.
L’Alessandria si protegge bene affidandosi principalmente a lanci lunghi per Marconi
e Guazzo. Ma è ancora il Pavia a rendersi pericoloso. Al
28’ st, dopo un rinvio poco
preciso di Nordi, Cesarini recupera la sfera e scarica di
destro una palla destinata a
infrangersi sul palo esterno.
E’ questa l’unica vera occasione degli ospiti costretti a
guardarsi, dopo l’uscita di
Guazzo e Marconi, dalle ripartenze sull’asse SpighiObodo-Vitofrancesco. Finisce sul 2-2 dopo quattro minuti di recupero, con l’Alessandria delusa per una partica che, con i se e i ma al posto giusto, sarebbe stata
un’altra storia.
ALLIEVI LEGA PRO
ALESSANDRIA-MONZA
2-1
CARRARESE-NOVARA
0-0
JUVENTUS-PRO PATRIA
1-0
LUCCHESE-PAVIA
0-0
PISA-SPEZIA
1-1
SAVONA-GENOA
2-4
TORINO-VIRTUS ENTELLA
2-0
Classifica
37 G V N P F S
GENOA
2 2 0 0 5 2
JUVENTUS
2 2 0 0 3 0
NOVARA
2 1 1 0 5 0
$OHVVDQGULD
LUCCHESE
2 1 1 0 4 2
Nordi Non può nulla sui gol,
qualche rinvio sbagliato.
Sosa Alterna buone giocate a
piccoli svarioni.
Terigi Guida la difesa con piglio. Sicuro.
Sabato Dopo appena 16’ di
gioco finisce la sua partita. Sfortunato!
Spighi Spostato a fare il terzino
destro, alla lunga perde lucidità.
Vitofrancesco Finalmente titolare, fa vedere cose importanti.
Obodo Davanti alla difesa è un
muro.
Mezavilla Esce claudicante,
combatte ma sbaglia troppo.
Taddei Una scheggia impazzita.
Non dà punti di riferimento e la
punizione…
Ferrani Rientra dopo un mese
di assenza e mette a posto la difesa.
Guazzo Fa reparto da solo, alla
faccia di chi l’ha inizialmente fischiato.
Mora Stesso discorso di Ferrani
anche se brilla un po’ meno.
Marconi Bravo nel servire l’assist
del 2-0, poi fatica in attacco a causa dell’uomo in meno.
SPEZIA
2 1 1 0 2 1
MONZA
2 1 0 1 5 2
ALESSANDRIA
2 1 0 1 2 2
TORINO
2 1 0 1 2 5
PAVIA
2 0 2 0 2 2
PISA
2 0 2 0 3 3
CARRARESE
2 0 1 1 0 4
PRO PATRIA
2 0 0 2 2 5
SAVONA
2 0 0 2 2 5
VIRTUS ENTELLA 2 0 0 2 0 4
Prossimo turno
PRO PATRIA-TORINO
GENOA-SPEZIA
LUCCHESE-PISA
MONZA-SAVONA
NOVARA-ALESSANDRIA
PAVIA-JUVENTUS
VIRTUS ENTELLA-CARRARESE
GIOVANISSIMI
ALESSANDRIA-SAMPDORIA
JUVENTUS-PRO PATRIA
PRO VERCELLI-PAVIA
SAVONA-GENOA
TORINO-VIRTUS ENTELLA
VARESE-NOVARA
SASSARI TORRES-SPEZIA
Classifica
Classifica
37 G V N P F S
PAVIA
CREMONESE
GIANA ERMINIO
MONZA
ALBINOLEFFE
COMO
FERALPISALÒ
TORINO
ALESSANDRIA
PRO PATRIA
NOVARA
LUMEZZANE
VARESE
PRO PIACENZA
RENATE
SAVONA
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2
1
1
1
1
1
1
1
0
0
0
0
0
0
1-1
6-1
3-0
0-3
5-2
0-4
RINV.
0
0
0
1
1
1
1
0
0
0
1
1
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
1
1
1
1
1
2
2
2
2
5
5
6
5
4
3
1
4
5
2
3
2
1
3
1
1
Prossimo turno
COMO-CREMONESE
FERALPISALÒ-ALBINOLEFFE
GIANA ERMINIO-VARESE
MONZA-PAVIA
PRO PATRIA-LUMEZZANE
PRO PIACENZA-TORINO
RENATE-ALESSANDRIA
SAVONA-NOVARA
BERRETTI
VARESE-ALESSANDRIA
1
1
2
2
1
2
0
2
4
2
4
5
5
7
6
7
Alessandria
Federico Capra
37 G V N P F S
JUVENTUS
GENOA
TORINO
SAMPDORIA
SPEZIA
PRO VERCELLI
NOVARA
PRO PATRIA
ALESSANDRIA
SASSARI TORRES
PAVIA
VARESE
VIRTUS ENTELLA
SAVONA
E
’ vero, con i se e con i ma
non si fa la storia. Tuttavia se il signor Piscopo di
Imperia non avesse espulso Sabato dopo un quarto d’ora di
gioco e se l’Alessandria non fosse rimasta in inferiorità numerica per più di un’ora, adesso parleremmo di un’altra partita.
Già, perché i grigi erano partiti subito forte, preannunciando dolori per la capolista
Pavia. Bastano, infatti, appena pochi minuti, due per la
precisione, e l’Alessandria
passa in vantaggio. Punizione
trovata al limite destro
dell’area ospite. Sulla sfera si
porta Taddei pennellando una
palla delle sue. Pallone a scavalcare la barriera e ad insaccarsi alle spalle di Facchin.
Passano altri sette minuti e
questa volta è Guazzo, ben
imbeccato da Marconi, a incunearsi tra le maglie difensi-
2
2
2
2
1
2
2
2
2
0
1
2
2
2
2
2
2
1
1
1
1
1
0
0
0
0
0
0
0
0
0
1
0
0
0
0
1
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
1
1
1
1
0
1
2
2
2
10
6
9
3
5
4
5
3
1
0
0
1
2
0
Prossimo turno
PRO PATRIA-TORINO
GENOA-SPEZIA
NOVARA-ALESSANDRIA
PAVIA-JUVENTUS
SAMPDORIA-SAVONA
VIRTUS ENTELLA-VARESE
PRO VERCELLI-SASSARI TORRES
La tifoseria dell’Alessandria, sempre molto vicino alla squadra
ALLIEVI LEGA PRO
ALESSANDRIA-MONZA
GIOVANISSIMI
ALESSANDRIA-SAMPDORIA
Un poker per ripartire
I Grigi vincono in rimonta Roluti stoppa la Samp
MARCATORI : pt 17’ Kosovan, 21’ Amello, 40’ De Nardi, 42’ Amello; st 8’ Cascio.
VARESE: Scapolo, Auletta, Carantoni (1’ st A. Bianchi), Molteni, La Marca , Foresti (9’
MARCATORI: pt 18’ Crespoltoni, 40’ Gonella,; st 40’ Sportoletti.
ALESSANDRIA: Varesio, Crespoltoni, Bianchi, Celussi, Lagrasta, Casale Alloa (30’ st
st Rota), Kosovan, Balconi, Malvestio (5’ st Bestetti), Guarcilena, Nardiello. A disp. Serughetti, Recagno, Busi, Pachuliea. All. Russo.
Caristo), Gonella (19’ st Cottarelli), Zichittella (36’ st Curallo), Rignanese (13’ st Bertucci), Spriano (38’ st Siciliani), Cogerino. A disp. Viscido, Pillonca, Fava, Cocchi. All.
Salvaggio.
ALESSANDRIA: Marchesotti, Giudice, Casula, Zemide (34’ Curti), Cascio, Benech, Simone, Marongiu, De Nardi (1’ st Buscaglia), Amello (38’ st Limone), Neirotti. A disp.
Agazzi, Chiarlo, Campana, Guerci. All. Zanchetta.
1
0
3
2
0
2
4
7
4
0
3
6
9
8
MONZA: Colombo, Ronchi (11’ st Castella), Menga (9’ st Cosi), Pirola (11’ st Raduazzo), De Varnia (14’ st Dioguardi), Busa, D’Ovidio (1’ st Magistrelli, 29’ st Cinque), Cazzaniga, Guerrini (1’ st Sportoletti), Bollini Frigerio, Villa. A disp. Picciafuoco, Zorloni.
All. Criniti.
MARCATORI: st 31’ Pedetta, 37’ Roluti.
ALESSANDRIA: Gjoni, Benyahya, Roluti, Parabelli, Nani, Giubilato, Ramello
(24’ st Rolando), Amendola, Repetto, Usel, Oberti. A disp. Ciriotti, Mazzon,
Brugni, Orlando, Marchelli, Rossini, Catale, Rizzo. All. Civeriati.
SAMPDORIA: Raggio, Lopergolo (12’ st Ghiglia), Pedetta, Gnecchi, Gargano,
Perrone, Doda, La Teana (19’ st Riu), Orgiana (18’ st Botteghin), Scotti, Cuneo. A disp. Scatolini, Chiriaco, Ivaldi, Dolcino, Viola. All. Gabbanini.
Lunedì 22 settembre 2014
6HULH'
NOVESE
LAVAGNESE
$OHVVDQGULD Il Corriere delle Province
MARCATORI: pt 11’ Amirante, 25’
Zecchinato, 29’ Longhi rig.; st 9’
Balestero, 20’ Longhi.
NOVESE (4-3-3): Masneri 7; Gallio 6,
Committante 7, Vinci 6.5, Trabace
7; Cantatore 6.5, Longhi 8, Taverna
6 (36’ st Di Lernia ng); Balestero
6.5 (42’ st Barcella ng), Zecchinato
7.5, Ponsat 5.5 (23’ st Leo ng). A disp. Crivelli, Sola, Rognone, Giordano, Migliaccio, D’Onofrio. All. Sterpi.
LAVAGNESE (4-4-1-1): Parma 6; Avellino 6.5, Rusca 5 (25’ st Genovali
ng), Ferrando 5.5 (11’ st Boggiano
6.5), Garrasi 5.5; De Martini 6 (11’
st Brusacà 6), Marianeschi 5.5, Damiani 5, Currarino 5.5; Croci 6;
Amirante 6.5. A disp. Pellegrini, Di
Leo, Venuti, Musante, Cocurullo,
Della Cella. All. Dagnino.
ARBITRO: Zeviani di Legnago 5.5.
NOTE: ammoniti Rusca, Ferrando.
Calci d’angolo 8-6 per la Lavagnese. Recupero pt 0’; st 3’. Spettatori circa 350.
&+(&2/32• Schiantata in rimonta la Lavagnese che finora aveva sempre vinto
Novese spaziale
Novi Ligure (Al)
Marco Gotta
S
e due settimane fa le quote dei bookmakers davano vincente la Novese
sull’Acqui, quanto era valutata
una vittoria 4-1 in rimonta con
la capolista che finora aveva
sempre vinto?
Per comprendere appieno la
portata dell’impresa dei ragazzi di Sterpi bisogna partire da
qui, da quel gol a freddo di
Amirante bravissimo ad approfittare di una incomprensione
fra Vinci e Masneri, prendere
Il rigore vincente di Longhi (foto Gotta)
palla e depositarla in rete con
un tocco morbido sul primo
palo. Qualunque altra squadra
dopo una botta del genere si
sarebbe disunita, ma la Novese
di questo campionato dal punto di vista mentale ha qualcosa
in più e si vede: nonostante le
discese di Avellino sulla fascia
destra stessero facendo male
da inizio gara - su un suo tiro il
primo miracolo di Masneri
con Currarino poco reattivo
sul secondo palo - i biancocelesti rialzano la testa e provano a
costruire gioco per contrastare
gli avversari, nonostante l’arbitro neghi un possibile rigore
per fallo di mano in area ligure. La Lavagnese ci mette del
suo, perchè ha un buon numero di palle gol per chiudere la
gara - prima con una rovesciata di Garrasi deviata in angolo
da Masneri, poi con Amirante
lanciato a rete ma fermato per
un fallo su Committante - ma
gioca con supponenza ed allora escono i padroni di casa con
Zecchinato che al primo tenta-
tivo dopo un batti e ribatti spara alto, ma al secondo raccoglie una corta respinta di Parma su tiro deviato di Ponsat e
ribatte in rete per il pareggio.
In quattro minuti la Novese
passa dall’inferno al paradiso:
la reazione dei bianconeri è veemente ed efficace perchè Croci appoggia in rete su cross di
Avellino ma ancora l’arbitro vede un fallo così come nell’intervento in area di Rusca su Zecchinato nella ripartenza che
vale un rigore e la trasformazione di capitan Longhi per il
vantaggio.
Ora la Lavagnese appare confusa: ci prova con un tiro da
lontanissimo di Damiani ma il
Masneri di questo periodo
blocca a terra senza pensieri,
mentre sull’altro fronte Zecchinato difende palla in area, si
gira e cerca il palo lontano
mancandolo di pochissimo. Al
rientro dagli spogliatoi sembra
che le due squadre si siano
scambiate di maglia per l’atteggiamento in campo: la Novese
aggredisce tutti gli spazi e non
lascia giocare la Lavagnese che
piano piano perde fiducia in sé
stessa e lucidità: Parma chiude
una prima volta la porta a Balestero al 3’, ma cede poi al 9’
quando il 10 Novese controlla
una palla al limite dell’area e
scarica un rasoterra sul secondo palo che si insacca lasciando il portiere ospite immobile.
Masneri dieci minuti dopo sfodera un intervento da campione sul neo entrato Boggiano e
sulla ripartenza Parma chiude
in angolo il tiro di Balestero
ma non può nulla sulla parabola che dallo stesso corner si
inventa Longhi ed arriva l’eurogol che sancisce il 4-1 finale.
Sterpi prudentemente inserisce Leo per Ponsat non al meglio e con la parata di Masneri
su Boggiano cala il sipario sulla partita: gli applausi sono tutti e meritatissimi per la Novese, ai liguri resta la consapevolezza che per gli avversari fare
punti al Girardengo sarà
tutt’altro che facile.
1(/),1$/(• I Leoncelli perdono immeritatamente contro il Bellinzago ,1/,*85,$• Delusione tra i termali: esulta il Sestri Levante
Derthona, che rammarico Acqui, Jeda-gol non basta
SP. BELLINZAGO
DERTHONA
MARCATORE: st 42’ Mazzini.
SPORTING BELLINZAGO (4-3-1-2): Gilardi 6.5; Pastorelli 6, Tos 6, Ghidini
6.5, Rizzon 6; Rossi 6.5, Montingelli
6 (44’ st Ciana ng), Legnani 6.5; Rebecchi 7; Massaro 7, Mazzini 7 (45’
st Crea ng). A disp. Nutta, Ciappellano, Scala, Crepaldi, Scienza, Anselmi, Zurlo. All. Koetting.
DERTHONA (4-3-1-2): Ferraroni 6.5;
Tarnovski 6, Miale 6.5, Rubin 6,
Mazzocca 6 (27’ st Zefi ng); G. Gillo
6 (40’ pt Pellegrino 6), Ottonello
6.5, Guseo 7; Chirico 6 (18’ st M.
Gillio 6); Zirilli 7, Baudinelli 6. A disp. Aleati, Giordano, Garrone, Serlini, Cavaglià, La Caria. All. Banchieri.
ARBITRO: Rasia di Bassano del
Grappa 5.5.
NOTE: ammoniti Rebecchi, Mazzocca, Miale, Guseo, Baudinelli.
Bellinzago (No)
Giacomo Baraggioli
Un pugno di mosche e tanta amarezza. Il Derthona
torna a casa dalla sfida con la neo-capolista solitaria Sporting Bellinzago senza punti, con qualche
certezza in più, ma con il morale sotto i tacchi. La
squadra di Banchieri paga a caro prezzo un lampo
nel finale di gara, quando Rebecchi, fin lì ben controllato, si inventa la giocata che scardina l’equilibrio di una gara direzionata verso un equo 0-0. Il
miracolo di Ferraroni non basta, il tap-in di Mazzini a due passi dalla porta spegne il sogno dei leoncelli di uscire indenni dalla trasferta novarese. Dopo quattro turni manca ancora la vittoria in casa
Derthona, ma la gara di Bellinzago ha dato segnali
incoraggianti, innanzitutto dall’affiatamento del reparto offensivo. Scontato il turno di squalifica, Zirilli si ripresenta in maglia bianconera a guidare
l’attacco al fianco di Baudinelli, e l’innesto dà subito i suoi frutti. Bastano pochi minuti ai due per cercarsi e trovarsi, la difesa di casa fatica a trovare le
misure. Dopo una prima fase di frazione di marca
tortonese, alla distanza esce lo Sporting Bellinzago,
con Massaro che per due volte ha sui piedi la palla
del vantaggio. Anche nella ripresa nessuna delle
due squadre riesce ad imporre il proprio gioco
sull’avversario. Dopo l’intervallo lo Sporting tiene
di più il pallino del gioco pur non creando mai problemi dalle parti di Ferraroni, al contrario il Derthona ci prova prima con la conclusione dal limite
di Guseo dopo l’ottima sponda di Zirilli, e poi con
lo stesso attaccante, che dal limite non trova lo
specchio. Brivido per i tortonesi quando Ghidini
sugli sviluppi di un corner gira alto da centro area,
ma è un episodio estemporaneo. Gara incanalata
sul pareggio, il Derthona recrimina per qualche decisione arbitrale, ma la direzione di gara non incide
sugli sviluppi dell’incontro. A farlo è Rebecchi, che
trova spazio al limite dell’area del Derthona per
battere a rete, Ferraroni si oppone come può, poi
Mazzini di testa deposita in rete. Nel finale ci prova
anche Zirilli, ma la sua girata di testa si spegne di
poco a lato, vanificando il sogno di portare a Tortona un punto meritato da casa della capolista.
SESTRI LEVANTE
ACQUI
MARCATORI: pt 44’ Cardini; st 8’ Jeda,
22’ Longobardi.
SESTRI LEVANTE (4-3-3): Stancampiano 6.5; Melli 6, Mautone 7, Lorenzini 6, Testoni 6; Pescatore 6 (47’ st
Besana ng), Boisfer 6.5, Dolce 7.5;
Cardini 6 (25’ st Monacizzo 5.5),
Longobardi 7.5 (38’ st Piacentini
ng), Firenze 6. A disposizione: Moscato, Pane, Gallotti, Bettati, Righetti, Provenzano. All. Baldini.
ACQUI (4-4-2): Teti 6; Coviello 6, Del
Nero 6, De Stefano 5.5 (20’ st Margaglio 6), Giambarresi 7; Genocchio 7, Rondinelli 7, Pizzola 6, Cangemi 5 (36’ Zunino ng.); Innocenti
6, Acquaro 6 (1’ st Jeda 7). A disposizione: Scaffia, Buso, Bencivenga, Emiliano, Buonocunto. All.
Merlo.
ARBITRO: Meocci di Siena 5.5.
NOTE: spettatori 400 circa. Ammoniti Stancampiano, Cardini; Genocchio e Rondinelli.
SERIE D - TURNO INFRASETTIMANALE
ACQUI
ARGENTINA ARMA
MARCATORI: pt 3’ Innocenti rig., 10’
Jeda, 16’ Marin, 36’ Cangemi; st 7’
Niang, 42’ Aquaro.
ACQUI (4-3-3): Teti; Coviello, Del Nero, Emiliano (38’ pt De Stefano),
Giambarresi; Pizzolla, Rondinelli,
Cangemi (37’ st Margaglio); Innocenti, Aquaro, Jeda (14’ st Genocchio). All. Merlo.
ARGENTINA ARMA (4-5-1): Dondero;
Conrieri, Fiuzzi, Negro, Fici; El Khaiari, Marin (35’ st Ragusco), Costantini, Moroni, Gagliardi (44’ st
De Flaviis); Niang. All. Calabria.
ARBITRO: Lavelli di Sesto San Giovanni.
NOTE: espulso Conrieri (26’ st) per
fallo da tergo. Dondero para un
rigore a Innocenti (28’ st).
DERTHONA
SANCOLOMBANO
Sestri Levante (Ge)
Andrea Bazzurro
La corazzata Acqui si inchina alla forza del rinnovato Sestri Levante ed esce a sorpresa con zero
punti dalla tana del “Sivori”, il campo di un Sestri
Levante arrembante. Al termine del match nella riviera di levante, la delusione è tanta: musi lunghi
per un ko che proprio si fa fatica a digerire per come è arrivato, nonostante la clamorosa sconfitta
del Cuneo nella vicina Rapallo.
La sfida entra subito nel vivo, non c’è nemmeno il
tempo di ragionare. Prima palla gol all’11: Firenze,
servito dall’ex Genoa Rodrigue Boisfer prova da
posizione decentrata a piazzare la palla nell’angolino basso alla sinistra di Teti, la sfera però termina
a lato di poco. Trascorre un minuto e l’Acqui risponde: cross dalla sinistra di Cangemi per Pizzola
che davanti alla porta calcia alto. La gara scorre su
buoni ritmi, i rossoblù spingono maggiormente
ma i bianchi si difendono bene. Quando però si
pensava di andare al riposo sul risultato di 0-0, ecco la zampata di Cardini che in tuffo insacca di testa alle spalle di Teti. Nella ripresa, sale la preoccupazione al “Sivori” perché fa il suo ingresso Jeda,
una vita tra i professionisti. Ed è proprio il brasiliano al 9’ del secondo tempo a regalare il pareggio ai
piemontesi con un colpo da biliardo da posizione
decentrata. Il nuovo vantaggio del Sestri arriva al
22’, ma fanno tutti i bianchi: cross dalla destra, pasticcio difensivo tra Del Nero e Teti, e la palla, che
rocambola addosso a Longobardi, entra lemme
lemme in rete con inutile tentativo di recupero da
parte di Rondinelli, uno dei migliori tra i termali.
Al 29’ Firenze cerca la via della rete su calcio di punizione, Teti si rifugia in corner alzando la palla sopra la traversa. Al 33’ l’Acqui si rifà vivo con Innocenti, ma l’ex numero uno del Chiavari Caperana
Stancampiano si salva in calcio d’angolo con un
tuffo acrobatico. Al 35’ Longobardi, 32 anni, uno
abituato a giocare in serie C da sempre, cerca di
scartare il portiere piemontese ma sul più bello Teti agguanta la palla. E nel recupero Piacentini, a tu
per tu con il numero uno piemontese, calcia in
bocca al portiere. Mastica amaro l’Acqui.
SERIE D
ARGENTINA-BORGOSESIA
BRA-VADO
CARONNESE-BORGOMANERO
NOVESE-LAVAGNESE
PROSETTEUREKA-OLTREPOVOGHERA
RAPALLOBOGLIASCO-CUNEO
SANCOLOMBANO-CHIERI
SESTRI LEVANTE-ACQUI
SP.BELLINZAGO-DERTHONA
VALLEE D’AOSTE-ASTI
1-1
5-2
3-2
4-1
2-1
2-1
0-3
2-1
1-0
2-3
Classifica
37 G V N P F S
SP.BELLINZAGO 4 4 0 0 8 2
CARONNESE
4 3 1 0 9 5
LAVAGNESE
4 3 0 1 9 5
SESTRI LEVANTE 4 3 0 1 7 3
PROSETTEUREKA 4 3 0 1 5 3
4 2 1 1 7 3
CUNEO
VADO
4 2 1 1 7 8
NOVESE
4 2 0 2 6 5
ACQUI
4 2 0 2 8 8
4 1 2 1 3 4
ASTI
BRA
4 1 2 1 7 8
ARGENTINA
4 1 2 1 7 8
OLTREPOVOGHERA 4 1 1 2 5 5
4 1 1 2 4 7
BORGOSESIA
SANCOLOMBANO 4 1 1 2 3 6
4 1 0 3 5 6
CHIERI
BORGOMANERO 4 1 0 3 5 7
RAPALLOBOGLIASCO 4 1 0 3 4 7
4 0 2 2 3 6
DERTHONA
VALLEE D’AOSTE 4 0 0 4 3 9
Prossimo turno
ACQUI-SANCOLOMBANO
ASTI-RAPALLOBOGLIASCO
BORGOMANERO-NOVESE
BORGOSESIA-CHIERI
CARONNESE-VALLEE D’AOSTE
CUNEO-SP.BELLINZAGO
DERTHONA-PROSETTEUREKA
LAVAGNESE-ARGENTINA
OLTREPOVOGHERA-BRA
VADO-SESTRI LEVANTE
JUNIORES NAZIONALE
ASTI-CHIERI
1-1
CUNEO-ACQUI
3-0
LAVAGNESE-DERTHONA
0-0
NOVESE-BRA
1-1
SESTRI LEVANTE-RAPALLOBOGLIASCO 1-3
VADO-PROSETTEUREKA
2-1
VALLEE D’AOSTE-ARGENTINA
3-0
Classifica
37 G V N P F S
1 1 0 0 3 0
CUNEO
VALLEE D’AOSTE 1 1 0 0 3 0
RAPALLOBOGLIASCO 1 1 0 0 3 1
VADO
1 1 0 0 2 1
ASTI
1 0 1 0 1 1
BRA
1 0 1 0 1 1
CHIERI
1 0 1 0 1 1
DERTHONA
1 0 1 0 0 0
LAVAGNESE
1 0 1 0 0 0
NOVESE
1 0 1 0 1 1
PROSETTEUREKA 1 0 0 1 1 2
SESTRI LEVANTE 1 0 0 1 1 3
1 0 0 1 0 3
ACQUI
1 0 0 1 0 3
ARGENTINA
Prossimo turno
ACQUI-VADO
ARGENTINA-ASTI
BRA-SESTRI LEVANTE
CHIERI-LAVAGNESE
DERTHONA-NOVESE
PROSETTEUREKA-VALLEE D’AOSTE
RAPALLOBOGLIASCO-CUNEO
JUNIORES NAZIONALE
MARCATORI: st 14’ Bejenaru, 31’ Baudinelli.
DERTHONA (4-3-1-2): Ferraroni; Zefi,
Miale, Rubin, Mazzocca; Guseo
(33’ st La Caria), Ottonello, Gillio
(42’ st Pellegrino); Chirico (46’ st
Gilio); Cavaglià, Baudinelli. All.
Banchieri.
SANCOLOMBANO (4-2-3-1): Ghizzinardi;
Cerri, Dalcerri (35’ st Ioance), Losi,
Frau; Scietti, Peraj; Bejenaru, Odi,
Albertini (1’ st Milani); Guerrisi (18’
st Loprieno). All. Tassi.
ARBITRO: D’Amato di Siena .
VADO
NOVESE
MARCATORE: st 20’ Mair.
VADO (4-4-2): Lucia; Fabris, Venneri,
Molinari, Puddu; Siciliano (10’ st
Sassari), Sancinito, Chiarabini, Canu (15’ st Cafferata); Mura (20’ st
Kehn), Mair. All. Buttu.
NOVESE (4-3-3): Masneri; Gallio,
Committante, Vinci, Trabace; Balestrero (33’ st Barcel), Longhi, Di
Lernia; D’Onofrio (38’ st Migliaccio), Zecchinato (9’ st Rognone),
Ponsat. All. Sterpi.
ARBITRO: Giudici di Legnano
NOVESE
BRA
MARCATORI: st 13’ Putignano, 37’
Poggio.
NOVESE (4-4-1-1): Crivelli; Della Latta
(15’ st Donghi), Pagano, Salvi, Traverso; Poggio, Rolleri, Ravera (33’
st Mema), Del Pellaro; Bisio (22’ st
Corsaletti); Fuiano. A disp. Gemma, Santamaria, Branca, Vidori,
Milanese, Arzenton. All. Taverna.
BRA (4-3-3): Bauducco; Martino,
Cavaliere, Peirano, Scarlino; Arduino, Bollino, Barbero; Gritello (25’ st
Gallè), Putignano, Nasta (39’ Favarin). A disp. Pagliano, Toma, Zanocchi, Gerbino, Sardo, Romanello, Gallo. All. Aimo.
NOTE: espulsi Martino (14’) per fallo da ultimo uomo e Poggio (38’
st) per fallo di reazione.
CUNEO
ACQUI
MARCATORI: pt 30’ Novara; st 10’ Di
Luca, 32’ Liciardi.
CUNEO: Marandola, Di Luca, Garello, Mascarello, Bertolotto, Quatrocchi, Novara (26’ st Liciardi),
Blua, Godio (37’ st Sobrero), Stendardo, Konate (27’ st Armenia). A
disp. Bellino, Scaglia, Minongov.
All. Sappa.
ACQUI: Rovera, Luongo, Russo, Vecchie’, Mugnai (20’ st Ashta), Buonocunto, Pizzo, Camparo (1’ st
Mecca), Bonfiglio, Porazza (15’ st
Sabella), Diop. A disp. Calabrese,
Ratto, Menescalco, Degiovanni.
All.: Ravizzoni.
LAVAGNESE
DERTHONA
LAVAGNESE: Ferrada, Davico, Casassa, Oppedisano, Velati, Ferrarotti,
Prisino, Della Cella (40’ st Bozzo),
Vaccaro (30’ st Ricchini), Caddeo,
Bacherotti (15’ st Barone). A disp.
Asselino, Boero, Bottini, Carluccio,
Filopante, Di Pietro. All. Oliva.
DERTHONA: Ocleppo, Vitagliano
(30’ st Lejthija), Consogno, Moro,
Speranza, Mignacco, Fossati (5’ st
Ricci), Ghidini (10’ st Jornea), Morando, Bruni, Mutti. A disp. De Rosa, Sorteni, Bertuca, Bergo, Andriolo. All. Simoniello.
Il Corriere delle Province
Alessandria
CASALE
3
VALENZANZA MADO 1
MARCATORI: pt 10’ Russo, 17’ Marelli,
29’ Russo; st 4’ Russo rig.
FBC CASALE (3-5-2): Castagnone 6;
Molica Nardo 6, Silvestri 6, Balzo 5;
Mazzucco 6.5, Germano 6 (21’ pt
Pavesi 6), Canonico 6.5, Gerbaudo
6, Kerroumi 8; Russo 8 (41’ st Priolo ng), Zenga 5 (26’ st Pellicani 5.5).
A disp.: Portaluppi, Marianini, De
Giuli, Daffara. All.: Del Vecchio.
VALENZANA MADO (4-4-2): Frisone 6;
Amodio 4.5, Manno 5, Francia 5,
Marelli 5 (27’ st Boveri 5); Cappannelli 5.5, Gramaglia 5, Costantino
5; Palazzo 5.5; Ilardo ng (9’ pt Rizzo
5), Libralessio 5.5 (dal 27’ st Pellegrini 5.5). A disp.: Pinato, Canapa,
Ghigliazza, Ravagnani. All.: Alb.
Merlo.
ARBITRO: Repetto di Chiavari 6.
NOTE: espulsi Amodio (37’ pt) per
fallo in chiara occasione da gol e
Balzo (13’ st) per doppia ammonizione; ammoniti Canonico, Balzo,
Mazzucco, Costantino, Manno.
Spettatori: 600 circa. Terreno in
buone condizioni, giornata calda
e soleggiata. Recupero: 1’+4’.
LUCENTO
T. VILLALVERNIA
0
1
MARCATORE: pt 13’ Dalessandro.
LUCENTO (4-1-2-3): Asinelli 6; Barrella
6.5, Farella 5.5, Vacca 6 (1’ st Bonin
5.5), Luminoso 6; Di Gioia 6.5, Manusia 6, Rizzo 6; Buttacavoli 5.5
(34’ st Grimaldi ng), Capobianco
5.5, Maugeri 6 (22’ st Magassa 5).
A disp. Balestri, Molli, Zaffonte,
Francioso. All. Diliberto.
TORTONA VILLALVERNIA (4-3-3): Murriero 6.5; Maldonado 5.5, Magnè
7, Camussi 7, Iannelli 6; Calogero
6.5 (14’ st Lombardo 5), Temperino 6 (35’ st Yano ng), Deideri 6 (1’
st Giordano 6); Cassani 6.5, Dalessandro 7, Massaro 6.5. A disp. Mercorello, Bolla, Cardone, Garrone.
All. Gai.
ARBITRO: Barmasse di Aosta (Fornari e Franchini di Torino) 6.5.
NOTE: ammoniti Maldonado e
D’Alessandro. Recupero: pt 1’; st 3’.
Spettatori: 100 circa.
5
Lunedì 22 settembre 2014
Eccellenza
TRIPLETTA Uʽ>ÌÌ>VV>˜ÌiÊ`iÊ
>Ã>iÊ`iVˆ`iʈÊ`iÀLÞÊVœ˜ÌÀœÊ>Ê6>i˜â>˜>Ê>`œ
,ÕÃÜʘœ˜Ê`œÀ“i
Casale Monferrato (Al)
Nicolò Foto
C
i sono nove italiani, un marocchino
ed un Russo. No, non è la classica
storiella comica.
Certo, i 600 accorsi al “Natal Palli” avranno riso parecchio sulle tribune, guardando i nerostellati vincitori per 3-1 sulla Valenzana Mado. La tripletta di Russo ha
regalato tre punti fondamentali in termini di classifica ma, soprattutto, di morale.
Alto, forte fisicamente e sempre pronto a
fare a sportellate: sono queste le caratteristiche del bomber alessandrino. Piccolo,
gracile, ma velocissimo, al contrario del
sopracitato, Kerroumi, migliore in campo
per distacco nonostante il tabellino reciti
“zero” alla voce gol marcati. L’ex grigio ha
letteralmente tagliato in più parti la difesa orafa, apparsa, a prescindere dalla prova dell’esterno, completamente allo sbando sotto tutti gli aspetti, lasciando attonito Merlo, che in sala stampa ha evidenziato le difficoltà psicologiche del suo reparto arretrato. Parole a cui hanno fatto
eco quelle del presidente Frascarolo, che
si è espresso dichiarando che “certi gol
non si prendono neanche in Terza Cate-
goria”, minando così, di fatto, anche la
posizione del tecnico, ora pesantemente
in bilico. La gara ha sorriso al Casale che,
fin da subito, ha dovuto distogliere le proprie attenzioni da Ilardo; sostituito per
una ricaduta che lo lascerà fuori per una
ventina giorni; ed immediatamente in
vantaggio: corner dalla destra al 10’ e colpo di testa, che più facile non si può, di
un isolatissimo Russo. Sette giri d’orologio ed ecco l’inaspettato pari, nato da una
punizione ben calciata di Palazzo, bravo
ad indirizzare la sfera dalle parti di Marelli che, in spaccata, ruba il tempo ad un
imbambolato Balzo depositando a rete.
Ed ecco che, in puro effetto “sliding doors”, la gara sembra cambiare, con Rizzo
che al 27’ sciupa una chance grande come una casa, calciando fuori un destro
dal cuore dell’area di rigore in maniera
sciagurata e, di fatto, chiudendo le porte
in faccia alla buona sorte. In difesa, neanche a dirlo, si balla la rumba: Zenga controlla la sfera spalle alla porta, calcia male ed il primo ad arrivare è bomber Russo, bravo a controllare e a realizzare il
bis. 2-1 al 29’, che non diventa tris
nell’immediato solo perché, Zenga, al 37’,
non realizza dal dischetto il penalty causato da Amodio (espulso), ingenuo ad atterrare in area un Kerroumi in versione
Bruno Conti. Ma la strada ormai è spianata, per i ragazzi di Del Vecchio che, nella ripresa, chiudono definitivamente i
giochi. Kerroumi prende palla a metà
campo (4’ st), salta tutti come birilli con
un “coast to coast” da far impallidire i più
grandi, prima che Manno capisca che
l’unico modo per fermarlo è stenderlo.
Ma, dentro l’area significa ancora rigore:
questa volta è Russo ad andare dal dischetto, portando a 3 le segnature. La gara è già finita, nonostante il palo di Rizzo
(20’ st) e l’ennesimo tiro dagli undici metri non concesso a Russo, involato difronte a Frisone.
2-2
CASALE-VALENZANA MADO
3-1
CASTELLAZZO-CORNELIANO ROERO
2-0
CAVOUR-FOSSANO
2-2
CHERASCHESE-PINEROLO
2-0
LUCENTO-T.VILLALVERNIA
0-1
OLMO-COLLINE ALFIERI
1-0
SALUZZO-SG.CHIERI
2-1
V.MONDOVÌ-ALBESE
1-0
Classifica
PT G V N P F S
ALBESE
9 4 3 0 1 9 3
CHERASCHESE
9 4 3 0 1 8 2
CASALE
8 4 2 2 0 7 3
PRO DRONERO
8 4 2 2 0 8 4
BENE NARZOLE
8 4 2 2 0 9 6
CASTELLAZZO
7 4 2 1 1 9 5
PINEROLO
7 4 2 1 1 7 3
CAVOUR
7 4 2 1 1 6 9
FOSSANO
6 4 1 3 0 5 4
COLPO ESTERNO UʏÊ/œÀ̜˜>Ê6ˆ>ÛiÀ˜ˆ>Êۈ˜ViÊVœ˜ÌÀœÊˆÊÕVi˜ÌœÊ`iÊÃ՜ÊiÝÊ>i˜>̜Ài
SALUZZO
6 4 2 0 2 5 4
OLMO
6 4 2 0 2 5 5
>iÃÃ>˜`Àœ]ÊÃV…iÀâiÌ̜Ê>ʈˆLiÀ̜
T.VILLALVERNIA 6 4 2 0 2 4 5
Torino
Marco Doddis
Michele Del Vecchio, allenatore del Casale
lessandro-Massaro mandavano in tilt la retroguardia rossoblù. Al 13’, la summa di cotanta intesa: Massaro proteggeva un pallone
sporco con le spalle alle porta, lo scaricava
per l’accorrente Dalessandro, che ringraziava e imbucava. Il numero 9 del Villalvernia,
marcato in maniera tutt’altro che asfissiante
era, a tratti, una vera spina nel fianco del
Lucento. A proposito: e il Lucento? I ragazzi
di Diliberto non riuscivano a creare un abbozzo di manovra, nonostante la teorica su-
Cade il Lucento. Vince ancora il Villalvernia. Il quarto turno di campionato sorride
agli uomini di Gai, che fanno bottino pieno
nella trasferta torinese e bissano il successo
ottenuto la settimana passata. Sul sintetico
di Corso Lombardia, si consuma l’ennesima
giornata no dei padroni di casa, incapaci di
vincere e ancora in deficit di condizione.
«Ho ereditato una squadra che non
ha fatto la preparazione estiva», Diliberto va poco per il sottile, evidenziando come il suo Lucento sia ancora un cantiere aperto: «Paghiamo
assenze pesanti. Ho provato a cambiare la squadra in corso d’opera,
ma non è servito a niente».
In effetti, dopo un primo tempo in
formato ghost, i suoi hanno mutato
pelle in modo proficuo, ma solo dal
punto di vista dell’intensità. Hanno
sì tenuto in mano il pallino, ma sono comunque rimasti latitanti in zona gol. Il Villalvernia, dal canto suo,
non ha avuto certo problemi a contenere gli avversari, complici anche
le maiuscole prestazioni dei dioscuri
Magnè e Camussi. In fase offensiva,
invece, i tortonesi hanno mostrato il
meglio di sè solo nel primo tempo,
Il tiro vincente di Dalessandro (foto Tricarico)
quando le rapide combinazioni Da-
periorità numerica a centrocampo. L’unico
pericolo alla porta di Murriero, unico
dell’intera partita, veniva portato al 35’. Di
Gioia, approfittando dell’insolita libertà di
impostazione, lanciava a rete Buttacavoli.
La finalizzazione era discreta, ma sfortunata. E Murriero veniva salvato dalla traversa.
Purtroppo per il pubblico amico, si trattava
solo di un fuoco di paglia. Di incendi, nemmeno l’ombra. Anzi, gli unici a incendiarsi
rischiavano di essere i tifosi ospiti, quando,
al 42’, vedevano il raddoppio della
loro squadra negato da un palo,
sul tiro di Temperino. Come detto,
la rivoluzione tattica della ripresa
non portava i frutti sperati. Con il
subentrato Bonin piantato in
avanti, Diliberto sperimentava una
sorta di 4-2-4. Tutto inutile.
Al 26’, Buttacavoli provava a stuzzicare Murriero, ma con scarsi risultati. Poco dopo, Magassa si vedeva rimbalzare davanti una palla
ghiotta, ma la colpiva goffamente,
con risultati altrettanto scarsi. In
pieno recupero, il calante Dalessandro si rifiutava di arrotondare,
lanciato in campo aperto. Forse
sarebbe stato troppo per il Lucento. Lucento che ora deve cambiare
marcia e invertire la rotta. Per far
sì che, almeno in futuro, i risultati
siano un po’ meno scarsi.
CASTELLAZZO
2 NEL PRIMO TEMPO UÊ6ˆÌ̜Àˆ>ʈ“«œÀÌ>˜ÌiÊ`iˆÊÀ>}>ââˆÊ`ˆÊœÛˆÃœœÊVœ˜ÌÀœÊˆÊ
œÀ˜iˆ>˜œÊ,œiÀœ
CORNELIANO ROERO 0
MARCATORI: pt 4’ Piana; 34’ Rosset.
CASTELLAZZO (4-3-3): Basso 7; Antognoli 6.5 (15’ st Pavanello 6), Zamburlin 6.5, Robotti 6.5, Cartasegna
6; Acrocetti 6; Molina 6; Parrinello
6 (25’ st Cozza 6); Rosset 6.5, Merlano 6, Piana 6.5 (35’ st Clementini
sv). A disp.: Filograno, Tonetto, Valmori, Fed. Cimino. All.: Lovisolo
CORNELIANO ROERO (4-4-2): Cheinasso 4.5; Costa 5.5, Sandri 6, Roccia
6, Terlizzi 6; Quattrocolo 5.5 (11’ st
Torre 6), Garrone 6.5, Giordana
5.5, Ceci 6.5 (25’ st Valfrè 6); Fantini
6.5, Simonetti 6 (30’ st Padovan
ng). A disp.: Marengo, Lombardo,
Mottura, Gatto. All.: Battaglino.
ARBITRO: Cannata di Collegno 5.5
(Serena e Mamoci di Vercelli)
NOTE: Giornata calda, spettatori
250 circa. Ammoniti Zamburlin,
Piana, Pavanello, Roccia, Padovan.
Angoli: 5-4 per il Castellazzo. Recupero: pt 2’, st 6’.
ECCELLENZA GIRONE B
BENE NARZOLE-PRO DRONERO
*ˆ>˜>ÊiÊ,œÃÃiÌʘœ˜ÊÃL>}ˆ>˜œÊ“>ˆ
Ê
>ÃÌi>ââœÊ«i˜Ã>ʈ˜Ê}À>˜`i
Castellazzo Bormida (Al)
Claudio Moretti
«Non è stata la nostra miglior partita, ma forse
la colpa è anche mia, che in vista del doppio impegno di questa settimana ho ‘caricato’ un po’
troppo. La squadra nel secondo tempo era un
po’ sulle gambe, ma abbiamo fatto i gol, e in
una partita equilibrata, questo ha fatto la differenza». Partiamo da qui, dalle parole di Stefano
Lovisolo, per inquadrare la vittoria del Castellazzo: 2-0 contro un Corneliano Roero non disprezzabile, ma dalla manovra troppo elaborata
per un campo, quello dei biancoverdi, famoso
per le sue dimensioni ridotte. Alla fine, Fantini e
Simonetti, coppia d’attacco temibile e bene assortita, non hanno quasi mai avuto palloni giocabili.
Pronti-via e al 4’ è già gol: il portiere Cheinasso
fa la frittata facendosi sfuggire un innocuo pallone lanciato dalla metà campo castellazzese:
sulla sfera si avventa Piana che ringrazia e fa 10. Il Corneliano prova a riorganizzarsi, ma non
trova spazi e deve limitarsi a concludere da lontano, come all’11’ quando una combinazione Simonetti-Fantini libera il destro di Garrone che
si perde sul fondo. Garrone ci riprova poi al 20’,
ma Basso si allunga, e devia il pallone. Fra alterne vicende passa un quarto d’ora, poi al 34’ il
Castellazzo mette al sicuro il riusltato: su un
pallone lungo dalle retrovie, Merlano di testa fa
da torre per Rosset, decentrato a sinistra: il numero dieci ha tempo di coordinarsi ed esplode
un tiro di collo esterno che si insacca sotto il
sette. Gran gol, ma era il palo di Cheinasso.
Nella ripresa la partita perde spessore: il Castellazzo potrebbe chiudere la partita prima al 3’,
ma l’incornata di Robotti su azione d’angolo si
stampa sulla parte alta della traversa, e poi ancora al 4’, quando l’arbitro annulla un gol di
Merlano per fuorigioco. Di qualcun altro, però,
perchè il centravanti era in posizione perfettamente regolare. Da quel momento il ritmo cala,
perchè il Castellazzo accusa la fatica, e il Corneliano resta sempre piuttosto compassato. I cuneesi potrebbero riaprire la gara al 23’, quando
una invenzione di Ceci smarca al tiro Fantini,
che astutamente anticipa la conclusione con
l’esterno destro: Basso è superato ma la sfera
centra la base del palo, corre lungo la linea di
porta ed esce. Un minuto più tardi, quando ancora Fantini gira di potenza dal limite, e Basso
compie un grande intervento, tutti capiscono
che il Castellazzo ha vinto la partita, anche se
mancano ancora venti minuti alla fine. Diventeranno ventisei, fra falli e falletti, proteste e rimostranze, uomini a terra, crampi (quelli di Antognoli, sostituito) e infortuni (quello di Rosset,
toccato duro a un quarto d’ora dal termine). Sei
minuti di recupero ci stanno tutti, ma non cambiano niente, e i biancoverdi si godono una classifica che comincia a farsi interessante.
V.MONDOVÌ
3 4 1 0 3 2 6
COLLINE ALFIERI 3 4 1 0 3 3 7
VALENZANA M.
3 4 1 0 3 4 14
LUCENTO
2 4 0 2 2 4 6
SG.CHIERI
1 4 0 1 3 2 6
CORNELIANO R.
1 4 0 1 3 3 8
Prossimo turno mercoledì 24/9
ALBESE-BENE NARZOLE
COLLINE ALFIERI-V.MONDOVÌ
CORNELIANO ROERO-OLMO
FOSSANO-CASTELLAZZO
PINEROLO-LUCENTO
PRO DRONERO-CHERASCHESE
SG.CHIERI-CAVOUR
T.VILLALVERNIA-CASALE
VALENZANA MADO-SALUZZO
Prossimo turno domenica 28/9
ALBESE-PRO DRONERO
BENARZOLE-COLLINE ALFIER
CASALE-PINEROLO
CASTELLAZZO-SG.CHIERI
CAVOUR-VALENZANA MADO
LUCENTO-CHERASCHESE
OLMO-FOSSANO
SALUZZO-T.VILLALVERNIA
V.MONDOVÌ-CORNELIANO ROERO
6
Lunedì 22 settembre 2014
Promozione
Alessandria
Il Corriere delle Province
CONTRO LO SPORTING CENISIA UÊÊÀ>}>ââˆÊ`ˆÊ““ˆÀ>Ì>ÊÃL>Ì̜˜œÊVœ˜ÌÀœÊÕÀˆ˜œÊiÊ«>}>˜œÊ}ˆÊiÀÀœÀˆÊÜÌ̜‡«œÀÌ>
->˜ÊˆÕˆ>˜œÊëÀiVœ˜i
SP. CENISIA
S.G. NUOVO
0
0
SPORTING CENISIA (4-4-2): Gurlino 8,
Magone 6, D’Agostino 6, Forneris
6, Gelfi 7, Procopio 6.5 (33’ st Pamato 6), Bergamasco 6 (21’ st Bellitta 5), Spartà 5.5, Seccia 6.5, Tavella 6 (23’ st Caracausi 5.5), Arichetta
6.5. A disp. Tortia, Volpe, Pamato,
Zobo, Vasta, All. Caprì.
SAN GIULIANO NUOVO (4-4-2): Maniscalco 6.5, Nizza 5.5 (1’ st Man. Versuraro 6), Del Pellaro 6, Dimov 5.5,
Marinello 5, Cerutti 6.5, Meta 6.5,
Taverna 5 (37’ pt Castini 5), Sheqi
5.5, Pasino 7, Orsi 5.5. A disp. Rodriguez, Tolve, Noli, Castini, Versuraro Mat. All. Ammirata.
ARBITRO: Azzaro di Aosta 5.5.
NOTE: ammoniti D’Agostino, Orsi.
Torino
Luigi Trafficante
B
icchiere mezzo vuoto per
il San Giuliano Nuovo
che esce dalla trasferta
torinese con un solo punto.
Poteva e doveva fare di più la
squadra di Ammirata, non solo
per l’ottimo inizio di stagione fin
qui disputato ma perché contro
aveva uno Sporting Cenisia ancora fermo in classifica a quota zero
punti. Non sono mancate le occasioni per fare il colpaccio ma è nel
primo tempo che gli alessandrini
hanno subìto l’avvio veemente dei
padroni di casa senza riuscire a
controbattere efficacemente. E’
mancato forse il centrocampo dove Taverna è parso avulso dalla
manovra e Sheqi non è riuscito,
diversamente da quanto visto contro il Libarna, ad assecondare le
giocate del solito Pasino. Nella ripresa non sono mancati gli ottimi
spunti di Pasino e le buone verticalizzazioni di Meta per mettere
in difficoltà lo straordinario Gurlino, davvero in giornata di grazia.
Lo Sporting ha giocato a viso
aperto, sfiorando in più occasioni
il gol del vantaggio mettendo in
LIBARNA
S.D.S. ROCCHETTA
2
2
MARCATORI: pt 8’ Perfumo; st 14’
Perfumo, 17’ e 40’ Crapisto rig.
LIBARNA (3-5-2): Bodrito 7, Bruni 5
(2’ st Mezzanotte 5.5), Cucchiara 6,
Ottonelli 5.5, Giuliano 5.5, Tedesco 5.5, Bergamini 6 (44’ st Ferretti
ng), Crapisto 7, Davio 6.5, Corapi 6,
Lepori 5.5 (7’ st Ravera 5). A disp.:
Franco, Poncino, Masuelli, Galuppo. All. Carrea.
S.D. SAVIO ROCCHETTA T.(4-3-3): Calabrò 5.5, Del Piano 5.5, Pappadà
5.5, Bagnasco 7, Ishaak 6.5, Busco
6 (44’ st Gordon Gomez ng), Dispenza 6, Conti 6, Perfumo 7 (21’
st Bosco 6), Motta 6, Pollina 6.5
(33’ st Vicario 5.5). A disp.: Sculeac,
Sasso, Maschio, Manzone. All.: Raimondi.
ARBITRO: Lazar di Ivrea 4 (Nespoli e
Bidone di Alessandria).
NOTE: espulsi Ottonelli (5’ st) e
Motta (16’ st) per somma di ammonizioni, Ravera (38’ st) per fallo
da ultimo uomo; ammoniti Bergamini, Davio, Crapisto.
Bodrito, portiere del Libarna, rinvia dal fondo
mostra una squadra giovane che
pian piano sta assimilando il credo tattico del suo allenatore Capri.
Nel San Giuliano l’unica novità di
giornata è rappresentata dall’inserimento di Dimov dal primo minuto al posto dello squalificato
Marcon. Per il resto nessuna novità tattica dall’undici che una settimana prima aveva sbancato il
campo del Libarna con un perentorio 3-1. Di contro, prova a mischiare le carte mister Capri con
Procopio e Bergamasco dal primo
minuto e con la conferma del difensore Magone, classe 1997. Nel
primo tempo non c’è traccia del
San Giuliano, troppo schiacciato
e incapace di ripartire con ordine.
Così le azioni più pericolose sono
tutte di marca Cenisia. Seccia
prova subito a impensierire Maniscalco con un destro sbilenco e
Tavella, poco più tardi, approfitta
della dormita di Del Pellaro calciando però alto sopra la traversa.
Piove sul bagnato per gli ospiti
che nel primo tempo perdono per
infortunio prima Taverna e poi
Nizza.
Nella ripresa entrano meglio in
campo gli ospiti e desiderosi di
mettere sul binario giusto la gara.
Sale in cattedra, manco a dirlo,
Pasino che nel giro di 6 minuti
confeziona due palle gol: prima il
destro termina a lato non di molto, poi la punizione dai 20 metri
chiama all’intervento Gurlino. Ma
la palla clamorosa per il vantaggio
capita sui piedi di Castini, professione centrocampista: Meta taglia
in verticale per Castini che a tu
per tu con Gurlino si fa ipnotizzare per ben due volte dall’estremo
difensore di casa. Lo Sporting
prova a scuotersi con il diagonale
da sinistra di Seccia che trova attentissimo Maniscalco nella ribattuta e sugli sviluppi del calcio
d’angolo Tavella, in mischia, spara
a botta sicura ancora su Maniscalco che salva in maniera provvidenziale. Forcing finale del solito
Pasino che da fuori scheggia la
traversa. Non succede più nulla e
a festeggiare è solo lo Sporting
Cenisia che muove così la propria
classifica.
PROMOZIONE GIRONE D
LE ALTRE GARE
ATL TORINO
ARQUATESE
1
3
MARCATORI: pt 7’ Pannone; st 13’ S.
Torre, 41’ Dell’Aira, 48’ Piovesani.
ATLETICO TORINO: Di Nardo, Zangrando, Mazzitelli, Dalla Guarda,
Piovesani, Francavilla (11’ st S.
Gualtieri), Miraglio (27’ st Prola),
Bertino, Fratello, Aleinikov, Perciabosco (11’ st Tazoukamit). A disp.
Marji, Puccio, Catalani, Vadalà. All.
Campanile.
ARQUATESE: Torre G., Bonanno, Scali, Perfumo, Scabbiolo (26’ st Semino), Tacchella, Poggio Alessio,
Motto, Torre S., Pannone (19’ st
Daga A.), Vera (37’ st Dell’Aira). A
disp. Colombo, Tinto, Tortarolo,
Carino. All. Pastorino.
ATLETICO TORINO-ARQUATESE
1-3
CANELLI-BORGARETTO
4-1
CBS-VICTORIA IVEST
1-0
CIT TURIN-SANTOSTEFANESE
0-0
LIBARNA-SDS ROCCHETTA
2-2
MIRAFIORI-LG TRINO
1-4
PAVAROLO-ASCA
1-0
SPORTING CENISIA-S.GIULIANO NU
0-0
Classifica
PT G V N P F S
LG TRINO
9 3 3 0 0 9 1
PAVAROLO
9 3 3 0 0 5 0
7 3 2 1 0 4 1
ARQUATESE
CBS
7 3 2 1 0 5 2
CANELLI
6 3 2 0 1 8 4
S.GIULIANO NU
5 3 1 2 0 4 2
SANTOSTEFANESE 4 3 1 1 1 3 1
BORGARETTO
4 3 1 1 1 5 6
CIT TURIN
3 3 0 3 0 4 4
ATL. TORINO
3 3 1 0 2 3 6
VICTORIA IVEST
3 3 1 0 2 3 6
LIBARNA
2 3 0 2 1 5 7
SDS ROCCHETTA 2 3 0 2 1 4 7
PAVAROLO
ASCA
1
0
MARCATORI: pt 18’ Marocco.
PAVAROLO: Capodici, Todaro, Serra,
Bresciani, Marocco, Garagliano,
Bragardo Alessandro (30’ st Novara), Vailatti (45’ st Gazzola), Bechis, Macchioni (35’ st Parrino),
Rosa. A disp. Catanà, Benedicenti,
Arcaro, Magnesi. All. Gatti.
ASCA: De Carolis, Danoni, Mirone,
Randazzo (20’ st Vescovi), Capuana, Sciacca, Berri (1’ st Zedda), Palumbo, Arfuso, Rapetti, Crestani
(40’ st Avitabile). A disp. Mazzucco,
Santi, Tessaglia, Guagliardo. All.
Adamo.
NOTE: espulsi Bresciani (20 pt),
Zedda (35’ st).
SP. CENISIA
1 3 0 1 2 1 6
MIRAFIORI
0 3 0 0 3 2 7
ASCA
0 3 0 0 3 2 7
Prossimo turno mercoledì 24/9
ARQUATESE-PAVAROLO
ASCA-CIT TURIN
BORGARETTO-MIRAFIORI
LG TRINO-CBS
S.GIULIANO NU-CANELLI
SANTOSTEFANESE-SDS ROCCHETTA
SPORTING CENISIA-LIBARNA
VICTORIA IVEST-ATLETICO TORINO
Prossimo turno domenica 28/9
ATLETICO TORINO-LG TRINO
CANELLI-SPORTING CENIS
CBS-BORGARETTO
CIT TURIN-ARQUATESE
LIBARNA-SANTOSTEFANESE
MIRAFIORI-S.GIULIANO N.
Sheqi cerca di difendere palla; sopra Marinello e Sparta (foto Prisco)
PAVAROLO-VICTORIA IVEST
SDS ROCCHETTA-ASCA
BOTTA E RISPOSTA UʏÊ->˜Êœ“i˜ˆVœÊ->ۈœÊ,œVV…iÌÌ>Êۈi˜iÊÀ>}}ˆÕ˜ÌœÊ`>Ê`ÕiÊÀˆ}œÀˆÊ`ˆÊ
À>«ˆÃ̜]Êi˜ÌÀ>“LˆÊ`ˆÃVṎLˆ
ˆL>À˜>]Ê«>ÀˆÊVœ˜Ê½>ˆṎ˜œ
Serravalle Scrivia (Al)
Giorgio Vernetti
Pareggio rocambolesco per il
Libarna che fa 2-2 nell’incontro
casalingo di domenica con
l’S.D.S. Rocchetta. Brutta partita per i ragazzi di mister Carrea
che, nervosi e poco fluidi, hanno subito il gioco avversario per
gran parte della partita, agguantando il pareggio nei minuti finali grazie a due rigori discutibili e ad una prestazione
decisiva del portiere Bodrito.
Le danze si aprono già all’8’,
quando Bagnasco raccoglie tutto solo nell’area piccola un pallone crossato dal fondo e segna
in girata il gol dello 0-1 per gli
ospiti. Il Libarna è frastornato
dal gol e per i primi 20’ subisce
il gioco del Rocchetta. Scoccata
la metà del primo tempo, tutta-
via, la squadra di casa rialza e
al sfiora il gol ben due volte,
prima al 22’ con un tiro da fuori di Tedesco, deviato da Calabrò, e poi 3’ minuti più tardi
con una punizione a giro di
Crapisto che centra l’incrocio
dei pali.
Il primo tempo si conclude in
calando per entrambe le squadre, le quali diminuiscono la
mole di gioco e aumentano
quella di falli, dando vita ad un
finale di tempo nervosissimo.
La furia di Carrea negli spogliatoi durante l’intervallo non serve a placare il nervosismo del
Libarna e, anzi, da vita a 15’
minuti di follia ad inizio la ripresa.
Dopo aver rischiato di subire lo
0-2 per tre volte nella stessa
azione dopo appena 2’ miuti, al
5’ Ottonelli, già ammonito,
commette un fallo da
dietro su un giocatore ospite. L’arbitro
quindi ammonisce
per la seconda volta il
difensore, mandandolo negli spogliatoi
anzitempo.
Rimasto in 10 uomini il Libarna resiste
solo 10’ minuti prima
di subire il raddoppio
del Rocchetta, che
arriva al 14’ con un
tiro da fuori area imprendibile di Perfumo, che dalla sinistra
insacca nell’angolino
basso opposto.
Il Rocchetta, tuttavia, non fa in
tempo a tirare il fiato: appena
due minuti più tardi una punizione dal limite di Crapisto colpisce in pieno la barriera. L’arbitro fischia un fallo di mano
molto dubbio di Motta in barriera e lo espelle per somma di
ammonizioni. Dal dischetto accorcia le distanze proprio Crapisto.
La squadra ospite prova in tutti
i modi a mettere al sicuro la
partita, ma a dire di no è un
Bodrito in grande spolvero che,
in almeno quattro occasioni
differenti, blocca lo specchio
della porta.
Al 38’ minuto il Libarna rimane
addirittura in 9 quando Ravera
atterra da dietro Pollina tutto
solo lanciato a rete e viene
espulso per fallo da ultimo uomo.
Tutto sembra perduto per il Libarna, ma nel momento peggiore arriva il pareggio. Sugli
sviluppi di un calcio d’angolo
c’è una mischia nell’area del
Rocchetta: a rimanere a terra
sono Corapi e Pappadà ma per
l’arbitro non ci sono dubbi, è rigore. A trasformare è ancora
Crapisto, che firma così la sua
doppietta.
La partita si conclude quindi
fra le polemiche, con il Libarna
da rivedere ma che agguanta
un pareggio di carattere e con il
Rocchetta che ha più di qualcosa da recriminare.
Il Corriere delle Province
Alessandria
7
Lunedì 22 settembre 2014
Prima categoria
GIRONE H UÊ>Ê-œÀ}i˜ÌiÊ>˜VœÀ>Ê>ÊÃiVVœÊ`ˆÊۈÌ̜Àˆi]ÊՈ˜iÀˆÊëiââ>ʏ½iµÕˆˆLÀˆœÊ>ʓiÌDÊÃiVœ˜`œÊÌi“«œ
*ÀœÊœ>ÀiÊVœÊLÀˆÛˆ`œ
PRO MOLARE
LA SORGENTE
3
2
MARCATORI: pt 14’ Marek, 23’
Balla, 34’ Nanfara; st 14’ Minetti
rig., 26’ Guineri.
PRO MOLARE (3-4-3): Russo 6; Repetto 6, Parodi 6.5, Barbasso 6
(49’ st Fortunato ng); Marek 6,
Siri 6, Oddone 5.5 (10’ st Morini 6.5), Guineri 6; Scontrino 6,
Minetti 7, Gotta 5.5. A disp.Piana, Iusali, Bottero, Ouhenna, F.
Albertelli, M. Albertelli. All. Albertelli.
LA SORGENTE (3-5-1-1): Miceli 5.5;
Battiloro 6, Pari 6.5, Masieri 6;
Reggio 6.5, Gallione 5.5, Astengo 6.5, Zunino 6 (27’ st Cebov
ng), Cutuli 6.5; Nanfara 6.5 (12’
st Ivaldi 6); Balla 7. A disp. Benazzo, Vitari, Favelli, Daniele.
All. Marengo.
NOTE: ammoniti Masieri, Oddone, Guineri; espulso Marek (pt
29’). Spettatori circa 100.
ARBITRO: Laugelli di Casale 6.
MONCALIERI
QUATTORDIO
0
2
MARCATORI: st 28’ Giannicola, 40’
Stella.
MONCALIERI (4-4-2): Belloni 7;
Ron 6, Laruffa 6, Persichilli 5,
Marando 6; Agoni 5.5 (29’ st
Ceron ng), Schiavino 5.5 (18’ st
Pontillo 6), Vacha 6.5, F Puledda 6; Benazzi 4, Arena 6 (9’ st
Deletteris 6). A disp, Camino,
Pastorello, Farinelli, Riccio. All.
Buzzacchino.
QUATTORDIO (4-4-2): Giordano
6.5; Conte 6.5, Ghezzi 6.5, Bisio
7, Aagoury 7.5; Stella 7.5, Volante 7, Garofalo ng (6’ st Gagliardone 7), Khatim 7 (18’ st
Giordano 6.5); Calderisi 6.5 (39’
st Ravera ng), Giannicola 7.5. A
disp. Zamburlin, Miraglia, Savio, Gentile. All. Venarucci.
ARBITRO: Toujijn di Pinerolo 5.
NOTE: Espulsi Persichilli (14’ st)
per comportamento non regolamentare e Benazzi (45’ st)
per fallo di reazione; ammoniti
Persichilli; Stella, Aagoury.
Molare (Al)
Andrea Icardi
S
econda vittoria consecutiva per la Pro Molare, a
spese del La Sorgente, ancora a secco di successi: per gli
acquesi, si conferma il trend
delle prime giornate, con risultati sempre inferiori a quanto
avrebbero meritato le prestazioni.
Nei primi minuti di gioco nulla di fatto: partita equilibrata
senza occasioni degne di nota
da ambo le parti, ma al 14’ un
tiro rasoterra di Marek dal limite dell’area, sorprende Miceli, che si lascia passare ingenuamente il pallone vicino ai
piedi e porta il vantaggio ai
giallorossi. Gli ospiti però reagiscono immediatamente, non
lasciandosi scoraggiare e creano una bella occasione al 18’
con Cutuli che dalla destra
prova un tiro, ben deviato in
angolo con la punta delle dita
da Russo. Minetti al 21’ prova
a raddoppiare, liberandosi
abilmente della marcatura avversaria con una bella giocata,
a cui segue una conclusione
che finisce però fuori di poco.
Dopo appena due minuti, succede l’incredibile; l’estremo difensore della Pro Molare, con
la palla tra i piedi nella propria area, temporeggia troppo
e si lascia soffiare il pallone da
Balla, che senza nemmeno impegnarsi troppo nel pressarlo
sigla il pareggio. Una ingenuità pagata a caro prezzo con il
momentaneo pari degli acquesi: un errore a testa per i due
portieri. Rinvigoriti da questa
rete gli acquesi cercano addirittura di ribaltare il risultato e
poco dopo la mezz’ora, su un
assist perfetto di Zunino, Balla
manca di poco la porta. Ma
passano appena due minuti ed
Astengo serve in profondità
Balla, che calcia in diagonale
di sinistro, la palla sembra destinata ad andare fuori, ma sul
palo destro c’è Nanfara che
devia in porta. Doccia fredda
per i padroni di casa, che restano anche in dieci un’espulsione, forse esagerata, di Marek che al 39’ si fa espellere venendo a contatto con un av-
versario per battere più rapidamente una punizione.
Nella ripresa il ritmo di gioco
aumenta leggermente e la Pro
Molare ritorna subito in partita. Al 3’ Minetti prova la conclusione su cross di Guineri;
sull’altro fronte Nanfara serve
Balla, colpo di testa ma Russo
para.
Al 10’ Scontrino, un po’ in ombra fino a quel momento, si
procura abilmente un calcio
di rigore penetrando in area
dove Pari non riesce a fermarlo, se non commettendo
fallo. Dal dischetto Minetti
“
Ci è andata bene,
soprattutto perché
loro hanno giocato
meglio. Buon gioco e buoni
palleggiatori. Abbiamo
fatto alcuni errori che
potevamo evitare. Tre punti
comunque preziosi
Albertelli, allenatore Pro Molare
calcia da una parte, e Miceli si
butta dall’altra: 2-2. La Sorgente non demorde, e vuole ritrovare il vantaggio che, però
non arriva. A segnare sono invece i padroni di casa al 32’
con Guineri, su assist di Minetti. Sicuramente molta sfortuna per i ragazzi di Luca Marengo, che nonostante l’impegno e le numerosi occasioni
non riescono più a pareggiare,
anche per merito di una buona Pro Molare che riesce, anche se con fatica, a difendere
bene il proprio vantaggio fino
alla fine.
“
Non abbiamo
amministrato bene
l’incontro, siamo
stati molto ingenui.
Giochiamo bene ma non
riusciamo a segnare.
Dobbiamo lavorare sotto
questo aspetto
Marengo, allenatore La Sorgente
Ê+Õ>Ì̜À`ˆœÊۈ˜ViÊiÊVœ˜Ûˆ˜Vi
Moncalieri da ricordare per il Quattordio che sbanca Testona con una
prestazione davvero convincente e si
lancia in vista del turno infrasettimanale. Il risultato finale è essenzialmente bugiardo in quanto gli alessandrini avrebbero potuto trovare la realizzazione in parecchie circostanze
(ben diciassette azioni da gol degne di
nota costruite dalla formazione del
tecnico Maurizio Venarucci) ma la
grande giornata di Belloni e la mancanza di incisività in zona realizzativa
hanno limitato il passivo dei moncalieresi. L’accoppiata Calderisi-Giannicola balla sul filo del fuorigioco complicando la giornata di Laruffa (deve
fare gli straordinari per sorvegliare la
linea) e dell’arbitro Toujijn (costretto
a sudare sette e più camicie per cercare di interpretare al meglio la regolarità delle punte ospiti). Tanto che dopo soli quattro minuti il Quattordio
sblocca con Calderisi ma una segnalazione dell’arbitro strozza in gola
l’esultanza della casacca numero nove
biancoceleste. Dopo venti minuti di
gioco spezzettato il Quattordio capisce di poter cambiare marcia e cinge
d’assedio la metà campo dei padroni
di casa. Per Belloni sono dolori in
quanto prima Gagliardone (tiro da distanza ravvicinata) e poi Stella (su imbeccata di Calderisi) impegnano in
modo davvero molto severo l’estremo
difensore moncalierese. E’ quindi il
momento di Gianicola che ci prova
prima in chiusura di frazione con pallonetto a lato di poco, poi con conclusione scoccata dal cuore dell’area la
cui traiettoria si spegne di poco a lato.
La situazione è propizia per gli ospiti
ma la svolta nel match si registra al
14’ quando Persichilli viene allontanato dal terreno di gioco per comportamento non regolamentare. L’uomo in
meno pesa in modo determinante
nell’economia del gioco ospite e la costante spinta offensiva del Quattordio
viene ripagata quando il cronometro
ferma le lancette al minuto 24. V o lante apre per Giannicola che insacca
ma il direttore di gara annulla nuovamente per fuorigioco. La situazione si
sblocca quindi al 28’ quando Giannicola (partito in posizione non regolamentare) si trova ancora a tu per tu
con Belloni ma questa volta lo evita in
uscita per poi depositare con freddezza in fondo al sacco. Il Moncalieri reagisce esclusivamente con tiro di Marando (unico nella ripresa) che giustifica la presenza tra i pali di Giordano.
Quindi (40’) il raddoppio di Stella che
riceve per linee verticali da Giannicola e realizza con splendida conclusione liftata. Brutto il finale di gara visto
il fallo di reazione di Benazzi (che colpisce Volante con una testata) e l’acceso battibecco che si accende tra campo e tribuna al triplice fischio emesso
dall’arbitro Toujijn. Quattordio comunque estremamente positivo ed intraprendente che merita a pieno l’intera posta in palio.
LE ALTRE GARE DEL GIRONE H
BOSCHESE-CASSINE
1-3
MARCATORI: pt 16’ Jaffri; st 5’ rig.
Rossi, 38’ Jaffri, 47’ rig. Monasteri
BOSCHESE (4-4-2) : Franzolin; Cacciatore, Cellerino, Reginato, Lucattini; Piccinino, Cuomo(25’st Repetto), Giraudi, Rossetto(1’st Antonucci); Rossi(40’st Varvaro), Zarri. A disp: Canelli, Grassi, Possenti.
All: Nicorelli
CASSINE(4-3-1-2): Gilardi; Ferraris
(20’st Salis), Benatelli, Dal Ponte,
Monasteri; Troufin, Roveta (20’st
Bongiovanni), Ivaldi; Coccia; Jaffri,
Barone (1’st Multari). A disp: Gastaldo, Gamalero, Barbasso, Zamperla. All: Lolaico
CASSANO-VIGUZZOLESE
3-0
MARCATORI: pt 41’ L.Bagnasco; st
16’ A.Bagnasco, 42’ Ferrari.
CASSANO (4-3-3): Rossi; Sterpi, MGuaraglia, Ferrari, L.Guaraglia; Repetto, Bisio, A.Bagnasco; Inzerillo,
L.Bagnasco (43’st Rigobello), Promutico (21’st Bongiovanni). A disp. Fossati, Ceria, Merlano, Bottaro,
Cepollina. All. Traverso
VIGUZZOLESE (3-5-2) : Bidone; Ianni,
Allegro, Trecate; Zaimaj (30’st Torlaschi), Molfese (19’st Pegorari),
Cadamuro, Benedetti (26’st Casagrande), Borsotto; Macchione, Pivetta. All. Guaraglia.
1-1
2-2
1-1
0-2
1-1
3-2
5-1
3-0
Classifica
PT G V N P F S
P. VILLAFRANCA 7
POIRINESE
7
NUOVA SCO
7
ATL.CHIVASSO 6
MONCALIERI
6
SG.RIVA
5
QUATTORDIO
5
USAF FAVARI
5
C.DI MONCALIERI 3
SANDAMIANESE 3
CASTELNUOVO B. 2
BALDISSERO
2
ATL.SANTENA
2
VILLASTELLONE 1
CMC MONFER. 1
TROFARELLO
1
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
2
2
2
2
2
1
1
1
1
1
0
0
0
0
0
0
1
1
1
0
0
2
2
2
0
0
2
2
2
1
1
1
0
0
0
1
1
0
0
0
2
2
1
1
1
2
2
2
8
6
4
7
3
6
3
5
6
2
5
2
2
3
3
1
3
3
2
4
3
3
1
4
8
5
6
5
5
5
5
4
Prossimo turno mercoledì 24/9
GIRONE F UÊiÊÀïÊ`ˆÊˆ>˜˜ˆVœ>ÊiÊ-Ìi>Ê>LL>Ì̜˜œÊˆÊœ˜V>ˆiÀˆ]ʓ>ÊÃ>ÀiLLiÊ«œÌÕÌ>Êvˆ˜ˆÀiʈ˜Ê}œi>`>
Moncalieri /To)
Giovanni Dellavalle
GIRONE F
ATL.SANTENA-TROFARELLO
CASTELNUOVO B.-USAF FAVARI
CMC MONFERRATO-VILLASTELLONE
MONCALIERI-QUATTORDIO
NUOVA SCO-BALDISSERO
POIRINESE-ATL.CHIVASSO
PRO VILLAFRANCA-C.DI MONCALIERI
SG.RIVA-SANDAMIANESE
GAVIESE-VILLANOVA M.TO 1-2
MARCATORI: pt 7’ Portaro, 17’ L.Marangoni; st 37’ aut. Sacco
GAVIESE (4-4-2): M Sciascia; Brilli,
Petrozzi, Sacco, Montecucco (1’st
G Sciascia); Rossi, Carrea, Gaggero,
Porretto; Zunino (36’st Lettieri),
Portaro (31’pt Kraja). A disp: Semino, Pozzi. All: Fiori
VILLANOVA M.TO(4-3-3) : Bonelli; Girino, M.Moretto, M.Richichi, M.Marangoni; De Bernardi (17’st A.Cavallone), Sarzano, Vetri; Beltrame
(10’st Rossi), F.Moretto (38’st Barbato), L.Marangoni. A disp: Piccaluga, Mussino, F.Richichi, M.Cavallone.
ATL.CHIVASSO-NUOVA SCO
BALDISSERO-ATL.SANTENA
C.DI MONCALIERI-MONCALIERI
POIRINESE-CASTELNUOVO B.
QUATTORDIO-CMC MONFERRATO
SANDAMIANESE-USAF FAVARI
TROFARELLO-PRO VILLAFRANCA
VILLASTELLONE-SG.RIVA
Prossimo turno domenica 28/9
ATL SANTENA-ATL. CHIVASSO
CASTELNUOVO B.-SANDAMIANESE
CMC MONFERRATO- C. DI MONCALIERI
MONCALIERI-TROFARELLO
NUOVA SCO-POIRINESE
PRO VILLAFRANCA-BALDISSERO
SG RIVA-QUATTORDIO
USAF FAVARI-VILLASTELLONE
GIRONE H
AUDACE BOSCHESE-CASSINE
1-3
AURORA AL-FORTITUDO
1-1
CASSANO-VIGUZZOLESE
3-0
GAVIESE-VILLANOVA M.TO
1-2
PRO MOLARE-LA SORGENTE
3-2
SAVOIA-OVADA
4-1
SILVANESE-LUESE
3-0
VILLAROMAGNANO-QUARGNENTO
1-1
Classifica
PT G V N P F S
VILLANOVA M.TO 9 3 3 0 0 9 1
CASSINE
7 3 2 1 0 7 2
VILLAROMAGN.
7 3 2 1 0 6 2
QUARGNENTO
7 3 2 1 0 7 3
SILVANESE
6 3 2 0 1 6 4
MARCATORI: pt 2’ G.Giordano, 6’
OVADA
6 3 2 0 1 7 6
Oliveri; st 27’ Fossati, 30’Bovo,
45’Fossati
PRO MOLARE
6 3 2 0 1 5 6
LUESE
6 3 2 0 1 4 5
SAVOIA
4 3 1 1 1 6 4
SAVOIA-OVADA
4-1
SAVOIA (4-3-3): Brites; A.Giordano,
Borromeo, Mezzalira, Islamaj;
D.Montobbio (23’st Monaco), Zanotti (1’st Cairo), Bovo; Ranzato,
G.Giordano (36’st Grifa), Fossati.
All: Carrea
OVADA (4-3-3): Fiori; Carosio (45’st
Pietramala), Oddone, Donà, Tedesco; Oliveri, Fornaro, Ferraro; Giacalone, Carnovale, Chillè (40’st
Geretto). . All: Mura
NOTE: espulsi Ranzato (25’ pt), Giacalone (45’ pt); Oliveri (18’ st).
FORTITUDO
4 3 1 1 1 6 6
CASSANO
3 3 1 0 2 4 6
AURORA AL
2 3 0 2 1 2 4
LA SORGENTE
1 3 0 1 2 3 7
AC BOSCHESE
0 3 0 0 3 3 7
VIGUZZOLESE
0 3 0 0 3 2 7
GAVIESE
0 3 0 0 3 2 9
Prossimo turno mercoledì 24/9
AURORA AL-SILVANESE
CASSINE-LUESE
AURORA AL-FORTITUDO
1-1
SILVANESE-LUESE
3-0
FORTITUDO-VILLAROMAGNANO
LA SORGENTE-CASSANO
MARCATORI: st 10’ Belkassiouia; 39’
MARCATORI: st 14’ Dentici rig., 27’
OVADA-AUDACE BOSCHESE
F.Da Re.
El Amraoui, 49’ Andreacchiorig.
SILVANESE(4-4-2): Beltrand; Sorbara, Massone, G.Gioia, Cairello;
Aloe, Krezic, Badino, Gianichedda;
El Amraoui (40’st Andreacchio),
Dentici. A disp. Ottonello, F Gioia,
Ravera, Montalbano, Bonafè,
Scarsi. All.Tafuri
LUESE(4-4-2): Fili; Grimaldi, Peluso,
Bianchi, Mazzoglio; Favaretto
(32’st Vignolo), Bellio, De Nitto
(1’st Piccinini), D.Martinengo; Andric, Bonsignore (30’st Acampora). A disp. Fazi, Greco, Giacometti,
Cuculas. All. Moretto.
QUARGNENTO-PRO MOLARE
AURORA(3-5-2): Maino; Calabrese,
Bastianini, Giordano; Di Balsamo,
De Luca (25’st Pasqua), Lljoku, L.
Moscatiello, Rama (20’st Caselli);
Perri (30’st Trombetta) Belkassiouia. A disp: Aggio, E.Moscatiello, Carradori. All. Primavera.
FORTITUDO OCCIMIANO(4-3-3): Irrera; Silvestri, G.Carachino, S.Carachino, Colella; Serramondi, Marin
(20’st Peluso), Bet (21’st F.Da Re);
Ubertazzi (10’st Gentile), Artico,
Morra. A disp: Melotti, Rollino, Badarello, La Porta. All. Borlini.
VIGUZZOLESE-GAVIESE
VILLANOVA M.TO-SAVOIA
Prossimo turno domenica 28/9
AUDACE BOSCHESE-VILLANOVA
CASSANO-QUARGNENTO
GAVIESE-LA SORGENTE
LUESE-OVADA
PRO MOLARE-FORTITUDO
SAVOIA-VIGUZZOLESE
SILVANESE-CASSINE
VILLAROMAGNANO-AURORA AL.
8
Lunedì 22 settembre 2014
Seconda categoria
GIRONE P UÊ>Ê
>ÃÌi˜œÛiÃiÊ«iÀ`iÊÃÕLi˜`œÊ՘>ÊÀiÌiÊ«iÀÊÌi“«œ
Alessandria
GIRONE O
iÀ“>Ê
>«Àˆ>Ì>]ÊV…iÊÀՏœ “
L>Þi‡ÀÃi˜ˆiÊëiÌÌ>Vœœ
CASTELNOVESE C.
LERMA CAPRIATA
0
2
MARCATORI: pt 25’ Mbaye; st 10’ Arsenie.
CASTELNOVESE (4-4-2): Marcone 5;
Trovamala 5.5 (33’ st Maggi 6),
Spinetta 5.5, Gavio 5.5, Naccari 5
(15’ st Santi 6); Sozzè 5.5, Mastarone 5.5, Bellantonio 6, Longo 6.5;
Boatti 6 (15’ st Gatti 6), Belvedere
5.5. A disp.: Andriolo, Orsi, Carniglia. All.: Tarditi.
LERMA CAPRIATA (4-3-3): Bobbio 5; Pini V. 6, Porotto 6, Ferrari 6, Zunino
L. 6; Zunino A. 6, Marenco 6.5 (23’
st Cazzulo 6), Pini A. 6.5; Mbaye 7,
Magrì 7, Arsenie 6.5 (36’ st Repetto 6). All. Andorni.
ARBITRO: Tepedino di Alessandria
6.
NOTE: Espulso Bobbio per fallo di
reazione. Ammoniti Bellantonio,
Arsenie, Marenco, Mbaye, Sozzè,
Gatti. Recupero pt 1’; st 5’.
ma nulla può sul tap-in da pochi passi di Mbaye.
Dieci minuti più tardi ancora Mbaye protagonista, sugli sviluppi di un calcio di punizione, MarCastelnuovo va in scena l’ anticipo della cone però è superlativo e chiude sull’ attaccante.
seconda di campionato di seconda catego- Sul finale di frazione si vede la Castelnovese:
ria tra Castelnovese e Lerma Capriata. Vin- Longo, il migliore, dei suoi, fa partire un lungo
ce la squadra allenata da Andorno per due reti a traversone sul quale Bobbio deve smanacciare
zero dando prova e conferma di essere tra le più per impedire a Belvedere di insaccare di testa
attrezzate nonchè favorite per la vittoria finale.
sottomisura. Dopo l’ intervallo il copione non
Capitan Pini e compagni convincono per solidità, cambia, a fare la partita sono sempre Marenco e
ordine e concretezza, nonostante la squadra sia compagni che al 10’ raddoppiano. Protagonista,
nuova e quindi almeno apparentemente in fase stavolta in negativo, è l’estremo Marcone che suldi rodaggio. Davanti soprattutto, bene l’ intero la conclusione di Arsenie dalla lunghissima ditridente con Magrì prima punta vera, bravo a stanza ma soprattutto da posizione più che defifarsi carico del cosiddetto ‘ lavoro sporco ‘, su- lata, sbaglia completamente la presa e la palla fibendo numerosi falli facendo così salire la squa- nisce in rete. Al 12’ locali pericolosi su calcio di
dra, e spizzando regolarmente o quasi tutti i pal- punizione con Bellantonio, bene però Bobbio
loni che arrivano dall’ alto favorendo spesso e vo- nella deviazione in angolo. Un minuto più tardi
lentieri gli inserimenti dei due esterni d’ attacco Lerma in dieci per un ingenuità del proprio porMbaye e Arsenie, i mattatori del match. Per con- tiere, che a gioco fermo rifila un calcio a Boatti
tro, l’ undici di Tarditi, orfani in
forse per reazione, al termine di
attacco di Fina, tra i giocatori di
un normale contrasto aereo, sugli
maggiore esperienza nelle fila losviluppi di un corner. Tepedino di
cali, faticano a rendersi veramente
Alessandria vede l’episodio ed
pericolosi dalle parti di Bobbio sia
espelle prontamente il numero
prima sia dopo l’ espulsione di
uno ospite. Dentro Santi e Gatti
quest’ ultimo, giocando quasi ed
per la Castelnovese per cercare di
esclusivamente in contropiede.
agguantare il pareggio ma la squaOspiti in vantaggio al minuto 25
dra di Andorno si chiude bene e
con Mbaye, che da pochi passi
difende con ordine senza subìre
batte Marcone sul primo palo, al
particolari pericoli, con Mbaye
termine di un’ azione partita dai
che nei minuti finali arretra sulla
piedi di Arsenie per la sovrapposi- subite dal Lerma Capriata linea dei centrocampisti per dare
zione di Pini e la successiva confisicità a un centrocampo che in
nelle prime due giornate quel momento ne aveva bisogno,
clusione di Magrì; Marcone bravissimo a deviare su quest’ ultimo
fino al triplice fischio finale.
di campionato
Castelnuovo Scrivia (Al)
Simone Merlano
A
0
reti
Il Corriere delle Province
La nostra forza è
andare sempre in
pressing e aggredire
però oggi non l’ abbiamo
fatto. Siamo una squadra
giovane e paghiamo l’
esperienza di una squadra
un po’ più esperta che ha
fatto girar bene la palla e
che ha tre, quattro giocatori
forse di due categorie
superiori, soprattutto in
attacco e a centrocampo.
Dobbiamo lavorare tanto e
piano piano cercheremo di
maturare un po’ anche noi
Tarditi, allenatore Castelnovese
BISTAGNO V.B.-MONFERRATO
0-0
CALLIANO-NICESE
2-2
CASTELLETTO M.-CERRO
2-1
FULVIUS 1908-FRESONARA
5-1
PONTI CALCIO-POL. CASALCERMELLI
2-2
SEXADIUM-BERGAMASCO
1-1
HA RIPOSATO: FELIZZANOLIMPIA
Classifica
PT G V N P F S
FULVIUS 1908
6 2 2 0 0 9 4
BERGAMASCO
4 2 1 1 0 3 1
CASALCERMELLI 4 2 1 1 0 4 3
3 2 1 0 1 2 2
CERRO
CASTELLETTO M. 3 2 1 0 1 2 3
“
Risultato giusto,
nonostante l’
espulsione, ci siamo
chiusi bene e non abbiamo
subìto niente. Molto bene
oggi l’ attacco, Magrì e
Mbaye su tutti. Comunque
noi continuiamo a fare il
nostro percorso, la squadra
è nuova, facciamo il nostro
campionato, quello che
viene viene. La società
vorrebbe puntare in alto,
vedremo. Come si dice in
questi casi, l’appetito vien
mangiando
Andorni, allenatore Lerma Capriata
NICESE
2 2 0 2 0 3 3
SEXADIUM
2 2 0 2 0 2 2
FELIZZANOLIMPIA 1 1 0 1 0 1 1
PONTI CALCIO
1 1 0 1 0 2 2
BISTAGNO V.B.
1 2 0 1 1 1 2
CALLIANO
1 2 0 1 1 2 3
MONFERRATO
1 2 0 1 1 3 4
FRESONARA
1 2 0 1 1 2 6
Prossimo turno
BERGAMASCO-FULVIUS 1908
CERRO-SEXADIUM
FELIZZANOLIMPIA-CALLIANO
FRESONARA-BISTAGNO V.B.
MONFERRATO-PONTI CALCIO
NICESE-CASTELLETTO M.
RIPOSA: POL. CASALCERMELLI
LE ALTRE GARE - GIRONE O
BISTAGNO VB-MONFERRATO 0-0
BISTAGNO: Giacobbe, Piovano, Gregucci, Palazzi, Serio, Astesiano, Lafi, Gallizzi (st 10’ Nani), Alberti (1’ st
Foglino), Bongiorni, Caratti. A disp. N. Dotta, K. Dotta, Calvini, Cavallotti. All. Caligaris.
MONFERRATO: Bachin, Bergo, Cavalli, Carà, Arzani, Leggeri, Zocco, Romeo, Greggio, Amesano, Taglietti
(10’ st Taormino). A disp. Jain, Sparachino, Sina, Dettoni, Zanella. All.
Sala.
NOTE: espulso Serio (20’ st) fallo da
ultimo uomo.
CALLIANO-NICESE
2-2
MARCATORI: pt 45’ Coggiola, st 5’
Dogliotti, 15’ Giardina, 35’ Velkov
rig.
CALLIANO: Ceron, Sarboraria, lapenna, Zambellini, Ghidella, Marenco
(1’ st Ambrogio), Cuniberti, G. Rossi (5’ st Rassu), Giardina (20’ st Catone), Mosso, Coggiola. A disp.
Prestigiacomo, A. Froio, M. Froio,
Soraes. All. Incardona
NICESE: Ferretti, Monasteri, Caligaris, Roccazzella, Madeo, Gallo, Velkov, Merlino, Bertonasco, Sosso,
Dogliotti. A disp. Armeri, Lovisolo,
Sirb, Rizzolo, Cantarella, Amandola. All. Calcagno.
NOTE: espulso Incardona (45’ st)
CASTELLETTO-CERRO PRAIA 2-1
FULVIUS-FRESONARA
5-1
MARCATORI pt 18’ Mosca, 40’ Piazza;
st 35’ Zanardi.
CASTELLETTO: Mazza, Fanta, Casa,
Novello, A. Novello (5’ st Vanin),
Mancuso, Tagliafico, Davite (20’ st
Zanardi), Celaj, Piazza, Ammirata
(15’ st Porzio). A disp. Rolando,
Boccassi, Ancell, L. Rolando. All. L.
Rolando.
CERRO PRAIA: Milano, Mercurio (39’
st Cisternino), Ferrero Ginosa, Capra, Ferro, Attardi (17’ st Greco),
Mosca, Pavese, Poggio, Lo Porto
(18’ pt Giarrizzo), C. Ferro. A disp.
Cerrato, Fazio, Locatelli. All. Zichi.
NOTE: Ammoniti Giarrizzo, Mazza.
MARCATORI: pt 45’ Rizzo, st 5’ Di Bella, 15’ Salierno, 30’ Fernadez, 40’
Pinto. Nicolosi (Fr)
FULVIUS: Bartolomeo, Rapetti (1’ st
Di Bella), Barone (1’ st Fasetti), Salierno, Freschi, Cominato, Fernandez, Ursini, Lorenzetti, Rizzo (30’ st
Pinto), Pieroni. A disp. Pineta, Tufano, Nardin. All. Bellingeri.
FRESONARA: Gambini, Piana, Milazzo, Mezzadri (5’ st Mezzadri), Diruba, Laguzzi, Meda (Shera), F. Falciani, Dionello, Belli, Nicolosi (Falciani). A disp. Bianca, Shera, M. Falciani.
NOTE: espulso Diruba.
SEXADIUM-BERGAMASCO 1-1
MARCATORI: Marcatori: pt 1’ Mobilia,
25’ Bonagurio.
SEXADIUM: Gallisai, Bonaldo, Parodi,
Ferraris, Caligaris, Falleti, Beretta,
Avella, Mobilia, Griffi, Aime. A disp.
Cagliò, Fuldoni. All. Moiso.
BERGAMASCO: Gambini, Cela, Buoncristiani, Petrone, Lovisolo, Braggio, Quarati, Bonagurio (30’ st Tripiedi), Sorice (25’ st Callegaro), G.
Pergola (15 st Manca), Zanutto. A
disp. Lava, Marongiu, Sassarini,
Cerutti. All. Caviglia.
NOTE: ammoniti Quarati, Bonagurio.
GIRONE P
CASTELNOVESE-LERMA CAPRIATA
0-2
MOLINESE-AO S.BERNARDINO
0-1
MONTEGIOCO-GARBAGNA
2-0
MORNESE-PADERNA
1-2
SPINETTESE-G3 REAL NOVI
1-2
VALMILANA-POZZOLESE
1-3
HA RIPOSATO: DON BOSCO AL
Classifica
PT G V N P F S
LERMA CAPRIATA 6 2 2 0 0 5 0
6 2 2 0 0 6 3
POZZOLESE
PADERNA
4 2 1 1 0 3 2
DON BOSCO AL
3 1 1 0 0 4 0
G3 REAL NOVI
3 1 1 0 0 2 1
CASTELNOVESE 3 2 1 0 1 3 3
LE ALTRE GARE - GIRONE P
MOLINESE-AUDAX ORIONE 0-1
SPINETTESE-G3 R.NOVI
1-2
MARCATORE: st 19’ Mattiello.
MOLINESE: Ferrari, Stramesi, Ferrando, Robino, Debenedictis, Corsaro
(10’ st Dallera), pompei, Bianco
(32’ st Cucchetti), Bruno, Cisi, Sozzè (38’ st Cordera). A disp. Balduzzi, Valente, C. Balduzzi, Scarcella.
All. Setti
AUDAX ORIONE: G. Russo, Lardo, Marchetti, F.Russo, Gatti, Bettone (29’
st Asti), Cacisi, Mattiello, Giovinazzo (45’ pt Sacchi), Cassano (29’ st
Orsi), Zaccaria. A disp. Pompirio,
Pantiroli, Colondri, Rateni. All. Di
Caro.
MARCATORI: pt 22’ Riccio, 30’ Lipari
rig., 40 Pulitanò rig.
SPINETTESE: Coco, Sinigalli, Papa,
Oseas, Barbera, Tagliaferro, Panzarea, De Marte, Polizzi, Nocerino,
Lazzarin. A disp. Cartasegna, Menegazzi, Maximiliano, Cancello,
Ahmed, Guarino, Lipari. All. Ravetti.
G3 REAL NOVI: Arlotti, Priano, Caruso,
Seminara, Bernardi, Osso, Motto,
Riccio, Pulitanò, Di Leo, Coci. A disp. Caratto, Giotta, Apicella, Re, Ed
Derras, Macrì, D’Ambra. All. Armento.
3 2 1 0 1 3 3
VALMILANA
MORNESE-PADERNA
1-2
MARCATORI: pt 10’ Campi rig., 20’
Castellazzi; st 35’ Ilardi
MORNESE: Ghio, Tosti, Paveto, Maniero, Malvasi, A. Mazzarello, Giordano, Campi, Priano, G.Mazzarello, Cavo. A disp. Soldi, Festarino,
Bruzzone, Barletto, Cabella, Parodi. All. Bossito
PADERNA: Pellizzari, Moratto, Cartolari, Gandolfi, Stranieri, M. Finiguerra, Verdi, Rinaldis, Sella, Ilardi,
Castellazzi. A disp. Arobba, Bandirola, Croppuso, Ventura, Finiguerra, Frisio, Siotto. All. Atzeni.
NOTE: espulso Malvasi (st 43’).
VALMILANA-POZZOLESE
1-3
MARCATORI: pt 10’ Zingrone, 20’ Pavese; st 35’ Bigoni, 44’ Vescovi.
VALMILANA: Pasino, Giroldi (20’ st
Salvaggio), Tiozzo, Francescon,
Mamprin, Forsinetti, Pavese, Lazzarin, Barboglio (10’ st Fontana),
Canì (37’ st Vescovi), Pavese. A disp. Crepaldi, Careddu, Oddone,,
Pastorello. All. Barile
POZZOLESE: Goracci, Cairo, Asborno,
Di Leo, Grillo (10’ st Bigoni), Contiero, Terragno Giacobbe, Zingrone, La Rosa, Todarello. A disp. Bobbio, Inverardi, Baucia, Cottone. All.
Ferretti e Baucia.
AO S.BERNARDINO 3 2 1 0 1 1 2
MONTEGIOCO
2
squadre
a punteggio pieno
dopo due giornate:
Pozzolese e Lerma Capriata
3 2 1 0 1 2 4
SPINETTESE
1 2 0 1 1 2 3
MORNESE
0 2 0 0 2 3 5
MOLINESE
0 2 0 0 2 0 4
GARBAGNA
0 2 0 0 2 1 5
Prossimo turno
AO S.BERNARDINO-CASTELNOVESE
G3 REAL NOVI-MORNESE
GARBAGNA-DON BOSCO AL
LERMA CAPRIATA-MONTEGIOCO
PADERNA-VALMILANA
POZZOLESE-MOLINESE
RIPOSA: SPINETTESE
Il Corriere delle Province Alessandria
9
Lunedì 22 settembre 2014
Terza categoria
TERZA CATEGORIA ALESSANDRIA UÊ-ˆÃ̈]ÊiÀÀiÌÌ>ÊiÊÕ>VœÊÛ>˜˜œÊ>ÊÃi}˜œÊVœ˜ÌÀœÊˆÊ>ÃÈ}˜>˜>
>“>iÀœÊvœÀâ>ÊÎ
BASSIGNANA
GAMALERO
0
3
MARCATORI: pt 2’ Sisti, 37’ Berretta; st 36’ Gualco.
BASSIGNANA (5-3-2): D’Onofrio 6;
Sborrone 5, Fiumara 5, Gravina 5, Russo 5 (13’st Arata 5),
Raffaetta 5; And.Statelli 5, Bagnasco ng (15’pt Rosignoli 5),
Alb.Statelli ng (20’pt Bingo 5);
Perrone 5, Caprera 5. All.Arata.
GAMALERO (4-4-2): Baccelle ng;
Corbani 6.5, Coscarella 6 (1’st
Pallavidino 6), Gualco 7, Di
Tonno 6.5; Seminatore 7 (41’st
Muratore ng), Ruvio 6.5, Garofalo 6.5, Sisti 7 (38’st D’Alessandro ng); Tiozzo 6.5 (15’st Gallo
6), Berretta 7 (23’st Sclauzero
6). A disp: Musso, Colombo. All.
Ozzano.
NOTE: ammoniti Raffaetta e Seminatore. Calci d’angolo 6-1
per il Gamalero. Spettatori circa 50.
GIRONE ALESSANDRIA
Spinetta Marengo (Al)
Nicholas Franceschetti
N
etta vittoria del Gamalero che supera 3 a 0 il malcapitato
Bassignana.
Tre punti di una semplicità assoluta per i ragazzi di Ozzano contro un avversario a dir poco malleabile e completamente confusionario. Partenza veemente degli ospiti - in maglia
rossa - che al 2’ sono già avanti grazie a Sisti, abilissimo nell’infilare D’Onofrio su lancio preciso di Garofalo. Il Bassignana
prova a rispondere con una punizione altissima di Gravina, ma
è Gualco a sfiorare il raddoppio in due circostanze e sempre sugli sviluppi di un calcio d’angolo: dapprima il numero 6 colpisce la traversa, poi sul corner susseguente incorna di un soffio
a lato (15’). Il Gamalero domina e continua a premere sull’acceleratore, inevitabilmente la difesa rossoblu crolla come un castello di carte: Sisti fa quello che vuole sull’out sinistro, Ruvio è
un mastino in mediana e davanti Berretta dimostra di avere
qualità tecnica e opportunismo. Bellissimo e imparabile il suo
diagonale mancino su assist di Gualco - dopo una percussione
poderosa - che termina la sua corsa nell’angolino opposto (37’).
Si va dunque al riposo sul 2-0 per Di Tonno e compagni. Nella
ripresa poco o nulla da segnalare, se non un pallonetto di Seminatore respinto sulla linea da Russo (64’) e un’occasione gettata
al vento dal neoentrato Sclauzero (80’). Un giro di lancette più
tardi, Gualco suggella la sua splendida prestazione con un eurogol dai 20 metri. Palla all’incrocio, D’Onofrio può solamente
guardare e applaudire. I minuti finali sono di pura accademia,
l’arbitro non concede neppure un minuto di recupero e il triplice fischio sancisce la meritata affermazione degli ospiti. Per
quanto riguarda il Bassignana, una domenica nera che dovrebbe far riflettere: la Terza Categoria, nonostante sia un campionato decisamente inferiore a tutti gli altri e non abbia retrocessioni, andrebbe ugualmente affrontata con lo spirito giusto. Altrimenti si rischiano solamente figure barbine come quella
odierna.
AURORA-TASSAROLO
1-3
BASSIGNANA-GAMALERO
0-3
CASTELLARESE-PLATINUM
6-4
SOMS VALMADONNA-PIEMONTE S.
2-1
TIGER NOVI-SALE
4-1
VIGNOLESE-COMUNALE CAST.
1-0
HA RIPOSATO: SERRAVALLESE
Classifica
PT G V N P F S
TIGER NOVI
3 1 1 0 0 4 1
GAMALERO
3 1 1 0 0 3 0
CASTELLARESE
3 1 1 0 0 6 4
TASSAROLO
3 1 1 0 0 3 1
VALMADONNA
3 1 1 0 0 2 1
VIGNOLESE
3 1 1 0 0 1 0
SERRAVALLESE
0 0 0 0 0 0 0
COMUNALE CAST. 0 1 0 0 1 0 1
PIEMONTE S.
0 1 0 0 1 1 2
AURORA
0 1 0 0 1 1 3
PLATINUM
0 1 0 0 1 4 6
BASSIGNANA
0 1 0 0 1 0 3
0 1 0 0 1 1 4
SALE
Prossimo turno
GAMALERO-VIGNOLESE
<>˜>Lœ˜ˆÊÌÀ>ÃVˆ˜>ʈÊ-œiÀœ\
`œ««ˆiÌÌ>ÊiʘVˆÃ>ÊÃVœ˜vˆÌÌ>
PLATINUM-SERRAVALLESE
1
3
MARCATORI: pt 12’ Zanaboni, 29’
G. De Luigi, 43’ Zanaboni, 47’
Castelli.
INCISA (3-5-2): Borgogno 6; R.De
Luigi 6, Mombelli 5.5 (7’ st Russo 5.5), Delprino 6.5; Altamura
6 (7’ st Rolfo 6), Boggero 6,
Odello 6 (15’ st Pais 6), G. De
Luigi 7, Saluzzi 6, Nicoli 6(37’ st
Gallo ng), Maruccia 6. A disp:
Poncini. All: Sandri.
SOLERO (4-4-2): Cala 6, Castellano 6.5, Guasta 6 (4’ st Urzi 6.5),
Valentino 6, Olivieri 6.5; Berardo 6, Ramicone (15’ st Gaia 6),
6, Castelli 6.5, Sini 6 (32’ pt Morello 6), Camarchio 6.5, Zanaboni 7.5 (38’ st Atzori 6). A dispo: Milazzo, Grassi. All: D.Tescaro.
ARBITRO: Sina di Asti 6.
Incisa Scapacino (Al)
Elio Merlino
Il Solero brinda al ritorno al calcio dopo 22 anni di mancanza
dall’attività agonista e lo fa contro l’altra neofita della categoria
quell’Incisa che torna nei campionati federale dopo tre stagione imponendosi per 3-1 in campo esterno.
La gara giocata sotto un afosa calura che non ha lasciato scampo
e respirare gli atleti per tutto l’arco dei novanta minuti di gioco
ha visto due squadre affrontarsi a
viso aperto e senza tanti tatticismi con entrambe che volevano
fare belle figura in questa prima
gara stagionale, alla fine a prevalere sono gli ospiti che guidati
dall’esperienza e malizia in avanti di Zanaboni che ha finalizzato
una doppietta con reti dal dischetto e di scaltrezza dentro
l’area. La gara parte subito con il
Solero sugli scudi con una bella
punizione di Olivieri ben bloccata dal portiere Borgogno, i locali
cercano di fare gioco ma non ci
riescono e il Solero passa al 12’:
Mombelli commette fallo su Sini
e dal dischetto Zanaboni spiazza
l’estremo di casa 1-0. La reazione
dei locali avviene al 25’ con tiro
forte e angolato di G De Luigi
imbeccato da Maruccia e ottima
risposta in angolo di Cala. L’ Incisa preme il Solero cerca di agire
in contropiede sfruttando l’esperienza di Zanaboni in avanti e il
pareggio viene messo a referto al
29’ Maruccia serve G De Luigi
che d’esterno dal limite infila
l’angolino basso 1-1.
I locali sembrano prendere campo e vogliono la rete del sorpasso
e proprio questo atteggiamento
focoso viene punito con un ripartenza veloce degli ospiti che coglie impreparata la difesa incisiana con lancio lungo dalla difesa
palla a Zanaboni che vince di forza il contrasto con R De Luigi e
fa secco Borgogno con tiro sul
primo palo 2-1.
La ripresa vede il ritmo calare
inevitabilmente con il caldo a farla da padrone con l’Incisa che
tenta il tutto per tutto ma non riesce ad intimidire l’attenta retroguardia ospite guidata dalla scafato e navigato Castellano.
E così al secondo minuto di recupero con i ragazzi di Sandri tutti
all’arrembaggio alla ricerca del
pari un’altra azione di contropiede risulta essere fatale: scatto di
Atzori neo entrato e conclusione
respinta dal portiere difesa in
dormi veglia e facile tap in di Castelli per il 3-1 e la chiusura anticipata di un match divertente appassionante e che sicuramente
avrà dato indicazioni positive ai
due mister con Sandri che dovrà
rivedere un po’ la fase difensiva
al contrario del mister ospite che
dovrà cercare di giocare più la
sfera nella zona mediana del
campo ma di tempo e spazio c’e
né eccome visto che siamo solo
alla prima giornata di campionato.
VIGNOLESE-CASTELLETTESE 1-0
AURORA PONT.-TASSAROLO 1-3
MARCATORE: pt 45’ Ferretti
VIGNOLESE (4-3-3): Bignone; Celia,
Salandrini, Gandini, Di Giuseppe
(35’st Cabella); Grosso, Chiara
(35’st Catino), Mele; Guarnero, Ferretti, Coniglio. All: Repetto
CASTELLETTESE (4-3-3): Tagliafico;
Perfumo, Valente, Bruno, Macario
(30’st A Repetto); Sciutto, Scapolan, De Vizio; Pelizzari, Sorbino, Castagna (15’st Vandoni). All: Ajor.
MARCATORI: pt 19’ Fossati, 32’ Senzioni; st 8’ Fossati, 21’ I Belahaj.
AURORA PONTECURONE (4-4-2): Malione; Picchi, Pinto, Anastasia, Usala
(35’st Simonetti); Stella, Piumatti,
Muratori, M. Belahaj, J. Belahaj, Di
Benedetto. All: Gabiazzi.
TASSAROLO (3-5-2): Parolisi; Ventoso
(1’st Merlano), Senzioni, Mastria;
Ranghetti, Risso (35’st Riola), F.
Arecco (15’ st Fraula), Fagliano, Bagnasco; Fossati (40’st Campasso),
Ghio (23’st Farruggia). All: Pestarino.
CASTELLARESE-PLATINUM
6-4
MARCATORI: pt 10’ Montano, 21’
Merlanti; st 5’ Merlanti, 11’ Palma,
14’ L. Chiesa, 17’ Palma, 27’ Nicolli,
40’ Gharab, 41’ C. Porzio, 45’ Redi.
CASTELLARESE (3-4-3): Cartasegna;
Gastaldi, Curti, Vaccarella (25’st
Amariei); Fedele (30’st Mollica), L
Chiesa, Gharab (30’st Boboc), El
Kajali; Redi, Merlanti, Montano. All:
Redi
PLATINUM(4-4-2): D. Cancello (30’st
Nari); Abate, Giovagnoli, Bensaga,
Iavarone; Puzzolante, M. Obab, S.
Obab (25’st Nicolli), C. Porzio; A.
Porzio, Palma.
COMUNALE CAST.-CASTELLARESE
IN TRASFERTA UÊÊ}œÊ`i½>ÌÌ>VV>˜ÌiÊiÊ`ˆÊiÊՈ}ˆÊÛ>}œ˜œÊÌÀiʫ՘̈
NUOVA INCISA
SOLERO
LE ALTRE GARE
PIEMONTE S.-TIGER NOVI
GIRONE ASTI
REFRANCORESE-STAY O PARTY 1-1
SALE-BASSIGNANA
TASSAROLO-SOMS VALMADONNA
MARCATORI: pt 39’ rig.Napoli; st 28’
rig.Valleri.
RIPOSA: AURORA
GIRONE ASTI
COSTIGLIOLE-CALAMANDRANESE
NP
NUOVA-SOLERO
1-3
MIRABELLO-MOTTA P.C.
0-0
REFRANCORESE-STAY O PARTY
1-1
SAN PAOLO SOLB.-VIRTUS JUNIOR
2-0
UNION RUCHE-DON BOSCO
1-2
Classifica
PT G V N P F S
SAN PAOLO SOLB. 3 1 1 0 0 2 0
SOLERO
3 1 1 0 0 3 1
DON BOSCO
3 1 1 0 0 2 1
MIRABELLO
1 1 0 1 0 0 0
REFRANCORESE 1 1 0 1 0 1 1
STAY O PARTY
1 1 0 1 0 1 1
MOTTA P.C.
1 1 0 1 0 0 0
CALAMANDRANESE 0 0 0 0 0 0 0
COSTIGLIOLE
0 0 0 0 0 0 0
UNION RUCHE
0 1 0 0 1 1 2
VIRTUS JUNIOR
0 1 0 0 1 0 2
NUOVA
0 1 0 0 1 1 3
Prossimo turno
CALAMANDRANESE-SAN PAOLO SOLB.
DON BOSCO-COSTIGLIOLE
MOTTA P.C.-NUOVA INCISA
SOLERO-REFRANCORESE
STAY O PARTY-UNION RUCHE
VIRTUS JUNIOR-MIRABELLO
TIGER NOVI-SALE
4-1
MARCATORI: pt 26’ Marletta, 44’ A
Dattilo; st 1’ Romanini, 10’ M. Dattilo, 26’ Bisceglie.
TIGER NOVI (4-4-2): Angiulli; Tobaie,
Spinelli (22’ st Spataro), Segafiero,
Kamal; Romanini, Ciliberto (22’ pt
Quasir), Cosentino (25’ st De Vito),
Mazzone (24’pt M. Dattilo); A Dattilo, Marletta (26’st Varvaro). All:
Cazzadore.
SALE(4-4-2): Giglione; Magnè, Callegari, Bani, Guida; A Botosso, Castini, Marchetto, Palumbo; Bisceglie, Crivelli. All: Rizzin
10
Lunedì 22 settembre 2014
Allievi/Allievi fascia B
ALLIEVI GIR. B UʏÊ
>ÃÌi>ââœÊëÀiV>ÊÌÀœ««œ]Êۈ˜Viʏ>Ê6>iÊ>`œ ALLIEVI GIR. B
iÊ>ÀVœÊ˜œ˜ÊL>ÃÌ>
VALENZANA MADO
CASTELLAZZO
2
1
MARCATORI: pt 14’ Belkaid; st 27’
Ferrarese, 30’ V. De Marco rig.
VALENZANA MADO (4-2-3-1): Piccinini 7;
Valerini 6, Gega 6, Scalesia 5.5, Ferrarese 7; Carlassara 5.5, Beltrame
5; Ben Haj 6 (1’ st Azizi 6), Coppo 6
(17’ st Mullisi 5.5), Belkaid 6; Manfrin 6.5. A disp.: Cargnin; Mullisi;
Aziz. All. Negri.
CASTELLAZZO (4-4-2): Ronzi 5.5; Corso 5.5 (6’ st Bigatti 5.5), Sartirana 6,
N. De Marco 5, Bocchio 6; Maranzana 6, Guazzotti 6, Schifino 5.5,
Jafri 6; Garofalo 6 (3’ st Vicino 6); V.
De Marco 6. A disp.: Bigatti; Vicino.
All. Zanella.
ARBITRO: Guerra di Novi Ligure 6.5.
NOTE: espulso N. De Marco (st 26’),
ammoniti Scalesia, Ferrarese, Bocchio. Recupero: st 3’. Calci d’angolo: 5-3 per la Valenzana Mado.
LA SORGENTE
GAVIESE
3
7
MARCATORI: pt 1’ De Lorenzi, 9’, 18’,
26’ Oggioni, 19’ Giannoni, 25’ Rizzu, 33’, 42’ Soro, 38’ Marengo; st 19’
Minelli.
LA SORGENTE (4-3-1-2): Di Bella 6.5;
De Lorenzi 6.5 (31’ st El Mazouri
ng), Badano 6, Bernardi 6.5, Ragno
6 (1’ st Alfieri 6); Minelli 7.5, Scarsi
5.5 (10’ st Ghignone 6), Congiu 6
(39’ st Petrachi ng); Marchisio 6
(22’ st Garruto 6); Marengo 6.5, Di
Lucia 6 (16’ st Ottonelli 6). A disp:
Guercio. All: Cavanna.
GAVIESE (4-3-3): Bottazzi 6; Credito 6
(1’ st Zerbo 6), Sergiampietri 5.5,
Budu 6, Rizzu 7; Cecchetto 7, Bruzzone 6.5 (4’ st Persano 6), Giannoni 6.5; Soro 7, Oggioni 8, Dervishi
6 (9’ st Quaranta 6). A disp: Cunietti, Errera. All: Sivieri.
ARBITRO: De Damiani di Alessandria 6.
NOTE: Ammonito Sergiampietri.
Calci d’angolo: 4-2 per Gaviese.
Recupero tempo: pt’ 2; st 5’.
Valenza (Al)
Mattia Stango
Prima vittoria stagionale per gli Allievi classe 1998 della Valenzana Mado, che in casa contro il Castellazzo s’impongono per
2-1. La prima azione pericolosa della partita arriva all’8’,
quando Schifino approfitta di un disimpegno sbagliato della
difesa della Valenzana per involarsi in porta, concludendo però con un tiro di gran lunga alto sopra la traversa. Al contrario, l’undici allenato da Negri si fa trovare pronto sotto porta
e, al 14’, passa in vantaggio grazie ad un gol di Belkaid, che
non sbaglia il tap-in vincente dopo aver ricevuto un perfetto
assist rasoterra dal compagno Manfrin. Nonostante la rete, i
valenzani tornano a chiudersi nella propria metà campo e al
26’, il Castellazzo sbaglia per la seconda volta una chiara occasione da gol. Questa volta il colpevole è De Marco Vincenzo,
che solo davanti al portiere tira clamorosamente a lato. Sullo
scadere della prima frazione, i ragazzi di Zanella sprecano
un’altra volta l’occasione del pareggio con Garofalo. Il secondo
tempo si presenta come una replica del primo, con il Castellazzo che cerca in tutti i modi il gol dell’1-1, impresa che non
riesce per la continua mancanza di lucidità manifestata sotto
porta. Al 26’, De Marco si fa espellere per una manata ai danni
di un avversario, complicando ulteriormente la situazione del
Castellazzo. Passano soltanto 60 secondi, infatti, e i padroni di
casa sfruttano immediatamente la superiorità numerica, portandosi sul 2-0 grazie alla rete di Ferrarese, che approfitta di
un’indecisione del portiere avversario e porta la sua squadra
sul doppio vantaggio. Ma il Castellazzo non molla e, alla
mezz’ora, accorcia le distanze con un calcio di rigore trasformato da De Marco V. I restanti 10 minuti non raccontano nulla di nuovo, fatta eccezione per una buona punizione del solito
De Marco V. battuta durante il secondo dei 3’ di recupero, sulla quale però Piccinini si fa, ancora una volta, trovare pronto.
Una vittoria preziosa per i valenzani, ottenuta sicuramente
grazie alla complicità degli ospiti, rei di non aver saputo sfruttare a dovere le innumerevoli occasioni create.
Alessandria
Il Corriere delle Province
ALLIEVI GIR. A
ALLIEVI FB GIR. A
G3 REAL NOVI-AUDAX ORIONE 1-6
EUROPA BEV.-AURORACALCIO 2-1
CASSINE-VALENZANA M.
MARCATORI: pt 10’, 15’ Laim, 30’ Spezia, 25’ Mazzarro, 35’ Arata; st 30’
Juren rig., 45’ Laim.
G3 REAL NOVI: Lo Guercio, Dante,
Ballestrero, Massa, Bisio, Antona,
Traverso, Consentino, Jurgen, Isham, Figus All. Antona.
AUDAX ORIONE SAN BERNARDINO: Ghirolfi, Carfi, Contardi, Mogni, Kalid,
Spezia, Garzone, Cassinelli, Mazzarro, Laim, Arata.All. Bussetti.
NOTE: espulsi Lo Guercio, Ballestrero.
MARCATORI: pt 20’ Elaoulani rig., st
10’ Chiarion (A), 22’ Orghici.
MARCATORI: pt 10’, 17’ Raselli, 39’ Tulosai; st 5’ Alba, 20’ Raselli.
CASSINE: Visentin, Marenco, Siri,
Garbarino, Ferrato, Rossini, Lo Monaco, Ivanov, Vacca, Stefanov, Vivolo. A disp. Sacco, Re, Carnaci, Vicenzi, Reyes. All. Mercorillo.
VALENZANA MADO: Travaini, Oleati
(15’ st Litta), Savino, Pezzotta (1’ st
Zangara), Cittarello, Melluto, Valeri, Loia (20’ st Minto), Tulosai, Raselli, Alba (10’ st Bagnato). All. Vergendo.
NOVESE-ASCA
1-1
MARCATORI: pt 20’ S. Carotenuto (A);
st 20’ Risso.
NOTE: ammonito Cilauro.
LIBARNA-TIGER NOVI
9-0
MARCATORI: pt 3’, 7’ 15’ Pasquali, 20’
Riceputi, 22’ Segagliari, 30’ Ghinello; st 15’, 20’ Bako, 30’ Cunalata.
LIBARNA: Moro, Patria, Prato, Astesano, Ferretti, Lenzi, Segagliari, Bako, Ghinello, Pasquali, Riceputi. All.
Moro.
TIGER NOVI: Ruggeri, Bour, Montagna, Fusco, Vano, Anche, Gabbiani, Rullo, Dursi, Angulo, Manca. A
disp. Militano, Shima, Castro. All.
Cazzadore.
5-0
MONFERRATO-DERTHONA 0-2
MARCATORI: pt 15’ Qosja, st 10’, 18’
Penna, 25’ Hoxha rig., 30’ Cosia.
MARCATORI: pt 15’ Elefante, 30’ Metz.
X FIVE SPINETTA-SALE
CASTELLAZZO-OVADA
0-5
5-4
MARCATORI: pt 10’ L. Benzi, 12’, 20’
Bergamasco, 40’ Potomeano; st
13’ Candian, 15’ Coletti, 20’ Ricca,
30’ Fracchetta, 35’ Maranzana.
CASTELLAZZO: Nucito (20’ st Ronzi),
Masoelli, Piasentin, Piccarolo, Salio, Bergamasco, Ricca (22’ st Maranzana), Patria (28’ st Schifino),
Sbirziola (23’ st Garofalo), Candian, Manzini (24’ st Lercari). All.
Vizzi.
OVADA: Bertagna (1’ st Puppo), Zanetta (1’ st Peruzzo), L. Benzi (30’ st
Perazzolo), Trevisan, Russo, Lerma
(20’ st Cavaliere), Isola (15’ st Cicero), Borgatta (5’ st Coletti), Potomeano, Giacobbe (1’ st N. Benzi),
Fracchetta. A disp. M. Perassolo.
All. Colla.
EUROPA BEV.-DERTHONA
0-5
MARCATORI: pt 5’, 15’ Marsiglione, 30’
Granata, 35’ Grandin; st 3’ Granata
La formazione della Gaviese Allievi fascia B
2-5
ALLIEVI FASCIA B GIRONE BUÊ-œÀœÊiÊ"}}ˆœ˜ˆÊÌÀ>ÃVˆ˜>˜œÊˆÊÀ>}>ââˆÊ`ˆÊ-ˆÛˆiÀˆÊˆ˜Ê՘>Ê}>À>Ê«ˆÀœÌiV˜ˆV>Ê
ALLIEVI FB GIR. B
FORTITUDO-NOVESE
-iÌÌiLiœÊ>ۈiÃi]Ê>Ê-œÀ}i˜ÌiÊ>ÊÌiÃÌ>Ê>Ì>
AURORACALCIO-LIBARNA 0-7
MARCATORI: pt 3’ Bavasco, 35’ Tosonotti; st 23’, 27’ Vitale, 25’ Roncati.
Acqui Terme (Al)
Davide Bottero
Dieci gol e tanto spettacolo tra
Sorgente e Gaviese nella seconda giornata del Campionato Allievi Fascia B, di scena ad Acqui
Terme. A vincere i ragazzi allenati da mister Sivieri, che fanno
due su due dopo il bell’esordio
di mercoledì scorso sull’Asca
per 4-3. Ma escono a testa alta
anche i giovani sorgentini, nonostante un passivo che farebbe
pensare al contrario, per il gioco
espresso e soprattutto per aver
schierato una squadra quasi interamente composta da ragazzi
nati nel 2000, contro una compagine di tutti ‘99, eccetto tre
elementi e il solo Dervishi tra i
titolari. Si sa quanta differenza
ci possa essere da un anno
all’altro quando si è ancora nella fase del pieno sviluppo. E infatti lo squilibrio, soprattutto fisico, è parso netto già a giocatori schierati nel saluto al pubblico prepartita, con i locali nettamente in svantaggio in centime-
tri e muscoli. Ma sono stati proprio loro a passare in vantaggio,
dopo neanche 1’ con il tiro cross
beffardo di De Lorenzi che ha
sorpreso scavalcando Bottazzi.
Un gol che deve aver spiazzato
non poco la Gaviese, che ha dovuto impiegare forse qualche
minuto di troppo per carburare.
bastato però servire al punto
giusto la punta Oggioni e le cose
sono subito cambiate. Il numero 9 ospite è stato l’assoluto
mattatore del match, con tre reti segnate e vari legni colpiti,
grazie ad un fisico già sviluppato e un sinistro formidabile.
Doppietta tra il 9’ e il 18’, poi
l’assist al 19’ per lo slalom di
Giannoni, quindi la tripletta al
26’, ancora grazie al suo sinistro
magico. Un minuto prima Rizzu aveva segnato il momentaneo 1-4. E la Sorgente? I padroni di casa hanno patito il ritorno veemente degli ospiti, sbagliando qualche passaggio di
troppo e affondando nella parte
centrale del primo tempo. Ma
va comunque elogiato lo spirito
che mister Cavanna ha inculcato nei suoi, sempre fedeli nel
credo di giocare la palla, mai
demordere e provarci fino alla
fine. Perché se la Gaviese ha
stravinto sul piano fisico e pure
individuale (oltre a Oggioni e
Rizzu, superlativi anche Soro e
Cecchetto), i locali hanno mostrato un gioco di squadra nettamente migliore, fatto di schemi e movimenti collaudati in allenamento, dove ogni pedina
degli undici sa sempre cosa fare. Una filosofia di gioco lungimirante che prima o poi darà i
suoi frutti. Nell’immediato, però, la differenza è ancora a favore della Gaviese e alle sue individualità di spicco. Detto dell’1-5
di Oggioni al 26’, il primo tempo si è chiuso con altri tre gol: la
doppietta di Soro (33’ e 42’) e il
gol locale con Marengo. Nella
ripresa, dopo l’abbuffata precedente, match più equilibrato, girandola di cambi e una sola rete, il 3-7 finale dell’indomabile
Minelli, tra i migliori assoluti in
campo.
ALLIEVI GIRONE A
MARCATORI pt 9’ Cardellicchio, 10’,
36’ Lepori, 18’ Alaimo, 23’ Cardellicchio; st 10’ Sebastiano, 15’ Ecker.
AURORACALCIO: Olivero, Pisani, Zottarelli, Trocca (1’ st Cavelli), Muratori,
Tepshi, Mirci (6’ st Malvicino), Mora
(1’ st Fossati), Sciacca (1’ st Milazzo),
Manfrin, Trisoglio. All. Milazzo.
LIBARNA: Pellegrino, Albertini, Bottaro (1’ st Barbin), Lepori, De Vita
(20’ st Costanti), La Neve, Cardellicchio, Polima (15’ st Cunalata), Alaimo (1’ st Ecker), Ferraro (1’ st Sebastiano), Petrov (15’ st Cino). All. Marletta.
CASTELNOVESE-V.BORBERA 0-5
MARCATORI: pt 12’, 16 Di Puglia; st 12’
, 20’ Bertoncello, Astafa, 39’ Alloisio.
CASTELNOVESE: Lo Prete, Torti, Bonavita, Moras (20’ st Castagnaro), Fogliati, Salvadeo, Marcone, Gabriel,
Bonacina, Marini, Aarab. A disp.
Dessì. All. Basile.
VALLI BORBERA: Copelli, Esposito, Tavella, Baronetti, Moncalvo (15’ st
Vaccari), Astafa, Vinello, Massa, Ranieri (1’ st Bertoncello), Di Puglia
(20’ st Zoppellaro), Minopoli (1’ st
Alloisio). All. Piredda.
ALLIEVI GIRONE ASTI
BORMIDA BISTAGNO-CANELLI
CASTELNUOVO DB-COLLINE ALFIERI
SDS ROCCHETTA-ASTI
0-8
SANTOSTEFANESE-ATL.ROERO
0-7
Classifica
PT G V N P F S
COLLINE ALFIERI 3 1 1 0 0 13 0
ASTI
3 1 1 0 0 8 0
ATL.ROERO
3 1 1 0 0 7 0
CANELLI
3 1 1 0 0 5 2
BORMIDA BIS
0 1 0 0 1 2 5
S.STEFANESE
0 1 0 0 1 0 7
SDS ROCCHETTA 0 1 0 0 1 0 8
CASTELNUOVO DB 0 1 0 0 1 0 13
Prossimo turno
ASTI-CASTELNUOVO DB
ATL.ROERO-SDS ROCCHETTA
CANELLI-SANTOSTEFANESE
COLLINE ALFIERI-BORMIDA BISTAGNO
ALLIEVI FB GIRONE A
ALLIEVI GIRONE B
2-5
0-13
ALLIEVI FB GIRONE B
G3 REAL NOVI-AUDAX ORIONE
1-6
CASSINE-VALENZANA MADO
0-5
ASCA-AUDAX ORIONE
1-2
2-1
NOVESE-ASCA
1-1
CASTELLAZZO-OVADA
5-4
AURORA AL-LIBARNA
0-7
LIBARNA-TIGER NOVI
9-0
VALENZANA MADO-CASTELLAZZO
2-1
EUROPA B.ELEVEN-DERTHONA
0-5
CASTELNUOVO SCR.-VAL BORBERA
0-5
MONFERRATO-DERTHONA
0-2
X FIVE SPINETTA-SALE
5-0
FORTITUDO-NOVESE
2-5
LA SORGENTE-GAVIESE
3-7
DERTONA-CASSINE
EUROPA B.ELEVEN-AURORA AL
RINV.
HA RIPOSATO: ACQUI
HA RIPOSATO: VAL BORBERA
HA RIPOSATO: ACQUI
Classifica
Classifica
Classifica
PT G V N P F S
PT G V N P F S
PT G V N P F S
ACQUI
3 1 1 0 0 3 0
X FIVE SPINETTA 6 2 2 0 0 12 1
DERTHONA
3 1 1 0 0 2 0
NOVESE
LIBARNA
3 2 1 0 1 9 3
ASCA
EUROPA B.
3 2 1 0 1 3 3
AUDAX ORIONE 3 1 1 0 0 6 1
MONFERRATO
3 2 1 0 1 1 2
VALENZANA M.
TIGER NOVI
3 2 1 0 1 2 10
CASSINE
0 0 0 0 0 0 0
DERTONA
AURORA AL
HA RIPOSATO: CASALE
Classifica
PT G V N P F S
VALENZANA M.
6 2 2 0 0 17 0
LIBARNA
6 2 2 0 0 22 0
4 2 1 1 0 4 2
DERTHONA
4 2 1 1 0 7 2
VAL BORBERA
6 2 2 0 0 11 1
4 2 1 1 0 3 1
CASTELLAZZO
4 2 1 1 0 7 6
GAVIESE
6 2 2 0 0 11 6
NOVESE
3 1 1 0 0 5 2
CASALE
3 1 1 0 0 8 1
3 2 1 0 1 2 3
FORTITUDO
3 2 1 0 1 7 6
AUDAX ORIONE 3 1 1 0 0 2 1
SALE
3 2 1 0 1 2 5
ACQUI
1 1 0 1 0 1 1
ASCA
0 2 0 0 2 4 6
VAL BORBERA
0 1 0 0 1 1 3
CASSINE
1 2 0 1 1 1 6
CASTELNUOVO
0 2 0 0 2 1 13
0 0 0 0 0 0 0
CASTELLAZZO
0 2 0 0 2 2 9
OVADA
0 2 0 0 2 5 10
AURORA AL
0 2 0 0 2 1 13
0 2 0 0 2 1 3
G3 REAL NOVI
0 2 0 0 2 1 8
EUROPA B.
0 2 0 0 2 0 17
LA SORGENTE
0 2 0 0 2 3 22
Prossimo turno
Prossimo turno
Prossimo turno
Prossimo turno
AURORA AL-LIBARNA
ASCA-VAL BORBERA
DERTHONA-CASSINE
AUDAX ORIONE-LA SORGENTE
CASSINE-MONFERRATO
AUDAX ORIONE-X FIVE SPINETTA
NOVESE-CASTELLAZZO
GAVIESE-AURORA AL
DERTHONA-EUROPA B.ELEVEN
CASTELLAZZO-NOVESE
OVADA-EUROPA B.ELEVEN
LIBARNA-CASTELNUOVO SCR.
TIGER NOVI-ACQUI
SALE-VALENZANA MADO
VALENZANA MADO-ACQUI
VAL BORBERA-CASALE
RIPOSA: DERTONA
RIPOSA: G3 REAL NOVI
RIPOSA: FORTITUDO
RIPOSA: ASCA
Il Corriere delle Province
Alessandria
11
Lunedì 22 settembre 2014
Giovanissimi/Giovanissimi fB
GIOVANISSIMI FASCIA B GIR. BUÊ>Ê-œÀ}i˜ÌiÊL>ÌÌÕÌ>
GIOVANISSIMI FB GIR. A
6>iÊ>`œÊvœÀâ>ÊÃiˆ
DON BOSCO-BOYS OVADA
LA SORGENTE
VALENZANA MADO
0
6
MARCATORI: pt 8’ Brushi, 28’ e 35’ Y.
Tahiri, 30’ Meras; st 22’ e 25’ Battista.
LA SORGENTE (3-4-2-1): Lembori 6 (1’
st Rapetti 6.5); Gaggino 6, Savi 6.5,
Scarpa 5.5 (12’ st Licciardo 6); Boccino 5.5, Ezraidi 5.5 (12’ st Mariscotti 6), Di Vita 6, Sekouh 5.5 (11’
st Tosi 6); Cerrone 6, Goldini 5.5;
Zunino 6. All. Boveri.
VALENZANA MADO (4-3-3): Bennato 6
(30’ st Pegoraro ng); Elmoundalek
6, Brushi 6.5, Capra 6.5, Scalia 6;
Meras 7 (15’ st Boselli 6.5), A. Tahiri
6.5, Ferraris 6.5 (28’ st Sinigallia
ng); Angiolini 7, Y. Tahiri 7.5 (22’ st
Pino), Battista 7.5 (27’ st Scalzi). A
disp. Lombardi, Coia. All. Passi.
ARBITRO: Mocan di Casale 6.
3
3
ACQUI
NOVESE
MARCATORI: pt 9’ rig Coscia; 11’ Viazzi, 28’ Marcenaro; st 1’ Goretta, 7’
Viazzi, 35’ Cazzulo.
ACQUI (4-3-3): Dal Mas 6.5; Granara
6 (15’st Cancino 6), Marcenaro 6.5,
Elqars 6, Berta 6; Dino 5.5, Viazzi 7,
Ratti 6; Travasino 6, Romanelli 6,
Chini 5 (10’ st Lefqih 6) A disp.: Abdlahna. All.: Iacobuzzi.
NOVESE (3-5-2): Trentin 5; Trapasso
6, Goretta 6.5, Mauceri 6.5; Gionni
6.5, Krekaj 5, Milanese 6, Coscia 7,
Percivale 5.5 (13’ st Udo 6); Cazzulo 6.5, Celestre 6. A disp.: Pintabona, Ulderici, Trani, Elberd. All.: Toriggia.
ARBITRO: Zito di Casale M.to 5.5
NOTE: Giornata calda, terreno sintetico. Spettatori 30 circa. Ammoniti Trentin, Mauceri, Milanese, Romanelli, Chini; espulsi Krekaj (5’ st)
per gioco violento e Romanelli
(23’ st) per doppia ammonizione.
Angoli: 7-1 per la Novese. Recupero: 2’+5’
GIOVANISSIMI GIRONE A
ALERAMICA-CASTELL’ALFERO
ASCA-CASALE
RINV.
0-6
FORTITUDO-FULVIUS
VIRTUS JUNIOR-VALENZANA MADO
12-0
0-1
HA RIPOSATO: MONFERRATO
Acqui Terme (Al)
Andrea Icardi
D
opo il turno di riposo nella prima giornata, parte con il botto il campionato per i 2001 della Valenzana Mado, che riescono a segnare sei gol ad Acqui Terme ai danni del La Sorgente, già reduce da una sconfitta.
La differenza tra le due compagini si vede già dall’inizio, e fin dalle
prime battute la Valenzana Mado si dimostra più offensiva e concreta. Dopo una prima azione sbagliata in cui Memas tenta di dribblare il portiere, al 8’ Brushi conclude a rete ed apre le marcature. A seguire, altro tentativo di Angiolini su punizione, la palla colpisce la
traversa e Meras sbaglia la ribattuta. Al 19’ Battista attraversa quasi
metà campo con la palla tra i piedi, ma tra lui ed il portiere c’è lo
zampino del difensore acquese Salvi che riesce a deviare un tiro,
che quasi sicuramente avrebbe sancito il raddoppio. Pochi istanti e
nuovamente gol sfiorato, stavolta però è il Lembori che non permette alla Valenzana di allungare le distanze, parando un tiro di Angiolini su assist di Meras.
Il cronometro non finisce il suo giro che arriva la terza occasione
per il 2-0: le parti si invertono ma il risultato non cambia, Lembori
salva ancora. Le occasioni da rete per la squadra ospite continuano
a spuntare come funghi. E dopo una serie di occasioni mancate, prima da Battista, poi da Angiolini, poi ancora da Y.Tahiri, che prima
sbaglia e poi riesce finalmente a trovare il raddoppio al 28’ con un
tiro dalla destra. Non c’è due senza il tre, ed alla mezz’ora esatta
Battista dalla destra serve Meras, che centrale calcia diretto in porta, dove Lembori non può far altro che stare a guardare. Sullo scadere del primo parziale, Y.Tahiri allunga ulteriormente le distanze,
deviando in gol un calcio d’angolo di Angiolini. Nella ripresa, nonostante il miglioramento, i termali non riescono ad evitare che al tabellino marcatori vengano aggiunte altre due reti valenzane, entrambe siglate da Battista, di cui una su assist di Boselli. Complice
la sfortuna, l’esperienza e parzialmente anche la differenza di età,
La Sorgente si arrende a questa super goleada.
5-1
MARCATORI: pt 7’ Esposito, 16’ Laiolo, 29’ Puppo; st 8’ Esposito, 18’ Cavanna, 26’ Esposito.
DON BOSCO ALESSANDRIA: A. Fiorini,
Gualco (23’ st Felici), L. Fiorini (11’
st Grassano), Laiolo, Bello (26’ st
Gurgone), Rossin, S. Fiorini (22’ st
Usai), Buffa, Myrta (24’ st Stefani),
Esposito, Puppo. All. Mucci.
BOYS OVADA CALCIO: Fiorenza (15’ st
Pastore), Pasqua, Bottero (1’ st Parodi), Lo Giudice, Beshiri (1’ st Caneva), Leto, Cocorda (25’ st Pal),
Ferrari, Baiocco, Pappalardo, Cavanna. All. Massa.
GIOVANISSIMI FB GIR. B
FORTITUDO-FELIZZANOLIMPIA 1-8
MARCATORI: 11’ Giovenco , 20’ Caviglia, st’ 1’, 28’ Coggiola, 4’ rig. Caviglia, 9’ Buffa, 12’, 19’, 25’ Zeqiri.
FORTITUDO OCCIMIANO: Caprioglio,
Bertone, Lamanna (20’ st Bolognini), Ganora (22’ st Gerli), Marchi,
Vanzella (17’ st M.Luparia), Giusto,
Russo, Giovenco (21’ st Guzzardo),
Moscato, Barbero (25’ st Azzarito).
A disp. Raschini. All. Desana.
FELIZZANOLIMPIA: Gandini (1’ st
Astori), Seciaru (15’ st Sirombo),
Buffa, M. Novelli, Ussia, Caviglia,
Raimondo, Zeqiri, Coggiola (15’ st
Diop), Nano (22’ st Cacciabue), Baietto (20’ st Tosi). All. P. Novelli.
GIOVANISSIMI UÊiÀLÞʈ˜v՜V>̜\ÊÃiˆÊÀï]Ê`ÕiÊiëՏȜ˜ˆÊi`Êi“œâˆœ˜ˆÊ>ʘœ˜Êvˆ˜ˆÀiÊ
/À>Ê œÛiÃiÊiÊVµÕˆÊÃÕVVi`iÊ`ˆÊÌÕÌ̜
Acqui Terme (Al)
Claudio Moretti
Sei gol e tante scintille nel derby di Giovanissimi fra Acqui e
Novese, ma d’altra parte quelle
fra bianchi (oggi in nero) e
biancocelesti non sono mai
partite qualsiasi, nemmeno se
i protagonisti sono molto giovani. Il risultato finale, comunque, può dirsi giusto, al termine di una partita dove prodezze, errori e colpi di scena sono
stati numerosi.
Parte bene la Novese che si
presenta con un tiro di Maugeri alto al 3’, e quindi al 6’ sblocca il risultato: su un pallone
destinato a uscire, ingenua
spinta di Dino in area su Coscia e inevitabile calcio di rigore che lo stesso Coscia trasforma spiazzando Del Mas. L’Acqui reagisce subito, prima con
Romanelli che reclama un penalty, e quindi con il gol
dell’1-1: erroraccio di Krekaj
che tocca male all’indietro per
il proprio portiere e permette a
Viazzi di inserirsi: pallonetto
vincente ed è il pareggio. La
GIOVANISSIMI GIRONE B
partita prosegue e cominciano
le scintille: calcio a palla lontana di Percivale a Chini che risponde con una gomitata. L’arbitro non vede nulla.
Sul piano agonistico, invece,
alterne vicende fino al 28’
quando l’Acqui realizza il 2-1
con una bellissima punizione
dal vertice sinistro dell’area,
battuta da Marcenaro: pallone
sotto l’incrocio e Trentin nulla
può.
La gara si fa frammentata e fino all’intervallo non succede
più nulla salvo un tiro da fuori
al 31’ di Coscia che Del Mas
salva in angolo.
Nella ripresa, subito emozioni
a raffica: al 1’ la Novese pareggia, sugli sviluppi di un corner,
con un tocco sottomisura di
Goretta, ma i biancocelesti restano in dieci al 5’ per una follia di Krekaj, che insegue per
trenta metri Berta e lo scalcia
sotto gli occhi dell’arbitro: rosso. E poiché le disgrazie non
vengono mai sole, un minuto
più tardi, su una innocua punizione dai 40 metri di Viazzi,
la palla rimbalza molto alta e
GIOVANISSIMI GIRONE C
scavalca un incerto Trentin,
per il gollonzo che vale il 3-2.
Il portiere novese si innervosisce e pochi minuti dopo viene
a contatto con Chini, già ammonito nel primo tempo per
una carica sullo stesso estremo
difensore: spinta e controspinta, l’arbitro ammonisce Trentin ma non sanziona l’acquese,
che viene immediatamente sostituito. Poco dopo, un’altra
punizione dai quaranta metri
di Viazzi scavalca nuovamente
il portiere che stavolta è salvato dal palo. L’Acqui sembra in
controllo, ma uno sciocco fallo
in attacco di Romanelli, già
ammonito, vale il secondo
giallo all’attaccante e ristabilisce la parità numerica. Forcing finale della Novese, che
raggiunge il 3-3 proprio al 35’:
dopo un tiro di Viazzi ben parato da Trentin, sul capovolgimento di fronte Cazzulo si fa
tutto il campo e giunto davanti
a Del Mas lo scavalca con un
pallonetto: tre a tre, e gioia incontenibile dei novesi: il derby
è sempre il derby. Anche per i
Giovanissimi.
GIOVANISSIMI FB GIRONE A
GIOVANISSIMI GIR. A
GIOVANISSIMI GIR. C
V. JUNIOR-VALENZANA M. 0-6
DERTHONA-GIOV.SALESIANA 4-0
MARCATORE: st 37’ Fiore.
VIRTUS JUNIOR: Tasso, Malaj, Giarrusso, Addad, Goratto, Zichitella
(1’ st Maniur), Serra (3’ st Cuomo),
Zeruali, Natale (10’ st Lovato), Vancheri, Parisi. All. Scafaro.
VALENZANA MADO: Felli, Visconti,
Bortoloni, P. Barberis, S. Massa, Piccardi (3’ st Maniè), M. Massa, Blendia, Hjsa (1’ st Catalano), Fiore,
Mosso (4’ st W. Barberis). A disp.
Palazzoli, Colombo. All. Scalzi.
MARCATORE: pt 14’ Ghiglione; st 20’
Balestrero, 24’ Rinaldi, 27’ Ghiglione.
DERTHONA: Torre (4’ st Gemme), Rolandi, Peducci (10’ st Albasi), Campiron, Angeleri, Mangione, Piccinini, Balestrero (1’ st Rinaldi), Mutti
(13’ st Concolino), Ghiglione, Cosola. A disp. Chindris. All. Lo Piccolo.
GIOVANILE SALESIANA: Riola, Albasio,
Bavastro, Sturdà, Lovelli (1’ st Vedovello), Ottavio, Cupelli (2’ st
Roncoli), Meninai, Zaccone, Garazzino, Zanchetta. All. Gozzoli.
FORTITUDO-FULVIUS
12-0
MARCATORI: Polizzi 3, Vola, Singh,
Capramarzani 2, Saad, Libranti,
Capocchiano, aut.
FORTITUDO: Panfilio (st 3’ Nicoci),
Beccuti (st 1’ Cipriano), Mussi (st
10’ Allara), Capramarzani, Giora,
Deambrosis, Singh, Vola (2’ st Libranti), Polizzi (Arenare), Saad, Capocchiano. All. Usai.
FULVIUS: Abate (3’ st Gota), Zuccherino, Verdi (10’ st Fazzoni), Battezzati, D. Lupo, Luku, Castellaro, B.
Lupo (13’ st Scontarin), Cavallotti,
Argentero, Cordicella (23’ st Minetti). All. Laiso.
TIGER NOVI-POZZOLESE
2-2
MARCATORI: pt 20’, 28’ Leppa; st 15’,
34’ Fargetta.
TIGER NOVI: Eligi, Zahraoui, Lamil,
Papalia, Scaglia, Bardoni, Scancello, Pala, Leppa, Di Coste (1’ st Colletti), Gatti, All. Cazzadore.
POZZOLESE: Cuccè, Paternò, Rosiello, Romeo, Margiolla, Ricagno, Liguori, Remotti, Fargetta, Belardi,
Cuc. All. Massita.
CASTELNOVESE C.-DON BOSCO 2-5
MARCATORI: Bianco 4, Silvestri (D).
GIOVANISSIMI GIR. B
CASTELLAZZO-G3 REAL NOVI 11-0
MARCATORI: Mantelli 4, Biorcio 3,
Muco 2, Piciao, Selis, Rossi.
CASTELLAZZO: Cancelliere, Bruma
(10’ st Gardin), Muner, Piciao, Cermelli, Cannas (2’ st Carcu), Dibenedetto, Rossi (2’ st Leone), Mantelli, Biorcio, Muco (1’ st Selis). All.
Nani.
G3 REAL NOVI: Milanese (15’ st
Esposito), Amistà (23’ st Capasso),
Paolillo, Carbone, Totu, Bergamo
(21’ st Agosto), Longo, Bottiglieri
(20’ st Barisone), Silvano, Trajanoski, Conti. All. Perrise.
SAVOIA-EUROPA BEV.
12-0
MARCATORE: Barbanotti 4, Grillo 3,
Spaziani 3, Frazzetta 2.
SAVOIA: Re, Cartasegna, Chiaria,
Marchetti (1’ st Vendramin), Sammarco, Buzio, Banchi, Trevisan (3’
st Spina), Barbanotti, Grillo, Spaziani (10’ st Frazzetta). A disp. Lal.
All. Cartasegna.
EUROPA BEVINGROS: El Aculani, Cagnina, Desimone, Giij, Faysal, Koulakulane, Philip, Giacchero, Merolli, Scali. All. Amato.
CANELLI-AUDAX ORIONE
4-0
MARCATORI: pt 10’ Penna, 15’ Bonello; st 16’ Bonello, 25’ Argenti.
GIOVANISSIMI FB GIRONE B
ACQUI-NOVESE
3-3
AURORA PONT.-LIBARNA
0-9
CASSINE-ORTI
19-0
ASCA-NOVESE
0-0
CANELLI-AUDAX ORIONE
4-0
CASTELNUOVO SCR.-DON BOSCO AL
2-5
DERTHONA-CARROSIO
RINV.
DERTONA-CASTELLAZZO
RINV.
AURORA PONT.-LIBARNA
0-9
MARCATORI: Pasquali 3, Bacco 2, Ghinello, Segagliari, Ritepputi, Punalata.
1 ",*œ˜ÌˆÊÃÕ«iÀ
Il Ponti esulta, il Centallo recrimina. Dopo una lunga altalena di emozioni, i rosso-oro
acquesi si qualificano per la
fase regionale del campionato
Juniores, battendo 4-2 il Centallo, vincitore 2-1 nella gara
di andata.
IL TABELLINO DEL MATCH:
Marcatori: pt 5’ Grassi, 9’ Gazia; st 6’ La Rocca, 11’ F. Parola, 26’ L. Barisone, 30’ Bosetti.
Ponti (4-3-3): Zarri 6, Basile
6.5 (40’ st Rizzo ng), Gatti 6.5,
Cambiaso 7 (23’ st Barresi
6.5), Baldizzone 6.5, Lo. Barisone 7, D’Alessio 6.5, Nobile
6.5 (35’ st Lu. Barisone 6.5),
Gazia 7, La Rocca 7 (18’ st Allam 6.5), Bosetti 7. A disp.
Merlo, Giuso, Pellizzaro. All.
Bobbio.
Giovanile Centallo (4-3-3): Pasquale 6, Bo 6 (43’ st Olivero
ng), Bosio 5.5 (38’ st A. Tallone
ng), Racca 6, Daniele 6, S. Tallone 6.5 (27’ st Abu Riash 6), F.
Parola 6.5, Grassi 6.5, Tonello
6 (15’ st Picco 6), Baldracco 6,
Bertoglio 6. A disp.: Molino, L.
Parola, Galfrè). All. Parola.
GIOVANISSIMI FB GIRONE ASTI
ASTI-SANTOSTEFANESE
CANELLI-SPARTAK SD
12-0
3-2
CASTELLAZZO-G3 REAL NOVI
11-0
DERTHONA-G.SALESIANA
4-0
DON BOSCO AL-BOYS OVADA
5-1
FORTITUDO-FELIZZANOLIMPIA
1-8
COLLINE ALFIERI-SG.RIVA
0-2
SAVOIA-EUROPA B.ELEVEN
12-0
TIGER NOVI-POZZOLESE
2-2
VAL BORBERA-ACQUI
2-1
LA SORGENTE-VALENZANA MADO
0-6
SDS ROCCHETTA-VOLUNTAS NIZZA
0-8
HA RIPOSATO: OVADA
Classifica
HA RIPOSATO: LA SORGENTE
HA RIPOSATO: AURORA AL
Classifica
Classifica
HA RIPOSATO: CASALE
PT G V N P F S
PT G V N P F S
FORTITUDO
6 2 2 0 0 16 1
CASTELLAZZO
6 2 2 0 0 27 1
DON BOSCO AL
6 2 2 0 0 10 2
VAL BORBERA
6 2 2 0 0 4 2
FELIZZANOLIMPIA 6 2 2 0 0 11 3
VALENZANA M.
6 2 2 0 0 6 1
SAVOIA
6 2 2 0 0 20 0
DERTHONA
6 2 2 0 0 7 2
CARROSIO
3 1 1 0 0 8 0
NOVESE
CASALE
3 1 1 0 0 6 0
ACQUI
4 2 1 1 0 15 3
LIBARNA
3 1 1 0 0 9 0
DERTHONA
3 1 1 0 0 3 0
ASCA
PT G V N P F S
PT G V N P F S
PT G V N P F S
HA RIPOSATO: VIRTUS JUNIOR
Classifica
Classifica
Classifica
PT G V N P F S
ASTI
6 2 2 0 0 13 0
4 2 1 1 0 1 0
CANELLI
6 2 2 0 0 11 2
4 2 1 1 0 2 1
VOLUNTAS NIZZA 4 2 1 1 0 10 2
OVADA
3 1 1 0 0 5 0
AURORA PONT.
3 2 1 0 1 7 9
CASSINE
3 2 1 0 1 20 2
VALENZANA M.
3 1 1 0 0 6 0
SG.RIVA
VIRTUS JUNIOR
3 2 1 0 1 10 1
CANELLI
3 2 1 0 1 4 5
CASTELNUOVO
1 2 0 1 1 6 9
ACQUI
3 2 1 0 1 3 3
CASALE
3 1 1 0 0 3 0
SDS ROCCHETTA 3 2 1 0 1 3 8
MONFERRATO
0 1 0 0 1 1 4
NOVESE
1 1 0 1 0 3 3
G.SALESIANA
1 2 0 1 1 4 8
DON BOSCO AL
3 2 1 0 1 5 9
CASTELLAZZO
0 1 0 0 1 1 2
COLLINE ALFIERI 1 2 0 1 1 2 4
ALERAMICA
0 1 0 0 1 1 5
AUDAX ORIONE 0 2 0 0 2 1 20
TIGER NOVI
1 2 0 1 1 2 7
AURORA AL
0 1 0 0 1 0 3
DERTONA
0 1 0 0 1 2 3
SPARTAK SD
0 1 0 0 1 2 3
ASCA
0 2 0 0 2 0 9
G3 REAL NOVI
0 2 0 0 2 0 19
POZZOLESE
1 2 0 1 1 2 9
ORTI
0 1 0 0 1 0 19
LA SORGENTE
0 2 0 0 2 0 7
VIRTUS JUNIOR
0 1 0 0 1 0 3
0 2 0 0 2 0 22
EUROPA B.ELEVEN 0 2 0 0 2 0 24
0 1 0 0 1 2 3
BOYS OVADA
0 2 0 0 2 2 7
FORTITUDO
0 2 0 0 2 1 11
S.STEFANESE
0 2 0 0 2 0 20
CASTELL’ALFERO 3 1 1 0 0 3 0
FULVIUS
Prossimo turno
Prossimo turno
LA SORGENTE
Prossimo turno
Prossimo turno
Prossimo turno
3 2 1 0 1 2 1
Prossimo turno
CASALE-ALERAMICA
AUDAX ORIONE-OVADA
DON BOSCO AL-DERTHONA
ACQUI-DON BOSCO AL
CASTELLAZZO-FORTITUDO
SG.RIVA-SDS ROCCHETTA
CASTELL’ALFERO-VIRTUS JUNIOR
EUROPA B.ELEVEN-CASTELLAZZO
G.SALESIANA-LA SORGENTE
BOYS OVADA-DERTHONA
FELIZZANOLIMPIA-CASALE
SANTOSTEFANESE-COLLINE ALFIERI
FULVIUS-MONFERRATO
G3 REAL NOVI-CANELLI
LIBARNA-TIGER NOVI
CARROSIO-AURORA AL
NOVESE-DERTONA
SPARTAK SD-ASTI
VALENZANA MADO-FORTITUDO
NOVESE-SAVOIA
POZZOLESE-CASTELNUOVO SCR.
ORTI-VAL BORBERA
VALENZANA MADO-ASCA
VOLUNTAS NIZZA-VIRTUS JUNIOR
RIPOSA: ASCA
RIPOSA: ACQUI
RIPOSA: AURORA PONT.
RIPOSA: CASSINE
RIPOSA: LA SORGENTE
RIPOSA: CANELLI
12
Lunedì 22 settembre 2014
Sport Vari
Alessandria
Il Corriere delle Province
BASKET UÊ>Ê}ˆœÛ>˜ˆÃȓ>/iV«œœÊ`ˆÊVœ>V…Ê6>i˜Ìˆ˜ˆÊÀiÈÃÌiÊ«iÀÊ՘>Ê܏>ÊvÀ>∜˜i
>Ã>iÊVi`iÊ>Ê
ˆÀˆm
CIRIÈ
TECPOOL CASALE
61
48
(15-16, 32-22, 52-29)
CIRIÈ: Berta 4, Passeri 6, Merlo
6, Ottone 1, Ferrone 2, Bori,
Corrado 14, Piatti, Vevoto 1,
Perino, Vercellino 21, Martoglio 6. All. Pistol.
CASALE BASKET: Rovina 7, Giovara 9, Ghezzi 4, Yally 1, Pepino
2, Cometti, Berutti 7, Secco,
Ruiu 4, Rattalino 9. All. Valentini.
Coach Andrea Valentini
Alessandria
Beppe Naimo
I
l gran giorno del ritorno in
serie C regionale non sarà
uno di quelli da ricordare
nella lunghissima storia della
Casale Basket.
Il debutto in campionato è amaro per la giovanissima compagine guidata da coach Andrea Valentini. Non che dall’esordio sul
campo del coriaceo Ciriè, formazione esperta che già nella scorsa stagione tra le mura amiche
aveva fatto soffrire squadre ben
più attrezzate, ci si aspettasse il
risultato a tutti i costi. La stagione è molto lunga e il margine di
crescita che i monferrini - alla
partenza con la squadra Under
19 della Junior Casale ma stavolta senza rinforzi senior - possono esporre dalla loro è davvero
largo, uno dei più ampi dal punto di vista tecnico di tutta la categoria. Fin dalle prime battute di
un campionato che, oltre ad essere dispendioso, si annuncia incerto e senza un vero padrone –
così che tutte le gare saranno
battaglie sportive -, i gialloblù
hanno potuto tastare il clima che
troveranno di settimana in settimana. È anche per questo, che
esiste la collaborazione tra le due
storiche società casalesi: per dare modo ai giovani del vivaio
rossoblù di fare esperienza tra i
più ‘grandi’ consentendo nel contempo alla Tecpool di proseguire
nella oltre cinquantennale attività: ma, almeno per quanto visto
al debutto, il necessario ambientamento nella categoria si prospetta quanto mai stretto nei
tempi. Per dare quel senso di
crescita ad ogni occasione che
capiterà e non trasformarla in
un rosario di difficoltà senza via
di uscita. Di fronte, la Tecpool
aveva un avversario meno dotato
nel complesso a livello tecnico
ma di certo consapevole che, facendo valere il notevole gap
d’esperienza, avrebbe potuto incanalare il match dalla sua. E
così è stato: nel primo quarto i
canavesani hanno fatto sfogare
gli ospiti, quindi nei due centrali
hanno alzato l’intensità in difesa
e concesso appena 13 punti in
20’. In evidente disequilibrio, ma
pure in affanno nei mis-match
vicino alle tabelle, la Casale Basket è sparita dalla partita, facendovi rientro quando ormai il risultato, su 52-29 della mezzora,
era compromesso. I padroni di
casa hanno concesso la passerella alle seconde linee, anche coach Valentini ha dato ampio fondo alle rotazioni. Sabato prossimo al PalaFerraris si presenterà
il Torino Basket, ko all’esordio in
casa con Chivasso, e l’obiettivo
sarà quello di far vedere di aver
imparato la prima lezione.
RISULTATI:
Libertas Borgosesia-Kolbe Torino 76-62, Pall. Ciriè-Casale Basket 61-48, Rouge et Noir AostaCollege Borgomanero 44-52, Cuneo Granda-Arona Basket 65-76
d1ts, Basket Fossano-Basket
Carmagnola 76-67, Torino Basket-Pall.Chivasso 62-81, Usac
Rivarolo-Aba Saluzzo, Teen Basket Pino-Lettera 22 Ivrea.
CLASSIFICA:
Libertas Borgosesia, Pall. Ciriè,
College Borgomanero, Arona
Basket, Basket Fossano, Pall.
Chivasso 2; KolbeTorino, Casale
Basket, Rouge et Noir Aosta, Cuneo Granda, Basket Carmagnola, Torino Basket 0.
PROSSIMO TURNO:
Pall. Chivasso-Cuneo Granda,
Kolbe Torino-Teen Basket Pino,
Casale Basket-Torino Basket,
Arona Basket-Basket Fossano,
Lettera 22 Ivrea-Libertas Borgosesia, Basket Carmagnola-Usac
Rivarolo, Aba Saluzzo-Rouge et
Noir Aosta, College Borgomanero-Pall. Ciriè.
PODISMO UÊ>ÊõÕ>`À>Ê>iÃÃ>˜`Àˆ˜>ÊVœ˜Ûˆ˜ViÊVœ˜Ê<Տˆ>˜ÊiÊ œÛi>
œ««ˆiÌÌ>Ê-œÛ>Þ
Pietra Marazzi (Al)
Claudio Moretti
Era la mezza maratona di Pietra Marazzi (chiamata anche
“La mezza con la gobba”, per la presenza di uno strappo impegnativo lungo il percorso), il momento culminante del fine
settimana podistico. Le società alessandrine hanno lottato fino alla fine per dare spettacolo nella corsa di Pietra Marazzi
e hanno cercato il più possibile di offrire ai propri seguaci
una gara da ricordare. Un fine settimana che non ha deluso
le attese soprattutto in casa della medagliatissima società
Solvay, visto che la mezza si conclude con una splendida
doppietta della forte squadra alessandrina.
In campo maschile, vince l’abile e talentuoso Alex Zulian,
specialista della distanza, in 1h15’51”, davanti al compagno
Daniele Novella (1h16’33”), mentre terzo, con buon distacco,
si classifica Diego Negri (Atletica Cairo, 1h19’46”).
In campo femminile, invece, trionfo di livello assoluto per
l’atleta Ilaria Bergaglio, sempre della pluripremiata Solvay,
che in 1h29’10” fa il vuoto dietro di sè e arriva al traguardo
con grande anticipo rispetto alle avversarie. Il ritardo delle
inseguitrici, infatti, si misura con la sveglia: la seconda classificata, Stefania Franco (Sai Frecce Bianche) si prende un
quarto d’ora, chiudendo in 1h43’31”; ancora più indietro, Nadia Dal Ben (Podistica Tranese), terza in 1h44’32”.
Per chi invece non si diletta con le lunghe distanze, a Pietra
Marazzi si è corsa anche, con start in contemporanea in aggiunta alla gara appena annunciata, una gara da dieci chilometri (per la precisione 9,6), con successo finale per Diego
Picollo del gruppo sportivo dei Maratoneti Genovesi, che in
34’00” si impone su Gabriele Astorino sempre della ormai rinomata società Solvay, 34’39” e Simone Canepa che fa parte
del fruppo Avis Casale, 35’28”.
Fra le donne, la tortonese Tania Silvani, che rientra nella
squadra di atleti dell’Azalai Tortona, vince a braccia alzate in
43’30”, davanti a Daniela Bertocchi (Atletica Novese, 46’52”)
e Luisa Doro (Avis Casale).
Più o meno gli stessi protagonisti sono quelli che, andando a
ritroso nella settimana, troviamo sul podio della StraCassano, disputata venerdì sulla distanza dei 4,7 chilometri. Fra
gli uomini, tocca ancora a Diego Picollo il gradino più alto
del podio davanti a Roberto Parodi (Atl.Valle Scrivia) e Roberto Siri (Arquata Boggeri). Fra le donne, ancora Ilaria Bergaglio davanti a tutte, e in fila alle sue spalle ci sono Concetta Graci (Ata Acqui) e Annalisa Mazzarello (Atletica Novese).
Volley
*>ÀÌiʈÊ«Àœ}iÌ̜Ê
՘ˆœÀÊ6œiÞʜV
Grandi novità per il volley casalese
con un nuovo assetto organizzativo per lo Junior Volley e risvolti
particolari per il team di serie B1
femminile. In seguito a problemi
nel proseguire le normali attività,
la Junior Volley ha stretto nell’estate un accordo con l’InVolley di
Chieri, società attiva nel settore
giovanile, dando vita al progetto
Junior Volley Doc. La nuova realtà
si basa sullo stesso modello organizzativo del Volley Doc, progetto
attuato lo scorso anno con l’Asti
Volley, che ha ceduto i diritti di
gioco, senza prendere parte a tornei nazionali e regionali. Sono
coinvolte nel nuovo progetto casalese atlete Under 18 che prenderanno parte al torneo loro riservato e a quello di B1, ma giocheranno solo ragazze proveniente
dal team chierese e nessuna di Casale. “Speriamo già dal prossimo di
integrare con alcune delle nostre
giocatrici: questo accordo, infatti, ci
permette anche di far fronte per
questa stagione alla totale assenza
delle annate ’97 e ’98 tra le nostre
atlete” ha aggiunto la dirigenza
della società di Casale Monferrato.
La squadra sarà allenata da Marchiaro, coadiuvato da Marangio e
Rinaldi con il team manager Schierano. Il campo di gioco tornerà ad
essere il PalaFerraris di Casale
Monferrato.
A.S.
Il Corriere delle Province
Alessandria
13
Lunedì 22 settembre 2014
Speciale 4 Valli
VOLLEY UÊÀ>˜`iÊi˜ÌÕÈ>ӜʫiÀʏ>Ê«ÀiÃi˜Ì>∜˜iÊ`i>ÊõÕ>`À>]Ê«Àœ˜Ì>Ê>`Ê՘>ÊÃÌ>}ˆœ˜iÊ`>Ê«ÀœÌ>}œ˜ˆÃÌ>
{Ê6>ˆ]ÊÈÊv>ÊÃՏÊÃiÀˆœ
Alessandria
Nicola Vigliero
E
rano davvero in tanti
nell’aula Magna
dell’Enaip alla Presentazione Ufficiale della Stagione del
4 Valli.
Non solo atlete e staff tecnico al
gran completo ma tanti genitori,
parenti e molte autorità. La società, punto di riferimento locale
per la pallavolo femminile, ha reso nota una serie di progetti
all’insegna dell’impegno sociale.
Sul palco il conduttore Federico
Capra ha presentato in ordine
Gianni Guazzotti che ha portato
il saluto del Provveditorato agli
Studi. A seguire interventi del
Presidente Stefano Venneri accolto da un lungo applauso che
ha sottolineato gli sforzi della società: «Lo scorso anno siamo ripartiti da zero , quest’anno siamo
saliti di un gradino, togliamoci
delle soddisfazioni ma il nostro
progetto di 3 anni è quello della
scuola di Volley». Venneri ha prima ringraziato l’Amministrazione Comunale per il notevole sforzo e sostegno che ci fornisce quotidianamente con un ringraziamento personale all’ufficio Sport
del Comune. Poi, ecco la storia
del 4 Valli illustrata dal Ds Vincenzo Barberis che ha sottolineato come questa società nei 20 anni di attività abbia raggiunto traguardi importanti per una Città
di Alessandria sino al raggiungimento della B2. «Ci vogliamo ritornare con le nostre ragazze» ha
aggiunto il ds. A seguire Barberis
ha presentato prima lo staff composto dal direttore tecnico Massimo Lotta, i coach Ugo Ferrari,
Gabriella Scarrone, Daniela Leo,
Claudio Capra, Marco Dua, Alessandra Ferrando e poi le squadre
sulle note dell’inno del 4 Valli
composto dai Roccaforte. Un
momento di commozione quando ha preso la parola Ezio Bressan, direttore dell’Enaip, che ha
ricordato Alessandro, il figlio
scomparso in un incidente stradale – a cui il 4 Valli dedicherà
un Torneo in Primavera – ; ha
elogiato le bimbe del Minivolley,
che sulle magliette porteranno il
nome Alessandro Bressan. Tra le
autorità l’intervento del Consigliere Regionale Domenico Ravetti insieme al Presidente del
Consiglio Comunale Enrico
Mazzoni (anche per lui l’applauso di tutti i presenti) con i saluti
del Presidente Chiamparino
«Queste società che vivono sul
volontariato vanno sostenute».
Nel finale l’intervento del Sindaco Rita Rossa che ha elogiato la
società in particolare per l’impegno e per il sociale. Il primo Cittadino ha rimarcato come sia
un grande esempio essere ambasciatrici dell’ Associazione Italiana Vittime della Strada
(quest’anno le squadre del 4 Valli saranno attive con progetti sociali sulla sicurezza stradale) e
nello stesso tempo si è rivolta alle atlete con un “in bocca al lupo, portate in alto i colori della
Città”. Il Presidente del Gruppo
Amag Mauro Bressan ha detto:
«Ci tengo a elogiare queste ragazze impegnate in uno sport
importante. Vanno sostenute e
incoraggiate». Prima dell’inizio
le atlete del 4 Valli sono state
protagoniste di uno spot televisivo che dal 1 ottobre sarà in onda su Telecity per promuovere la
Pallavolo Alessandrina. Infine
Stefano Venneri ha presentato il
progetto Ottobre Volley «36000
cartoline a giorni giungeranno
alle famiglie, saremo presenti
nelle scuole con alcuni istituti
abbiamo definito i progetti; il 12
ottobre avremo un stand alla festa del Cristo con la Giornata
della Pallavolo in Piazza Zanzi
con il Don Bosco. Il 26 ottobre
una giornata insieme, giunta alla seconda edizione presso il Palatenda del Don Bosco in collaborazione con i Salesiani e rivolto ai giovani di tutto il Quartiere
Cristo. Altri progetti sono in partenza come una mattinata al Palacima con i giovani della Città
ed infine si sta realizzando un
progetto da presentare alla Diocesi per i giovani. Il 31 ottobre
torneremo per il giorno di Halloween a portare doni ai bambini dell’Ospedaletto». Il direttore
sportivo Vincenzo Barberis ha
voluto riprendere l’aspetto legato al Palacima, affermando che
il palazzetto dello sport cittadino ospiterà la prima squadra e
l’Under 18. La 4 Valli parteciperà alla stagione pallavolista
2014-2015 con le Under 13, Under 16, Under 18 e il team di Prima Divisione. Gli allenatori, tra i
quali spiccano Massimo Lotta e
Ugo Ferrari, «sono di grande livello, avendo avuto esperienze
con team di Serie A», ha detto
Barberis. Essi si alterneranno
nell’allenare le squadre e rimarranno almeno per i prossimi 3
anni, secondo quanto affermato
dal ds.
Il 4 Valli ad Ottobre punterà
molto sul rilancio del volley in
città e lo farà con la presenza
delle Atlete e staff tecnico in diverse iniziative. A breve sarà online il sito www.4valli.net
Intanto proseguono le iscrizioni,
infoline 338 6063888, email: [email protected]
Il direttore tecnico Massimo Lotta
QUATTROVALLI INALESSANDRIA SPORT, IL VOLLEY IN ALESSANDRIA.
Entusiasmo all’arrivo di Lotta, tante atlete al prossimo raduno
ed il 4 Valli sogna! Nello staff Ugo Ferrari, Gabriella Scarrone,
Daniela Leo, Claudio Capra, Alessandra Ferrando, Marco Dua,
Eleonora Lanzavecchia e il Ds Vincenzo Barberis.
Tarantino di nascita, Professore ISEF, nonostante da giovanissimo avesse praticato rugby, ben presto è
stato attratto dalla pallavolo e proprio 20 anni fa è giunto in provincia di Alessandria dopo aver vinto un
concorso all’Ilva. La vita dietro ad una scrivania non era però fatta per lui, a Novi aveva iniziato ad allenare
le giovanili e, dopo aver dato le dimissioni dall’Ilva, ha iniziato a frequentare palestre passando da esperienze sempre più importanti fino a raggiungere la serie A. Moltissime le atlete cresciute da lui nelle varie
società (Camera, Rapetti, Freni e tante altre) ed in tanti anni dovunque è andato ha conquistato risultati
importanti nel giovanile e con le prime squadre. Novi, Valenza, Vela, Sporting Acqui, Casale, Riso Scotti
Pavia (3 anni in A1 e A2), molte le promozioni (con lo Sporting Acqui ha fatto l’accoppiata Coppa Piemonte
e promozione in B2), a Casale ha conquistato la Coppa Italia di B1 e dovunque ha vinto titoli giovanili in
serie. Per 10 anni è stato anche Selezionatore per il settore femminile per il Trofeo delle provincie: mai una
sua squadra è rimasta fuori dal podio e nel 2006 ha vinto il titolo Regionale con una formazione che lui
stesso aveva plasmato. Ovviamente Massimo Lotta è felice “perché sono entusiasta ed orgoglioso di ritornare a lavorare sul territorio alessandrino ed in particolare nella mia città adottiva. Mi tufferò nuovamente
in un progetto ambizioso a livello giovanile e devo ringraziare il presidente Stefano Venneri per avermi
dato la possibilità di costruire un nuovo progetto che secondo me nel giro di 2 o 3 anni può far ritornare
il Quattrovalli in alto, per di più con atlete cresciute nel suo vivaio. Nonostante il Presidente sia alla prime
esperienze nella gestione di una società di pallavolo, ha privilegiato un investimento a lunga scadenza
costruito sul lavoro con le giovani, piuttosto che utilizzare risorse per raggiungere subito risultati, magari
facendo arrivare atlete brave, ma che ormai alla pallavolo hanno dato molto e dunque non hanno più i
necessari stimoli. Sono pronto a rimanere in palestra anche per tutta la giornata pur di creare squadre
competitive, ma specialmente in grado di mettere a frutto gli insegnamenti dei vari fondamentali.”.
...il ritorno di UGO Ferrari
Approda in società Ugo Ferrari, alessandrino che ha militato
in B2, A2 e A1 nella società dell’allora Presidente Benzi in cui
è cresciuto, passando poi a Vercelli prima del ritorno ad Alessandria, dove ha sfiorato di nuovo la serie A1 chiudendo con
3 promozioni nella doppia veste di allenatore/giocatore ad
Acqui, prima di intraprendere la carriera di tecnico. Lo scorso campionato alla guida del Rivanazzano ha sfiorato la B2,
quest’anno aveva richieste da squadre di C e D, ma quando è
arrivata la chiamata di Massimo Lotta, Ugo Ferrari, che già era
stato protagonista alla guida del Quattrovalli della promozione
dalla D alla C nel 2006, non ha saputo dire di no. Come dice
lo stesso allenatore “era troppo ghiotta la prospettiva di ritornare nella società in cui ho raggiunto grandi obiettivi, di poter
allenare con Massimo Lotta con il quale ho condiviso per molti
anni la conduzione delle Selezioni Provinciali raggiungendo
l’oro nel 2006 con la formazione capitanata da Letizia Camera ed ottenendo molti altri bronzi ed argenti. Al Quattrovalli
ritrovo come tecnici anche Gabriella Scarrone e Daniela Leo
mie ex giocatrici e poi ancora Claudio Capra ed i giovani Alessandra Ferrando, Marco Dua ed Eleonora Lanzavecchia”. Si
lavora sodo, le ragazze stanno rispondendo al meglio, insomma vi sono le condizioni ideali per un eterno innamorato della
pallavolo come Ugo Ferrari.Ottimo il lavoro che sta svolgendo
il DS Vincenzo Barberis!
HAI DAI 5 AI 18 ANNI?
V U O I G I O C A R E A PA L L AV O L O ?
I L G S Q U AT T R O VA L L I I N A L E S S A N D R I A T I A S P E T TA !
'SQTMPEWIR^EMQTIKRSMPGSYTSR
IHMRZMEPSZMEJE\
SIQEMPWIKVIXIVME$MREPIWWERHVMEWTSV XMX
STTYVIWTIHMWGMPSE
±+7:EPPM²ZMEHIPPE4EPE^^MRE%PIWWERHVME
RSQI
GSKRSQI
IXkXIP
IQEMP
MRHMVM^^S
GMXXk
½VQEHIP
KIRMXSVI
Ai sensi del D.lgs. n. 196/2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali),
il trattamento delle informazioni che La riguardano sarà improntato ai principi di
correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.
14
Lunedì 22 settembre 2014
Speciale Bvca
Il Corriere delle Province Alessandria
BEACH VOLLEY UʏÊi>V…Ê6œiÞÊ
ÕLʏiÃÃ>˜`Àˆ>ÊmÊÀˆ«>À̜̈Ê>>Ê}À>˜`iÊ>vvˆ`>˜`œÃˆÊ>½iëiÀ̜ÊÌiV˜ˆVœÊ…ˆ}>
6
\Ê>“Lˆâˆœ˜ˆÊiʘœÛˆÌD
Alessandria
Giulio Comellini
P
ronti, partenza, via. Il Beach Volley Club Alessandria è ripartito, tra novità e ambizioni.
Il club ha rinnovato la sua veste per la stagione 2014/15, sfoggiando una grafica che rende omaggio ai simboli della città. Fin dai
primi giorni di settembre, inoltre, il BVCA ha dato vita all’ambizioso
progetto di fare del beach volley un’istituzione alessandrina e avvicinare la gente a questo magnifico sport. Per farlo, ha scelto di migliorarsi, partendo proprio dall’organico. Il primo colpo estivo del club è
stato quello di siglare un accordo con il blasonato tecnico ligure Gabriele Ghiga, che, benché giovane, può già considerarsi un veterano
di questa disciplina. Ghiga, che da giocatore in carriera vanta ottimi
piazzamenti al campionato italiano assoluto, è già al suo quarto anno
da allenatore ed è pronto ad iniziare con l’entusiasmo di sempre.
Dopo essersi assicurato uno staff di tutto rispetto, il BVCA non ha badato a spese sul fronte della promozione e del marketing. A dimostrarlo c’è la recente partecipazione alla “Cittadella dello Sport” con
uno stand ricco di gadget, la campagna pubblicitaria sui social e due
settimane di prove gratuite che si terranno dal 15 al 26 settembre e
che daranno modo a tutti di conoscere ed apprezzare le proposte del
centro.
I progetti futuri sono tanti, un settore giovanile competitivo a livello
nazionale che al momento ha in forza due talenti come i classe ’97
Gasparini e Tava, un circuito di tornei amatoriali che abbia come
punto di forza la collaborazione con i centri sportivi del nord-ovest e
una serie di clinic con coach di altissimo livello sono solo alcune delle
idee che il BVCA intende sviluppare durante la stagione invernale.
Insomma, i presupposti per una grande stagione di beach volley indoor ci sono tutti e l’invito che ci sentiamo di fare a voi lettori è quello
di seguire da vicino questa giovane realtà sportiva, che ha tutte le carte in regola per rivelarsi una piacevole sorpresa.
Il Corriere delle Province
Alessandria
15
Lunedì 22 settembre 2014
Speciale AleXandria Cup
MOUNTAIN BIKE UÊÀ>˜`iÊÃÕVViÃÜʫiÀʏ>ʎiÀ“iÃÃiÊVˆVˆÃ̈V>Ê`i>ʺ
ˆÌÌ>`i>Ê`iœÊ-«œÀÌ»
/À>ÊLˆVˆÊiÊ`ˆÛiÀ̈“i˜Ìœ\
V…iÊëiÌÌ>VœœÊ½i8>˜`Àˆ>Ê
Õ«
so ai mini-atleti di divertirsi fin dal primo pomeriggio.
Torneo intenso, quello dell’edizione
i è chiuso con la prova finale di Ales- 2014, con sei tappe in tutta la provincia,
sandria, il Challenge AleXandria Cup in cui la Mtb ha esaltato oltre un centi2014, disputata domenica 7 settem- naio di piccoli/grandi atleti per tappa.
bre nella splendida cornice della giornata Ecco quali sono le società della provindello sport presso “La Cittadella dello cia alessandrina partecipanti, qui segnaSport”di Alessandria.
te in ordine di classifica: La Fenice mtb
I giovani bikers alessandrini apparte- di Pecetto di Valenza, Cinghiali mtb di
nenti alla categoria Giovanissimi, Esor- Novi ligure, Adventure Sporting Club di
dienti e Allievi hanno affrontato la pro- Borghetto Borbera, Mirabello Bike
va conclusiva del più importante Torneo School di Mirabello Monferrato, La Biprovinciale. Presso il circuito, costruito cicletteria Racing Team di Acqui Terme,
ai piedi dei muraglioni di cinta della Pedale Acquese, Overall, Novese Fausto
Cittadella - grazie all’impegno della so- Coppi di Novi Ligure, Dilettantistica Fecietà Mirabello Bike School, affiancato nice-Ladies, Ciclistica Valenza al Torneo
dalle società organizzatrici Adventure della Provincia di Alessandria. Oltre loSporting Club, Fenice Mtb e Cinghiali ro, hanno onorato della loro partecipaMtb - si sono disputate le finali di tutte zione anche squadre regionali liguri e
le categorie del torneo. Il tempo è stato lombarde.
clemente e la giornata calda ha permes- Se le manifestazioni si sono potute svolgere in totale sicurezza il merito va
alle singole società
e ai volontari, che
ad ogni tappa hanEcco i migliori piazzamenti sul podio:
no permesso ad atLe Coppe Allievi sono state assegnate alla Fenice mtb con Chri- leti e tifosi di gostian Ruggero e Luca Patris.
dersi questi torneo
Per gli Esordienti primo anno il massimo Trofeo è stato conse- di sport e festa in
gnato nelle mani di Roberto Massa della Adventure Sporting allegria.
Club. Seguono Andrea Bartoletti e Simone Ferrari dei Cinghiali e Il torneo intende
Matteo Caniggia del Mirabello Bike School.
puntare a lanciare
Per la CatG6 Femminile Gaia Bellingeri (Cinghiali) e Elisa Spiga uno sport, quello
(Fenice).
della mountain biL’ Adventure di Borghetto Borbera si prende, con Giacomo Biglie- ke, che in territori
ri, anche il secondo posto della Categoria Esordienti secondo come l’alessandrino
anno preceduto da Gerardo Barbero del Fenice. Sul podio in ter- può rappresentare
za posizione Enrico Calcagno dei Cinghiali mtb e, a seguire, Mat- un trampolino di
teo Caniggia del Mirabello Bike School.
crescita oltre che
Nel G6 Femminile grandissime prove di Rebecca Spiga (Fenice) una valida opportue Alice Chierchi (Fenice Ladies).
nità di promozione
Eccellenti le prove per la categoria cadetta dei G6 (prossimi esordienti) di Alessandro Minguzzi (Fenice), indiscusso dominatore
del Torneo. Dietro di lui due piazzamenti dell’Adventure della Val
Borbera: secondo posto per Matteo Brocca che ha tenuto la posizione per tutto il campionato e a seguire al terzo posto la sorpresa
Christian Lombardo (Adventure Sporting Club) che ha disputato
un grande finale.
G5: sul podio al primo posto Manuel Dalla Pietà (Fenice), seguono Nicholas Rubino (Mirabello Bike School) e Luca Dezani (Fenice).
Per il G5 Femminile due piazzamenti per la Fenice con Carola
Forsinetti e Linda Cappellato e due dell’Adventure Sporting Club
con Sofia Tripi e Chiara Repetti.
Nella categoria G4 dominio dei Cinghiali che piazzano Alessandro Godo, Nicolò Fiorone e Silvius Pascanu.
In G3 primato di Riccardo Dealessi (Fenice), secondo Matteo
Agresta (Cinghiali), terzo Bryan Bisoglio (Mirabello Bike School)
e al quarto posto Ivan Ferrari dell’Adventure Sporting Club.
La Categoria G2 (con 16 partecipanti) ha visto sul podio Manuel
D’Urso (Fenice), a seguire Leonardo Cuniolo (Mirabello) e Marco
Possenti (Mirabello). Grandi prestazioni a seguire della squadra
del Mirabello Bike School con Paolo Angelino in quarta posizione
e Alberto Guarino. Bene anche Fabio Baretto, Alessandro Berti,
Alessandro Moncalvo e Vittorio Carino dell’Adventure Sporting
Val Borbera.
Sul podio nella categoria più giovane dei G1 con circa una ventina di presenti si piazzano Giacomo Dentelli (Fenice) a seguire Pietro Pernigotti (La Bicicletteria) e Andrea Gregori (Fenice).
Alessandria
Marcello Danini
S
ÊÀˆÃՏÌ>̈
turistico-territoriale. Linee condivise a
pieno anche dal team delle società organizzatrici, che si sono prodigate ad organizzare questa seconda edizione del
torneo. Bilanci positivi per le ambizioni
della Mtb provinciale, con atleti chiamati a prove importanti regionali e nazionali che cercheranno di presenziare nel
migliore dei modi.
Il successo di pubblico e di atleti che si
ripete ormai da due anni, proietta la
mtb già alla prossima edizione, che sarà
quella della “maggiore età” dove le tappe saranno inserite anche nel torneo regionale.
Chiuso il torneo provinciale, per una
piccola selezione di ragazzi sarà la volta
della finale del Torneo Regionale SuperPole e poi sono in programma altre attività autunnali previste dalle società per i
mesi di settembre e ottobre.
I team sono a disposizione dei bambini
e ragazzi con i corsi di apprendimento,
nei quali si insegneranno le prime nozioni di base sulla tecnica di guida in
fuoristrada con esercizi sul campo, oltre
a informazioni sulla sicurezza e sul
comportamento sulla bicicletta sia in
strada che in fuoristrada. I corsi sono
destinati a bambini e ragazzi a partire
dai 7 anni. Saranno guidati da direttori
sportivi e maestri di mountain bike della Federazione Ciclistica Italiana, con
l’obiettivo principale di scoprire la bici
in tutte le sue sfaccettature: come mezzo ecologico, sportivo ma soprattutto ludico.
Per notizie riguardanti le iscrizioni si
possono contattare direttamente le
scuole di mtb Provinciali. Per il Mirabello Bike School chiamare Roberto
3925444229 e per il basso alessandrino
contattare Gianni al 3480304321.
16
Lunedì 22 settembre 2014
Il Corriere delle Province Alessandria

Similar documents

N° 08 – Alessandria Sport del 21/10/2013

N° 08 – Alessandria Sport del 21/10/2013 inaugurale della volontà da parte della dirigenza di riportare la Novese ai novesi e in questa ottica si comprende la necessità di far sentire ogni tesserato della società come parte di questo prog...

More information

N° 28 – La Granda Sport del 06/10/2014

N° 28 – La Granda Sport del 06/10/2014 «Tutto è nato quasi per caso. In passato sono stato scelto per le campagne televisive dei miei sponsor. E’ li che sono stato notato: in un primo momento Franco Giuliano, ex tecnico della Virtus Mon...

More information