Cuscinetti a rulli conici incrociati

Comments

Transcription

Cuscinetti a rulli conici incrociati
Cuscinetti Di Precisione
Cuscinetti a rulli di precisione
Indice dei contenuti
Descrizione tecnica
1 Selezione del cuscinetto
1-1 Procedura di selezione del cuscinetto ............................................ 2
1-2 Esame del tipo di cuscinetto ......................................................... 3
2 Durata del cuscinetto
2-1 Coefficiente di carico dinamico base e durata calcolata .................. 4
2-2 Carico dinamico equivalente ......................................................... 4
2-3 Carico dei cuscinetti obliqui a sfere ............................................... 5
2-4 Coefficiente di carico statico di base e carico statico equivalente .... 6
3 Tolleranza del cuscinetto
3-1 Tolleranze del cuscinetto radiale .................................................... 7
3-2 Tolleranze e valori ammessi dei cuscinetti obliqui a sfere per carichi
di spinta (serie TAH/TBH) .............................................................. 9
3-3 Tolleranze dei cuscinetti a rulli conici incrociati ............................... 9
3-4 Tolleranze per cuscinetti per supporto di viti con ricircolo di sfere (serie TAB) ...10
3-5 Tolleranze per cuscinetti per supporto di viti con ricircolo di sfere (serie TAF) ...11
3-6 Tolleranze per cuscinetti a rulli conici (cuscinetti a rulli cilindrici).... 11
4 Disposizione del cuscinetto
4-1 Caratteristiche cuscinetto doppio ................................................ 12
4-2 Montaggio e simboli per il montaggio .......................................... 13
4-3 Cuscinetti obliqui a sfere con “Flush ground” ............................... 13
5 Precarico e rigidità
5-1 Finalità del precarico .................................................................. 14
5-2 Metodi di precarico .................................................................... 14
5-3 Misurazione del precarico ........................................................... 14
5-4 Effetto del precarico ................................................................... 15
5-5 Precarico standard e rigidità assiale ............................................ 16
6 Lubrificazione
6-1 Funzioni della lubrificazione ........................................................ 22
6-2 Sistemi di lubrificazione .............................................................. 22
7 Velocità limite
7-1 Correzione della velocità limite .................................................... 26
8 Struttura dell’albero e dell’alloggiamento
8-1 Regolazione dell’albero e dell’alloggiamento ................................ 27
8-2 Precisione richiesta per albero e alloggiamento............................ 28
8-3 Limiti delle dimensioni dello smusso ........................................... 29
9 Gestione del cuscinetto
9-1 Conservazione e trasporto dei cuscinetti ...................................... 30
9-2 Assemblaggio di cuscinetti ......................................................... 30
9-3 Test di funzionamento ................................................................ 34
9-4 Smontaggio di cuscinetti ............................................................ 34
Tabelle dimensionali
Tipologie e progettazione di cuscinetti a rulli di precisione ............................................................................................ 37
Cuscinetti obliqui a sfere Tipo standard
38
Serie 7900C/7900AC........................................................................................................................ 40
Serie 7000C/7000AC........................................................................................................................ 42
Serie 7200C/7200AC........................................................................................................................ 44
Cuscinetti obliqui a sfere ad alta velocità
46
Serie BNH......................................................................................................................................... 48
Cuscinetti obliqui a sfere con carico di spinta
50
Serie TAH ......................................................................................................................................... 52
Serie TBH ......................................................................................................................................... 54
Cuscinetti a rulli cilindrici a disposizione multipla
56
Serie NN3000................................................................................................................................... 58
Serie NNU4900................................................................................................................................. 60
Cuscinetti a rulli conici incrociati
62
Serie XRN ......................................................................................................................................... 64
Serie XRG ......................................................................................................................................... 66
Cuscinetti per supporto di viti con ricircolo di sfere
68
Serie TAB ......................................................................................................................................... 70
Serie TAF .......................................................................................................................................... 72
Descrizione tecnica
Descrizione tecnica
Selezione
del
cuscinetto
Durata del
cuscinetto
Tolleranza
del
cuscinetto
Disposizione
del
cuscinetto
Precarico
e rigidità
Lubrificazione
Velocità
limite
Struttura
dell’albero
e dell’alloggiamento
Gestione
del
cuscinetto
Descrizione tecnica
1
Selezione del cuscinetto
1-1 Procedura di selezione del cuscinetto
La scelta del tipo e della combinazione di cuscinetti non è un compito
facile e non è eccessivo affermare che la scelta stessa del cuscinetto
è fondamentale per ottenere le prestazioni di progettazione e la
durata desiderate.
Pur non esistendo la procedura “migliore” per la scelta del cuscinetto
giusto, il progettista dovrebbe attribuire massima priorità alla
soddisfazione dei requisiti più critici dei cuscinetti. Figura 1.1 è un
esempio di una procedura basata sulla determinazione delle priorità
per le caratteristiche del cuscinetto richieste.
Prestazioni, condizioni di
funzionamento e condizioni
ambientali richieste dei cuscinetti
1-2 Esame del tipo di cuscinetto Pagina 3
Studio delle disposizioni
del cuscinetto e dei tipi
di cuscinetto
① Direzione di carico e dimensioni
② Velocità
③ Rumore e coppia
④ Albero orizzontale o verticale
⑤ Rigidità
⑥ Disposizione del cuscinetto
assiale
⑦ Montaggio e smontaggio
⑧ Vibrazione, urto
3. Tolleranza del cuscinetto
Selezionare il
grado di precisione
2. Durata del cuscinetto
Coefficiente di carico
dinamico richiesto
① Modifica da cuscinetti a
sfere a cuscinetti a rulli.
② Uso di vari cuscinetti.
③ Uso di dimensioni
alternative.
No
Calcolare gli indici di carico dinamico
richiesti in base a carico, velocità di
rotazione e durata dell’intervallo di
manutenzione desiderata.
Controllo
Coefficiente di
carico statico base
2-4. Coefficiente di carico statico di base
e carico statico equivalente Pagina 6
7. Velocità limite
Pagina 26
Revisione velocità
operativa
Stabilire
adattamento
Considerare gestione
e montaggio
Selezione del cuscinetto
Cuscinetti
aperti
Non è prevista la manutenzione
considerato che non è possibile
togliere o aggiungere del grasso.
Contromisure per impedire
la penetrazione di sporco e
la perdita di olio/grasso.
Stabilire se la precisione dell’albero e
dell’alloggiamento è la stessa o è simile alla
precisione del cuscinetto.
Pagina 30
Considerare come proteggere il cuscinetto da
danni e sporco nell’ambiente di lavoro e
utilizzare attrezzi di montaggio appropriati.
Se la durata dell’intervallo di assistenza del cuscinetto
è la stessa o è superiore rispetto a quella della
macchina, valutare l’opportunità di una progettazione
o lubrificazione che non richieda manutenzione.
8-1. Regolazione dell’albero e
dell’alloggiamento Pagina 27
① Rotazione anello esterno o interno
② Caricamento stazionario,
rotativo o ad impatto
③ Materiali dell’albero e
dell'alloggiamento
④ Fisso o ad espansione (libero)
⑤ Espansione anello interno
per forza centrifuga a
velocità di rotazione elevate
Considerare nella
progettazione l’aspetto
della manutenzione.
Se la durata dell’intervallo di assistenza o la
durata del grasso è la stessa o è superiore rispetto
a quella della macchina, valutare l’opportunità di
una progettazione che semplifichi la sostituzione
del cuscinetto o l’approvvigionamento dell’olio e
definire l’intervallo di manutenzione.
Le apparecchiature di controllo sono utili per
prevedere la durata dell'intervallo di manutenzione
tramite misurazioni di calore e vibrazione.
Scelta del cuscinetto
● Figura 1.1 Procedura di selezione del cuscinetto
2
Lubrificazione
con olio
9. Gestione del cuscinetto
La velocità rientra
nei limiti?
Sì
Cuscinetti
con tenuta
8-2. Precisione richiesta per albero e alloggiamento Pagina 28
Revisione
metodo di
lubrificazione
No
Lubrificazione
con grasso
Impedire a sporco, acqua e altro
materiale estraneo di penetrare
all’interno del cuscinetto.
Progettazione che consente
l’approvvigionamento di olio.
Il carico operativo
è inferiore al coefficiente di
carico statico?
Sì
Pagina 22
Analisi valore
(Si possono utilizzare
pezzi standard?)
Considerare
precisione di albero
e alloggiamento
No
Se è richiesta una rigidità elevata aumentare il
precarico.
6. Lubrificazione
La dimensione
rientra nei limiti di
progettazione?
Sì
Pagina 14
Pagina 4
Scelta del metodo
di lubrificazione
Scelta delle
dimensioni del
cuscinetto.
① Scorrimento assiale albero
② Vibrazione per rotazione
③ Velocità di rotazione
5. Precarico e rigidità
Stabilire il precarico
Pagina 7
CUSCINETTO NACHI
Descrizione tecnica
1-2 Esame del tipo di cuscinetto
Fattori
Linee guida per la scelta
Spazio consentito per i cuscinetti
● Quando si progetta un sistema con albero, la rigidità e la forza dell’albero sono fattori fondamentali. Il primo passaggio è di stabilire il
diametro dell’albero e il diametro del foro.
● Figura 1.2 mostra le linee guida per i tipi e le dimensioni principali di cuscinetti a contatto volvente utilizzati nelle macchine utensili.
Carico (tipo, direzione, grandezza)
● Scegliere il tipo di cuscinetto ottimale secondo la grandezza del carico radiale e assiale, la direzione del carico (una o entrambe le
direzione) e il livello (vibrazione o urto).
● In generale un cuscinetto a rulli ha una capacità del coefficiente di carico superiore a un cuscinetto a sfere.
Velocità di rotazione
● Scegliere il tipo di cuscinetto ottimale secondo la velocità di rotazione massima per la macchina in cui si utilizza il cuscinetto.
● Le velocità limite dei cuscinetti dipendono ampiamente dalla grandezza del carico applicato, dalla precisione di scorrimento, dal
materiale e dalla progettazione della gabbia. Per cui, è necessario operare con attenta considerazione.
● In generale, i cuscinetti obliqui a sfere o i cuscinetti a rulli cilindrici, che presentano un aumento minimo della temperatura si utilizzano
nelle applicazioni ad alta velocità.
Rigidità
Montaggio e smontaggio
● Per migliorare la rigidità dell’asse di rotazione costituisce un aspetto fondamentale la rigidità dell’albero e dell’alloggiamento ma
anche la rigidità del cuscinetto.
● In generale, la rigidità di un cuscinetto a rulli è superiore a quella di un cuscinetto a sfere.
● La rigidità di cuscinetti obliqui a sfere in combinazione è aumentata applicando un precarico al cuscinetto.
Selezione
del
cuscinetto
Durata del
cuscinetto
Tolleranza
del
cuscinetto
● Scegliendo un cuscinetto separabile si aumenta l’efficienza di lavoro durante il montaggio e lo smontaggio per le ispezioni periodiche, ecc.
Disposizione
del
cuscinetto
Precarico
e rigidità
Lubrificazione
Velocità
limite
Serie 79
Serie NNU49
Serie 70
Serie BNH
Serie NN30
Serie TAH
Struttura
dell’albero
e dell’alloggiamento
Serie 72
Gestione
del
cuscinetto
● Figura 1.2 Cuscinetti a rulli di precisione principali utilizzati nelle macchine utensili
Selezione del cuscinetto
3
Descrizione tecnica
2
Durata del cuscinetto
2-1 Coefficiente di carico dinamico base e durata calcolata
Sebbene le necessità dei cuscinetti volventi varino in relazione alle
individuali applicazioni le principali richieste sono:
● Alta capacità di carico
● Basso attrito
● Rotazione uniforme e silenziosa
● Alta precisione
● Alta rigidità
I requisiti di affidabilità e durata servono per stabilire l’intervallo di
tempo in cui si debbono preservare anche tutti gli altri requisiti. Il
requisito di affidabilità (durata di vita in senso lato) include vita e
acustica del grasso così come durata di vita a fatica. L’affidabilità
risulta ridotta in seguito a vari tipi di danni e degradazione.
Sebbene esistano altre tipologie di danni, la rottura e la usura per
esempio, queste devono essere considerate separatamente dalla durata
del cuscinetto. La gestione, il montaggio, la lubrificazione e le regolazioni
eseguiti in modo inappropriato sono la causa principale di problemi che
comportano una durata del cuscinetto inferiore a quella calcolata.
I cuscinetti dinamici possono rompersi a volte per la fatica di
rotolamento generata dallo stress ripetitivo del carico del cuscinetto e
ciò avviene indipendentemente dalle modalità con cui sono sottoposti
a manutenzione, montati e gestiti. La durata di vita di un cuscinetto
deve essere esaminata da due prospettive: 1) Se da una ispezione,
una traccia di fatica risulta visibile, il cuscinetto è danneggiato e non
più impiegabile per usi futuri; o 2) la durata di vita in ore o numeri di
giri può essere predeterminata come limite oltre il quale il cuscinetto
dovrà essere automaticamente rimpiazzato. Poiché il calcolo della
durata di vita a fatica varierà per taglia e per tipo di cuscinetto in
presenza di identiche condizioni di carico, grande cura deve essere
presa nella analisi delle condizioni di carico e nella scelta finale dei
cuscinetti per soddisfare le richieste applicative.
La durata a fatica dei singoli cuscinetti si disperde tra gli stessi.
Quando un gruppo di cuscinetti identici è usato con le stesse
condizioni compare il fenomeno statistico della dispersione. La durata
media non è un criterio adeguato per la scelta dei cuscinetti con
contatto volvente. È più appropriato invece considerare il limite (ore o
numeri di rotazioni) che è in grado di sostenere un’ampia percentuale
di cuscinetti funzionanti.
In base a ciò, la durata calcolata e il coefficiente di carico dinamico
di base Cr o Ca sono stabiliti usando la seguente definizione:
● Durata calcolata di base
Numero totale di rotazioni che il 90% di un gruppo di cuscinetti
identici utilizzati singolarmente in condizioni identiche è in grado di
completare senza subire danni materiali per lo stress da rotolamento.
● Coefficiente di carico dinamico base (Cr o Ca)
Carico del cuscinetto di direzione e grandezza costante che considera
conclusa la durata del cuscinetto dopo un milione di rotazioni.
La durata calcolata del cuscinetto è ottenuta con la Formula 2.1 e la
Formula 2.2.
(Formula 2.1)
(Formula 2.2)
L : Coefficiente base durata di vita (106 di giri)
Lh : Coefficiente base durata di vita (ore)
C : Coefficiente di carico dinamico di base (N) (Cr per cuscinetti radiali, Ca per
cuscinetti di spinta)
P : Carico cuscinetto (carico dinamico equivalente) (N) (Pr per cuscinetti radiali,
Pa per cuscinetti di spinta)
p : 3 (cuscinetti a sfere), 10/3 (cuscinetti a rulli)
n : Numero di giri:(min-1)
Nel caso di file multiple di disposizioni di cuscinetti a sfera radiali, il
coefficiente di carico dinamico di base è calcolato utilizzando i fattori
riportati di seguito.
Disposizione a 2 file
Disposizione a 3 file
Disposizione a 4 file
1,62
2,16
2,64
2-2 Carico dinamico equivalente
Il carico del cuscinetto P nella Formula 2.1 e nella Formula 2.2 è
il carico puramente radiale (carico puramente assiale) di direzione
e grandezza costante. In condizioni di funzionamento effettive
sono molti i casi in cui i carichi radiali e assiali sono applicati
contemporaneamente. In taluni casi, la vita del cuscinetto deve
essere calcolata convertendo i carichi radiali e assiali in carico
dinamico equivalente.
Il carico dinamico equivalente è calcolato utilizzando la Formula 2.3.
Carico del cuscinetto di direzione e grandezza costante che considera
conclusa la durata del cuscinetto dopo un milione di rotazioni.
La durata calcolata del cuscinetto è ottenuta con la Formula 2.1 e la
Formula 2.2.
(Formula 2.3)
Pr
Pa
Fr
Fa
X
Y
4
: Carico radiale dinamico equivalente (N)
: Carico assiale dinamico equivalente (N)
: Carico radiale (N)
: Carico assiale (N)
: Fattori di carico radiale (Tabella 2.1)
: Fattori di carico assiale (Tabella 2.1)
Durata del cuscinetto
● Tabella 2.1 Fattori di carico
Angolo di
contatto
nominale
Cuscinetti
a sfera
radiali
15°
25°
30°
40°
50°
55°
60°
iFa/
Cor
e
0,015
0,029
0,058
0,087
0,12
0,17
0,29
0,44
0,58
−
−
−
−
−
−
0,38
0,40
0,43
0,46
0,47
0,50
0,55
0,56
0,56
0,68
0,80
1,14
1,49
1,79
2,17
Cuscinetto fila /
Cuscinetto file/direzioni multiple
direzione singola
Fa/Fr>e
Fa/Frde
Fa/Fr>e
X
Y
X
Y
X
Y
0,44
0,41
0,39
0,35
0,73
0,81
0,92
1,47
1,40
1,30
1,23
1,19
1,12
1,02
1,00
1,00
0,87
0,76
0,57
1
1
1
1
1,65
1,57
1,46
1,38
1,34
1,26
1,14
1,12
1,12
0,92
0,78
0,55
0,57
0,56
0,55
0,72
0,67
0,63
0,57
0,73
0,81
0,92
2,39
2,28
2,11
2,00
1,93
1,82
1,66
1,63
1,63
1,41
1,24
0,93
1
1
1
Cuscinetti
1,37
1,6
a sfera di
1,9
spinta
Nota 1) i = 2 per DB o DF, i = 1 per singolo o DT.
Nota 2) Per singolo o DT, usare Pr=Fr quando Fa/Frde.
Nota 3) Quando l’angolo di contatto nominale è pari a 15q, utilizzare l’interpolazione lineare per
stabilire X, Y, ed i valori e di iFa/Cor che non sono inclusi nella tabella.
Nota 4) Per uso ad alta velocità (valore dmn > 800.000), si deve considerare la forza centrifuga
del rullo oltre al carico esterno. Per tali applicazioni si prega di contattare NACHI.
CUSCINETTO NACHI
Descrizione tecnica
2-3 Carico dei cuscinetti obliqui a sfere
Nel caso di cuscinetti obliqui a sfere i punti in cui le linee di contatto
estese tra il cuscinetto e l’asse come da Figura 2.1 devono essere
utilizzati come punti di supporto del cuscinetto (centri di carico).
In considerazione di ciò, i cuscinetti obliqui a sfere sono illustrati nelle
tabelle dimensionali con dimensioni “a” che indicano le posizioni dei
punti di supporto. Tale considerazione è molto importante quando un
carico di momento è in azione su una serie di cuscinetti.
Le forze assiali del componente sono generate quando un carico
radiale agisce su un cuscinetto o obliquo a sfere. Si possono
calcolare le forze del componente assiale utilizzando la Formula 2.4.
Fa'
Selezione
del
cuscinetto
Fr
(Formula 2.4)
Durata del
cuscinetto
Tolleranza
del
cuscinetto
Fa’ : Carico assiale indotto (N)
Fr : Carico radiale (N)
Fa : Fattore di carico assiale
In seguito a queste forze del componente, il carico assiale e il carico
radiale dinamico equivalente che agiscono sul cuscinetto sono
illustrate nella Tabella 2.2.
● Figura 2.1 Carico assiale indotto per cuscinetti obliqui a sfere
Precarico
e rigidità
● Tabella 2.2 Carico assiale e Carico dinamico equivalente con Cuscinetti obliqui a sfere
Disposizione del Cuscinetto
II
Condizioni di carico
Lubrificazione
Carico assiale
Carico radiale dinamico equivalente
I
Velocità
limite
Struttura
dell’albero
e dell’alloggiamento
Fa
Gestione
del
cuscinetto
FrI
FrII
I
II
Fa
FrI
FrII
II
I
Fa
FrI
FrII
I
II
Fa
FrI
Disposizione
del
cuscinetto
FrII
FrI, FrII : Carico radiale (N) applicato ai cuscinetti I e II Fa
: Carico assiale esterno (N)
: Fattori di carico assiale dei cuscinetti I e II
YI, YII
XI, XII : Fattori di carico radiale dei cuscinetti I e II
PrI, PrII : Carico radiale dinamico equivalente (N) dei cuscinetti I e II
Durata del cuscinetto
5
Descrizione tecnica
Durata del cuscinetto
2-4 Coefficiente di carico statico di base e carico statico equivalente
● Tabella 2.3 Fattori di carico statico
2.4.1 Coefficiente di carico statico di base
Il carico applicato su cuscinetti fermi può creare intaccature
permanenti sulle superfici di carico. Mentre si tollerano alcuni livelli
di deformazione, un livello di deformazione sarà raggiunto quando
rumore e vibrazione, durante l’esercizio del cuscinetto, renderanno
il cuscinetto non più usabile. Il termine Coefficiente di carico statico
di base (Cor o Coa) si riferisce al massimo valore di carico statico di
stress da contatto fra corpi volventi e pista di rotolamento.
Cuscinetti a sfere — 4200 MPa
Cuscinetti a rulli — 4000 MPa
Con questi stress da contatto, la somma delle deformazioni è
approssimativamente 1/10.000 del diametro del corpo volvente.
(Figura 2.2).
Corpo volvente
Da
Cuscinetti
a sfera
radiali
Cuscinetti
a sfera di
spinta
Angolo di
contatto
nominale
Xo
Yo
Xo
Yo
15°
25°
30°
40°
50°
55°
60°
0,5
0,5
0,5
0,5
2,74
3,28
3,98
0,46
0,38
0,33
0,26
1
1
1
1
1
1
1
2,74
3,28
3,98
0,92
0,76
0,66
0,52
1
1
1
Singolo o DT
DB o DF
2.4.3 Fattore di sicurezza
Il coefficiente di carico statico di base è considerato come il carico
limite nelle applicazioni in genere.
Un’applicazione potrebbe richiedere un fattore di sicurezza maggiore
di 1.
La Formula 2.8 e la Tabella 2.4 mostrano la forma di calcolo e il
fattore di sicurezza (linee guida).
Deformazione superficie pista di rotolamento G1
nto
lame
i rotod interno
d
a
t
Pis terno e
es
Carico
(Formula 2.8)
Deformazione superficie corpo volvente G2
Po max : Carico statico equivalente ammesso (N)
Co
: Coefficiente di carico statico di base (N)
So
: Fattore di sicurezza (Tabella 2.4)
● Tabella 2.4 Fattore di sicurezza So
● Figura 2.2 Intaccatura permanente
Condizioni applicative
2.4.2 Carico statico equivalente
Il Carico Statico Equivalente è il carico statico che riflette le
condizioni attuali di carico sulla sezione di contatto fra i corpi volventi
e la pista di rotolamento che ricevono il massimo stress.
Per i cuscinetti radiali il carico di direzione e grandezza costante
è denominato carico radiale statico equivalente e per i cuscinetti
assiali, il carico assiale di direzione e grandezza costante è
denominato carico assiale statico equivalente.
Per calcolare il carico radiale statico equivalente, si deve utilizzare il più
grande dei due valori ottenuti dalla Formula 2.5 e dalla Formula 2.6.
(Formula 2.5)
(Formula 2.6)
È richiesta un’alta precisione di rotolamento
Presenza di vibrazioni/urti
Condizioni di funzionamento normali
So
Cuscinetti a sfere Cuscinetti a rulli
2
3
1,5
2
1
1,5
2.4.4 Carico di spinta ammesso
Esiste un carico di spinta ammesso per i cuscinetti che può essere
applicato con carico assiale come per i cuscinetti obliqui a sfere.
Per i cuscinetti a sfere il carico ammesso è il valore minore tra i due
riportati di seguito.
a Carico assiale quando il valore della pressione di contatto tra
corpo volvente e pista di rotolamento è 4200 MPa o meno
b Carico assiale che genera l’ellisse di contatto tra corpo
volvente e pista di rotolamento per deviare oltre lo spallamento
della pista di rotolamento (Figura 2.3)
Il carico assiale statico equivalente è calcolato utilizzando la Formula 2.7.
(Formula 2.7)
Por
Poa
Fr
Fa
Xo
Yo
Carico assiale
: Carico radiale statico equivalente (N)
: Carico assiale statico equivalente (N)
: Carico radiale (N)
: Carico assiale (N)
: Fattori di carico radiale statico (Tabella 2.3)
: Fattori di carico assiale statico (Tabella 2.3)
Ellisse di contatto
Carico assiale
2b
2a
● Figura 2.3 Ellisse di contatto
6
Durata del cuscinetto
CUSCINETTO NACHI
Tolleranza del cuscinetto
Descrizione tecnica
3
3-1 Tolleranze del cuscinetto radiale
La tolleranza dei cuscinetti a contatto volvente comprende la
precisione dimensionale e di rotolamento. La tolleranza è classificata
in base alla norma ISO 492 e alla JIS B 1514 (cuscinetti a rulli -
tolleranze) con cuscinetti a rulli conformi alla Classe 5, 4 e 2.
Le tolleranze dei cuscinetti radiali sono mostrate nella Tabella 3.1 e
Tabella 3.2 (pagina 8).
● Tabella 3.1 Tolleranze dell’anello interno (JIS Classe 5, Classe 4, Classe 2)
Unità: μm
Differenza media
nel singolo piano del
diametro del foro (1)
Diametro nominale Variazione media nel singolo piano del diametro
Differenza nel singolo piano del
Deviazione del diametro del foro (1)
foro del cuscinetto
del foro (1)
foro (1)
'd s
Vd sp
d (mm)
'd mp
Classe 5
Oltre
Fino a
2.5
10
18
30
50
80
120
150
180
10
18
30
50
80
120
150
180
250
Classe 4
Classe 2
Classe 4
Classe 2
Classe 5
Serie dei diametri
Alto
Basso
Alto
Basso
Alto
Basso
0
0
0
0
0
0
0
0
0
-5
-5
-6
-8
-9
-10
-13
-13
-15
0
0
0
0
0
0
0
0
0
-4
-4
-5
-6
-7
-8
-10
-10
-12
0
0
0
0
0
0
0
0
0
-2,5
-2,5
-2,5
-2,5
-4
-5
-7
-7
-8
Basso
-4
-4
-5
-6
-7
-8
-10
-10
-12
Alto
0
0
0
0
0
0
0
0
0
Vd mp
Classe 5 Classe 4 Classe 2
Basso
-2,5
-2,5
-2,5
-2,5
-4
-5
-7
-7
-8
9
0,2
9
0,2
Max
Max
Max
Max
5
5
6
8
9
10
13
13
15
Max
4
4
5
6
7
8
10
10
12
Max
4
4
5
6
7
8
10
10
12
Max
3
3
4
5
5
6
8
8
9
3
3
3
4
5
5
7
7
8
2
2
2,5
3
3,5
4
5
5
6
1,5
1,5
1,5
1,5
2
2,5
3,5
3,5
4
Unità: μm
Eccentricità della faccia
Eccentricità radiale Eccentricità della faccia di riferimento dell’anello
Diametro nominale
dell’anello interno del di riferimento dell’anello interno del cuscinetto Deviazione della larghezza di un anello singolo
foro del cuscinetto
interno con foro
cuscinetto assemblato
assemblato con pista di
'B s
d (mm)
K ia
Sd
rotolamento (2)
Oltre
Fino a
Max
2.5
10
18
30
50
80
120
150
180
Classe 5
10
18
30
50
80
120
150
180
250
4
4
4
5
5
6
8
8
10
Max
2,5
2,5
3
4
4
5
6
6
8
Max
1,5
1,5
2,5
2,5
2,5
2,5
2,5
5
5
Max
7
7
8
8
8
9
10
10
11
Max
3
3
4
4
5
5
6
6
7
Max
1,5
1,5
1,5
1,5
1,5
2,5
2,5
4
5
Max
7
7
8
8
8
9
10
10
13
Max
3
3
4
4
5
5
7
7
8
Cuscinetto singolo
Max
1,5
1,5
2,5
2,5
2,5
2,5
2,5
5
5
Classe 4/Classe 2
Alto
0
0
0
0
0
0
0
0
0
Basso
-40
-80
-120
-120
-150
-200
-250
-250
-300
Alto
0
0
0
0
0
0
0
0
0
Basso
-40
-80
-120
-120
-150
-200
-250
-250
-300
Durata del
cuscinetto
Tolleranza
del
cuscinetto
Disposizione
del
cuscinetto
Precarico
e rigidità
Lubrificazione
Velocità
limite
Variazione della
larghezza dell’anello
interno
Struttura
dell’albero
e dell’alloggiamento
VB s
Gestione
del
cuscinetto
S ia
Classe 5 Classe 4 Classe 2 Classe 5 Classe 4 Classe 2 Classe 5 Classe 4 Classe 2
Selezione
del
cuscinetto
Serie dei diametri
0,2
Alto
0
0
0
0
0
0
0
0
0
Classe 4
Classe 5/Classe 4
Classe 5 Classe 4 Classe 2
/Classe 2
Cuscinetto in disposizione doppia (3) Max
Alto Basso
0
-250
5
0
-250
5
0
-250
5
0
-250
5
0
-250
6
0
-380
7
0
-380
8
0
-380
8
0
-500
10
Max
Max
2,5
2,5
2,5
3
4
4
5
5
6
1,5
1,5
1,5
1,5
1,5
2,5
2,5
4
5
Nota 1) Si applica ai cuscinetti a rulli cilindrici.
Nota 2) Si applica a tutti i cuscinetti a sfere.
Nota 3) Si applica agli anelli dei singoli cuscinetti realizzati per i cuscinetti montati.
Osservazione: L’alta deviazione del diametro del foro del cuscinetto a rulli cilindrici in Tabella 3.1 non deve essere applicata fra la distanza della faccia della pista di rotolamento dell’anello di 1,2 x r (max)
dello smusso.
Tolleranza del cuscinetto
7
Descrizione tecnica
Tolleranza del cuscinetto
● Tabella 3.2 Tolleranze dell’anello esterno (JIS Classe 5, Classe 4, Classe 2)
Diametro nominale
esterno del
cuscinetto
D (mm)
Variazione media nel singolo piano del
diametro esterno dell’anello esterno
'D mp
Classe 5
Classe 4
Classe 2
Unità: μm
Deviazione del diametro
esterno
Variazione diametro esterno in un
singolo piano radiale (1)
Variazione media del
diametro esterno
VD sp
VD mp
Classe 4
Classe 5
'D s
Classe 2
Serie dei diametri
Oltre
18
30
50
80
120
150
180
250
315
Fino a
30
50
80
120
150
180
250
315
400
Alto
0
0
0
0
0
0
0
0
0
Basso
-6
-7
-9
-10
-11
-13
-15
-18
-20
Alto
0
0
0
0
0
0
0
0
0
Basso
-5
-6
-7
-8
-9
-10
-11
-13
-15
Alto
0
0
0
0
0
0
0
0
0
Basso
-4
-4
-4
-5
-5
-7
-8
-8
-10
Basso
-5
-6
-7
-8
-9
-10
-11
-13
-15
Alto
0
0
0
0
0
0
0
0
0
Classe 2 Classe 5 Classe 4 Classe 2
Serie dei diametri
0,2
Alto
0
0
0
0
0
0
0
0
0
Classe 4
Basso
-4
-4
-4
-5
-5
-7
-8
-8
-10
9
0,2
9
0,2
0,2
Max
Max
Max
Max
6
7
9
10
11
13
15
18
20
Max
5
5
7
8
8
10
11
14
15
Max
5
6
7
8
9
10
11
13
15
Max
4
5
5
6
7
8
8
10
11
Max
4
4
4
5
5
7
8
8
10
3
4
5
5
6
7
8
9
10
2,5
3
3,5
4
5
5
6
7
8
2
2
2
2,5
2,5
3,5
4
4
5
Unità: μm
Diametro nominale
esterno del
cuscinetto
D (mm)
Oltre
18
30
50
80
120
150
180
250
315
Fino a
30
50
80
120
150
180
250
315
400
Eccentricità radiale
dell’anello esterno del
cuscinetto assemblato
K ea
Variazione della inclinazione Eccentricità della faccia di
della generatrice della
riferimento dell’anello esterno
superficie esterna con
del cuscinetto assemblato con Deviazione della
larghezza di un
riferimento anello esterno
pista di rotolamento (2)
anello singolo
SD
S ea
Variazione della larghezza
dell’anello esterno
'C s
Classe 5 Classe 4 Classe 2 Classe 5 Classe 4 Classe 2 Classe 5 Classe 4 Classe 2
Classe 5 Classe 4 Classe 2
Max
Max
Max
Max
Max
Max
Max
Max
Max
Max
Max
Max
6
4
2,5
8
4
1,5
8
5
2,5
5
2,5
1,5
7
5
2,5
8
4
1,5
8
5
2,5
5
2,5
1,5
8
5
4
8
4
1,5
10
5
4
6
3
1,5
10
6
5
9
5
2,5
11
6
5
8
4
2,5
Corrisponde ai valori di
11
7
5
10
5
2,5
13
7
5
8
5
2,5
'B s dell’anello interno
abbinato ad esso.
13
8
5
10
5
2,5
14
8
5
8
5
2,5
15
10
7
11
7
4
15
10
7
10
7
4
18
11
7
13
8
5
18
10
7
11
7
5
20
13
8
13
10
7
20
13
8
13
8
7
Nota 1) Si applica a tutti i cuscinetti di tipo aperto.
Nota 2) Si applica a tutti i cuscinetti a sfere.
Osservazione: La deviazione bassa del diametro esterno dei cuscinetti in Tabella 3.2 non si applica entro la distanza dalla faccia dell’anello di 1,2 x r (max) dello smusso.
8
VC S
Tolleranza del cuscinetto
CUSCINETTO NACHI
Descrizione tecnica
3-2 Tolleranze e valori ammessi dei cuscinetti obliqui a sfere per carichi di spinta (serie TAH/TBH)
Tranne per il diametro esterno del diametro esterno dell’anello esterno, la precisione dei cuscinetti obliqui a sfere per carichi di spinta conformi
a JIS Classe 4. Il diametro esterno delle tolleranze dell’anello esterno corrisponde a quanto illustrato nella Tabella 3.3.
● Tabella 3.3 Tolleranza del diametro esterno
Diametro nominale
esterno del cuscinetto
D (mm)
Unità: μm
Deviazione del diametro esterno
'D s
Oltre
Fino a
Alto
Basso
50
80
120
180
250
80
120
180
250
315
-30
-36
-43
-50
-56
-49
-58
-68
-79
-88
Selezione
del
cuscinetto
Durata del
cuscinetto
Tolleranza
del
cuscinetto
3-3 Tolleranze dei cuscinetti a rulli conici incrociati
Disposizione
del
cuscinetto
Le tolleranze per i cuscinetti a rulli conici incrociati sono illustrate nella Tabella 3.4 e nella Tabella 3.5.
● Tabella 3.4 Tolleranze dell’anello interno e dell’anello esterno serie XRN
Variazione media nel singolo
piano del diametro del foro
'd mp
Cuscinetto n.
150XRN23
200XRN28
250XRN33
250XRN35
300XRN40
310XRN42
0330XRN045
350XRN47
375XRN49
400XRN55
0457XRN060
580XRN76
0685XRN091
950XRN117
Unità: μm
Variazione media nel singolo piano del
diametro esterno dell’anello esterno
'D mp
Variazione dell’altezza
assemblata Ts
Eccentricità anello esterno (Max)
Lubrificazione
Alto
Basso
Alto
Basso
Alto
Basso
Eccentricità
radiale
Eccentricità
faccia laterale
0
0
0
0
0
0
+25
0
0
0
+25
+25
+38
0
-13
-15
-15
-10
-13
-13
0
-13
-13
-13
0
0
0
-75
0
0
0
0
0
0
+25
0
0
0
+25
+38
+38
0
-15
-18
-18
-13
-15
-15
0
-15
-15
-18
0
0
0
-75
+350
+350
+350
+350
+350
+350
+350
+350
+350
+350
+380
+406
+508
+750
-250
-250
-250
-250
-250
-250
-250
-250
-250
-250
-380
-406
-508
-750
7
7
7
9
7
7
8
9
7
9
9
10
12
14
7
7
7
9
7
7
8
9
7
9
9
10
12
14
● Tabella 3.5 Tolleranze dell’anello interno e dell’anello esterno serie XRG (XRGV)
Variazione media nel singolo
piano del diametro del foro
'd mp
Cuscinetto n.
130XRG23
140XRGV20
150XRG23
200XRGV028
320XRG43
480XRGV66
Precarico
e rigidità
Variazione media nel singolo piano del
diametro esterno dell’anello esterno
'D mp
Struttura
dell’albero
e dell’alloggiamento
Gestione
del
cuscinetto
Unità: μm
Variazione dell’altezza
assemblata Ts
Eccentricità anello interno (Max)
Alto
Basso
Alto
Basso
Alto
Basso
Eccentricità
radiale
Eccentricità
faccia laterale
0
0
0
0
0
0
-10
-13
-13
-15
-13
-45
0
0
0
0
0
-70
-15
-15
-15
-18
-15
-100
+350
+350
+350
+350
+350
+450
-250
-350
-250
-350
-250
-450
6
5
6
7
7
11
7
5
7
7
7
11
Tolleranza del cuscinetto
Velocità
limite
9
Descrizione tecnica
Tolleranza del cuscinetto
3-4 Tolleranze per cuscinetti per supporto di viti con ricircolo di sfere (serie TAB)
Le tolleranze per i cuscinetti per supporto di viti con ricircolo di sfere (serie TAB) sono illustrate nella Tabella 3.6 e nella Tabella 3.7.
● Tabella 3.6 Tolleranze dell’anello interno (larghezza dell’anello esterno ed eccentricità della faccia laterale dell’anello esterno riferita alla pista di scorrimento)
Variazione
diametro del
Variazione del foro e variazione
Diametro nominale media nel singolo piano del foro foro in un
singolo piano
foro del cuscinetto
'd mp, 'd s
radiale
d (mm)
Vd p
Classe 5
Classe 4
Deviazione della
Variazione
Deviazione
larghezza di un
media del
anello singolo della larghezza
diametro del (oppure larghezza dell’anello
foro
interno
esterna di un
Vd mp
VB s
anello singolo)
' B s, ' C s
Eccentricità
radiale
dell’anello
interno del
cuscinetto
assemblato
K ia
Unità: μm
Eccentricità faccia
laterale riferita alla
pista di scorrimento
Eccentricità
dell’anello interno
faccia laterale
del cuscinetto
S d riferita al
assemblato S ia e
foro
dell’anello esterno
del cuscinetto
assemblato S ea
Classe 5 Classe 4 Classe 5 Classe 4 Classe 5/Classe 4 Classe 5 Classe 4 Classe 5 Classe 4 Classe 5 Classe 4 Classe 5 Classe 4
Oltre
Fino a
Alto
Basso
Alto
Basso
Max
Max
Max
Max
Alto
Basso
Max
Max
Max
Max
Max
Max
Max
Max
10
18
30
50
18
30
50
80
0
0
0
0
-5
-6
-8
-9
0
0
0
0
-4
-5
-6
-7
4
5
6
7
3
4
5
5
3
3
4
5
2
2,5
3
3,5
0
0
0
0
-80
-120
-120
-150
5
5
5
6
2,5
2,5
3
4
4
4
5
5
2,5
3
4
4
7
8
8
8
3
4
4
5
4
5
6
7
2
2,5
2,5
2,5
● Tabella 3.7 Tolleranze per l’anello esterno
Unità: μm
Variazione
Diametro nominale Variazione media nel singolo piano del diametro esterno
diametro esterno dell’anello esterno in un singolo piano
esterno del
radiale
'D mp, 'D s
cuscinetto
VD p
D (mm)
Classe 5
Oltre
30
50
80
Fino a
50
80
120
Alto
0
0
0
Basso
-7
-9
-10
Classe 4
Alto
0
0
0
Basso
-6
-7
-8
Variazione media del
diametro esterno
VD mp
Variazione della
inclinazione della Eccentricità radiale
generatrice della dell’anello esterno Inclinazione esterna
dell’anello esterno
del cuscinetto
superficie esterna
SD
assemblato
con riferimento
K ea
anello esterno
VC s
Classe 5 Classe 4 Classe 5 Classe 4 Classe 5 Classe 4 Classe 5 Classe 4 Classe 5 Classe 4
Max
5
7
8
Max
5
5
6
Max
4
5
5
Max
3
3,5
4
Max
5
6
8
Max
2,5
3
4
Max
7
8
10
Max
5
5
6
Max
8
8
9
Max
4
4
5
Per il tipo con “Flush ground” della serie TAB si stabiliscono dei rigorosi valori di tolleranza per il diametro esterno e il diametro del foro per
ridurre le differenze all’interno dei cuscinetti accoppiati. (Tabella 3.8, Tabella 3.9)
● Tabella 3.8 Tolleranze per diametro del foro dell’anello interno
(Classe 4 “Flush ground”)
Unità: μm
Diametro nominale Variazione media nel singolo piano del diametro del foro
'd mp, 'd s
foro del cuscinetto
d (mm)
Classe 4 “Flush ground”
Oltre
10
18
30
50
Fino a
18
30
50
80
Alto
0
0
0
0
Basso
-4
-4
-4
-5
Tolleranze per altri elementi diversi dal diametro del foro conformi alla Classe 4 nella Tabella 3.6.
10
Tolleranza del cuscinetto
● Tabella 3.9 Tolleranze per diametro esterno dell’anello esterno
(Classe 4 “Flush ground”)
Unità: μm
Diametro nominale Variazione media nel singolo piano del diametro esterno dell’anello esterno
'D mp, 'D s
esterno del cuscinetto
D (mm)
Classe 4 “Flush ground”
Oltre
30
50
80
Fino a
50
80
120
Alto
0
0
0
Basso
-4
-5
-6
Tolleranze per altri elementi diversi dal diametro esterno conformi alla Classe 4 nella Tabella 3.7.
CUSCINETTO NACHI
Descrizione tecnica
3-5 Tolleranze per cuscinetti per supporto di viti con ricircolo di sfere (serie TAF)
Le tolleranze per i cuscinetti per supporto di viti con ricircolo di sfere (serie TAF) sono illustrate nella Tabella 3.10 e nella Tabella 3.11.
● Tabella 3.10 Tolleranze dell’anello interno (larghezza anello esterno compresa, JIS Classe 5)
Variazione
Variazione
Variazione media nel
diametro del
Variazione della larghezza
media del
Diametro nominale
singolo piano del diametro
foro in un
dell’anello esterno ed
diametro del
foro del cuscinetto
del foro
singolo piano
interno
foro
d (mm)
radiale
'd mp
'B s, 'C s
Vd mp
Vd p
Unità: μm
Eccentricità
Eccentricità faccia
Deviazione
radiale
Eccentricità laterale riferita alla
di larghezza
dell’anello inter- faccia laterale pista di scorrimento
dell’anello
no del cuscinetto riferita al foro dell’anello interno del
interno VBS
assemblato
cuscinetto assemblato
Sd
VB s
K ia
S ia
Oltre
Fino a
Alto
Basso
Max
Max
Alto
Basso
Max
Max
Max
Max
18
30
50
80
30
50
80
120
0
0
0
0
-6
-8
-9
-10
5
6
7
8
3
4
5
5
0
0
0
0
-120
-120
-150
-200
5
5
6
7
4
5
5
6
8
8
8
9
8
8
8
9
Selezione
del
cuscinetto
Unità: μm
Tolleranza
del
cuscinetto
● Tabella 3.11 Tolleranze dell’anello esterno (JIS Classe 5)
Eccentricità
Variazione
Variazione della
radiale
Diametro nominale Variazione media nel singolo piano
Variazione media
diametro esterno
larghezza
del diametro esterno dell’anello
dell’anello esterno
esterno del
del diametro
in un singolo
dell’anello
esterno
del cuscinetto
cuscinetto
esterno
piano radiale
esterno
assemblato
D (mm)
VD mp
'D mp
VD p
Oltre
50
80
120
150
180
250
Fino a
80
120
150
180
250
315
Alto
0
0
0
0
0
0
Basso
-9
-10
-11
-13
-15
-18
VC s
Max
7
8
8
10
11
14
Max
5
5
6
7
8
9
K ea
Max
6
8
8
8
10
11
Durata del
cuscinetto
Variazione della inclinazione della generatrice della superficie
esterna con riferimento
anello esterno
Eccentricità della faccia
di riferimento dell’anello
interno del cuscinetto
assemblato con pista di
rotolamento
Max
8
9
10
10
11
13
Max
10
11
13
14
15
18
Max
8
10
11
13
15
18
SD
S ea
Precarico
e rigidità
Lubrificazione
Velocità
limite
Struttura
dell’albero
e dell’alloggiamento
3-6 Tolleranze per cuscinetti a rulli conici (cuscinetti a rulli cilindrici)
Gestione
del
cuscinetto
Le tolleranze dei cuscinetti a rulli conici (cuscinetti a rulli cilindrici) sono specificate da JIS. Considerato che le tolleranze JIS sono piuttosto
ampie, NACHI ha definito una propria gamma ristretta per cuscinetti di precisione.
● Tabella 3.12 Tolleranze per cuscinetti a rulli conici (cuscinetti a rulli cilindrici)
'd mp
Fino a
30
50
80
120
180
250
315
400
Alto
+10
+12
+15
+20
+25
+30
+35
+40
Classe 4
Basso
0
0
0
0
0
0
0
0
Variazione diametro del foro
in un piano singolo radiale
'd 1mp- 'd mp
Classe 5
Oltre
18
30
50
80
120
180
250
315
Unità: μm
Deviazione media del diametro del foro in prossimità della parte del foro piccolo teorico del conico
Diametro nominale
foro del cuscinetto
d (mm)
Alto
+6
+8
+9
+10
+13
+15
+18
+23
Classe 5
Basso
0
0
0
0
0
0
0
0
Alto
+5
+5
+6
+7
+10
+12
+15
+16
Vd p
Classe 4
Basso
0
0
0
0
0
0
0
0
Alto
+3
+4
+4
+5
+7
+9
+11
+12
Classe 5
Classe 4
Max
3
4
5
5
7
8
9
12
Max
3
3
4
4
5
6
9
12
Basso
0
0
0
0
0
0
0
0
'd1mp'd1mp
I (d+'dmp)
Id1
ID
B
Foro conico teorico
D
I (d1+'d1mp)
2
D
B
D
d1
: Diametro nominale foro del cuscinetto
'dmp
: Deviazione del diametro medio del foro in prossimità del foro piccolo teorico del conico
'd1mp
B
D
: diametro base in prossimità del foro grande teorico del conico
: Deviazione del diametro medio del foro in prossimità del foro grande teorico del conico
: Larghezza anello interno nominale del cuscinetto
: Angolo nominale di conicità (metà dell’angolo del cono)
Foro conico con diametri medi effetti in prossimità delle relative deviazioni
● Figura 3.1 Fori conici di cuscinetti a rulli cilindrici
Tolleranza del cuscinetto
Disposizione
del
cuscinetto
11
Descrizione tecnica
4
Disposizione del cuscinetto
4-1 Caratteristiche cuscinetto doppio
Oltre alla disposizione in coppia, i cuscinetti obliqui a sfere e i
cuscinetti per supporto di viti con ricircolo di sfere sono disponibili
a coppia con disposizione di 3 e di 4. I cuscinetti in queste
combinazioni sono prodotti in serie con precarico desiderato, laddove
è controllata la variazione dimensionale del diametro esterno e del
diametro del foro nelle serie di cuscinetti. A causa di ciò, si consiglia
di evitare di scambiare i cuscinetti in disposizione a coppia di una
serie con altri cuscinetti.
Tabella 4.1 mostra le combinazioni principali e descrive le relative
caratteristiche.
● Tabella 4.1 Combinazioni principali e caratteristiche
Combinazioni
principali
Vista in sezione
Capacità di
carico
Rigidità con
momenti ribaltanti
Velocità
● Si possono applicare carichi radiali e assiali in
entrambe le direzioni.
● La distanza dal centro di carico è lunga per cui la
capacità dei momenti ribaltanti è alta.
● Il mancato allineamento o altri errori di montaggio
aumentano il carico interno e tendono a generare
scheggiature premature.
Spalla a
spalla
(DB)
Distanza dal centro di carico
Faccia a
faccia
(DF)
c
● La distanza dal centro di carico è minore per cui la
capacità dei momenti ribaltanti è bassa.
● Poiché la capacità dei momenti ribaltanti è bassa,
si deve tenere sotto controllo l’aumento del carico
interno per mancato allineamento. In seguito a
ciò questa combinazione è idonea quando non è
possibile evitare il mancato allineamento o quando
la deflessione dell’albero è ampia in seguito al
carico.
U
● Si possono applicare carichi radiali e assiali in una
direzione.
● Poiché la capacità di carico assiale è doppia
rispetto alla disposizione singola, questa
combinazione è idonea per carichi assiali elevati in
una direzione.
Distanza dal centro di carico
Tandem
(DT)
Disposizione
di 3
(FFB)
U
Precarico
Disposizione
di 4
(FFBB)
12
Disposizione del cuscinetto
Caratteristiche
● Si possono applicare carichi radiali e assiali in
tutte e due le direzioni.
● La capacità di carico assiale è doppia rispetto
alla disposizione singola ma il precarico non è
distribuito in modo uniforme su ciascun cuscinetto
e la configurazione a disposizione singola è doppia
rispetto alla configurazione con disposizione di due.
Questa distribuzione non uniforme del precarico
rende difficile impostare in modo appropriato il
precarico in caso di rotazioni a velocità alta.
● Si possono applicare carichi radiali e assiali in
entrambe le direzioni.
● Rispetto alla configurazione spalla a spalla per lo
stesso giuoco di precarico, il precarico è doppio e
la rigidità e maggiore.
CUSCINETTO NACHI
Descrizione tecnica
4-2 Montaggio e simboli per il montaggio
I simboli utilizzati per ciascun tipo di combinazione sono mostrati
nella Tabella 4.1. La sequenza di disposizione e la direzione del
carico sono dei fattori fondamenti per i cuscinetti a coppia. In seguito
a ciò, la superficie esterna dell’anello esterno dei cuscinetti a coppia
DB
DF
DT
in Figura 4.1 presenta un simbolo di combinazione ([<]) che può
essere utilizzato per controllare la sequenza della disposizione. Se
i cuscinetti vengono disposti nella sequenza giusta, i simboli sulla
superficie esterna di ciascun cuscinetto corrispondono a “<”
FFB
BFF
Selezione
del
cuscinetto
FFF
Durata del
cuscinetto
Tolleranza
del
cuscinetto
FFBB
BBFF
FFFB
Disposizione
del
cuscinetto
BFFF
Precarico
e rigidità
● Figura 4.1 Combinazioni di serie e simboli di combinazione dell’anello esterno
Lubrificazione
4-3 Cuscinetti obliqui a sfere con “Flush ground”
Nel caso dei cuscinetti obliqui a sfere con “flush ground” la
dimensione della larghezza laterale della faccia (Af) e la dimensione
della larghezza laterale posteriore (Ab) sono controllate per
corrispondere allo stesso valore. Pertanto, con qualsiasi serie di
combinazione si ottiene il precarico desiderato. (Figura 4.2).
I cuscinetti obliqui a sfere con “flush ground” vengono forniti
singolarmente (simbolo suffisso: U) o in coppia (simbolo suffisso:
DU). Le serie in coppia presentano una variazione dimensionale
piccola del diametro del foro e del diametro esterno. Se si utilizza la
serie U in una combinazione, selezionare un cuscinetto i cui valori
effettivamente misurati del diametro esterno e del diametro del foro
sono simili tra loro.
Per la serie TAB con “flush ground” dei cuscinetti per supporto di viti
con ricircolo di sfere, sulla superficie esterna dell’anello esterno è
riportato il simbolo di combinazione ([<]). Per maggiori informazioni
riguardo le combinazioni e i relativi simboli, vedere la Figura 4.3.
Velocità
limite
Struttura
dell’albero
e dell’alloggiamento
DB
DF
FFB
BFF
Gestione
del
cuscinetto
DT
FFF
FFBB
BBFF
FFFB
BFFF
Af
● Figura 4.3 Combinazioni di serie di cuscinetti con “flush ground” e
simboli di combinazione
Ab
Af = Ab
● Figura 4.2 Cuscinetti obliqui a sfere con “flush ground”
Disposizione del cuscinetto
13
Descrizione tecnica
5
Precarico e rigidità
5-1 Finalità del precarico
Generalmente, i cuscinetti volventi vengono montati in modo che
abbiano un giuoco interno ridotto durante il funzionamento, anche
i cuscinetti obliqui a sfere possono essere montati applicando un
giuoco negativo prestabilito, appropriato (precarico assiale).
Tale valore è noto come “precarico”. Per stabilire il precarico è richiesta
molta attenzione. Un precarico inadeguato può aumentare la coppia
di attrito, la temperatura, può avere effetti negativi sulla rumorosità e
ridurre la durata del cuscinetto provocando anche altri problemi.
Si riporta di seguito un elenco di quello che si può ottenere quando
si esegue il precarico.
● Ridotto spostamento assiale in seguito a forza esterna e
maggiore rigidità assiale
● Contribuisce a evitare le vibrazioni e a ridurre il rumore e ad
ottenere velocità superiori in seguito alla maggiore rigidità assiale
● Evita la corrosione da attrito dovuta a vibrazioni esterne
● Rotazione uniforme
● Contribuisce a ridurre il rumore e la formazione del calore in
seguito alla forza centrifuga delle sfere e all’effetto giroscopico
assi differenti. Tale fenomeno è noto come “effetto giroscopico”
(Figura 5.1).
La dimensione dell’effetto giroscopico è proporzionale alla velocità
angolare della rotazione e alla velocità angolare orbitale. Alle basse
velocità di rotazione l’effetto giroscopico è talmente minimo da
poter essere ignorato ma la generazione del calore in seguito allo
slittamento provocato dall’effetto giroscopico in corrispondenza di
velocità di rotazione elevate non può essere trascurata. Per ridurre lo
slittamento provocato dall’effetto giroscopico si deve preservare
l’attrito (carico sfera x coefficiente di attrito) tra le sfere e la
superficie della pista di scorrimento. Ciò significa che a volte è
possibile scegliere il precarico minimo.
Rotazione sfera
Effetto giroscopico
Effetto giroscopico
Le sfere dei cuscinetti obliqui ruotato attorno agli assi di rotazione
girando attorno a un asse orbitale (linea dell’asse). Tra l’asse di
rotazione e l’asse orbitale si genera un angolo e un momento
angolare quando una sfera tenta di girare attorno al centro dei due
● Figura 5.1 Effetto giroscopico
5-2 Metodi di precarico
1.2
Rapporto di vita
Vita=1 se giuoco radiale=0)
I cuscinetti con combinazione di precarico possono essere
ampiamente suddivisi in precarico a posizione fissa e a pressione
costante.
Tabella 5.1 (pagina 15) mostra alcuni esempi grafici e descrive le
caratteristiche di ciascun tipo di precarico.
Anche un cuscinetto a rulli cilindrici con foro conico può essere
utilizzato con precarico radiale (giuoco radiale negativo) applicato.
Tuttavia è richiesta un’attenzione estrema poiché un precarico
radiale troppo elevato riduce drasticamente la durata del cuscinetto
(Figura 5.2).
Carico radiale: 4710N
(3% del coefficiente di carico dinamico)
1.0
0.8
0.6
0.4
0.2
0
-0,020
0
0,020
0,040
0,060
Giuoco radiale (mm)
● Figura 5.2 Cuscinetti a rulli cilindrici (NN3020) - giuoco radiale e durata
5-3 Misurazione del precarico
a Metodo di misurazione con uso di carico assiale
Se il precarico viene effettuato mediante molle (precarico
a pressione costante) il precarico viene determinato se lo
spostamento delle molle è noto.
Se il precarico viene effettuato mediante ghiere di serraggio
(precarico a posizione fissa)il precarico viene determinato in
base al rapporto tra la coppia di serraggio della ghiera e la
forza di serraggio. Tuttavia si richiede molta attenzione perché
nel rapporto tra la coppia di serraggio della ghiera e la forza di
serraggio è presente una variazione ampia insieme alla precisione
e alla ruvidità della parte filettata.
14
Precarico e rigidità
b Metodo di misurazione basato sullo spostamento assiale
Il valore di precarico è determinato in base al rapporto tra il carico
assiale sul cuscinetto e lo spostamento assiale.
c Metodo di misurazione basato sulla coppia di attrito alla
partenza del cuscinetto
Per utilizzare questo sistema si deve creare innanzitutto un
grafico del carico e della coppia iniziale del cuscinetto esterno.
Tuttavia, è richiesta molta attenzione in seguito alla variazione
dovuta al tipo di cuscinetto e alle condizioni di lubrificazione, ecc.
CUSCINETTO NACHI
Descrizione tecnica
● Tabella 5.1 Metodi di precarico
Sistemi di
precarico
Esempio di strutturazione
Caratteristiche
● Dato che si utilizza la dispersione del cuscinetto, il precarico prescritto può essere
ottenuto semplicemente tramite il serraggio di una ghiera.
● La regolazione provoca inconsistenza di precarico.
● La generazione di calore provoca inconsistenza di precarico.
● Applicando un carico assiale eccessivo si può provocare la perdita di precarico.
Precarico a
posizione
fissa
Sistema che utilizza un cuscinetto a coppia con precarico pre-regolato
o un distanziale regolato a livello dimensionale
Selezione
del
cuscinetto
Durata del
cuscinetto
● Precarico uniforme anche se la regolazione è inconsistente
● Possibilità di praticare ulteriore serraggio
● La generazione di calore provoca inconsistenza di precarico.
● Applicando un carico assiale eccessivo si può provocare la perdita di precarico.
Tolleranza
del
cuscinetto
Disposizione
del
cuscinetto
Sistema di regolazione del precarico con ghiera di serraggio
● Precarico uniforme e costante durante il funzionamento
● Nessuna perdita di precarico
● Idoneo per le velocità elevato
● In linea di principio si possono applicare carichi assiali in una direzione
● Minore rigidità rispetto al precarico a posizione fissa per la stessa quantità di
precarico
Precarico a
pressione
costante
Precarico
e rigidità
Lubrificazione
Velocità
limite
Sistema con molla
Struttura
dell’albero
e dell’alloggiamento
5-4 Effetto del precarico
e Lo spostamento assiale si ottiene come lo spostamento Gw
del cuscinetto B. (Lo spostamento del cuscinetto B si ottiene
sottraendo lo spostamento di Tp dallo spostamento per Tb)
Il motivo è che se i due cuscinetti sono precaricati, lo spostamento di
entrambi non è uniforme all’interno di un intervallo in cui il precarico
non diventa zero per un carico esterno. (In Figura 5.3 è uniforme). In
altri termini, il cuscinetto A viene spostato quanto il cuscinetto B è
spostato dal carico esterno.
Se il carico esterno aumenta e il precarico viene eliminato, il carico
Tb sul cuscinetto B sarà uguale al carico esterno Tw e il carico sul
cuscinetto A diventa zero. L’entità del carico esterno che causa
perdita di precarico è indicata in Figura 5.3 con Tpo.
Cuscinetto A
Cuscinetto B
Tw
Quantità di spostamento elastico assiale Ga
Di seguito si descrive l’analisi del grafico di distribuzione del carico
e spostamento assiale su due cuscinetti quando il precarico è
applicato con un carico esterno, come illustrato in Figura 5.3.
a Disegnare la curva del carico assiale T - deflessione assiale Ga
per il cuscinetto A.
b Prendere il precarico Tp sull’asse T, determinare l’intersezione
P con la curva del cuscinetto A, disegnare la curva T- Ga del
cuscinetto B attraverso il punto P.
c Collegare le due curve orizzontalmente lungo l’asse T con una
lunghezza equivalente al valore del carico esterno Tw.
d I carichi Ta e Tb, che corrispondo alle intersezioni delle due
linee diventeranno i carichi dei singoli cuscinetti sottoposti alle
condizioni di carico esterno.
etto
scin
O'
cu
per
- Ga
rva T
A
Cu
P
Curv
a T-
Carico applicato Tw
O
Ta
Tp
Carico assiale
Tb
Ga p
er cu
scin
etto
B
Tpo
● Figura 5.3 Precarico a posizione fissa
Precarico e rigidità
15
Gestione
del
cuscinetto
Descrizione tecnica
Precarico e rigidità
5-5 Precarico standard e rigidità assiale
5.5.1 Cuscinetti obliqui a sfere
● Tabella 5.2 Fattori di precarico per disposizioni multiple
I valori di precarico e rigidità assiale per disposizioni a coppia, faccia
a faccia e spalla a spalla sono illustrati nella Tabella 5.3 da 1 a 6
(pagine da 16 a 18). I valori di precarico per disposizioni multiple si
ottengono moltiplicando per i coefficienti nella Tabella 5.2.
Disposizione a 3 file
Disposizione a 4 file
FFB·BFF
FFFB·BFFF
FFBB·BBFF
1,36
1,57
2
● Tabella 5.3
1 Serie 7900C con angolo di contatto a 15°
Numero del diametro
del foro
00
01
02
03
04
05
06
07
08
09
10
E (precarico ultra leggero)
Precarico
(N)
5
7
8
8
15
15
15
25
25
35
35
Rigidità assiale
(N/μm)
10
12
13
13
19
19
21
28
28
35
35
L (precarico leggero)
Precarico
(N)
15
20
25
25
40
50
50
70
80
100
100
Rigidità assiale
(N/μm)
15
18
21
21
27
33
36
41
44
53
56
M (precarico medio)
Precarico
(N)
30
40
50
50
80
100
100
140
155
195
195
Rigidità assiale
(N/μm)
20
24
28
28
36
43
48
56
60
70
72
2 Serie 7900AC con angolo di contatto a 25°
Numero del diametro
del foro
00
01
02
03
04
05
06
07
08
09
10
16
Precarico e rigidità
L (precarico leggero)
Precarico
(N)
20
20
29
29
59
69
78
88
88
98
118
Rigidità assiale
(N/μm)
33
33
42
42
65
69
78
88
98
109
118
M (precarico medio)
Precarico
(N)
88
98
108
118
235
265
294
323
412
470
520
Rigidità assiale
(N/μm)
59
65
67
74
107
120
134
147
165
188
208
H (precarico pesante)
Precarico
(N)
196
216
235
255
490
560
628
785
1.000
1.040
1.140
Rigidità assiale
(N/μm)
82
90
94
102
149
169
190
212
244
260
284
CUSCINETTO NACHI
Descrizione tecnica
3 Serie 7000C con angolo di contatto a 15°
Numero del diametro
del foro
00
01
02
03
04
05
06
07
08
09
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
E (precarico ultra leggero)
Precarico
(N)
20
20
20
20
50
50
50
70
70
70
70
100
100
100
145
145
145
195
195
195
195
Rigidità assiale
(N/μm)
13
14
15
16
23
26
27
33
34
34
36
43
43
47
57
57
57
65
65
68
70
L (precarico leggero)
Precarico
(N)
50
50
50
50
100
100
100
145
145
145
145
195
195
195
295
295
295
390
390
390
390
Rigidità assiale
(N/μm)
20
21
23
25
33
36
38
46
49
49
51
56
58
61
75
77
75
89
87
91
93
M (precarico medio)
Precarico
(N)
100
100
100
100
195
195
195
295
295
295
295
390
390
390
590
590
590
785
785
785
785
H (precarico pesante)
Rigidità assiale
(N/μm)
29
31
34
35
48
50
53
64
68
68
70
78
82
85
105
107
105
125
121
125
127
Precarico
(N)
145
145
145
145
295
295
390
390
590
590
590
785
785
785
1170
1170
1170
1470
1470
1470
1470
Rigidità assiale
(N/μm)
37
39
42
43
59
63
75
75
98
98
100
112
115
123
149
153
149
171
165
171
173
4 Serie 7000AC con angolo di contatto a 25°
Numero del diametro
del foro
00
01
02
03
04
05
06
07
08
09
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
L (precarico leggero)
Precarico
(N)
39
39
49
59
59
108
118
127
147
216
225
314
333
363
392
412
529
549
676
706
745
Rigidità assiale
(N/μm)
39
44
49
59
59
83
91
98
113
135
141
157
167
191
196
206
230
239
260
272
287
M (precarico medio)
Precarico
(N)
118
127
157
216
274
392
441
539
617
745
784
1.040
1.098
1.225
1.460
1.530
1.900
1.990
2.185
2.300
2.400
Rigidità assiale
(N/μm)
62
67
83
98
110
140
158
174
193
213
224
254
268
299
332
348
373
390
405
427
445
Rigidità assiale
(N/μm)
95
104
118
144
152
187
208
236
256
300
317
341
362
402
443
464
504
530
555
580
608
Precarico e rigidità
Durata del
cuscinetto
Tolleranza
del
cuscinetto
Disposizione
del
cuscinetto
Precarico
e rigidità
Lubrificazione
Velocità
limite
Struttura
dell’albero
e dell’alloggiamento
H (precarico pesante)
Precarico
(N)
314
343
353
520
608
804
892
1.156
1.176
1.646
1.744
2.078
2.205
2.450
3.010
3.155
3.880
4.080
4.600
4.810
5.050
Selezione
del
cuscinetto
Gestione
del
cuscinetto
17
Descrizione tecnica
Precarico e rigidità
5 Serie 7200C con angolo di contatto a 15°
Numero del diametro
del foro
00
01
02
03
04
05
06
07
08
09
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
E (precarico ultra leggero)
Precarico
(N)
30
30
30
30
70
70
70
100
100
100
100
145
145
145
195
195
195
295
295
295
295
Rigidità assiale
(N/μm)
16
16
17
17
25
29
29
35
36
36
39
46
46
47
54
56
58
68
67
68
68
L (precarico leggero)
Precarico
(N)
70
70
70
70
145
145
145
195
195
195
195
295
295
295
390
390
390
490
490
490
490
Rigidità assiale
(N/μm)
24
24
25
25
37
41
41
47
49
50
52
63
61
64
73
75
77
85
83
85
85
M (precarico medio)
Precarico
(N)
145
145
145
145
295
295
295
490
490
490
490
590
590
590
785
785
785
980
980
980
980
H (precarico pesante)
Rigidità assiale
(N/μm)
36
36
38
37
53
58
58
74
77
77
80
88
84
88
102
105
105
117
114
114
115
Precarico
(N)
195
195
195
195
490
490
590
590
785
785
785
980
980
980
1470
1470
1470
1960
1960
1960
1960
Rigidità assiale
(N/μm)
42
42
44
44
71
77
83
82
98
98
102
114
109
113
139
144
143
166
161
159
159
6 Serie 7200AC con angolo di contatto a 25°
Numero del diametro
del foro
00
01
02
03
04
05
06
07
08
09
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
18
Precarico e rigidità
L (precarico leggero)
Precarico
(N)
39
39
69
78
118
147
157
225
255
333
353
460
540
600
610
650
800
940
1.200
1.235
1.588
Rigidità assiale
(N/μm)
44
44
57
60
74
92
92
119
127
145
153
177
186
206
210
223
241
262
285
294
324
M (precarico medio)
Precarico
(N)
186
196
265
274
420
430
628
853
950
1.200
1.295
1.500
1.600
2.069
2.108
2.255
2.725
2.970
3.745
3.870
4.930
Rigidità assiale
(N/μm)
78
78
95
98
120
139
165
194
216
241
259
278
280
328
335
358
389
407
441
450
503
H (precarico pesante)
Precarico
(N)
412
421
530
628
853
922
1.314
1.890
1.960
2.470
2.655
3.145
3.410
4.175
4.260
4.310
5.730
6.090
7.620
8.140
9.950
Rigidità assiale
(N/μm)
108
111
129
143
164
188
227
270
288
321
345
379
383
440
444
464
531
549
591
612
677
CUSCINETTO NACHI
Descrizione tecnica
5.5.2 Cuscinetti obliqui a sfere ad alta velocità
5.5.3 Cuscinetti obliqui a sfere con carico di spinta
● Tabella 5.4 Serie BNH000 con angolo di contatto a 15°
● Tabella 5.5
1 Serie TAH con angolo di contatto a 30°
Numero del
diametro del
foro
Diametro del
foro
(mm)
07
08
09
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
24
26
28
30
32
34
35
40
45
50
55
60
65
70
75
80
85
90
95
100
105
110
120
130
140
150
160
170
L (precarico standard)
Precarico
(N)
78,5
98,1
98,1
98,1
147
147
147
245
245
294
294
392
392
392
490
588
588
785
834
1080
1180
1370
Rigidità assiale
(N/μm)
44
49
52
54
61
64
67
88
91
98
98
115
119
123
136
144
147
163
174
200
206
221
Diametro nominale
del foro
(mm)
50
55
60
65
70
75
80
85
90
95
100
105
110
120
130
140
150
160
170
M (precarico medio)
Precarico
(N)
294
392
392
392
588
588
686
686
1080
1080
1080
1180
1370
1470
1860
1960
2450
2650
3040
Rigidità assiale
(N/μm)
226
262
280
280
327
327
361
361
449
449
469
490
528
566
621
654
721
779
800
Selezione
del
cuscinetto
Durata del
cuscinetto
Tolleranza
del
cuscinetto
Disposizione
del
cuscinetto
Precarico
e rigidità
Lubrificazione
Velocità
limite
Struttura
dell’albero
e dell’alloggiamento
2 Serie TBH con angolo di contatto a 40°
Diametro nominale
del foro
(mm)
50
55
60
65
70
75
80
85
90
95
100
105
110
120
130
140
150
160
170
M (precarico medio)
Precarico
(N)
539
686
686
686
1080
1080
1270
1270
1860
1860
1860
2060
2450
2550
3330
3530
4310
4510
5300
Gestione
del
cuscinetto
Rigidità assiale
(N/μm)
415
458
490
528
599
599
671
671
776
810
847
858
943
1.020
1.111
1.177
1.269
1.367
1.431
Precarico e rigidità
19
Descrizione tecnica
Precarico e rigidità
5.5.4 Cuscinetti per supporto di viti con ricircolo di sfere
● Tabella 5.6
1 Serie TBH con angolo di contatto a 60° Precario standard: M (medio)
Cuscinetto n.
15TAB04
17TAB04
20TAB04
25TAB06
30TAB06
35TAB07
40TAB07
40TAB09
45TAB07
45TAB10
50TAB10
55TAB10
55TAB12
60TAB12
Disposizione a 2 file
Disposizione a 3 file
DB/DF
BFF/FFB
Precarico
(N)
2160
2160
2160
3330
3330
3920
3920
5200
4120
5980
6280
6280
7060
7060
Rigidità
assiale
(N/μm)
735
735
735
981
981
1230
1230
1320
1270
1470
1520
1520
1770
1770
Coppia
iniziale
(N·cm)
15
15
15
20
20
25
25
50
30
60
65
65
70
70
Precarico
(N)
2940
2940
2940
4510
4510
5300
5300
7060
5590
8140
8530
8530
9610
9610
Rigidità
assiale
(N/μm)
1080
1080
1080
1470
1470
1770
1770
1910
1910
2160
2260
2260
2550
2550
Disposizione a 4 file
BBFF/FFBB
Coppia
iniziale
(N·cm)
20
20
20
27
27
35
35
68
40
82
88
88
95
95
Rigidità
assiale
(N/μm)
1470
1470
1470
1960
1960
2350
2350
2550
2550
2890
3040
3040
3480
3480
Precarico
(N)
4310
4310
4310
6670
6670
7840
7840
10400
8240
12000
12600
12600
14100
14100
BFFF/FFFB
Coppia
iniziale
(N·cm)
30
30
30
40
40
50
50
100
60
120
130
130
140
140
Precarico
(N)
3430
3430
3430
5200
5200
6180
6180
8140
6470
9410
9810
9810
11100
11100
Rigidità
assiale
(N/μm)
1320
1320
1320
1910
1910
2300
2300
2500
2500
2790
2940
2940
3380
3380
Coppia
iniziale
(N·cm)
25
25
25
30
30
40
40
80
45
95
100
100
110
110
Nota) La coppia iniziale mostra i valori per un tipo aperto e un tipo con guarnizione non a contatto con lubrificazione con grasso.
2 Serie TAF con angolo di contatto a 50° o 55° Precario standard: M (medio)
Cuscinetto n.
25TAF06
30TAF07
35TAF09
40TAF09
40TAF11
45TAF11
50TAF11
60TAF13
60TAF17
80TAF17
100TAF21
120TAF03
Disposizione a 2 file
Disposizione a 3 file
DB/DF
BFF/FFB
Precarico
(N)
1670
1860
3700
3700
4600
4600
4600
5200
8300
8300
13200
19600
Rigidità
assiale
(N/μm)
555
642
908
908
1020
1020
1020
1130
1440
1440
1970
2550
Coppia
iniziale
(N·cm)
20
20
55
55
80
80
80
105
215
215
485
700
Precarico
(N)
2270
2530
5030
5030
6250
6250
6250
7070
11300
11300
17900
26600
Nota) La coppia iniziale mostra i valori con lubrificazione con grasso.
20
Precarico e rigidità
Rigidità
assiale
(N/μm)
805
944
1340
1340
1530
1530
1530
1680
2110
2110
2940
3810
Disposizione a 4 file
BBFF/FFBB
Coppia
iniziale
(N·cm)
27
27
75
75
110
110
110
145
290
290
660
950
Precarico
(N)
3340
3720
7400
7400
9200
9200
9200
10400
16600
16600
26400
39200
Rigidità
assiale
(N/μm)
1110
1284
1816
1816
2040
2040
2040
2260
2880
2880
3940
5100
BFFF/FFFB
Coppia
iniziale
(N·cm)
40
40
110
110
160
160
160
210
430
430
970
1400
Precarico
(N)
2620
2920
5810
5810
7220
7220
7220
8160
13000
13000
20700
30800
Rigidità
assiale
(N/μm)
1060
1180
1680
1680
1960
1960
1960
2140
2660
2660
4160
4810
Coppia
iniziale
(N·cm)
30
30
85
85
125
125
125
165
340
340
760
1100
CUSCINETTO NACHI
Il giuoco radiale interno per cuscinetti a rulli cilindrici a file multiple è
specificato dal JIS; Nachi ha definito una propria gamma ristretta per
● Tabella 5.7
1 Giuoco non intercambiabile per cuscinetto a rulli cilindrici
Diametro nominale
foro del cuscinetto
d (mm)
Oltre
24
30
40
50
65
80
100
120
140
160
180
200
225
250
280
315
Fino a
30
40
50
65
80
100
120
140
160
180
200
225
250
280
315
355
Unità: μm
Giuoco per cuscinetto a rulli cilindrici (non intercambiabile)
C1na
Min
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
C2na
Max
10
12
15
15
20
25
25
30
35
35
40
45
50
55
60
65
Min
10
12
15
15
20
25
25
30
35
35
40
45
50
55
60
65
Cna
Max
25
25
30
35
40
45
50
60
65
75
80
90
100
110
120
135
Min
25
25
30
35
40
45
50
60
65
75
80
90
100
110
120
135
C3na
Max
35
40
45
50
60
70
80
90
100
110
120
135
150
165
180
200
Min
40
45
50
55
70
80
95
105
115
125
140
155
170
185
205
225
Diametro nominale
foro del cuscinetto
d (mm)
Fino a
30
40
50
65
80
100
120
140
160
180
200
225
250
280
315
355
Selezione
del
cuscinetto
Max
50
55
65
75
90
105
120
135
150
165
180
200
215
240
265
295
2 Giuoco non intercambiabile per cuscinetto a rulli conici
Oltre
24
30
40
50
65
80
100
120
140
160
180
200
225
250
280
315
Descrizione tecnica
massimizzare la precisione di rotazione. I giochi radiali interni per
cuscinetti a rulli cilindrici e per cuscinetti a rulli conici è specificata
nella Tabella 5.7. Quando si manovrano e si montano i cuscinetti con
gioco non intercambiabile bisogna prestare molta attenzione, poiché
non esiste intercambiabilità con altro anello esterno o interno del
cuscinetto.
5.5.5 Giuoco radiale interno per cuscinetti a rulli
cilindrici a file multiple
Durata del
cuscinetto
Tolleranza
del
cuscinetto
Disposizione
del
cuscinetto
Precarico
e rigidità
Lubrificazione
Velocità
limite
Struttura
dell’albero
e dell’alloggiamento
Unità: μm
Giuoco per cuscinetto a rulli conici (non intercambiabile)
C9na
Min
5
5
5
5
10
10
10
15
15
15
20
20
25
25
30
30
C1na
Max
10
12
15
15
20
25
25
30
35
35
40
45
50
55
60
65
Min
15
15
17
20
25
35
40
45
50
55
60
60
65
75
80
90
C2na
Max
25
25
30
35
40
55
60
70
75
85
90
95
100
110
120
135
Min
25
25
30
35
40
45
50
60
65
75
80
90
100
110
120
135
Max
35
40
45
50
60
70
80
90
100
110
120
135
150
165
180
200
Precarico e rigidità
21
Gestione
del
cuscinetto
Descrizione tecnica
6
Lubrificazione
6-1 Funzioni della lubrificazione
La funzione principale dei lubrificanti nei cuscinetti a contatto
volvente è ridurre l’attrito e l’usura di ciascun elemento. I sistemi di
lubrificazione appropriati e gli agenti lubrificanti giusti contribuiscono
sensibilmente alle prestazioni e alla durata dei cuscinetti a contatto
volvente.
Di seguito si riportano le funzioni della lubrificazione.
a Lubrificazione delle superfici di attrito
1) Riduzione dell’attrito volvente fra corpi volventi e piste di
rotolamento e riduzione dell’attrito radente fra le facce dei rulli
e i bordi della pista di rotolamento
2) Riduzione dell’attrito radente fra i corpi volventi e la gabbia di
ritenuta
3) Riduzione dell’attrito radente fra gabbia di ritenuta e le facce
dei bordi della pista di rotolamento
b Rimozione del calore prodotto dall’attrito o da altri meccanismi
c Impermeabilità alla polvere e prevenzione dalla ruggine
d Aiuto nella riduzione della concentrazione da fatica
1) Distribuzione uniforme della fatica sulle superfici volventi a
contatto.
2) Effetto attutito di carichi per urto
6-2 Sistemi di lubrificazione
6.2.1 Lubrificazione a olio
a Lubrificazione forzata (lubrificazione a spruzzo)
● La lubrificazione forzata è utilizzata per produrre il
raffreddamento in corrispondenza di condizioni di alta velocità
di rotazione o di temperatura ambiente elevata.
● La lubrificazione a getto fornisce olio lubrificante vaporizzato
utilizzando olio sotto pressione e un ugello di piccole
dimensioni con effetto di raffreddamento.
● L’apertura per lo scarico dell’olio deve essere più grande di
quella per la fornitura dell’olio poiché l’olio scosso si accumula
all’interno dell’alloggiamento aumenta la generazione di calore
e la perdita di potenza. Nel caso specifico della lubrificazione a
getto è necessaria un’apertura per lo scarico dell’olio almeno 10
volte più grande dell’apertura di rifornimento opposta all’ugello
e si deve utilizzare una pompa per favorire lo scarico forzato.
● La Figura 6.1 mostra un esempio di lubrificazione a getto.
parte scanalata di un anello di centrifugazione montato
sull’asse (Figura 6.3).
● In generale la pressione della nebbia è compresa tra 5 e 15
N/cm2, con qualche cc di olio mescolato con una quantità tra
10 e 50ℓ/parti di aria ogni ora.
● La nebbia d’olio utilizza solo una minima quantità di olio per
cui è indicata per il funzionamento ad alta velocità con ridotta
perdita di potenza del cuscinetto ma poiché il calore specifico
dell’aria non è elevato e non ha un alto effetto riscaldante,
questo tipo di lubrificazione è idonea per applicazioni con
carico relativamente basso.
Aria
Filtro aria
Valvola per la regolazione
della pressione
Generatore nebbia
L’aria esce qui.
● Figura 6.2 Esempio di unità a mandrino che utilizza lubrificazione a vapore
Ingresso olio
In genere l’ugello è diretto tra la gabbia
e l’anello interno.
Pressione: da 10 a 50N/cm2
Dimensioni orifizio ugello: tra 1 e 2 mm
Capacità olio: 500 cc/min. (minimo)
● Figura 6.1 Esempio di lubrificazione a getto
b Lubrificazione a vapore (lubrificazione a nebbia d’olio)
● Con questo metodo di lubrificazione, il cuscinetto è
raffreddato ad aria e una minima quantità d’olio richiesta per
la lubrificazione è vaporizzata e spruzzata sul cuscinetto. La
Figura 6.2 mostra un esempio di lubrificazione a nebbia d’olio.
● L’aria inviata al generatore della nebbia d’olio tramite la
valvola di regolazione della pressione viene miscelata all’olio e
spruzzata sul cuscinetto.
● L’ugello può spruzzare direttamente sul cuscinetto oppure può
spruzzare sul cuscinetto utilizzando la forza centrifuga della
22
Lubrificazione
● Figura 6.3 Esempio di fornitura di nebbia d’olio tramite anello di centrifugazione
CUSCINETTO NACHI
4 punti per apertura ingresso olio (1 punto/1 cuscinetto)
Descrizione tecnica
c Lubrificazione aria olio
● Usando la lubrificazione aria/olio, una piccolissima quantità di
olio viene scaricata da un pistone di misurazione ad intervalli
fissi; l’olio lubrificante è alimentato dalla valvola miscelatrice
nell’aria compressa, quindi fornito costantemente all’elemento
volvente del cuscinetto.
● Dato che la fornitura di una quantità piccola e misurata di olio
lubrificante nuovo è costante, questo metodo è idoneo per
applicazioni ad alta velocità, in cui la generazione del calore è
minima.
● La lubrificazione aria olio è più ecologica perché i requisiti
dell’olio presentano un rapporto 1/10 quelli della lubrificazione
a vapore e l’olio è fornito in forma di gocce anziché di nebbia.
● Figura 6.4 mostra un esempio di lubrificazione a nebbia d’olio.
6.2.2 Lubrificazione con grasso
Si considerino le precauzioni seguenti qualora si utilizzi la
lubrificazione con grasso.
● Selezionare il tipo di grasso appropriato. Per esempi dei tipi
di grasso principali utilizzati per i cuscinetti delle macchine
utensili vedere la Tabella 6.1.
● Controllare che la quantità di grasso e i punti di rifornimento
siano corretti. Una quantità di grasso pari al 10 - 20% del
volume di spazio interno del cuscinetto è consigliata per
cuscinetti con rulli ad alta velocità. Si noti, tuttavia che si
consiglia una quantità compresa tra il 40 e il 50% per un
cuscinetto per supporto di viti con ricircolo di sfere (tipo aperto).
● Un ingrassaggio eccessivo può provocare un innalzamento
delle temperature e ampia perdita di potenza in seguito ad
agitazione. Per maggiori informazioni sul volume dello spazio
interno dei cuscinetti vedere la Tabella 6.2 (a pagina 24 e 25).
● Per un esempio che illustra la differenza di aumento della
temperatura del cuscinetto in seguito al metodo di lubrificazione,
vedere Figura 6.5.
Aumento temperatura anello esterno (°C)
Lubrificazione aria olio (conferme a ISO VG46, 0,02 cc/30 min.)
Produttore
Lubrificazione
40
Velocità
limite
30
Struttura
dell’albero
e dell’alloggiamento
20
Gestione
del
cuscinetto
10
0
Olio base
Disposizione
del
cuscinetto
Lubrificazione a getto (conforme a ISO VG2, 1000 cc/min)
5
10
Velocità (×1000 giri/min)
15
20
● Figura 6.5 Confronto di aumento di temperatura provocato da metodi
di lubrificazione differenti
● Tabella 6.1 Tipi principali di grasso utilizzati per i cuscinetti di macchine utensili
Marchio
Tolleranza
del
cuscinetto
Lubrificazione con grasso (ISOFLEX NBU 15, 15% di ingrassaggio)
50
0
● Figura 6.4 Esempio di lubrificazione a nebbia d’olio di un’unità a
mandrino
Durata del
cuscinetto
Precarico
e rigidità
60
Aperture di scarico olio/aria x 2 posizioni
Selezione
del
cuscinetto
Addensante
Intervallo di
temperatura di
funzionamento
consigliato
°C
Applicazioni principali
ISOFLEX NBU15
NOK KLUBER
Olio di estere
Composto di bario
-40 ~ +130
Cuscinetto mandrino
ISOFLEX LDS18 Special A
NOK KLUBER
Olio di estere
Litio
-60 ~ +130
Cuscinetto mandrino
Multemp LRL N. 3
Kyodo Yushi
Esteri di polioli
Litio
-50 ~ +150
Cuscinetto mandrino
Alvania Grease S N. 2
Showa Shell Oil
Olio minerale
Litio
-25 ~ +120
Cuscinetti per supporto di viti con ricircolo di sfere
Multemp PS N. 2
Kyodo Yushi
Olio di diestere + olio di idrocarburi
Litio
-55 ~ +130
Cuscinetti per supporto di viti con ricircolo di sfere
Lubrificazione
23
Descrizione tecnica
Lubrificazione
● Tabella 6.2 Volume spazio interno del cuscinetto
1 Volume spazio interno di cuscinetti obliqui a sfere e cuscinetti a rulli cilindrici
Numero del
diametro del
foro
Diametro del
foro
(mm)
00
01
02
03
04
05
06
07
08
09
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
24
26
28
30
32
34
36
38
40
10
12
15
17
20
25
30
35
40
45
50
55
60
65
70
75
80
85
90
95
100
105
110
120
130
140
150
160
170
180
190
200
24
Lubrificazione
Unità: cc/cad
Serie
7900C
7900AC
0,44
0,49
0,68
0,68
1,5
1,9
2,2
3,0
5,2
5,7
6,2
−
−
−
−
−
−
−
−
−
−
−
−
−
−
−
−
−
−
−
−
−
7000C
7000AC
0,9
1,0
1,4
1,7
2,9
3,4
4,8
6,4
7,8
10,2
10,7
15,9
17,0
18,2
27,7
28,7
32,1
36,3
49,2
53,0
55,1
−
−
−
−
−
−
−
−
−
−
−
7200C
7200AC
1,2
1,7
2,2
3,0
4,7
5,3
8,2
10,3
13,0
15,4
18,6
25,9
33,2
39,1
45,2
49,4
59,0
73,5
93,1
117
135
−
−
−
−
−
−
−
−
−
−
−
BNH000
−
−
−
−
−
−
−
5,6
7,2
9,0
9,7
14,0
15,0
16,0
22,0
23,0
30,0
31,0
40,0
42,0
43,0
54,0
66,0
71,0
108
114
138
174
227
−
−
−
TAH
TBH
−
−
−
−
−
−
−
−
−
−
8,0
12,0
13,0
14,0
19,0
20,0
27,0
28,0
38,0
40,0
41,0
52,0
65,0
70,0
105
111
139
167
225
−
−
−
NN3000
NNU4900
−
−
−
−
−
3,6
5,9
7,5
9,5
12,8
13,8
19,6
20,7
21,8
30,4
32,9
46,3
47,8
62,9
64,5
67,3
91,8
114
126
178
195
235
288
374
508
530
684
−
−
−
−
−
−
−
−
−
−
−
−
−
−
−
−
−
−
−
−
49,5
57,9
59,6
86,4
102
114
195
199
209
281
296
448
CUSCINETTO NACHI
Cuscinetto n.
Volume spazio interno
[cc/cad]
15TAB04
17TAB04
20TAB04
25TAB06
30TAB06
35TAB07
40TAB07
40TAB09
45TAB07
45TAB10
50TAB10
55TAB10
55TAB12
60TAB12
3,8
3,8
3,8
4,8
4,8
5,8
5,8
14
6,5
15
16
16
19
19
3 Volume spazio interno di cuscinetti per supporto di viti con ricircolo
di sfere (serie TAF)
Cuscinetto n.
25TAF06
30TAF07
35TAF09
40TAF09
40TAF11
45TAF11
50TAF11
60TAF13
60TAF17
80TAF17
100TAF21
120TAF03
Volume spazio interno
[cc/cad]
9,3
14
26
26
45
45
45
71
150
150
282
473
Descrizione tecnica
2 Volume spazio interno di cuscinetti per supporto di viti con ricircolo
di sfere (serie TAB)
6.2.3 Durata del grasso
La durata del grasso dipende dalla temperatura di funzionamento,
il tipo di grasso, la velocità di rotazione e altri fattori. Le stime
approssimative per la durata del grasso per un cuscinetto a contatto
volvente, utilizzate come esempio tipico, si possono ottenere
utilizzando la Formula 5.1.
(Formula 5.1)
Selezione
del
cuscinetto
L : Durata del grasso (ore)
T : Temperatura del cuscinetto (°C)
SG : Fattore di riduzione della durata in base al tipo di grasso
Durata del
cuscinetto
Tipo di grasso
Tolleranza
del
cuscinetto
SG
0
Grasso di petrolio e grasso di silicono a lunga durata
Grasso di petrolio convenzionale
1,0
Diestere e grasso a bassa temperatura
2,9
Disposizione
del
cuscinetto
Precarico
e rigidità
Lubrificazione
SN
d
n
(dn)L
: Fattore di riduzione della durata in base alla velocità di rotazione
: Diametro nominale foro del cuscinetto (mm)
: Velocità del cuscinetto (giri/min)
Velocità
limite
Struttura
dell’albero
e dell’alloggiamento
: Fattore di velocità specifico per il tipo di cuscinetto
Tipo di cuscinetto
Gestione
del
cuscinetto
(dn)L
Cuscinetti obliqui a sfere
400.000
Cuscinetti a rulli cilindrici
200.000
SW : Fattore di riduzione della durata specifico per il carico
C : Coefficiente di carico dinamico di base (N)
w : Carico cuscinetto (N)
Lubrificazione
25
Descrizione tecnica
7
Velocità limite
7-1 Correzione della velocità limite
L’uso di cuscinetti ad alta velocità oltre il proprio limite può
generare calore per attrito all’interno del cuscinetto, provocando un
innalzamento delle temperature a livelli non in grado di supportare
le prestazioni del cuscinetto stesso. Il limite empirico alla velocità di
rotazione che evita tali problemi è detto “velocità limite di rotazione”.
Le velocità limite variano a seconda del tipo di cuscinetto, delle
dimensioni, del sistema di lubrificazione, dal carico, ecc. In aggiunta
la velocità limite di rotazione di un cuscinetto con tenuta a contatto è
limitato dalla velocità circonferenziale delle sezioni di contatto della
tenuta e dell’anello della pista di scorrimento. Le tabelle dimensionali
del presente catalogo mostrano le velocità limite di rotazione in
caso di lubrificazione con grasso e ad olio ma i valori sono espressi
per cuscinetti con carichi leggeri, montaggio su albero orizzontale e
lubrificazione appropriata.
Sebbene di norma si utilizzino due o più cuscinetti obliqui a sfere, la
velocità di rotazione è limitata in modo che sia necessario moltiplicare le
velocità nelle tabelle dimensionali per i fattori di correzioni illustrati nella
Tabella 7.1.
Quando il cuscinetto è impiegato al 75% o più della velocità
limite di rotazione la scelta corretta del tipo di grasso richiesto e
della quantità o dell’olio lubrificante e del metodo diventa la più
determinante.
● Tabella 7.1 Fattori di correzione per velocità limite di rotazione di cuscinetti doppi
26
N. di cuscinetti
Precarico ultra-leggero (E)
Precarico leggero (L)
Precarico medio (L)
Precarico pesante (L)
Disposizione di 2
Disposizione di 3
Disposizione di 4
0,83
0,78
0,63
0,54
0,73
0,68
0,54
0,39
0,78
0,73
0,59
0,44
Velocità limite
CUSCINETTO NACHI
Struttura dell’albero e dell’alloggiamento
Descrizione tecnica
8
8-1 Regolazione dell’albero e dell’alloggiamento
La regolazione appropriata dell’anello interno e dell’albero e quella
dell’anello esterno e dell’alloggiamento sono necessarie per ottenere
le migliori prestazioni di un cuscinetto.
Superfici di regolazione lente possono provocare rotazione degli
anelli della pista di scorrimento sull’albero o nell’alloggiamento.
Tale fenomeno è noto come “strisciamento”. Lo strisciamento può
provocare rottura prematura, vibrazioni ed altri problemi dovuti a
generazione anomala di calore ed usura, dalla presenza di detriti
che penetrano nel cuscinetto. Una regolazione dell’interferenza è
un ottimo metodo per impedire lo strisciamento. Per comodità di
installazione la regolazione d’interferenza avviene sull’anello interno
e sull’albero e sull’anello esterno e sull’alloggiamento (non entrambi).
Tuttavia, ciò non può avvenire in determinate condizioni per cui
la regolazione del cuscinetto deve essere determinato dopo aver
considerato con attenzione il rapporto tra albero e alloggiamento
e altri fattori. Le regolazioni consigliate per le condizioni di
funzionamento generiche (rotazione anello interno) dei cuscinetti
di precisione utilizzati per macchine utensili sono mostrate nelle
Tabelle da 8.1 a 8.3.
● Tabella 8.1 Albero e regolazione consigliata
Tipo di cuscinetto
Cuscinetti obliqui a sfere
Cuscinetti a rulli cilindrici
(foro cilindrico)
Cuscinetti assiali
mandrino principale
Cuscinetti per supporto
viti con ricircolo di sfere
Unità: μm
Classe di precisione del cuscinetto
Diametro dell’albero
(mm)
Oltre
Fino a
10
18
50
80
150
25
40
140
18
50
80
150
200
40
140
200
Classe 5
Regolazione
desiderata
0~2T
0~2,5T
0~3T
0~4T
0~5T
−
−
−
Classe 4/Classe 2
Tolleranza albero
h4
h4
h4
js4
js4
js4
k4
k4
Regolazione
desiderata
0~2T
0~2,5T
0~3T
0~4T
0~5T
−
−
−
Tolleranza albero
0~6L
h4
0~6L
h4
Per tutti i diametri di albero
0~10L
h5
0~10L
h5
● Tabella 8.2 Alloggiamenti e regolazione consigliata (lato fisso)
Tipo di cuscinetto
Cuscinetti a rulli cilindrici
Cuscinetti assiali
mandrino principale
Cuscinetti per supporto
viti con ricircolo di sfere
Classe 4/Classe 2
Regolazione
desiderata
Tolleranza foro
alloggiamento
18
50
50
120
120
180
180
250
Foro alloggiamento generale
0~3L
0~4L
0~5L
0~6L
±0
JS4
JS4
JS4
JS4
K5
0~3L
0~4L
0~5L
0~6L
±0
JS3
JS3
JS3
JS3
K5
Foro alloggiamento generale
30L~40L
K5
30L~40L
K5
Foro alloggiamento generale
10L~20L
H6
10L~20L
H6
Fino a
Cuscinetti a rulli cilindrici
Cuscinetti per supporto
viti con ricircolo di sfere
Unità: μm
Classe di precisione del cuscinetto
Diametro foro alloggiamento
(mm)
Classe 5
Classe 4/Classe 2
Regolazione
desiderata
Tolleranza foro
alloggiamento
Regolazione
desiderata
Tolleranza foro
alloggiamento
18
50
50
120
120
180
180
250
Foro alloggiamento generale
6L~10L
8L~13L
12L~18L
15L~22L
±0
H4
H4
H4
H4
K5
6L~10L
8L~13L
12L~18L
15L~22L
±0
H3
H3
H3
H3
K4
Foro alloggiamento generale
10L~20L
H6
10L~20L
H6
Oltre
Cuscinetti obliqui a sfere
Struttura
dell’albero
e dell’alloggiamento
Tolleranza foro
alloggiamento
● Tabella 8.3 Alloggiamenti e regolazione consigliata (lato aperto)
Tipo di cuscinetto
Velocità
limite
Regolazione
desiderata
Oltre
Cuscinetti obliqui a sfere
Lubrificazione
Unità: μm
Classe 5
fino a
Tolleranza
del
cuscinetto
Precarico
e rigidità
Classe di precisione del cuscinetto
Diametro foro alloggiamento
(mm)
Durata del
cuscinetto
Disposizione
del
cuscinetto
h3
h3
h3
js3
js3
js4
k3
k3
Per tutti i diametri di albero
Selezione
del
cuscinetto
Nota) Nelle tabelle da 8.1 a 8.3 “L” dopo un valore indica una regolazione lenta o la presenza di giuoco, mentre “T” indica aderenza o regolazione d’interferenza.
Struttura dell’albero e dell’alloggiamento
27
Gestione
del
cuscinetto
Descrizione tecnica
Struttura dell’albero e dell’alloggiamento
8-2 Precisione richiesta per albero e alloggiamento
Per preservare le prestazioni meccaniche del mandrino principale
delle macchine utensili, la precisione di installazione e dei componenti
montati deve essere uguale o superiore a quella del cuscinetto.
La precisione consigliata per la sezione di installazione del cuscinetto
e la scabrosità della superficie sono mostrate nelle Tabelle da 8.4 a
8.7.
● Tabella 8.4 Precisione albero
● Tabella 8.6 Precisione alloggiamento
Elemento di
precisione
Unità: μm
Diametro dell’albero
Rotondità
c, a
Cilindricità
,b
Vibrazione
,c
Concentricità
,d
Oltre
−
10
18
30
50
80
120
180
−
10
18
30
50
80
120
180
−
10
18
30
50
80
120
180
−
10
18
30
50
80
120
180
Classe di precisione del cuscinetto
Fino a
10
18
30
50
80
120
180
250
10
18
30
50
80
120
180
250
10
18
30
50
80
120
180
250
10
18
30
50
80
120
180
250
Classe 5
1,3
1,5
2,0
2,0
2,5
3,0
4,0
5,0
1,3
1,5
2,0
2,0
2,5
3,0
4,0
5,0
2,0
2,5
3,0
3,5
4,0
5,0
6,0
7,0
4,0
5,0
6,0
7,0
8,0
10,0
12,0
14,0
Classe 4
0,8
1,0
1,3
1,3
1,5
2,0
2,5
3,5
0,8
1,0
1,3
1,3
1,5
2,0
2,5
3,5
2,0
2,5
3,0
3,5
4,0
5,0
6,0
7,0
4,0
5,0
6,0
7,0
8,0
10,0
12,0
14,0
Classe 2
0,5
0,6
0,8
0,8
1,0
1,3
1,8
2,3
0,5
0,6
0,8
0,8
1,0
1,3
1,8
2,3
1,3
1,5
2,0
2,0
2,5
3,0
4,0
5,0
2,5
3,0
4,0
4,0
5,0
6,0
8,0
10,0
● Tabella 8.5 Scabrosità superficie di regolazione albero (Ra)
Oltre
−
10
18
30
50
80
120
180
−
10
18
30
50
80
120
180
−
10
18
30
50
80
120
180
−
10
18
30
50
80
120
180
Rotondità
c, a1
Cilindricità
, b1
Vibrazione
, c1
Concentricità
, d1
Diametro dell’albero
d
Classe 5
Classe 4
Classe 2
d ≤ 80mm
0,2
0,2
0,1
d > 80mm
0,4
0,4
0,2
Diametro foro alloggiamento
D
D ≤ 80mm
80mm < D ≤ 250mm
D > 250mm
Classe 5
1,3
1,5
2,0
2,0
2,5
3,0
4,0
5,0
1,3
1,5
2,0
2,0
2,5
3,0
4,0
5,0
2,0
2,5
3,0
3,5
4,0
5,0
6,0
7,0
4,0
5,0
6,0
7,0
8,0
10,0
12,0
14,0
Classe 4
0,8
1,0
1,3
1,3
1,5
2,0
2,5
3,5
0,8
1,0
1,3
1,3
1,5
2,0
2,5
3,5
2,0
2,5
3,0
3,5
4,0
5,0
6,0
7,0
4,0
5,0
6,0
7,0
8,0
10,0
12,0
14,0
Classe di precisione del cuscinetto
Classe 5
0,4
0,8
1,6
Classe 4
0,4
0,8
1,6
Classe 2
0,2
0,4
0,8
b1
c1 AB
c1 AB
A
B
c AB
28
Struttura dell’albero e dell’alloggiamento
Classe 2
0,5
0,6
0,8
0,8
1,0
1,3
1,8
2,3
0,5
0,6
0,8
0,8
1,0
1,3
1,8
2,3
1,3
1,5
2,0
2,0
2,5
3,0
4,0
5,0
2,5
3,0
4,0
4,0
5,0
6,0
8,0
10,0
c a1
dA
b
Fino a
10
18
30
50
80
120
180
250
10
18
30
50
80
120
180
250
10
18
30
50
80
120
180
250
10
18
30
50
80
120
180
250
● Tabella 8.7 Scabrosità superficie di regolazione albero (Ra)
Classe di precisione del cuscinetto
c a
Elemento di
precisione
Unità: μm
Diametro foro alloggiamento Classe di precisione del cuscinetto
A
d1 A
B
CUSCINETTO NACHI
Descrizione tecnica
8-3 Limiti delle dimensioni dello smusso
1,1
1,5
2
2,1
2,5
3
4
5
6
7,5
9,5
12
15 19
−
−
−
−
−
−
40
−
40
−
50
−
120
−
120
−
80
220
−
280
−
100
280
−
280
−
−
−
−
−
−
−
−
−
−
−
−
−
40
−
40
−
50
−
120
−
120
−
80
220
−
280
−
100
280
−
280
−
−
−
−
−
−
−
−
−
0,1
0,16
0,2
0,3
0,5
0,6
0,8
1
1,3
1,5
1,9
2
2,5
2,3
3
3
3,5
3,8
4
4,5
3,8
4,5
5
5
5,5
6,5
8
10
12,5
15
18
21
25
0,2
0,3
0,4
0,6
0,8
1
1
2
2
3
3
3,5
4
4
5
4,5
5
6
6,5
7
6
6
7
8
8
9
10
13
17
19
24
30
38
Max
0,05
0,08
0,1
0,15
0,2
0,3
0,6
1
1
Foro del cuscinetto o
superficie diametro
esterno
r(massimo) o
r1(massimo)
(direzione radiale)
Direzione
assiale
r1
1
Direzione
radiale
)o
mo
ini o)
0,6
Fino a
(
0,3
Oltre
r (m inim
m
0,05
0,08
0,1
0,15
0,2
Diametro nominale foro del
cuscinetto
Unità: mm
(Riferimento)
Albero o raggio ra del
filetto
dell’alloggiamento
r(massimo) o
r1(massimo)
Dimensioni smusso più
piccole ammesse di anelli
interni ed esterni
r (min) o r1 (min)
Dimensioni smusso più
piccole ammesse di anelli
interni ed esterni
r (max) o r1 (min)
Faccia laterale dell’anello interno/
esterno o rondella centrale
● Tabella 8.8 Dimensioni dello smusso per cuscinetti radiali (esclusi cuscinetti a rulli conici)
r (minimo) o
r1 (minimo)
(direzione assiale)
r: dimensioni smusso di anello interno e anello
esterno
r1: dimensioni smusso di anello interno e anello
esterno (faccia anteriore, ecc.) o di anello centrale
di cuscinetti assiali a sfere
Selezione
del
cuscinetto
Durata del
cuscinetto
Tolleranza
del
cuscinetto
Disposizione
del
cuscinetto
Precarico
e rigidità
1,5
Lubrificazione
2
Velocità
limite
2
Struttura
dell’albero
e dell’alloggiamento
2
Gestione
del
cuscinetto
2,5
3
4
5
6
8
10
12
15
Nota
a La forma precisa dello smusso non è
specificata. I limiti cadono entro il raggio minimo
radiale e assiale e il raggio massimo.
b I valori r (minimo) nella direzione assiale dei
cuscinetti con larghezze nominali del cuscinetto
di 2 mm o meno r (max) sono gli stessi nella
direzione radiale.
Struttura dell’albero e dell’alloggiamento
29
Descrizione tecnica
9
Gestione del cuscinetto
9-1 Conservazione e trasporto dei cuscinetti
I cuscinetti contatto volvente sono componenti di precisione.
Pertanto è molto importante trattarli con molta cura per evitare di
provocare danni in seguito all’urto. Inoltre essi sono suscettibili allo
sporco e alla ruggine per cui bisogna adottare delle precauzioni per
la conservazione e il trasporto.
● Per conservare i cuscinetti scegliere un posto freddo e asciutto,
non esposto all’irradiazione solare diretta o all’umidità.
● Non lasciare i cuscinetti sul pavimento. Conservarli a un’altezza
di 30 cm, ed evitare di esporli alla polvere.
● Per la gestione dell’inventario dei cuscinetti si deve adottare
una conservazione per cui si utilizzano per primi i cuscinetti
conservati più a lungo. Sistemare i cuscinetti in modo che quelli
con la data di confezione più vecchia siano utilizzati per primi.
● Durante il trasporto i cuscinetti non devono essere schiacciati,
non devono cadere, ecc., proteggerli da danni e deformazioni
provocati da eventuale impatto, e controllare che non si
sporchino per la presenza di materiali di imballaggio rotti.
9-2 Assemblaggio di cuscinetti
La qualità del montaggio dei cuscinetti influenza la precisione, la
durata le prestazioni ed altri fattori, per cui deve essere svolta con
cura. Di seguito si riporta la procedura per il lavoro di assemblaggio.
a Ispezione dell’albero e dell’alloggiamento
b Apertura dell’imballaggio e pulizia
c Assemblaggio
d Controlli post-assemblaggio
9.2.1 Ispezione dell’albero e dell’alloggiamento
● Pulire l’albero e l’alloggiamento con cura e togliere sporco e
detriti. Controllare inoltre l’assenza di sbavature.
● Controllare che l’albero e l’alloggiamento siano ultimati in base ai
disegni e controllare e registrare le dimensioni, lo squadro dello
spallamento e il raggio angolare. Come mostrato in Figura 9.1,
misurare il diametro dell’albero e il foro dell’alloggiamento presso
su due punti in direzione assiale e quattro punti in direzione radiale.
1
2
3
A
B
4
1
● Dopo il lavaggio, scuotere l’olio dal cuscinetto e coprirlo. Non
ruotare un cuscinetto che è stato sgrassato.
9.2.3 Assemblaggio
Di norma la maggior parte dei cuscinetti montati sulle macchine
utensili presentano regolazioni dell’albero di interferenza e
regolazioni alloggiamento lente. I metodi utilizzati per il montaggio
dei cuscinetti sugli alberi sono il montaggio per dilatazione termica e
il montaggio a pressa.
Montaggio per dilatazione termica
Con questo metodo di montaggio, il cuscinetto viene riscaldato
finché non si espande diventando più largo dell’albero e l’anello
interno può scorrere sull’albero. Un riscaldatore elettromagnetico con
demagnetizzatore (Figura 9.2) evita di sollecitare inutilmente l’anello
interno, mentre un forno è utile per ridurre il tempo di lavorazione.
La temperatura di riscaldamento non deve superare i 120°C.
Temperature superiori a 120°C possono diminuire la durezza del
cuscinetto e ridurne la durata.
Dopo aver montato un cuscinetto riscaldato sull’albero,
raffreddandosi si contrae in direzione assiale, formando uno spazio
tra l’anello interno e lo spallamento dell’albero (Figura 9.3) per cui il
posizionamento corretto è ottenuto utilizzando un dado, ecc.
2
3
A
B
4
● Figura 9.1 Punti di misurazione del diametro dell’albero e del diametro
dell’alloggiamento
● Figura 9.2 Riscaldatore a induzione
9.2.2 Apertura dell’imballaggio e pulizia
● Non aprire l’imballaggio del cuscinetto finché non si è pronti
per usare lo stesso. Indossare guanti di vinile durante questa
operazione. Se si apre l’imballaggio del cuscinetto a mani nude
o con guanti di tessuto si rischia di provocare l’infiltrazione di
ruggine o di pilucchi.
● Applicare olio anti-ruggine sulla superficie del cuscinetto
disimballato. Lavare il cuscinetto con cherosene bianco. Per
il lavaggio preparare una doccia filtrata o due contenitori con
parte inferiore rialzata con filtro, uno per il lavaggio base e una
per il lavaggio finale.
30
Gestione del cuscinetto
● Figura 9.3 Spazio con lo spallamento dell’albero dopo il raffreddamento
CUSCINETTO NACHI
Riferimento: forza di montaggio a pressa e forza di rimozione
Sebbene la forza richiesta per montare a pressa un anello interno
del cuscinetto sull’albero e per smontarlo dipenda dalle quantità di
interferenza e dalla finitura della superficie dell’albero si possono
ottenere dei valori generici utilizzando la Formula 9.1.
(Formula 9.1)
Ka
: Forza per montaggio a pressa (forza per lo smontaggio) (kN)
fk
: Coefficiente per la condizione di montaggio/smontaggio (Tabella 9.1)
Δde
B
d
di
: Interferenza effettiva (mm)
: Larghezza nominale anello interno (mm)
: Diametro nominale foro del cuscinetto (mm)
: Diametro esterno medio dell’anello interno (mm)
Cuscinetto a rulli cilindrici
Selezione
del
cuscinetto
Durata del
cuscinetto
Tolleranza
del
cuscinetto
Altri tipi di cuscinetto
Disposizione
del
cuscinetto
In questo caso, D: Diametro nominale esterno del cuscinetto (mm)
● Figura 9.4 Montaggio a pressa dell’anello interno
Rischio di danni alla sfera
Descrizione tecnica
Montaggio a pressa
Questo metodo utilizza un utensile posto sulla superficie laterale
dell’anello interno e un martinetto o pressa usata per eseguire il
montaggio a pressione (Figura 9.4). Quando si esegue il montaggio
a pressa dell’anello interno sull’albero non esercitare troppa forza
sull’anello esterno o sulla gabbia. Nel caso di cuscinetti obliqui a
sfere evitare di applicare la forza in direzione opposta alla direzione
dell’angolo di contatto perché si rischia di danneggiare lo
spallamento della pista di scorrimento (Figura 9.5).
● Tabella 9.1 Coefficiente per la condizione di montaggio/smontaggio
Condizioni
fk (valore medio)
Montaggio a pressa di anello interno sul albero solido
cilindrico
39
Smontaggio di anello interno sul albero solido cilindrico
59
Precarico
e rigidità
Lubrificazione
Velocità
limite
Nota) Valori che si hanno quando il foro dell’albero e l’albero stesso sono rivestiti con strato
sottile di olio.
Struttura
dell’albero
e dell’alloggiamento
Gestione
del
cuscinetto
● Figura 9.5 Direzione di montaggio del cuscinetto obliquo a sfere
Riferimento: posizione dell’eccentricità radiale massima
Le posizioni dell’eccentricità radiale massima dell’anello interno e
dell’anello esterno sono contraddistinti dai simboli “c” sulla faccia
dell’anello. L’eccentricità assiale può essere ridotta allineando la
posizione di eccentricità radiale minima dell’asse con il simbolo “c”
sull’anello interno. Anche l’anello esterno dovrebbe essere montato
in modo che il relativo simbolo “c” sia allineato con le posizioni di
eccentricità minima dell’alloggiamento.
Si noti che non esiste un rapporto tra la posizione del simbolo “c”
dell’anello esterno e la posizione del simbolo di montaggio “<” del
diametro esterno.
Superficie di eccentricità radiale massima
● Figura 9.6 Posizioni di eccentricità radiale massima
Gestione del cuscinetto
31
Descrizione tecnica
Gestione del cuscinetto
Montaggio sull’albero
Di solito si utilizza la ghiera dell’albero per fissare l’anello interno del
cuscinetto sull’albero. Si deve controllare che la superficie laterale
della ghiera dell’albero si trovi in posizione angolare giusta rispetto
alla filettatura. Se le superfici non sono serrate a squadro con la
ghiera dell’albero si può provocare la deformazione dell’albero stesso.
Inoltre è necessario regolare la ghiera dell’albero quando se ne
effettua il serraggio per il contatto marginale che si ottiene in seguito
allo spazio tra le superfici di accoppiamento tra la ghiera e l’albero
stesso.
Il serraggio con la ghiera dell’albero consente di applicare una
forza di serraggio specifica controllandone la coppia. Nonostante la
discrepanza esistente nella relazione tra coppia di serraggio della
ghiera dell’albero e la forza di serraggio da applicare per motivi di
precisione e ruvidezza di ciascuna parte filettata, essa può essere
espressa come la Formula 9.2.
La forza di montaggio consigliata per ciascun foro del cuscinetto è
mostrata nella Tabella 9.2.
Montaggio sull’alloggiamento
Per fissare l’anello esterno del cuscinetto in direzione assiale, si
mantiene uno spazio tra la copertura a pressione e l’alloggiamento e
per il serraggio si usa un bullone. Tuttavia è richiesta un’attenzione
estrema poiché se i dadi non sono serrati in modo corretto o
uniforme si può provocare il mancato allineamento dell’anello
esterno e la deformazione (Figura 9.7).
In genere si consiglia uno giuoco D di riduzione spazio anello esterno
compreso tra 0,010 - 0,020. I valori del giuoco di riduzione spazio
consigliati per un cuscinetto di supporto faccia-a-faccia (Serie TAB,
Serie TAF) sono mostrate nelle Tabelle 9.3 e 9.4.
Δ+2A
Spazio 2A
Alloggiamento
Copertura a pressione
A
A
(Formula 9.2)
F
Mn
d2
E
: Forza di serraggio (N)
: Coppia di serraggio (N·mm)
Δ =0,010mm
Δ =0,050mm
● Figura 9.7 Esempio di deflessione di pista di scorrimento dipendente
dal gioco di riduzione spazio dell’anello esterno
: Diametro nominale filettatura (mm)
: Angolo di inclinazione
● Tabella 9.3 Valori del giuoco di riduzione spazio consigliati per
cuscinetti per supporto viti con ricircolo di sfere (Serie TAB)
P
U
D
dn
μm
μ
: Passo (mm)
: Angolo di attrito superficie filettatura
: Semi-angolo di filettatura
: Diametro medio della superficie della rondella del cuscinetto (mm)
: Coefficiente di attrito della superficie della rondella del cuscinetto (| 0,15)
: Coefficiente di attrito della superficie della filettatura (| 0,15)
● Tabella 9.2 Valori consigliati per la forza di serraggio della ghiera dell’albero
Diametro
nominale foro
del cuscinetto
(mm)
10
12
15
17
20
25
30
35
40
45
50
55
60
65
70
75
32
Forza di serraggio
dado dell’albero
(N)
1500
2500
2500
2500
4900
4900
4900
4900
9800
9800
9800
14700
14700
14700
14700
14700
Gestione del cuscinetto
Diametro
nominale foro
del cuscinetto
(mm)
80
85
90
95
100
105
110
120
130
140
150
160
170
180
190
200
Forza di serraggio
dado dell’albero
(N)
19600
19600
19600
19600
19600
19600
19600
19600
19600
29400
29400
29400
29400
29400
29400
29400
Cuscinetto n.
15TAB04 DF
17TAB04 DF
20TAB04 DF
25TAB06 DF
30TAB06 DF
35TAB07 DF
40TAB07 DF
40TAB09 DF
45TAB07 DF
45TAB10 DF
50TAB10 DF
55TAB10 DF
55TAB12 DF
60TAB12 DF
Giuoco di riduzione spazio anello esterno ' (mm)
0,010 ~ 0,030
0,010 ~ 0,040
0,020 ~ 0,050
0,020 ~ 0,060
● Tabella 9.4 Valori del giuoco di riduzione spazio consigliati per
cuscinetti per supporto viti con ricircolo di sfere (Serie TAF)
Cuscinetto n.
25TAF06 DF
30TAF07 DF
35TAF09 DF
40TAF09 DF
40TAF11 DF
45TAF11 DF
50TAF11 DF
60TAF13 DF
60TAF17 DF
80TAF17 DF
100TAF21 DF
120TAF03 DF
Giuoco di riduzione spazio anello esterno ' (mm)
0,020
0,030
0,040
0,050
CUSCINETTO NACHI
(Formula 9.3)
L’
ΔR
Δ
Oe
D
De
Dh
G
: Larghezza media del distanziale ottenuta al passaggio i
: Giuoco radiale misurato
: Giuoco radiale post-montaggio desiderato
: Rapporto di contrazione anello esterno
: Diametro esterno anello interno (mm)
: Foro anello interno (mm)
: Foro alloggiamento (mm)
: Interferenza anello esterno
Descrizione tecnica
Regolazione giuoco per cuscinetto a rulli conici con foro rastremato
Il giuoco interno del cuscinetto a rulli cilindrici con foro rastremato
può essere regolato tramite larghezza del distanziale utilizzando la
seguente procedura.
a Controllare il cono dell’albero. Rivestire il cono con uno strato
sottile di pasta pigmentata blu; è richiesto un contatto pari
all’80% o superiore.
b Posizionare con cautela l’unità secondaria interna sul cono
dell’albero (Figura 9.8).
c Sistemare l’anello esterno e fissare l’albero orizzontalmente.
d Toccare il centro dell’anello esterno con una sonda con calibro
doppia.
e Premendo dall’alto verso il basso sull’anello esterno, ruotarlo a
sinistra a destra più volte in modo da sistemarlo e azzerare la
sonda di misurazione.
f Premere l’anello esterno ruotandolo di 180° dalla sua posizione
di simmetria (direttamente sotto) e ruotarlo a sinistra e a destra
per ottenere la lettura del valore massimo (Figura 9.9).
g Modificare la posizione dell’albero con passaggio di circa 30°,
misurare lo spostamento assiale e calcolare la media delle letture
come il valore di 'R.
h Usare un misuratore a blocco per misurare la lunghezza della
superficie dei bordi dell’anello interno e dello spallamento
dell’albero (Figura 9.10).
i Modificare la posizione e usare una media di cinque o sei punti
come valore per L'.
j Usare la Formula 9.3 per stabilire le dimensioni della larghezza
del distanziale richiesto.
● Figura 9.8 Serraggio temporaneo unità secondaria interna
Selezione
del
cuscinetto
Durata del
cuscinetto
Tolleranza
del
cuscinetto
Disposizione
del
cuscinetto
Precarico
e rigidità
Lubrificazione
Velocità
limite
Struttura
dell’albero
e dell’alloggiamento
● Figura 9.9 Misurazione giuoco radiale
Gestione
del
cuscinetto
Misuratore blocco
● Figura 9.10 Misurazione dimensione larghezza temporanea distanziale
k Correggere la dimensione della larghezza del distanziale.
l Smontare l’unità secondaria interna dall’albero. Questa volta
evitare di colpire l’anello interno con forza eccessiva. Per
facilitare lo smontaggio dell’anello usare un attrezzo speciale per
lo smontaggio.
m Montare il distanziale e il cuscinetto sull’albero.
n Misurare di nuovo il giuoco radiale e confermare che sia presente
il giuoco radiale desiderato (Figura 9.11).
9.2.4 Controllo post-assemblaggio
Utilizzare la procedura “5-3 Misurazione del precarico” (pagina 14)
per confermare che venga applicato il precarico prescritto.
● Figura 9.11 Controllo giuoco radiale montaggio finale
Gestione del cuscinetto
33
Descrizione tecnica
Gestione del cuscinetto
9-3 Test di funzionamento
Dopo aver montato i cuscinetti si svolge un test di funzionamento
per verificarne il corretto funzionamento. Nello specifico, se si utilizza
lubrificazione con grasso si deve consentire al grasso di penetrare
all’interno del cuscinetto per cui è necessario un tempo adeguato
per il funzionamento discontinuo.
Di seguito si riporta la procedura generale per il test di funzionamento.
a Controllare l’assenza di spazio tra albero e alloggiamento o
copertura e che tutti i giochi siano uniformi.
b Innanzitutto ruotare a mano tutti i meccanismi che ruotano e
controllare rumori anomali ed eventuali sfregamenti.
c Per grandi meccanismi che non possono essere ruotati a mano,
avviarli a velocità molto bassa e svolgere gli stessi controlli del
passaggio b.
d Se non è stato trovato alcun problema durante i primi tre
passaggi, aumentare la velocità gradualmente fino alla velocità di
funzionamento confermando che l’aumento di temperatura rientra in
condizioni normali.
e Per il funzionamento a lungo termine ricontrollare il serraggio del
bullone e della ghiera, controllare le perdite d’olio e anomalie di
rumore. Se possibile al termine del test estrai un campione di olio
e controlla se sono presenti corpi estranei.
f L’esercizio regolare può iniziare dopo aver completato il test.
9-4 Smontaggio di cuscinetti
Sebbene la ragione per lo smontaggio dei cuscinetti sia la
manutenzione periodica o la rottura meccanica, esso può
rappresentare l’opportunità per controllare lo stato effettivo della
macchina e per apportare migliorie, ecc. Soprattutto in caso di
problemi di funzionamento i motivi effettivi della rottura di solito
si riscontrano soltanto dopo lo smontaggio. Pertanto, quando si
smontano i cuscinetti controllare i seguenti punti.
a Problemi con il montaggio di cuscinetti
b Grasso od olio lubrificante insufficiente, e quantità di contaminanti
(raccolta campioni).
34
Gestione del cuscinetto
c Regolazione anello interno ed esterno
d Problema con i cuscinetti
Prima di smontare il cuscinetto si devono valutare anche i seguenti
aspetti.
a Metodo per lo smontaggio del cuscinetto
b Condizioni di regolazione
c Utensili necessari per lo smontaggio
Tabelle dimensionali
Tabelle dimensionali
Tipologie e
progettazione
7900
7000
7200
BNH
TAH
TBH
NN3000
NNU4900
XRN
XRG
TAB
TAF
Cuscinetti a rulli di precisione
Cuscinetti obliqui a sfere
Cuscinetti obliqui a sfere ad alta velocità
Cuscinetti obliqui a sfere con carico di spinta
Cuscinetti a rulli cilindrici a disposizione
multipla
Cuscinetti a rulli conici incrociati
Cuscinetti per supporto di viti con
ricircolo di sfere
36
Tipologie e progettazione di cuscinetti a rulli di precisione
CUSCINETTO NACHI
Tipologie e progettazione di
cuscinetti a rulli di precisione
Tabelle dimensionali
Tipo
Cuscinetti obliqui a
sfere
Cuscinetti obliqui a
sfere ad alta velocità
Vista in sezione
Serie
cuscinetto
7900C
Angolo di
contatto
15°
7900AC
25°
7000C
15°
7000AC
25°
7200C
15°
7200AC
25°
BNH
15°
Descrizione
● Le sfere e le piste di scorrimento dell’anello interno e dell’anello esterno sono
progettate per il contatto secondo uno specifico angolo di contatto, e ciò significa
che questo tipo di cuscinetti è idoneo per carichi compositi (carico assiale e carico
radiale).
● L’angolo di contatto vuol dire che si generano componenti di forza assiale quando
si applica un carico radiale, per cui questi cuscinetti sono usati di solito in coppia
alle estremità dell’albero.
● Un angolo di contatto di 15° è ottimale per le alte velocità, mentre un angolo di
contatto di 25° è migliore per i carichi assiali.
XRN
XRG
TBH
40°
Cuscinetti a
rulli cilindrici a
disposizione multipla
tipo NN
NN3000
−
Cuscinetti a
rulli cilindrici a
disposizione multipla
tipo NNU
NNU4900
−
XRN
XRG
−
● Progettati come alternativa ai cuscinetti a rulli conici, questa serie fornisce un
carico assiale elevato e rigidità del carico di coppia.
● I rulli presentano centri di rotazione e orbitali per una rotazione uniforme.
TAB
60°
● Utilizzati principalmente in applicazioni di supporto per viti con ricircolo di sfere di
macchine utensili.
● Disponibile tipo aperto e tipo a tenuta (tipo a contatto, tipo non a contatto).
TAF
50°
(55°)
● Utilizzati principalmente in applicazioni di supporto per viti con ricircolo di sfere a
carico elevato di macchine utensili per lo stampo a iniezione.
● Le sfere di diametro ampio forniscono un angolo di contatto grande per capacità
di carico di spinta elevata.
● L’angolo di contatto è minore di quello della precedente serie TAD (cuscinetti
obliqui a sfera con spinta in direzione doppia) poiché l’effetto giroscopico indotto è
minore sullo spostamento della sfera e si generano temperature inferiori.
● Può essere utilizzato per sostituire i cuscinetti della serie TAD.
● Un numero elevato di rulli (cilindrici) per elevata rigidità.
● Il foro rastremato consente la regolazione del giuoco interno.
● Sono presenti anche una scanalatura e un foro per l’olio al centro della larghezza
dell’anello esterno.
Cuscinetti per
supporto viti con
ricircolo di sfere
Tipologie e progettazione di cuscinetti a rulli di precisione
BNH
NN3000
NNU4900
30°
Cuscinetti a rulli
conici incrociati
7900
7000
7200
TAH
TBH
● Dato che lo spostamento della sfera è ridotto dall’effetto giroscopico ad alte
velocità, il diametro della sfera di questo tipo di cuscinetto è minore rispetto ai
cuscinetti obliqui a sfere standard.
● Questo tipo di cuscinetto è intercambiabile per dimensioni con la Serie 7000 e
può essere usato in sostituzione della stessa.
TAH
Cuscinetti obliqui a
sfere con carico di
spinta
Tipologie e
progettazione
37
TAB
TAF
Cuscinetti obliqui a sfere
Tipo standard
38
Cuscinetti obliqui a sfere
CUSCINETTO NACHI
Nomenclatura dei numeri del cuscinetto
Codice classe di tolleranza
P5 : JIS Classe 5
P4 : JIS Classe 4
Precarico e altri codici di classe
/GE : precarico ultra leggero
Codice montaggio
U : Flush ground (singolo) /GL : precarico leggero
Codice gabbia
Y : Gabbia in resina poliammidica DU : Flush ground (doppio) /GM : precarico medio
/GH : precarico pesante
Codice angolo di contatto DB : Spalla-a-spalla
DF : Faccia-a-faccia
C : 15°
DT : Tandem
AC : 25°
Numero del diametro del foro
Numero serie dimensione 00 : dimensione foro da 10 mm
01 : 12mm
9 : Serie 9
Tipo di cuscinetto
02 : 15mm
7 : Cuscinetti obliqui a sfere a disposizione singola 0 : Serie 10
03 : 17mm
2
:
Serie
02
Codice materiale
04+ : (numero foro) ×5 mm
SH6- : anello interno/anello esterno = Cuscinetto acciaio; Sfera = ceramica
(No codice): Anello interno/Anello esterno/Sfere = Cuscinetto acciaio
Caratteristiche
● Nei cuscinetti obliqui a sfere, le sfere e le piste di scorrimento
dell’anello interno e dell’anello esterno formano un angolo di
contatto specifico. Se utilizzati in configurazione singola, il carico
assiale è limitato ad una sola direzione e questo tipo di cuscinetti
è idoneo per carichi composti in senso assiale e radiale.
● Dato che questo tipo di cuscinetti presenta un angolo di contatto,
i componenti assiali sono generati quando si applica un carico
radiale. Pertanto, questo tipo di cuscinetti è usato di norma in
coppia alle estremità dell’albero.
● Sono disponibili le sfere in ceramica.
Angolo di contatto
Sono disponibili due angoli di contatto: a 15° e a 25°. 15° per
applicazioni ad alta velocità. 25° per applicazioni che richiedono
elevata rigidità assiale.
Gabbia
Come standard viene fornita una gabbia poliammidica di guida per
la sfera. La gabbia poliammidica deve essere usata a temperature
inferiori a 120°.
Precisione dimensionale, precisione rotazionale
Conforme a JIS Classe 5 o Classe 4. Vedere pagina 7 per maggiori dettagli.
Precarico
● Sono disponibili quattro tipi di impostazioni del precarico standard.
Utilizzare la tabella per selezionare il precarico che soddisfa le
proprie esigenze.
● Vedere le pagine da 16 a 18 per i precarichi standard disponibili
per ciascuna serie e dimensione.
Criteri di scelta del precarico
Codice precarico
Criteri di scelta
E (precarico ultra leggero) Evita vibrazioni meccaniche e aumenta la precisione.
Fornisce rigidità ad alte velocità (valore dmn = 500.000) di
L (precarico leggero)
funzionamento.
Fornisce rigidità maggiore del precarico leggero per velocità
M (precarico medio)
standard di funzionamento.
Fornisce massima rigidità per funzionamento a basse velocità.
H (precarico pesante)
Montaggio
Vedere pagina 12 e 13 per disposizioni multiple.
Tipi di sfere in ceramica
Sono disponibili anche cuscinetti con sfere in ceramiche con densità
minore delle sfere in acciaio per forza centrifuga minore quando le
sfere ruotano ad alte velocità.
● Le caratteristiche delle sfere in ceramica e delle sfere in acciaio
sono mostrate nella seguente tabella.
● Il numero del cuscinetto che utilizza sfere in ceramica inizia per “SH6-”.
● Il precarico e la rigidità assiale è circa 1,2 volte quello dei
cuscinetti con sfere in acciaio.
Confronto tra le caratteristiche delle sfere in ceramica e delle sfere in acciaio
Caratteristiche
Unità
Resistenza termica
Densità
Coefficiente di espansione lineare
Durezza
Coefficiente elastico longitudinale
Rapporto di Poisson
Resistenza alla corrosione
°C
g/cc
1/°C
Hv
GPa
−
−
Magnetismo
−
Conduttività
Legame chimico cristallino
−
−
Ceramica
(Si3N4)
800
3,2
3,2×10-6
1400~1700
314
0,26
Buona
Sostanza non
magnetica
Materiale isolante
Covalente
Sfere in acciaio
(SUJ2)
180
7,8
12,5×10-6
700~800
206
0,30
Non buona
Sostanza altamente
magnetica
Conduttore
Metallico
Cuscinetti obliqui a sfere
39
Tabelle dimensionali
SH6- 7 2 08 C Y DU /GL P4
Tipologie e
progettazione
7900
7000
7200
BNH
TAH
TBH
NN3000
NNU4900
XRN
XRG
TAB
TAF
Tabelle dimensionali
Cuscinetti obliqui a sfere
Serie 7900C
Serie 7900AC
Angolo di contatto D = 15°
Angolo di contatto D = 25°
B
r
r1
r
r
D
d
D
a
Spalla a spalla (DB)
Dimensioni limite (mm)
Cuscinetto n.
40
d
D
B
r
(Min)
r1
(Min)
Faccia a faccia (DF)
Centro di carico
a
(mm)
Tandem (DT)
Coefficiente di
carico dinamico
di base
Cr
(kN)
Coefficiente di
carico statico
base
Cor
(kN)
7900C
10
22
6
0,3
0,15
-0,9
3,00
1,52
7900AC
7901C
7901AC
10
12
12
22
6
0,3
0,15
0,7
2,88
1,45
24
24
6
6
0,3
0,3
0,15
0,15
-0,6
1,2
3,20
3,05
1,72
1,63
7902C
7902AC
15
15
28
7
0,3
0,15
-0,6
4,75
2,64
28
7
0,3
0,15
1,5
4,55
2,53
7903C
7903AC
7904C
17
17
20
30
7
0,3
0,15
-0,3
5,00
2,95
30
7
0,3
0,15
2,1
4,75
2,82
37
9
0,3
0,15
-0,7
7,30
4,55
7904AC
7905C
20
25
37
42
9
9
0,3
0,3
0,15
0,15
2,1
0,1
6,95
7,80
4,35
5,45
7905AC
7906C
25
30
42
9
0,3
0,15
3,5
7,40
5,15
47
9
0,3
0,15
0,7
8,30
6,25
7906AC
7907C
30
35
47
55
9
10
0,3
0,6
0,15
0,3
4,5
1,0
7,85
12,5
5,95
9,65
7907AC
7908C
7908AC
7909C
35
40
40
45
55
10
0,6
0,3
5,5
11,9
9,20
62
12
0,6
0,3
0,8
15,7
12,4
62
12
0,6
0,3
5,9
14,9
11,8
68
12
0,6
0,3
1,6
16,6
14,1
7909AC
7910C
7910AC
45
50
50
68
12
0,6
0,3
7,2
15,7
13,3
72
12
0,6
0,3
2,2
17,7
15,5
72
12
0,6
0,3
8,2
16,4
14,9
Cuscinetti obliqui a sfere
CUSCINETTO NACHI
R1
R
R
R
D1
D1
d2
d2
D1
D1
Disposizione singola
R
d2
d1
D1
D1
Spalla a spalla
Limite velocità di rotazione
(giri/min)
d1
Faccia-a-faccia
Raggio angolare (mm)
Lubrificazione
con grasso
Lubrificazione
con olio
D1
(Min)
d1
(Max)
d2
(Max)
R
(Max)
R1
(Max)
73000
63500
64800
56400
54300
47200
49700
43200
41000
35600
34800
30300
30300
26300
25900
22500
22900
19900
20600
18000
19100
16600
100000
85000
88800
75500
74400
63200
68000
57800
56100
47700
47700
40600
41500
35300
35500
30200
31300
26600
28300
24000
26200
22300
12,5
12,5
14,5
14,5
17,5
17,5
19,5
19,5
22,5
22,5
27,5
27,5
32,5
32,5
39,5
39,5
44,5
44,5
49,5
49,5
54,5
54,5
19,5
19,5
21,5
21,5
25,5
25,5
27,5
27,5
34,5
34,5
39,5
39,5
44,5
44,5
50,5
50,5
57,5
57,5
63,5
63,5
67,5
67,5
20,8
20,8
22,8
22,8
26,8
26,8
28,8
28,8
35,8
35,8
40,8
40,8
45,8
45,8
52,5
52,5
59,5
59,5
65,5
65,5
69,5
69,5
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,15
0,15
0,15
0,15
0,15
0,15
0,15
0,15
0,15
0,15
0,15
0,15
0,15
0,15
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
Massa
(kg)
(Riferimento)
Cuscinetto n.
0,008
0,008
0,010
0,010
0,015
0,015
0,016
0,016
0,035
0,035
0,041
0,041
0,046
0,046
0,074
0,074
0,107
0,107
0,127
0,127
0,128
0,128
7900C
7900AC
7901C
7901AC
7902C
7902AC
7903C
7903AC
7904C
7904AC
7905C
7905AC
7906C
7906AC
7907C
7907AC
7908C
7908AC
7909C
7909AC
7910C
7910AC
Tabelle dimensionali
d1
R
Tipologie e
progettazione
Cuscinetti obliqui a sfere
7900
7000
7200
BNH
TAH
TBH
NN3000
NNU4900
XRN
XRG
TAB
TAF
41
Tabelle dimensionali
Cuscinetti obliqui a sfere
Serie 7000C
Serie 7000AC
Angolo di contatto D = 15°
Angolo di contatto D = 25°
B
r
r1
r
r
D
d
D
a
Spalla a spalla (DB)
Dimensioni limite (mm)
Cuscinetto n.
7000C
7000AC
7001C
7001AC
7002C
7002AC
7003C
7003AC
7004C
7004AC
7005C
7005AC
7006C
7006AC
7007C
7007AC
7008C
7008AC
7009C
7009AC
7010C
7010AC
7011C
7011AC
7012C
7012AC
7013C
7013AC
7014C
7014AC
7015C
7015AC
7016C
7016AC
7017C
7017AC
7018C
7018AC
7019C
7019AC
7020C
7020AC
42
Cuscinetti obliqui a sfere
d
D
B
10
10
12
12
15
15
17
17
20
20
25
25
30
30
35
35
40
40
45
45
50
50
55
55
60
60
65
65
70
70
75
75
80
80
85
85
90
90
95
95
100
100
26
26
28
28
32
32
35
35
42
42
47
47
55
55
62
62
68
68
75
75
80
80
90
90
95
95
100
100
110
110
115
115
125
125
130
130
140
140
145
145
150
150
8
8
8
8
9
9
10
10
12
12
12
12
13
13
14
14
15
15
16
16
16
16
18
18
18
18
18
18
20
20
20
20
22
22
22
22
24
24
24
24
24
24
r
(Min)
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,6
0,6
0,6
0,6
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1,1
1,1
1,1
1,1
1,1
1,1
1,1
1,1
1,1
1,1
1,1
1,1
1,1
1,1
1,5
1,5
1,5
1,5
1,5
1,5
r1
(Min)
0,15
0,15
0,15
0,15
0,15
0,15
0,15
0,15
0,3
0,3
0,3
0,3
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
1
1
1
1
1
1
Faccia a faccia (DF)
Centro di carico
a
(mm)
-1,9
0,2
-1,7
0,7
-1,8
1,0
-2,0
1,1
-2,4
1,2
-1,8
2,4
-1,6
3,4
-1,4
4,3
-1,3
5,1
-1,1
6,0
-0,5
7,2
-0,6
7,9
-0,1
9,1
0,5
10,2
0,4
11,0
1,0
12,2
0,8
12,9
1,4
14,1
1,3
14,8
1,9
16,0
2,4
17,2
Tandem (DT)
Coefficiente di carico Coefficiente di
dinamico di base carico statico base
Cr
Cor
(kN)
(kN)
5,35
5,15
5,80
5,60
6,65
6,30
7,00
6,65
11,2
10,6
12,9
11,7
16,0
15,1
19,3
18,2
20,7
19,5
24,6
23,1
26,2
23,7
34,5
31,0
35,5
32,0
37,5
34,0
47,0
44,5
48,5
45,5
59,0
55,5
60,5
57,0
72,0
68,0
74,0
69,5
76,0
71,0
2,50
2,41
2,91
2,79
3,70
3,55
4,15
3,95
6,60
6,25
8,65
7,60
11,1
10,5
13,7
13,0
16,0
15,1
19,4
18,3
22,0
19,7
28,8
25,6
30,5
27,6
34,5
31,0
43,0
41,0
46,0
43,0
55,5
52,5
59,0
55,5
69,5
65,5
73,5
69,5
77,5
73,0
CUSCINETTO NACHI
R1
R
R
R
D1
D1
d2
D1
d2 D1
Disposizione singola
Limite velocità di rotazione
(giri/min)
Lubrificazione Lubrificazione
con grasso
con olio
65000
89000
56500
75500
58500
80000
51000
68000
49500
68000
43000
58000
45000
61500
39000
52500
37500
51500
32500
44000
32500
44500
28200
37500
27400
37500
23900
32000
24100
33000
21000
28000
21600
29600
18800
25200
19500
26700
16900
22700
18000
24600
15600
20900
16100
22100
14000
18800
15000
20600
13100
17500
14200
19400
12300
16500
13000
17800
11300
15100
12300
16800
10700
14300
11400
15600
9900
13300
10900
14900
9400
12700
10100
13900
8800
11800
9700
13300
8400
11300
9300
12800
8100
10900
R
d2
D1
D1
Spalla a spalla
d1
(Max)
24
24
26
26
30
30
33
33
38
38
43
43
50
50
57
57
63
63
70
70
75
75
84
84
89
89
94
94
104
104
109
109
119
119
124
124
133
133
138
138
143
143
d2
(Max)
25
25
27
27
31
31
34
34
40
40
45
45
52
52
59
59
65
65
72
72
77
77
86
86
91
91
96
96
106
106
111
111
121
121
126
126
135,6
135,6
140,6
140,6
145,6
145,6
R
(Max)
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,6
0,6
0,6
0,6
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1,5
1,5
1,5
1,5
1,5
1,5
d1
Faccia-a-faccia
Raggio angolare (mm)
D1
(Min)
12
12
14
14
17
17
19
19
24
24
29
29
35
35
40
40
45
45
50
50
55
55
61
61
66
66
71
71
76
76
81
81
86
86
91
91
97
97
102
102
107
107
d1
R1
(Max)
0,15
0,15
0,15
0,15
0,15
0,15
0,15
0,15
0,3
0,3
0,3
0,3
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
1
1
1
1
1
1
Massa
(kg)
(Riferimento)
Cuscinetto n.
0,022
0,022
0,024
0,026
0,035
0,035
0,045
0,045
0,079
0,079
0,091
0,091
0,135
0,135
0,170
0,170
0,210
0,210
0,265
0,265
0,285
0,285
0,420
0,420
0,450
0,450
0,470
0,470
0,660
0,660
0,695
0,695
0,925
0,925
0,960
0,960
1,26
1,26
1,36
1,36
1,37
1,37
7000C
7000AC
7001C
7001AC
7002C
7002AC
7003C
7003AC
7004C
7004AC
7005C
7005AC
7006C
7006AC
7007C
7007AC
7008C
7008AC
7009C
7009AC
7010C
7010AC
7011C
7011AC
7012C
7012AC
7013C
7013AC
7014C
7014AC
7015C
7015AC
7016C
7016AC
7017C
7017AC
7018C
7018AC
7019C
7019AC
7020C
7020AC
Cuscinetti obliqui a sfere
Tabelle dimensionali
d1
R
Tipologie e
progettazione
7900
7000
7200
BNH
TAH
TBH
NN3000
NNU4900
XRN
XRG
TAB
TAF
43
Tabelle dimensionali
Cuscinetti obliqui a sfere
Serie 7200C
Serie 7200AC
Angolo di contatto D = 15°
Angolo di contatto D = 25°
B
r
r1
r
r
D
d
D
a
Spalla a spalla (DB)
Dimensioni limite (mm)
Cuscinetto n.
7200C
7200AC
7201C
7201AC
7202C
7202AC
7203C
7203AC
7204C
7204AC
7205C
7205AC
7206C
7206AC
7207C
7207AC
7208C
7208AC
7209C
7209AC
7210C
7210AC
7211C
7211AC
7212C
7212AC
7213C
7213AC
7214C
7214AC
7215C
7215AC
7216C
7216AC
7217C
7217AC
7218C
7218AC
7219C
7219AC
7220C
7220AC
44
Cuscinetti obliqui a sfere
d
D
B
10
10
12
12
15
15
17
17
20
20
25
25
30
30
35
35
40
40
45
45
50
50
55
55
60
60
65
65
70
70
75
75
80
80
85
85
90
90
95
95
100
100
30
30
32
32
35
35
40
40
47
47
52
52
62
62
72
72
80
80
85
85
90
90
100
100
110
110
120
120
125
125
130
130
140
140
150
150
160
160
170
170
180
180
9
9
10
10
11
11
12
12
14
14
15
15
16
16
17
17
18
18
19
19
20
20
21
21
22
22
23
23
24
24
25
25
26
26
28
28
30
30
32
32
34
34
r
(Min)
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
1
1
1
1
1
1
1,1
1,1
1,1
1,1
1,1
1,1
1,1
1,1
1,5
1,5
1,5
1,5
1,5
1,5
1,5
1,5
1,5
1,5
2
2
2
2
2
2
2,1
2,1
2,1
2,1
r1
(Min)
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1,1
1,1
1,1
1,1
Faccia a faccia (DF)
Centro di carico
a
(mm)
-2,2
0,2
-2,5
0,2
-2,6
0,4
-2,7
0,8
-3,1
0,9
-3,1
1,6
-2,7
2,8
-2,3
4
-2,1
5
-2,0
5,7
-1,9
6,3
-1,6
7,6
-1,2
8,8
-0,8
10,1
-0,7
10,7
-0,7
11,4
-0,3
12,7
-0,4
13,4
-0,6
14,2
-0,7
14,9
-0,8
15,7
Tandem (DT)
Coefficiente di carico Coefficiente di
dinamico di base carico statico base
Cr
Cor
(kN)
(kN)
6,95
6,75
7,95
7,65
8,70
8,35
10,9
10,5
14,7
14,0
16,7
15,9
23,2
22,0
30,5
29,1
36,5
34,5
41,0
39,0
43,0
41,0
53,0
50,5
64,5
58,0
73,5
66,5
80,0
72,5
83,5
75,5
93,5
88,5
100
95,0
124
112
133
126
150
142
3,30
3,20
3,90
3,75
4,55
4,40
5,90
5,65
8,15
7,80
10,3
9,80
14,9
14,1
20,1
19,1
25,4
24,1
29,0
27,5
32,0
30,5
40,0
38,0
49,5
43,5
59,0
52,0
65,0
57,5
70,0
62,5
78,0
74,0
85,0
81,0
105
93,0
115
107
128
121
CUSCINETTO NACHI
R1
R
R
R
D1
D1
d2
D1
d2 D1
Disposizione singola
Limite velocità di rotazione
(giri/min)
Lubrificazione Lubrificazione
con grasso
con olio
58500
80000
51000
68000
53000
72500
46000
62000
46500
64000
40500
54500
41000
56000
35500
47500
34500
47500
30500
40500
30000
41500
26400
35500
25200
34500
22000
29600
21800
29900
19000
25400
19500
26700
16900
22700
18000
24600
15600
20900
16700
22900
14500
19400
15000
20600
13100
17500
13700
18800
12000
16000
12600
17300
11000
14700
12000
16400
10400
13900
11400
15600
9900
13300
10600
14500
9200
12400
9900
13600
8600
11600
9300
12800
8100
10900
8800
12100
7700
10300
8300
11400
7200
9700
R
d2
D1
D1
Spalla a spalla
d1
(Max)
25
25
27
27
30
30
35
35
41
41
46
46
56
56
65
65
73
73
78
78
83
83
91
91
101
101
111
111
116
116
121
121
130
130
140
140
150
150
158
158
168
168
d2
(Max)
27,4
27,4
29,4
29,4
32,4
32,4
37,4
37,4
43,4
43,4
48,4
48,4
58,4
58,4
67
67
75
75
80
80
85
85
94,6
94,6
104,6
104,6
114,6
114,6
119,6
119,6
124,6
124,6
134
134
144
144
154
154
163
163
173
173
R
(Max)
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1,5
1,5
1,5
1,5
1,5
1,5
1,5
1,5
1,5
1,5
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2
d1
Faccia-a-faccia
Raggio angolare (mm)
D1
(Min)
15
15
17
17
20
20
22
22
26
26
31
31
36
36
42
42
47
47
52
52
57
57
64
64
69
69
74
74
79
79
84
84
90
90
95
95
100
100
107
107
112
112
d1
R1
(Max)
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
1
1
1
1
1
1
0,8
0,8
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
Massa
(kg)
(Riferimento)
Cuscinetto n.
0,034
0,034
0,040
0,040
0,048
0,048
0,070
0,070
0,110
0,110
0,135
0,135
0,210
0,210
0,295
0,295
0,380
0,380
0,430
0,430
0,485
0,485
0,635
0,635
0,820
0,820
1,02
1,02
1,12
1,12
1,23
1,23
1,50
1,50
1,87
1,87
2,30
2,30
2,78
2,78
3,32
3,32
7200C
7200AC
7201C
7201AC
7202C
7202AC
7203C
7203AC
7204C
7204AC
7205C
7205AC
7206C
7206AC
7207C
7207AC
7208C
7208AC
7209C
7209AC
7210C
7210AC
7211C
7211AC
7212C
7212AC
7213C
7213AC
7214C
7214AC
7215C
7215AC
7216C
7216AC
7217C
7217AC
7218C
7218AC
7219C
7219AC
7220C
7220AC
Cuscinetti obliqui a sfere
Tabelle dimensionali
d1
R
Tipologie e
progettazione
7900
7000
7200
BNH
TAH
TBH
NN3000
NNU4900
XRN
XRG
TAB
TAF
45
Cuscinetti obliqui a sfere ad alta velocità
Serie BNH
46
Cuscinetti obliqui a sfere ad alta velocità
CUSCINETTO NACHI
Nomenclatura dei numeri del cuscinetto
Codice classe di tolleranza
P4 : JIS Classe 4 (standard)
P2 : JIS Classe 2
Precarico e altri codici di classe
/GL : Precarico leggero (standard)
Codice montaggio
U : Flush ground (singolo)
Codice gabbia
T : Gabbia in resina fenolica (standard) DB : Spalla-a-spalla
DF : Faccia-a-faccia
Y : Gabbia in resina poliammidica
DT : Tandem
Numero del diametro del foro
07+: Dimensione foro (numero foro) ×5 mm
Numero serie dimensione
0 : Serie 10
Tipo di cuscinetto
BNH : Serie BNH cuscinetti obliqui a sfere
BNH000
7000C
Angolo di contatto
Angolo di contatto a 15° fornito come standard.
Gabbia
Come standard viene fornita una gabbia fenolica di guida per la
sfera. Disponibile anche una gabbia in resina poliammidica di guida
per la sfera.
Precisione dimensionale, precisione rotazionale
Conforme come standard a JIS Classe 4. Vedere pagina 7 per
maggiori dettagli.
7900
7000
7200
BNH
TAH
TBH
XRN
XRG
TAB
TAF
Precarico
● Sfere di acciaio per macchine più piccole, velocità più elevate
e temperature minori rispetto ai cuscinetti obliqui a sfere
precedenti. Utilizzati principalmente per centri di lavorazione ad
alta velocità con mandrino principale.
● Sono disponibili le sfere in ceramica.
Tipologie e
progettazione
NN3000
NNU4900
Codice materiale
SH6- : anello interno/anello esterno = Cuscinetto acciaio; Sfera = ceramica
(No simbolo): Anello interno/Anello esterno/Sfere = Cuscinetto acciaio
Caratteristiche
Tabelle dimensionali
SH6- BNH 0 10 T DB /GL P4
Precarico leggero come standard. Vedere pagina 19 per informazioni
relative ai precarichi.
Tipi di sfere in ceramica
● Sono disponibili anche cuscinetti con sfere in ceramiche con
densità minore delle sfere in acciaio per forza centrifuga minore
quando le sfere ruotano ad alte velocità.
● Le caratteristiche delle sfere in ceramica e delle sfere in acciaio
sono mostrate nella seguente tabella.
● I numeri dei cuscinetti che utilizzano sfere in ceramica inizia per
“SH6-”.
● Il precarico e la rigidità assiale è circa 1,2 volte quello dei
cuscinetti con sfere in acciaio.
Confronto tra le caratteristiche delle sfere in ceramica e delle sfere in acciaio
°C
g/cc
Ceramica
(Si3N4)
800
3,2
Sfere in acciaio
(SUJ2)
180
7,8
1/°C
3,2×10-6
12,5×10-6
Hv
1400~1700
700~800
GPa
314
206
−
−
0,26
Buona
Sostanza non
magnetica
Materiale isolante
Covalente
0,30
Non buona
Sostanza altamente
magnetica
Conduttore
Metallico
Caratteristiche
Unità
Resistenza termica
Densità
Coefficiente di espansione
lineare
Durezza
Coefficiente elastico
longitudinale
Rapporto di Poisson
Resistenza alla corrosione
Magnetismo
−
Conduttività
Legame chimico cristallino
−
−
Cuscinetti obliqui a sfere ad alta velocità
47
Tabelle dimensionali
Serie BNH Cuscinetti obliqui a sfere ad alta velocità
Angolo di contatto 15°
B
r
r1
r
15˚
Id
ID
r
a
r1
(Min)
Centro di carico
a
(mm)
Coefficiente di
carico dinamico
di base
Cr
(kN)
Dimensioni limite (mm)
Cuscinetto n.
48
d
D
B
r
(Min)
Coefficiente di
carico statico
base
Cor
(kN)
BNH007
35
62
14
1
0,6
-0,5
11,6
BNH008
40
68
15
1
0,6
-0,3
14,8
BNH009
BNH010
45
50
75
16
1
0,6
0
15,5
14,5
80
16
1
0,6
0,7
16,1
15,9
BNH011
BNH012
55
60
90
18
1,1
0,6
0,7
20,0
20,1
95
18
1,1
0,6
1,4
20,8
21,9
BNH013
BNH014
BNH015
65
70
75
100
18
1,1
0,6
2,1
21,5
23,4
110
20
1,1
0,6
2,1
29,4
31,5
115
20
1,1
0,6
2,7
29,8
32,5
BNH016
BNH017
BNH018
BNH019
80
85
90
95
125
130
140
22
22
24
1,1
1,1
1,5
0,6
0,6
1
2,7
3,4
3,4
35,0
35,5
46,5
39,0
40,0
53,0
145
24
1,5
1
4,1
47,0
55,0
BNH020
BNH021
100
105
150
24
1,5
1
4,7
48,0
56,5
160
26
2
1
4,8
54,5
65,0
BNH022
BNH024
BNH026
BNH028
110
120
130
140
170
28
2
1
4,8
61,0
74,0
180
28
2
1
6,1
63,0
200
33
2
1
5,6
83,5
105
210
33
2
1
6,9
86,0
112
BNH030
BNH032
BNH034
150
160
170
225
35
2,1
1,1
7,6
102
132
240
38
2,1
1,1
7,8
110
145
260
42
2,1
1,1
7,8
129
173
Cuscinetti obliqui a sfere ad alta velocità
9,95
12,9
79,0
CUSCINETTO NACHI
R
R
R
R
D2
D1
d1
d1
D1
D1
Disposizione singola o tandem
R1
d1
d1
D2
Spalla a spalla
Limite velocità di rotazione (giri/min)
D2
d1
Tabelle dimensionali
d1
R
Faccia-a-faccia
Raggio angolare (mm)
Lubrificazione con
grasso
Lubrificazione
con olio
D1
(Min)
D2
(Min)
d1
(Max)
R
(Max)
R1
(Max)
Massa
(kg)
(Riferimento)
Cuscinetto n.
28900
26000
23400
21600
19400
18100
17000
15600
14800
13700
13100
12200
11700
11200
10600
10000
9400
8500
8000
7500
7000
6500
39000
35000
31500
29200
26200
24500
23000
21100
20000
18500
17700
16500
15800
15200
14300
13600
12700
11500
10900
10100
9500
8800
40
45
50
55
61
66
71
76
81
86
91
97
102
107
115
120
130
140
150
161
172
182
39
44
49,5
54,5
59,5
64,5
69,5
74,5
79,5
84,5
89,5
95,5
100,5
105,5
110,5
115,5
125,5
135,5
145,5
156
166
176
57
63
70
75
84
89
94
104
109
119
124
133
138
143
150
160
170
190
200
213
228
248
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1,5
1,5
1,5
2
2
2
2
2
2
2
2
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
0,167
0,200
0,260
0,280
0,400
0,433
0,460
0,650
0,690
0,930
0,973
1,27
1,33
1,39
1,77
2,18
2,32
3,46
3,68
4,55
5,57
7,50
BNH007
BNH008
BNH009
BNH010
BNH011
BNH012
BNH013
BNH014
BNH015
BNH016
BNH017
BNH018
BNH019
BNH020
BNH021
BNH022
BNH024
BNH026
BNH028
BNH030
BNH032
BNH034
Tipologie e
progettazione
Cuscinetti obliqui a sfere ad alta velocità
7900
7000
7200
BNH
BNH
TAH
TBH
NN3000
NNU4900
XRN
XRG
TAB
TAF
49
Cuscinetti obliqui a sfere con carico di spinta
Serie TAH/TBH
50
Cuscinetti obliqui a sfere con carico di spinta
CUSCINETTO NACHI
Nomenclatura dei numeri del cuscinetto
Codice classe di tolleranza
P5 : JIS Classe 5
P4 : JIS Classe 4 (standard)
Tabelle dimensionali
90 TBH 10 T DB /GM P4
Precarico e altri codici di classe
/GM : precarico medio (standard)
Codice montaggio
DB : Spalla-a-spalla (standard)
DF : Faccia-a-faccia
FFB : disposizione di 3
Tipologie e
progettazione
7900
7000
7200
Codice gabbia
T : Gabbia in resina fenolica
Numero serie dimensione
10 : Serie 10
BNH
TAH
TBH
Tipo di cuscinetto
TAH : Angolo di contatto serie TAH: 30°
TBH : Angolo di contatto serie TBH: 40°
NN3000
NNU4900
XRN
XRG
Dimensione del foro (mm)
TAB
TAF
Caratteristiche
Angolo di contatto
● Stesso numero e diametro di sfere del tipo TAD20, cuscinetti
obliqui a sfere di spinta in direzione doppia e angoli di contatto
minori, 30° (serie TAH) o 40° (serie TBH), ma con migliori
prestazioni ad alta velocità senza anello separabile.
● Dimensione larghezza 2B di un montaggio doppio (DB o DF) che è
equivalente alla dimensione B1 del tipo TAD20. Le serie TAH/TBH
sono intercambiabili modificando il metodo utilizzato per fissarle
all’albero.
2B
B
Angolo di contatto a 30° per la serie TAH, angolo di contatto a 40°
per la serie TBH.
Gabbia
Come standard viene fornita una gabbia fenolica di guida per la sfera.
Precisione dimensionale, precisione rotazionale
Conformità alla JIS Classe 4 come standard ma il diametro esterno
anello esterno presenta tolleranze minori rispetto al cuscinetto
radiale usato insieme. Vedere pagina 9 per maggiori dettagli.
B
Tipo TAH (TBH)
Precarico
Precarico medio come standard. Vedere pagina 19 per informazioni
relative ai precarichi.
B1
Tipo TAD
Cuscinetti obliqui a sfere con carico di spinta
51
Tabelle dimensionali
Cuscinetti obliqui a sfere con carico di spinta Serie TAH
Angolo di contatto 30°
2B
B
r1
B
r r
r1
r
r
ID
r1 r1
Id
30˚
a
1N=0,102kgf
r1
(Min)
Centro di carico
a
(mm)
Coefficiente di
carico dinamico
di base
Ca
(kN)
Dimensioni limite (mm)
Cuscinetto n.
52
d
D
2B
r
(Min)
Coefficiente di
carico statico
base
Coa
(kN)
50TAH10DB
50
80
28,5
1
0,6
11,6
19,2
40,5
55TAH10DB
60TAH10DB
65TAH10DB
55
60
65
90
33
1,1
0,6
12,7
23,8
51,0
95
33
1,1
0,6
14,1
24,7
56,0
100
33
1,1
0,6
15,6
25,6
61,0
70TAH10DB
75TAH10DB
80TAH10DB
70
75
80
110
36
1,1
0,6
17,0
35,0
80,0
115
36
1,1
0,6
18,4
35,5
83,5
125
40,5
1,1
0,6
19,5
41,5
85TAH10DB
85
130
40,5
1,1
0,6
20,9
42,0
104
90TAH10DB
95TAH10DB
100TAH10DB
105TAH10DB
110TAH10DB
90
95
100
105
110
140
45
1,5
1
21,9
55,5
135
145
45
1,5
1
23,4
56,0
141
150
45
1,5
1
24,8
57,0
147
160
170
49,5
54
2
2
1
1
25,9
26,9
64,5
73,0
168
191
120TAH10DB
130TAH10DB
140TAH10DB
120
130
140
180
54
2
1
29,8
75,0
207
200
63
2
1
31,9
99,5
210
63
2
1
34,8
103
291
150TAH10DB
160TAH10DB
150
160
225
240
67,5
72
2,1
2,1
1,1
1,1
37,3
39,7
121
131
340
375
170TAH10DB
170
260
81
2,1
1,1
41,8
154
445
Cuscinetti obliqui a sfere con carico di spinta
99,5
269
CUSCINETTO NACHI
R1
R
Limite velocità di rotazione (giri/min)
da
Da
Tabelle dimensionali
Da da
Raggio angolare (mm)
Lubrificazione
con grasso
Lubrificazione
con olio
da
(Min)
Da
(Max)
R
(Min)
R1
(Min)
Massa
(kg)
(Riferimento)
Cuscinetto n.
11500
10300
9700
9100
8300
7900
7300
7000
6500
6200
6000
5600
5300
5000
4500
4200
4000
3700
3400
14600
13100
12300
11500
10600
10000
9200
8800
8200
7900
7600
7100
6800
6300
5700
5400
5000
4700
4400
61
68
73
78
85
90
97
102
107,5
112,5
117,5
125
132
142
156
166
178
190
204
75
84
89
94
104
109
118
123
132
137
142
151
160
170
188
198
212
227
245
1
1
1
1
1
1
1
1
1,5
1,5
1,5
2
2
2
2
2
2
2
2
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
0,266
0,405
0,432
0,460
0,622
0,655
0,900
0,944
1,24
1,30
1,35
1,75
2,20
2,36
3,52
3,75
4,59
5,62
7,63
50TAH10DB
55TAH10DB
60TAH10DB
65TAH10DB
70TAH10DB
75TAH10DB
80TAH10DB
85TAH10DB
90TAH10DB
95TAH10DB
100TAH10DB
105TAH10DB
110TAH10DB
120TAH10DB
130TAH10DB
140TAH10DB
150TAH10DB
160TAH10DB
170TAH10DB
Tipologie e
progettazione
Cuscinetti obliqui a sfere con carico di spinta
7900
7000
7200
BNH
TAH
TAH
TBH
TBH
NN3000
NNU4900
XRN
XRG
TAB
TAF
53
Tabelle dimensionali
Cuscinetti obliqui a sfere con carico di spinta Serie TBH
Angolo di contatto 40°
2B
B
B
r1
r r
r1
r
r
ID
r1 r1
Id
40˚
a
1N=0,102kgf
r1
(Min)
Centro di carico
a
(mm)
Coefficiente di
carico dinamico
di base
Ca
(kN)
Dimensioni limite (mm)
Cuscinetto n.
54
d
D
2B
r
(Min)
Coefficiente di
carico statico
base
Coa
(kN)
50TBH10DB
50
80
28,5
1
0,6
20,2
22,8
53,0
55TBH10DB
55
90
33
1,1
0,6
22,2
28,2
67,0
60TBH10DB
65TBH10DB
60
65
95
33
1,1
0,6
24,3
29,3
73,0
100
33
1,1
0,6
26,4
30,0
70TBH10DB
75TBH10DB
70
75
110
36
1,1
0,6
28,8
41,5
104
115
36
1,1
0,6
30,9
42,0
109
80TBH10DB
85TBH10DB
90TBH10DB
80
85
90
125
40,5
1,1
0,6
32,9
49,0
130
130
40,5
1,1
0,6
35,0
50,0
136
140
45
1,5
1
37,0
65,5
176
95TBH10DB
100TBH10DB
105TBH10DB
110TBH10DB
95
100
105
110
145
150
160
45
45
49,5
1,5
1,5
2
1
1
1
39,1
41,2
43,2
66,5
67,5
76,5
184
191
219
170
54
2
1
45,3
86,0
249
120TBH10DB
130TBH10DB
120
130
180
54
2
1
49,5
88,5
200
63
2
1
53,5
118
350
140TBH10DB
150TBH10DB
160TBH10DB
170TBH10DB
140
150
160
170
210
63
2
1
57,7
121
380
225
67,5
2,1
1,1
61,8
143
445
240
72
2,1
1,1
65,9
155
490
260
81
2,1
1,1
70,0
182
580
Cuscinetti obliqui a sfere con carico di spinta
79,5
269
CUSCINETTO NACHI
R1
R
Limite velocità di rotazione (giri/min)
da
Da
Tabelle dimensionali
Da da
Raggio angolare (mm)
Lubrificazione
con grasso
Lubrificazione
con olio
da
(Min)
Da
(Max)
R
(Min)
R1
(Min)
Massa
(kg)
(Riferimento)
Cuscinetto n.
10000
8900
8300
7900
7200
6800
6300
6000
5600
5400
5200
4900
4600
4300
3900
3700
3400
3200
3000
13200
11800
11000
10400
9500
9000
8300
7900
7400
7100
6800
6400
6100
5700
5200
4900
4500
4200
3900
61
68
73
78
85
90
97
102
107,5
112,5
117,5
125
132
142
156
166
178
190
204
75
84
89
94
104
109
118
123
132
137
142
151
160
170
188
198
212
227
245
1
1
1
1
1
1
1
1
1,5
1,5
1,5
2
2
2
2
2
2
2
2
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
0,6
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
0,266
0,405
0,432
0,460
0,622
0,655
0,900
0,944
1,24
1,30
1,35
1,75
2,20
2,36
3,52
3,75
4,59
5,62
7,63
50TBH10DB
55TBH10DB
60TBH10DB
65TBH10DB
70TBH10DB
75TBH10DB
80TBH10DB
85TBH10DB
90TBH10DB
95TBH10DB
100TBH10DB
105TBH10DB
110TBH10DB
120TBH10DB
130TBH10DB
140TBH10DB
150TBH10DB
160TBH10DB
170TBH10DB
Tipologie e
progettazione
Cuscinetti obliqui a sfere con carico di spinta
7900
7000
7200
BNH
TAH
TAH
TBH
TBH
NN3000
NNU4900
XRN
XRG
TAB
TAF
55
Cuscinetti a rulli cilindrici a disposizione multipla
Serie NN3000/
Serie NNU4900
56
Cuscinetti a rulli cilindrici a disposizione multipla
CUSCINETTO NACHI
Nomenclatura del numero del cuscinetto
Codice classe di tolleranza
P5 : JIS Classe 5
Codice gioco interno P4 : JIS Classe 4
C9NA: giuoco non intercambiabile (foro rastremato)
C1NA: giuoco non intercambiabile (foro cilindrico, foro rastremato)
C2NA: giuoco non intercambiabile (foro cilindrico, foro rastremato)
CNA : giuoco non intercambiabile (foro cilindrico)
C3NA: giuoco non intercambiabile (foro cilindrico)
Codice forma foro
(No codice) : Foro cilindro
K
: Foro rastremato
Codice
gabbia
Numero foro olio
(No codice) : Senza scanalatura olio anello esterno, foro olio (No codice) : Gabbia lavorata a macchina di
ottone (integrata)
W33
: Con scanalatura olio anello esterno e foro olio
M2
:
Gabbia lavorata a macchina di
Numero del diametro del foro
ottone (separata)
(dimensione foro) = (numero foro) ×5 mm
Numero serie dimensione
49 : Serie 49
30 : Serie 30
Tipo di cuscinetto
NN : Cuscinetti a rulli cilindrici a disposizione multipla (anello interno scanalato, anello esterno non scanalato)
NNU : Cuscinetti a rulli cilindrici a disposizione multipla (anello interno non scanalato, anello esterno scanalato)
Caratteristiche
● La struttura comparativamente semplice garantisce una precisione
elevata. Presenza di un numero elevato di rulli per alta rigidità.
● Minori sezioni di scorrimento rispetto ai cuscinetti a rulli conici
per cui minore generazione di calore.
● Il foro rastremato del cuscinetto consente la regolazione del
giuoco interno radiale durante il montaggio.
● Questo tipo di cuscinetti non è idoneo per il carico assiale, per cui
di solito è usato insieme ai cuscinetti assiali.
Gabbia
Sia la serie NN3000 che la serie NNU4900 sono forniti come
standard con gabbia di guida rulli in lega di ottone.
Precisione dimensionale, precisione rotazionale
● Conforme a JIS Classe 5 o Classe 4. Vedere pagina 7 per maggiori
dettagli.
● Nachi definisce dei propri valori di tolleranza per precisione delle
dimensioni. Vedere pagina 11 per maggiori dettagli.
La seguente tabella mostra le dimensioni del foro olio dell’anello
esterno e della scanalatura olio (specifiche W33).
Dimensioni diametro nominale esterno
D (mm)
Oltre
Fino a
−
250
−
250
Larghezza
scanalatura olio
A (mm)
3,5
4
6
8
10
12
Numero di fori olio
N
4
6
A
N-dH
Giuoco interno radiale
Nachi definisce i propri giochi non intercambiabili per fori cilindrici e
fori conici per ridurre l’inconsistenza dell’eccentricità radiale. Vedere
pagina 21 per maggiori dettagli.
Cuscinetti a rulli cilindrici a disposizione multipla
Tipologie e
progettazione
7900
7000
7200
BNH
TAH
TBH
NN3000
NNU4900
XRN
XRG
TAB
TAF
Dimensioni foro olio anello esterno
Dimensione larghezza dell’anello esterno
Diametro foro olio
B (mm)
dH (mm)
Oltre
Fino a
−
19
2
19
25
2
25
35
3
35
50
4
50
80
6
−
8
80
Tabelle dimensionali
NN 30 06 W33 M2 K C1NA P4
57
Tabelle dimensionali
Cuscinetti a rulli cilindrici a disposizione multipla Serie NN3000
B
r
r
Id
Tipo NN
Foro cilindrico
Id
Cono
1/12
IEW
ID
r
Tipo NN
Foro rastremato (1/12)
Cuscinetto n.
Con scanalatura olio anello
esterno e foro olio
(W33)
Dimensioni limite (mm)
Coefficiente di
carico dinamico
di base
Cr
(kN)
Coefficiente di
carico statico
base
Cor
(kN)
Foro cilindrico
Foro rastremato
d
D
B
Ew
r
(Min)
NN3005
NN3005K
25
47
16
41,3
0,6
25,8
30,0
NN3006
NN3007
NN3008
NN3006K
NN3007K
NN3008K
30
35
40
55
62
19
20
48,5
55
1
1
31,0
39,5
37,0
50,0
68
21
61
1
43,5
55,5
NN3009
NN3010
NN3009K
NN3010K
45
50
75
23
67,5
1
52,0
65,5
80
23
72,5
1
53,0
72,5
NN3011
NN3012
NN3013
NN3011K
NN3012K
NN3013K
55
60
65
90
26
81
1,1
69,5
95
26
86,1
1,1
73,5
106
100
26
91
1,1
77,0
116
NN3014
NN3015
NN3014K
NN3015K
70
75
110
115
30
30
100
105
1,1
1,1
97,5
96,5
148
149
NN3016
NN3017
NN3016K
NN3017K
80
85
125
34
113
1,1
119
186
130
34
118
1,1
125
201
NN3018
NN3019
NN3018K
NN3019K
90
95
140
145
37
37
127
132
1,5
1,5
143
150
228
246
NN3020
NN3021
NN3022
NN3024
NN3020K
NN3021K
NN3022K
NN3024K
100
105
110
120
150
37
137
1,5
157
265
160
41
146
2
198
320
170
45
155
2
229
375
180
46
165
2
239
405
NN3026
NN3028
NN3030
NN3026K
NN3028K
NN3030K
130
140
150
200
52
182
2
284
475
210
53
192
2
298
515
225
56
206
2,1
335
585
NN3032
NN3032K
160
240
60
219
2,1
375
660
NN3034
NN3034K
170
260
67
236
2,1
450
805
NN3036
NN3038
NN3040
NN3036K
NN3038K
NN3040K
180
190
200
280
290
74
75
255
265
2,1
2,1
565
595
995
1080
310
82
282
2,1
655
1170
NN3044
NN3048
NN3052
NN3044K
NN3048K
NN3052K
220
240
260
340
90
310
3
815
1480
360
92
330
3
855
1600
400
104
364
4
1080
2070
NN3056
NN3056K
280
420
106
384
4
1080
2080
NN3060
NN3060K
300
460
118
418
4
1430
2740
NN3064
NN3064K
320
480
121
438
4
1430
2750
58
Cuscinetti a rulli cilindrici a disposizione multipla
96,5
CUSCINETTO NACHI
Ida
IDa
Ida1
ra
Tabelle dimensionali
Limite velocità di rotazione (giri/min)
Raggio angolare (mm)
Massa (kg)
(Riferimento)
(Foro rastremato)
Cuscinetto n.
(Foro rastremato)
(Min)
ra
(Max)
41,8
49
56
62
69
74
82
87
92
101
106
114
119
129
134
139
148
157
167
183
194
208
221
238
257
267
285
313
333
367
387
421
442
0,6
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1,5
1,5
1,5
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2,5
2,5
3
3
3
3
0,123
0,199
0,258
0,312
0,405
0,454
0,651
0,704
0,758
1,04
1,14
1,52
1,61
2,07
2,17
2,26
2,89
3,68
3,98
5,92
6,44
7,81
8,92
12,6
16,6
17,5
21,6
28,4
31,8
46,0
49,6
68,7
74,0
NN3005K
NN3006K
NN3007K
NN3008K
NN3009K
NN3010K
NN3011K
NN3012K
NN3013K
NN3014K
NN3015K
NN3016K
NN3017K
NN3018K
NN3019K
NN3020K
NN3021K
NN3022K
NN3024K
NN3026K
NN3028K
NN3030K
NN3032K
NN3034K
NN3036K
NN3038K
NN3040K
NN3044K
NN3048K
NN3052K
NN3056K
NN3060K
NN3064K
Da
Lubrificazione
con grasso
Lubrificazione
con olio
da
(Min)
da1
(Min)
(Max)
21300
18000
15800
14200
12800
11700
10500
9800
9200
8500
8000
7500
7100
6600
6300
6100
5800
5400
5100
4600
4300
4100
3800
3500
3300
3200
2900
2700
2500
2300
2100
2000
1900
25000
21200
18600
16700
15000
13800
12400
11600
10900
10000
9400
8800
8300
7800
7500
7200
6800
6400
6000
5400
5100
4800
4500
4200
3900
3700
3500
3200
3000
2700
2500
2300
2200
30
36
41
46
51
56
62
67
72
77
82
87
92
98,5
103,5
108,5
115
120
130
140
150
162
172
182
192
202
212
234
254
278
298
318
338
30
37
42
48
52
58
64
68
74
78
84
90
96
100
106
112
116
122
132
144
154
164
174
184
196
206
216
238
256
280
300
325
345
42
49
56
62
69
74
83
88
93
103
108
118
123
131,5
136,5
141,5
150
160
170
190
200
213
228
248
268
278
298
326
346
382
402
442
462
Cuscinetti a rulli cilindrici a disposizione multipla
Tipologie e
progettazione
7900
7000
7200
BNH
TAH
TBH
NN3000
NN3000
NNU4900
NNU4900
XRN
XRG
TAB
TAF
59
Tabelle dimensionali
Cuscinetti a rulli cilindrici a disposizione multipla Serie NNU4900
B
r
r
Tipo NNU
Foro cilindrico
Cuscinetto n.
Id
Tipo NNU
Foro rastremato (1/12)
Dimensioni limite (mm)
Coefficiente di
carico dinamico
di base
Cr
(kN)
Coefficiente di
carico statico
base
Cor
(kN)
Ew
r
(Min)
40
113
1,1
155
305
40
118
1,1
161
325
150
40
123
1,1
167
335
165
45
134,5
1,1
183
360
130
140
180
50
146
1,5
275
565
190
50
156
1,5
283
585
NNU4930K
NNU4932K
NNU4934K
150
160
170
210
60
168,5
2
350
715
220
60
178,5
2
365
760
230
60
188,5
2
375
805
NNU4936
NNU4938
NNU4940
NNU4944
NNU4936K
NNU4938K
NNU4940K
NNU4944K
180
190
200
220
250
260
280
69
69
80
202
212
225
2
2
2,1
480
485
570
1020
1060
1220
300
80
245
2,1
600
1330
NNU4948
NNU4952
NNU4948K
NNU4952K
240
260
320
80
265
2,1
625
1450
360
100
292
2,1
935
2100
NNU4956
NNU4960
NNU4964
NNU4956K
NNU4960K
NNU4964K
280
300
320
380
100
312
2,1
960
2230
420
118
339
3
1230
2880
440
118
359
3
1270
3050
Foro cilindrico
Foro rastremato
d
D
B
NNU4920
NNU4920K
100
140
NNU4921
NNU4921K
105
145
NNU4922
NNU4924
NNU4922K
NNU4924K
110
120
NNU4926
NNU4928
NNU4926K
NNU4928K
NNU4930
NNU4932
NNU4934
60
Cono
1/12
IFW
Id
ID
r
Cuscinetti a rulli cilindrici a disposizione multipla
CUSCINETTO NACHI
Idc
Ida1
Ida
IDa
ra
Tabelle dimensionali
Limite velocità di rotazione (giri/min)
Raggio angolare (mm)
da
Lubrificazione
con grasso
Lubrificazione
con olio
(Min)
6300
6100
5800
5300
4900
4600
4200
4000
3800
3500
3400
3200
2900
2700
2400
2300
2100
2000
7500
7200
6900
6300
5800
5400
5000
4700
4500
4200
4000
3700
3400
3200
2900
2700
2500
2300
106,5
111,5
116,5
126,5
138
148
159
169
179
189
199
211
231
251
271
291
313
333
(Max)
da1
(Min)
dc
(Min)
Da
(Max)
ra
(Max)
111
116
121
133
144
154
166
176
186
199
209
222
242
262
288
308
335
335
110
115
120
130
142
151
162
172
182
194
204
214
234
254
276
296
320
340
115
120
125
137
148
158
171
182
192
205
215
228
248
269
296
316
343
363
133,5
138,5
143,5
158,5
172
182
201
211
221
241
251
269
289
309
349
369
407
427
1
1
1
1
1,5
1,5
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2,5
2,5
Massa (kg)
(Riferimento)
(Foro rastremato)
Cuscinetto n.
(Foro rastremato)
1,77
1,85
1,93
2,65
3,55
3,80
5,95
6,25
6,60
9,50
10,0
10,1
15,5
17,0
28,3
30,3
46,7
49,6
NNU4920K
NNU4921K
NNU4922K
NNU4924K
NNU4926K
NNU4928K
NNU4930K
NNU4932K
NNU4934K
NNU4936K
NNU4938K
NNU4940K
NNU4944K
NNU4948K
NNU4952K
NNU4956K
NNU4960K
NNU4964K
Cuscinetti a rulli cilindrici a disposizione multipla
Tipologie e
progettazione
7900
7000
7200
BNH
TAH
TBH
NN3000
NN3000
NNU4900
NNU4900
XRN
XRG
TAB
TAF
61
Cuscinetti a rulli conici incrociati
Serie XRN/Serie XRG
62
Cuscinetti a rulli conici incrociati
CUSCINETTO NACHI
Nomenclatura del numero del cuscinetto
300 XRN 40
Valore diametro esterno
Diametro esterno
Tipo di cuscinetto diviso per 10
XRN : Serie XRN Tipo ad anello interno separabile
XRG : Serie XRG Tipo ad anello esterno separabile
XRGV : Serie XRG Tipo ad anello esterno separabile,
senza distanziale
Dimensione del foro (mm)
Caratteristiche
● Un cuscinetto in grado di resistere a carichi radiali, carichi assiali
e carichi di coppia.
● Può contribuire a semplificare le applicazioni dei cuscinetti, in
quanto minori componenti riducono il peso, le dimensioni e il
tempo di montaggio.
● L’espansione termica dell’albero influenza in misura minore il
precarico del cuscinetto favorendo la precisione della macchina.
● Si utilizzano rulli conici e il centro di rotazione è preservato per la
rotazione uniforme anche sotto precarico.
● I distanziali in resina poliammidica vengono inseriti tra i rulli per
ridurre l’attrito rullo-a-rullo (tranne tipo XRGV).
● L’angolo di contatto è circa 45°.
Carico assiale e spostamento assiale
1
0,020
2
345
7 8
6
9
10
Spostamento assiale [mm]
0,014
11
12
0,012
0,008
0,006
1 : 200XRN28
2 : 250XRN33 / 250XRN35
3 : 300XRN40 / 310XRN42
4 : 350XRN47
5 : 0330XRN045
6 : 375XRN49
0,004
Esempio di installazione di cuscinetti a rulli conici e di cuscinetti a rulli conici incrociati
0,002
Precisione
0
10
20
30
Nachi definisce dei propri standard di precisione. Vedere pagina 9
per maggiori dettagli.
40
50
60
Carico assiale [kN]
70
7 : 0457XRN060
8 : 400XRN55
9 : 580XRN76
10 : 0685XRN091
11 : 0901XRN112
12 : 950XRN117
80
90
100
Serie XRG
1 2
Meccanismo
3
4
0,020
0,018
5
Spostamento assiale [mm]
0,016
0,014
0,012
0,010
0,008
0,006
1 : 130XRG23 / 150XRG23
2 : 140XRGV20
3 : 200XRGV028
4 : 320XRG43
5 : 480XRGV66
0,004
0,002
Tipo XRG (XRGV)
Applicazioni principali
BNH
NN3000
NNU4900
XRN
XRG
TAB
TAF
0,010
Cuscinetti a rulli conici incrociati
Tipo XRN
7900
7000
7200
TAH
TBH
0,016
La serie XRN è formata da cuscinetti di tipo ad anello esterno
primario e anello interno separabili, adatti principalmente per
applicazioni incentrate sulla precisione dell’anello esterno durante
la rotazione dello stesso. La serie XRG, d’altro canto è utilizzata per
applicazioni incentrate principalmente sulla precisione di rotazione
dell’anello interno durante la rotazione dello stesso.
Tipologie e
progettazione
Serie XRN
0,018
Cuscinetti a rulli conici doppi
Tabelle dimensionali
Un cuscinetto che fornisce le stesse funzioni di un cuscinetto
a rulli conici ma con le dimensioni di un cuscinetto singolo. Gli
elementi volventi sono sistemati con orientamento alternato tra
l’anello separabile e l’anello primario.
0
10
20
30
40
50
60
Carico assiale [kN]
70
80
90
100
● Tavola da lavoro di centri di lavorazione, smerigliatrici, ecc.
● Mandrino di lavorazione di torni, smerigliatrici, ecc.
● Fresatrici sul larga scala, perforatrici o altre macchine a
indicizzazione.
● Perno di antenne paraboliche, ecc.
Cuscinetti a rulli conici incrociati
63
Tabelle dimensionali
Serie XRN di cuscinetti a rulli conici incrociati
Id
r
C
T
r
r
r
ID
Dimensioni limite (mm)
Cuscinetto n.
150XRN23
64
d
D
T
C
r
Coefficiente di carico Coefficiente di
dinamico di base carico statico base
Ca
Coa
(kN)
(kN)
150
200
230
30
30
1,5
105
335
200XRN28
280
30
30
1,5
144
520
250XRN33
250XRN35
300XRN40
310XRN42
0330XRN045
250
250
300
310
330,2
330
30
30
1
164
650
350
40
40
3
170
680
400
420
38
40
38
40
3
2,5
268
260
985
1070
457,2
63,5
63,5
3,3
400
1540
350XRN47
375XRN49
350
375
470
50
50
3
284
1230
490
45
45
2,5
290
1280
400XRN55
400
550
60
60
3,5
365
1900
0457XRN060
580XRN76
457,2
580
609,6
760
63,5
80
63,5
80
3,3
6,4
370
830
1670
3800
0685XRN091
950XRN117
685,8
950
914,4
79,375
79,375
3,3
1090
5000
85
85
3
1440
7400
Cuscinetti a rulli conici incrociati
1170
CUSCINETTO NACHI
Id1
ra
Tabelle dimensionali
ra
ID1
Limite velocità di rotazione (giri/min)
Raggio angolare (mm)
Lubrificazione con
grasso
Lubrificazione con
olio
d1
(Min)
D1
(Max)
ra
(Max)
Massa
(kg)
(Riferimento)
Cuscinetto n.
600
480
400
400
330
320
290
280
260
250
220
170
140
100
1200
950
800
800
650
630
580
560
530
500
440
340
280
200
182
235
285
302
345
358
380
410
430
475
535
667
807
1050
197
249
298
312
369
380
409
424
445
492
554
691
834
1084
1
1
1
1,5
2,5
2
2
1,5
1,5
1,5
2
4
2
2,5
5,11
6,43
7,77
13,6
14,8
18,1
35,4
27,7
25,5
48,8
57,1
108
161
218
150XRN23
200XRN28
250XRN33
250XRN35
300XRN40
310XRN42
0330XRN045
350XRN47
375XRN49
400XRN55
0457XRN060
580XRN76
0685XRN091
950XRN117
Cuscinetti a rulli conici incrociati
Tipologie e
progettazione
7900
7000
7200
BNH
TAH
TBH
NN3000
NNU4900
XRN
XRN
XRG
TAB
TAF
65
Tabelle dimensionali
Serie XRG di cuscinetti a rulli conici incrociati
Id
r
T
B
r
r
r
ID
Dimensioni limite (mm)
Cuscinetto n.
d
D
T
130
140
230
30
30
1,5
105
335
140XRGV20
200
25
25
1,5
89
299
150XRG23
200XRGV028
150
200
230
285
30
30
30
30
1,5
1
105
170
335
655
320XRG43
320
430
40
40
2,5
260
1070
480XRGV66
480
660
50
49,5
4
405
2110
130XRG23
66
Cuscinetti a rulli conici incrociati
B
r
Coefficiente di carico Coefficiente di
dinamico di base carico statico base
Ca
Coa
(kN)
(kN)
CUSCINETTO NACHI
Id1
ra
Tabelle dimensionali
ra
ID1
Limite velocità di rotazione (giri/min)
Raggio angolare (mm)
Lubrificazione con
grasso
Lubrificazione con
olio
d1
(Min)
D1
(Max)
ra
(Max)
Massa
(kg)
(Riferimento)
Cuscinetto n.
650
680
600
480
300
200
1250
1350
1200
950
600
400
182
162
182
235
358
550
197
176
197
249
382
572
1
1
1
1
2
3
5,97
2,86
5,11
7,13
18,9
61,0
130XRG23
140XRGV20
150XRG23
200XRGV028
320XRG43
480XRGV66
Tipologie e
progettazione
7900
7000
7200
BNH
TAH
TBH
NN3000
NNU4900
XRN
XRN
XRG
TAB
TAF
Cuscinetti a rulli conici incrociati
67
Cuscinetti per supporto di
viti con ricircolo di sfere
Serie TAB/TAF
Serie TAB
I cuscinetti per supporto viti con ricircolo di sfere sono usati nelle macchine utensili ad elevata
precisione e elevata velocità, macchine di misurazione di precisione, robot e altre macchine che
presentano attuatori di alimentazione di precisione.
Nomenclatura dei numeri del cuscinetto
30 TAB 06 DB -2LR /GM P4
Codice classe di tolleranza
Precarico e altri codici di classe P4 : JIS Classe 4 (standard)
/GM : precarico medio (standard)
Codice tenuta
Codice montaggio
(No codice) : Tipo aperto
U : Flush ground (singolo)
-2LR
: Con tenuta a due contatti
DU : Flush ground (doppio)
-2NK
: Senza tenuta a due contatti
DB : Spalla-a-spalla
DF : Faccia-a-faccia
Valore diametro esterno
Tipo di cuscinetto Diametro esterno diviso per 10
Dimensione del foro (mm)
● Gabbia in resina e un numero maggiore di sfere rispetto ai
cuscinetti precedenti per una maggiore rigidità.
● I cuscinetti combinati sono forniti con precarichi prestabiliti,
eliminando la necessità di fastidiose regolazioni montaggio con
spessori e misurazioni di coppia.
● Un angolo di contatto di 60° è in grado di gestire carichi radiali e
assiali garantendo la compattezza del cuscinetto.
● Tipo di tenuta a scelta tra tenuta a contatto e tenuta non a
contatto per adattarsi alle specifiche applicazioni.
Angolo di contatto
L’angolo di contatto è 60°.
Gabbia
Come standard viene fornita una gabbia poliammidica guidata per la
sfera.
Precarico
Precarico medio come standard. Vedere pagina 20 per maggiori
dettagli.
Carico assiale e spostamento assiale
30
Fa
1
2
Spostamento elastico assiale [μm]
Caratteristiche
3
4
5
6
7
8
20
10
Cuscinetto (singolo)
1 : 15, 17, 20TAB04
2 : 25, 30TAB06
3 : 40TAB09
4 : 35, 40TAB07
5 : 45TAB10
6 : 45TAB07
7 : 50, 55TAB10
8 : 55, 60TAB12
Precisione
JIS Classe 4 come standard. Vedere pagina 10 per maggiori dettagli.
0
0
68
Cuscinetti per supporto di viti con ricircolo di sfere
4000
8000
Carico assiale Fa [N]
12000
CUSCINETTO NACHI
Tabelle dimensionali
Sebbene gli attuatori idraulici siano stati ampiamente utilizzati nel passato in dispositivi di conduzione ad
elevato carico quali le macchine per lo stampo ad iniezione, è diventato più comune l’uso di azionamenti
elettrici (azionamenti con viti a ricircolo di sfere) in tali applicazioni. La Serie TAF è costituita da cuscinetti
speciali progettati per sostenere viti con ricircolo di sfere ad alto carico.
Serie TAF
Nomenclatura dei numeri del cuscinetto
25 TAF 06 DF /GM P5
Codice montaggio
DB : Spalla-a-spalla
DF : Faccia-a-faccia
DT : Tandem
Tipo di cuscinetto
Dimensione del foro (mm)
Codice classe di tolleranza
Precarico e altri codici di classe P5 : JIS Classe 5 (standard)
/GM : precarico medio (standard)
7900
7000
7200
BNH
Valore diametro esterno
Diametro esterno diviso per 10 (con qualche eccezione)
Caratteristiche
TAH
TBH
NN3000
NNU4900
Precarico
● Una sfera di diametro largo e un angolo di contatto ampio fornisce
una capacità di carico a spinta elevata necessaria per i carichi
elevati delle viti a ricircolo di sfere utilizzate in macchine per
stampo ad iniezione.
● Una gabbia stampata mono-pezzo che combina sia maggiore
precisione e forza che abilità di resistere a cambi ad alta velocità
avanti e indietro.
Angolo di contatto
XRN
XRG
Precarico medio come standard. Vedere pagina 20 per maggiori
dettagli.
TAB
TAF
Gabbia
Come standard viene fornita una gabbia in resina poliammidica di
guida per la sfera. Alcune dimensioni vengono prodotte con una
gabbia in ottone lavorata a macchina.
Un angolo di contatto di 50° fino a un diametro nominale di 80 mm e
55° per un diametro nominale di 100 mm o più.
Precisione
JIS Classe 5 come standard. Vedere pagina 11 per maggiori dettagli.
Confronto di carichi assiali dinamici di base
Confronto di carichi assiali limite
250
450
Serie TAF
Serie 73B
Serie TAB
400
Serie TAF
Serie 73B
Serie TAB
200
350
300
150
250
200
100
150
100
50
50
0
I25
I30
I35
I40
I50
I60
Dimensione del foro (mm)
I80
I100
Tipologie e
progettazione
0
I25
I30
I35
I40
I50
I60
Dimensione del foro (mm)
I80
I100
Cuscinetti per supporto di viti con ricircolo di sfere
69
Tabelle dimensionali
Cuscinetti per supporto di viti con ricircolo di sfere Serie TAB
B
r
r1
60°
Tipo aperto
IDa2
Ida1
Ida2
IDa1
IDa2
Id
Ida1
r
Ida2
IDa1
ID
r
Tenuta a contatto (2LR)
Tenuta non a contatto (2NK)
Dimensioni limite (mm)
Cuscinetto n.
15TAB04
15TAB04-2NK
d
D
B
r
(Min)
r1
(Min)
15
15
47
15
1(1)
0,6
25,9
32,0
47
15
1(1)
0,6
25,9
32,0
(1)
15TAB04-2LR
17TAB04
15
17
47
15
1
0,6
25,9
32,0
47
15
1
0,6
25,9
32,0
17TAB04-2NK
17TAB04-2LR
20TAB04
17
17
20
47
15
1
0,6
25,9
32,0
47
47
15
15
1
1
0,6
0,6
25,9
25,9
32,0
32,0
20TAB04-2NK
20
47
15
1
0,6
25,9
32,0
20TAB04-2LR
25TAB06
25TAB06-2NK
25TAB06-2LR
20
25
25
25
47
15
1
0,6
25,9
32,0
62
15
1
0,6
29,9
46,4
62
15
1
0,6
29,9
46,4
62
15
1
0,6
29,9
46,4
30TAB06
30TAB06-2NK
30TAB06-2LR
35TAB07
30
30
30
35
62
15
1
0,6
29,9
46,4
62
15
1
0,6
29,9
46,4
62
15
1
0,6
29,9
46,4
72
15
1
0,6
32,5
54,3
35TAB07-2NK
35TAB07-2LR
40TAB07
35
35
40
72
15
1
0,6
32,5
54,3
72
72
15
15
1
1
0,6
0,6
32,5
32,5
54,3
54,3
40TAB07-2NK
40
72
15
1
0,6
32,5
54,3
40TAB07-2LR
40TAB09
40TAB09-2NK
40TAB09-2LR
40
40
40
40
72
15
1
0,6
32,5
90
20
1
0,6
65,0
101
90
20
1
0,6
65,0
101
90
20
1
0,6
65,0
101
45TAB07
45TAB10
45
45
75
15
1
0,6
33,5
100
20
1
0,6
68,0
113
50TAB10
55TAB10
55TAB12
60TAB12
50
55
55
60
100
20
1
0,6
69,5
119
100
120
20
20
1
1
0,6
0,6
69,5
73,0
119
137
120
20
1
0,6
73,0
137
Nota (1) Il minimo per foro anello interno è 0,6.
(2) Quando il carico assiale è su disposizioni di 2 o di 3, i valori della tabella devono essere moltiplicati rispettivamente per 1,62 e 2,16.
(3) Quando il carico assiale è su disposizioni di 2 o di 3, i valori della tabella devono essere moltiplicati rispettivamente per 2 e 3.
(4) Velocità limite di rotazione per precarico medio (codice precarico GM).
70
Coefficiente di carico
dinamico di base (2) Carico assiale limite (3)
Ca
(kN)
(kN)
Cuscinetti per supporto di viti con ricircolo di sfere
54,3
59,5
CUSCINETTO NACHI
Carico assiale dinamico equivalente Pa=X Fr+Y Fa
Limite velocità di rotazione (4) giri/min)
Dimensioni di riferimento (mm)
Massa
(kg)
(Riferimento)
Cuscinetto n.
Lubrificazione
con grasso
Lubrificazione
con olio
da1
da2
Da1
Da2
6300
6300
8000
33,7
26,8
33,5
41
0,14
15TAB04
−
33,7
26,8
35
41,9
0,14
15TAB04-2NK
6300
−
8000
33,7
33,7
26,8
26,8
35
33,5
41,9
41
0,14
0,13
15TAB04-2LR
17TAB04
−
33,7
26,8
35
41,9
0,13
17TAB04-2NK
−
8000
−
33,7
33,7
33,7
26,8
26,8
26,8
35
33,5
35
41,9
41
41,9
0,13
0,12
0,12
17TAB04-2LR
20TAB04
20TAB04-2NK
−
6000
33,7
46,2
26,8
39,7
35
46
41,9
53,4
0,12
0,24
20TAB04-2LR
25TAB06
−
46,2
39,7
47,5
54,9
0,24
25TAB06-2NK
−
6000
46,2
46,2
39,7
39,7
47,5
46
54,9
53,4
0,24
0,21
25TAB06-2LR
30TAB06
−
46,2
39,7
47,5
54,9
0,21
30TAB06-2NK
−
5000
46,2
56,2
39,7
49,7
47,5
56
54,9
63,4
0,21
0,29
30TAB06-2LR
35TAB07
−
56,2
49,7
57,5
64,9
0,29
35TAB07-2NK
−
5000
−
56,2
56,2
56,2
49,7
49,7
49,7
57,5
56
57,5
64,9
63,4
64,9
0,29
0,26
0,26
35TAB07-2LR
40TAB07
40TAB07-2NK
−
4000
56,2
67,2
49,7
57,2
57,5
67
64,9
78,4
0,26
0,62
40TAB07-2LR
40TAB09
−
67,2
57,2
68,5
79,9
0,62
40TAB09-2NK
−
4500
3500
3500
3500
3000
3000
67,2
61,7
74,2
78,2
78,2
92,2
92,2
57,2
55,2
64,2
68,2
68,2
82,2
82,2
68,5
61,5
74
78
78
92
92
79,9
68,9
85,4
89,4
89,4
103,4
103,4
0,62
0,25
0,79
0,72
0,95
1,15
1,08
40TAB09-2LR
45TAB07
45TAB10
50TAB10
55TAB10
55TAB12
60TAB12
6300
6300
6300
6300
6300
6300
4650
4650
4650
4650
4650
4650
3750
3750
3750
3750
3750
3750
3150
3150
3150
3400
2850
2700
2700
2300
2300
Tabelle dimensionali
N. di cuscinetti
2
3
4
N. di disposizioni che ricevono il carico Disposizione Disposizione Disposizione Disposizione Disposizione Disposizione Disposizione Disposizione Disposizione
di 1
di 2
di 1
di 2
di 3
di 1
di 2
di 3
di 4
assiale
X
1,90
−
1,43
2,33
−
1,17
2,33
2,53
−
Fa/Fr ≤ 2,17
Y
0,54
−
0,77
0,35
−
0,89
0,35
0,26
−
X
0,92
0,92
0,92
0,92
0,92
0,92
0,92
0,92
0,92
Fa/Fr > 2,17
Y
1
1
1
1
1
1
1
1
1
Cuscinetti per supporto di viti con ricircolo di sfere
Tipologie e
progettazione
71
7900
7000
7200
BNH
TAH
TBH
NN3000
NNU4900
XRN
XRG
TAB
TAF
Tabelle dimensionali
Cuscinetti per supporto di viti con ricircolo di sfere Serie TAF
B
Id
Ida1
r
Ida2
IDa1
ID
D
r1
IDa2
r1
r
Dimensioni limite (mm)
Cuscinetto n.
r1
(Min)
Carico assiale
limite (2)
(kN)
D
25
30
62
17
1,1
0,6
50
56,0
47,5
30TAF07
72
19
1,1
0,6
50
74,0
58,0
35TAF09
40TAF09
35
40
90
23
1,5
1
50
103
90
23
1,5
1
50
103
40TAF11
45TAF11
40
45
110
27
2
1
50
152
118
110
27
2
1
50
152
118
50TAF11
60TAF13
60TAF17
50
60
60
110
27
2
1
50
152
118
130
31
2,1
1,1
50
196
157
170
39
2,1
1,1
50
279
238
80TAF17
100TAF21
80
100
170
215
39
47
2,1
3
1,1
1,1
50
55
279
385
238
234
120TAF03
120
260
55
3
1,1
55
445
380
Nota (1) Quando il carico assiale è su disposizioni di 2 o di 3, i valori della tabella devono essere moltiplicati rispettivamente per 1,62 e 2,16.
(2) Quando il carico assiale è su disposizioni di 2 o di 3, i valori della tabella devono essere moltiplicati rispettivamente per 2 e 3.
(3) Si consiglia l’uso dell’80% o meno del carico assiale consentito.
(4) Velocità limite di rotazione per precarico medio (codice precarico GM).
72
Coefficiente di
carico dinamico
di base (1)
Ca
(kN)
d
25TAF06
B
r
(Min)
Angolo di
contatto
D (°)
Cuscinetti per supporto di viti con ricircolo di sfere
77,0
77,0
CUSCINETTO NACHI
Carico assiale dinamico equivalente Pa=X Fr+Y Fa
Angolo di contatto 50°
Angolo di contatto 55°
Limite velocità di
rotazione (4)
(giri/min)
Lubrificazione con
grasso
4500
3800
3000
3000
2500
2500
2500
2100
1500
1500
1200
1000
2
Disposizione Disposizione
di 1
di 2
1,37
−
0,57
0,73
−
0,73
1
1
N. di cuscinetti
N. di disposizioni che ricevono il carico
assiale
X
Fa/Fr ≤ 1,79
Y
X
Fa/Fr > 1,79
Y
2
Disposizione Disposizione
di 1
di 2
1,60
−
0,56
0,81
−
0,81
1
1
Tabelle dimensionali
N. di cuscinetti
N. di disposizioni che ricevono il carico
assiale
X
Fa/Fr ≤ 1,49
Y
X
Fa/Fr > 1,49
Y
Dimensioni di riferimento (mm)
da1
da2
Da1
Da2
Massa
(kg)
(Riferimento)
42,9
49,8
63,2
63,2
77,6
77,6
77,6
92,4
121,1
121,1
152,3
186,2
32,7
38,6
49,7
49,7
60,3
60,3
60,3
72,9
97,2
97,2
123,4
151,1
44,9
53
67,7
67,7
83,4
83,4
83,4
98,9
130,3
130,3
164,1
193,8
56,6
65,9
82,3
82,3
101,1
101,1
101,1
119,7
155,8
155,8
194,7
228,4
0,237
0,357
0,709
0,655
1,28
1,21
1,13
1,79
4,48
3,80
7,41
14,8
Cuscinetto n.
25TAF06
30TAF07
35TAF09
40TAF09
40TAF11
45TAF11
50TAF11
60TAF13
60TAF17
80TAF17
100TAF21
120TAF03
Tipologie e
progettazione
Cuscinetti per supporto di viti con ricircolo di sfere
7900
7000
7200
BNH
TAH
TBH
NN3000
NNU4900
XRN
XRG
TAB
TAF
73
5247
5237
42775 West 9 Mile Road Novi, Michigan, 48375, U.S.A.
53489
TEMPO PAVILION I, 7FL JL. HR Rasuna Said Kav.
10-11 Setiabudi Jakarta Selatan DKI Jakarta -12950,
INDONESIA
Plot No. Sp-86, Nic(M)Neemrana, Riico
Industrial Area, Alwar-301705, Rajasthan, INDIA
Tel: +91-(0)14-9467-1300
Fax: +91-(0)14-9467-1310
Unit No.207, 2nd Floor, Sewa Corporate Park, MG
Road, Iffco Chowk, Gurgaon 122001, Haryana, INDIA
Tel: +91-(0)12-4450-2900 Fax: +91-(0)12-4450-9210
F-11, Asha Chamber, No.2, Venkata Swami, Raju
Road, Kumara Park West, Bangalore-560020, INDIA
Tel: +91-(0)80-3920-8701 / 8702 / 8703
Fax: +91-(0)80-3920-8700
C17-18/19 Hogding International Building,
Jiangbei District, Chongqing 400020, CHINA
GERMANY
Obchodni 132 251 01 Cestlice CZECH
Tel: +420-(0)255-734-000
Fax: +420-(0)255-734-001
523160
903A
J
L’aspetto e le specifiche sono soggette a modifiche senza preavviso per migliorare le
prestazioni.
È stato adottata la massima cura per preservare la precisione delle informazioni contenute
nel presente catalogo e non si assume responsabilità di sorta per errori od omissioni.
CATALOG NO.
B1031IT
2014.05.X-ABE-ABE