L`alimentazione Incubo cellulite Professionisti

Comments

Transcription

L`alimentazione Incubo cellulite Professionisti
ARTESTETICA MAGAZINE
L’alimentazione
I consigli del
nutrizionista
Giuseppe Basile
Incubo cellulite
Quali sono le cause
e come affrontarla
anche a casa
Professionisti
Il make-up della
sposa
“Il segreto della bellezza consiste nell’essere interessante; nessun tipo di bellezza può
essere attraente senza essere interessante”.
Christian Dior
2
Editoriale
Da sinistra: Silvana Cautiero, Valentina Mormone, Veronica Ambrosino
delle dure realtà, abbiamo lavorato affinché il nostro
si concretizzasse. Ma avevamo un segreto “di Pulcinella”: un progetto. Abbiamo trasformato le nostre
conoscenze in competenze. Abbiamo collimato i nostri caratteri, riconosciuto i nostri limiti e abbiamo
dato importanza al gruppo, piuttosto che alle individualità, fino a creare un team vincente, il team di Progetto Formazione Artestetica.
È solo l'inizio, un primo traguardo, cadenzato da successi, tappe importanti e grandi soddisfazioni. Ma il
percorso è lungo e soprattutto abbiamo una grande
responsabilità, ce la siamo assunta quando abbiamo
scelto di lavorare con voi. Con persone che da noi si
aspettano un impegno concreto. E allora... Forza!
Noi siamo quelle donne che un anno fa hanno creduto
e dimostrato che se di un sogno fai un progetto, e lavori sodo per realizzarlo, a dispetto di qualsiasi ostacolo, diventerà la tua realtà! (Valentina Mormone)
Auguri! Un anno fa nasceva Progetto Formazione
VSV, il nostro centro di formazione professionale specializzato nel settore dell’estetica e del benessere e
Artestetica, una nuova linea per la cosmesi del viso e
del corpo. Non ci soffermeremo a ricordare, non siamo tanto il tipo. Ma siccome crediamo nel merito, lasciateci accennare una cosa: questo progetto ha aiutato centinaia di operatrici estetiche e di donne ad
avere un’idea migliore di sé.
Non ci siamo mai fermate, non è da noi. Adesso spicchiamo un nuovo salto con la nostra rivista: Artestetica Magazine. E questo è un numero molto speciale: ci
auguriamo che in tanti lo conserveremo, noi lo faremo, starà qui nel cassetto insieme a cinque, sei altre
cose per noi molto preziose.
Auguri! Auguri a tutte noi! Un anno fa per il mondo
che ci circondava eravamo delle utopiste: volevamo
trasformare il nostro sogno in obiettivo. In un momento storico, nel quale i sogni si infrangevano con
3
Artestetica Magazine
Sommario
Pag. 5
Intervista allo specialista in nutrizione Giuseppe Basile
Pag. 6
La natura ci viene in soccorso: l’ippocastano
Pag. 7
Le voci delle allieve di Progetto Formazione VSV
Pag. 8
Cellulite: guerra aperta
Pag. 9
Seno: parola d’ordine elasticità
Pag .10
Suggerimenti per il trucco fashion
Pag. 12
Il Master in Trucco Sposa: dalla psicologia alla pratica
Pag. 14
Calendario corsi Aprile-Maggio 2013
Pag. 15
I nostri brand: Artestetica e Progetto Formazione VSV
4
Parola
all’esperto
Dimagrire è come
compiere una maratona
Di Raffaella Maffei
Giuseppe Basile si occupa di: educazione alimentare, magrezza, sovrappeso, obesità; nutrizione per
sportivi, in gravidanza e allattamento, infantile e per
anziani, in soggetti con dislipidemie, ipertensione,
diabete e nefropatie. “Chi deve dimagrire è come un
atleta che deve compiere una maratona di 40 km –
dice -. Nessun bravo allenatore gli direbbe di iniziare la gara con uno scatto da centometrista per essere, per qualche minuto, primo tra i partecipanti. Dopo qualche km sarà raggiunto da tutti, superato e
forse non arriverà alla meta. Soluzioni che nello
stesso tempo siano rapide, sicure e durature nel
tempo non esistono e non esisteranno mai!”. Ecco
come risponde alle nostre domande.
Cosa significa mangiare sano? Creare le condizioni affinché si tenda a un buono stato di salute, secondo la definizione Oms, non solo una pura assenza di malattia, ma un benessere fisico, mentale e sociale. Ma quello che fa bene alla mente non sempre
fa bene al corpo e viceversa. Mangiare tutto, nelle
giuste proporzioni e variare molto nella scelta degli
alimenti rappresenta una sana alimentazione. La
Dieta Mediterranea - patrimonio immateriale dell’Unesco - racchiude tutto ciò.
Quali accorgimenti apportare nella dieta, per
ridurre o eliminare difetti estetici come la cellulite? Esiste una soggettività fisica per la cellulite e
poiché non c’è una cura che risolva il problema definitivamente, è meglio fare un discorso di prevenzione o non peggioramento. I cinque punti per evitarla
sono: corretta alimentazione, cura del proprio corpo
con attività fisica, no fumo, no stress e bere molto.
Purtroppo l’errore più frequente è seguire procedure modaiole che promettono risultati miracolosi.
Una per tutte, le diete di natura iperproteica, dove la
perdita di peso iniziale è solo di liquidi, con conseguente riduzione della tensione tissutale.
Quali sono gli errori più comuni nei consumi alimentari? Gli “spilluzzichi”! Classico di chi dice che
“mangia poco e ingrassa”, anche non assumendo pasta pane e dolci. Ci si dirige sempre verso cose mol-
Giuseppe Basile, specialista in Scienze dell’alimentazione
to caloriche e difficilmente quantizzabili, come: tarallini, arachidi, eccesso di frutta etc.
Mangiare molto salato fa male? Purtroppo sì, diretta conseguenza sono problemi come l’ipertensione o la cellulite. Il fabbisogno consigliato di sale è di
1,5-2,5 g. Si è valutato che il consumo medio giornaliero degli italiani è invece di circa 10 g di sale, ben
oltre.
Il cioccolato e i dolci più in generale sono davvero grandi nemici? Lei sarebbe amica del merluzzo
scaldato o del cioccolato? In alimentazione possono
essere tutti amici o tutti nemici. Mangiare una mela
al giorno “leva il medico di torno”, ma mangiarne
una cassetta la tiene rinchiusa in bagno con diarrea.
Lo stesso alimento può essere amico o nemico in
funzione del suo quantitativo! Vuole mettere il piacere di assaporare dopo cena un delizioso cioccolatino? Sono appena 80 kcal e possono rientrare nel
computo di 2000 kcal giornaliere di una donna media, oltre l’azione antidepressiva notoria del cioccolato.
E i farmaci che aiutano a dimagrire? Utilizzare
ormoni tiroidei o anfetamine non è consigliato. Dimentichiamo una cosa: quando ci propongono diete
con farmaci, in combinazione ci tolgono pasta, pane,
dolci, frutta. Alcuni farmaci anoressizzanti aiutano a
rispettare uno schema squilibrato e privativo, ma
non risolvono il problema! Finita la fase privativa e
sospeso il farmaco ci si ritrova a fare i conti con le
proprie abitudini e stili di vita mai corretti.
Per
maggiori
info
consulta
il
sito:
www.basilenutrizionista.it.
5
Artestetica Magazine
La natura ci viene
in soccorso:
l’ippocastano e le
sue proprietà
terapeutiche
Il frutto dell’Aesculus hippocastanum
L’ippocastano una miniera di mistero e di magia, ci crediate o meno. L’Aesculus hippocastanum, detto anche castagno d’India, è un
grande albero ornamentale, alto
fino a 30 metri e largo anche 15. Se
le sue larghe foglie si arrossano
significa che il luogo dove è piantato è inquinato.
Dal seme si ottiene un estratto
con proprietà antinfiammatoria,
vasoprotettiva, astringente e antiedematosa. È utilizzato per contrastare la stasi capillare e migliorare la circolazione periferica. Previene l’insufficienza venosa periferica, le vene varicose, la fragilità
capillare. Grazie alla sua capacità
di ridurre la permeabilità capillare,
l’estratto di ippocastano è in grado
di combattere efficacemente gli
inestetismi della cellulite. È inoltre
impiegato in dermocosmesi, per le
sue proprietà toniche, schiarenti e
disarrossanti, nel trattamento di
couperose, pelli arrossate e irritate. Insomma, un vero portento della natura.
La linea Wood, prodotta da Arte-
stetica, vanta proprio la combinazione dei principi attivi escina,
tannini e flavonoidi, tipici dell’estratto di Ippocastano. Il trattamento previsto con tali formulazioni, per la visibile riduzione della
tanto odiata cellulite, prevede innanzitutto la detersione della zona da trattare con latte e tonico. Il
secondo step è il peeling con una
crema contenente microsfere di
castagne e cocco, per favorire l’assorbimento dei principi attivi, soprattutto quando la pelle è ispessita e disidratata da lunghe esposizioni al sole. Di seguito si può scegliere tra l’applicazione di fango
o farina di castagna europea e
d’India, entrambi mescolati con i
sali del Mar Morto. La farina può
essere manipolata anche con una
soluzione anticellulite, contenente
caffeina, escina, fosfatidilcolina,
carnitina e teofillina. Dopo il risciacquo con acqua tiepida o con
doccia idromassaggio, si applica
con un massaggio la crema o l’olio
agli estratti di Ippocastano.
Troppo pigre per farlo a casa? Ri6
volgetevi alle estetiste che hanno
frequentato i corsi di Progetto Formazione VSV, loro sapranno come
far rinascere il vostro corpo.
Soprattutto cercate un frutto d’Ippocastano appena caduto dall’albero, trovatelo in mezzo ai resti dei
ricci schiacciati o ancora chiusi,
sono scrigni che la natura perfetta
ha creato per custodire questo misterioso tesoro tra le foglie. Raccoglietelo e portatelo sempre con voi.
Riponetelo nella tasca del cappotto, nel cassetto della vostra scrivania o dove vi farà più piacere. Vi
preserverà dal raffreddore, dai ragni, dai funghi velenosi, dalla tosse
e persino dalla malinconia. I frutti
d’Ippocastano vi racconteranno
storie fantastiche e vi sveleranno i misteri del Bosco Incantato
dove sono vissuti, vi parleranno
degli elfi che vivono dentro ai tronchi degli alberi e finanche delle storie degli scoiattoli innamorati, ma
anche di mille altre cose che scoprirete osservando questi meravigliosi doni della natura. (R.M.)
Le voci delle allieve
“Ho frequentato il corso Gel base, Micropittura artistica I livello e Flat I livello. Ho scelto Progetto Formazione perché mi è sembrata, tra le offerte, la più
professionale. Non mi sono sbagliata”.
Rachele Coppola, 31 anni, vive a Napoli e lavora per
un'impresa di pulizie.
“Ho seguito numerosi corsi, dal trucco al corpo. In
nessuna scuola ho trovato tanta professionalità e
competenza degli istruttori. Ti preparano davvero al
lavoro, a essere una professionista, non una delle tante improvvisate. In più, le mie clienti adorano i loro
prodotti”. Angela Calì, 29 anni, abita a Napoli, è estetista, onicotecnica e truccatrice.
“Ho frequentato i corsi di avanzamento e perfezionamento Gel e Short Nails, li ho reputati interessanti per
la mia attività e si sono dimostrati estremamente utili
e fatti da persone competenti e professionali. Ne frequenterò di sicuro atri”. Elena Raiola, 41 anni, vive a
Cicciano (NA), è estetista onicotecnica.
“Ho partecipato al corso Trucco beauty basecorrettivo, perché navigando su internet ho letto molti commenti entusiasti di altre ragazze. Avevano ragione, ho conosciuto persone fantastiche e competenti”. Jacqueline Anna Cangiano, 25 anni, di Massa Lubrense (NA), babysitter.
“Ho frequentato quasi tutti i corsi. Le ho scovate su
Facebook e non le ho più mollate. Sono un ottimo
punto di lancio e di partenza, per chi come me si affaccia al mondo dell'estetica e del make-up. Lavoro
con competenza e conoscenza grazie a Progetto Formazione, non finirò mai di ringraziare tutto lo staff”.
Rossella Durante, 28 anni, vive a Taverna (CZ), estetista e make-up artist.
“Ero alla ricerca da un anno di un centro che mi potesse fornire tutte le conoscenze teoriche e soprattutto pratiche sull’estetica. Progetto Formazione ha risposto a tutte le mie esigenze; offrendomi l’opportunità di seguire corsi individuali in base alle mie disponibilità lavorative. Sono altamente professionali e
sanno trasmettere il loro sapere. Ho iniziato con uno
scopo amatoriale, ma grazie a loro so di avere conquistato le capacità per operare nel settore”.
Flavia Esposito, 29 anni, Napoli, addetta call-center.
“L’uomo consiste di due parti: la sua mente e il suo corpo. Solo che il corpo si diverte di più”.
Woody Allen
7
Artestetica Magazine
Cellulite:
guerra aperta
Le armi sono le nostre
mani e come alleati: il
mare, le castagne e la
caffeina
È il sogno di ogni donna. Alzarsi
una mattina, guardarsi allo specchio e assistere al miracolo: la dissoluzione della cellulite. Accade
soprattutto in questo periodo dell’anno, quando chi ha buccia d’arancia e i più drammatici ‘buchi’ sulla
parte alta delle cosce si ricorda di
avere un ‘problema’ da affrontare
in vista dell’estate.
La cellulite dipende da una serie
di fattori predisponenti genetici
e costituzionali, come razza, sesso, biotipo, familiarità, con aggravamento in alcune fasi della
vita della donna, quali pubertà,
gravidanza, menopausa. Ma anche
da stili di vita poco corretti. Cosa
fare? Aggiungi alla dieta potassio,
un drenante naturale: due banane
al giorno o tre fette di ananas.
Troppe calorie? No, il fruttosio
(zucchero della frutta), se in eccesso è eliminato. Puoi assumere anche degli integratori orali a base di
centella, betulla e caffeina. Le professioniste di Artestetica Beauty
and Formation consigliano, prima
di passare ai trattamenti, di applica
uno strato sottile di crema esfoliante corpo, puoi scegliere lo
scrub della linea professionale Progetto Estetica o della Linea Talassia, con estratti di alghe marine e ai
sali del mar Morto. Per la strategia d'attacco abbi ben chiaro che
le cellule grasse hanno la tendenza
a riempirsi di tossine, che ne dilatano il volume: il gonfiore che accompagna l'effetto buccia d'arancia. Applica al mattino un prodotto anti-cellulite, magari scegli
quelli con sostanze urto. I peptidi,
molecole di aminoacidi, contenuti
nelle creme anticellulite delle linee
Gold e Wood, agiscono sulla membrana cellulare e favoriscono l'entrata e l'uscita del liquido, aumentando il drenaggio. La sera fai dei
bagni con sali marini, impacchi
di fanghi e alghe, arricchite magari da estratti di piante come agrumi
e betulla. Mantenere la circolazione attiva aiuta a combattere il ristagno di liquidi, i cuscinetti e i
gonfiori, soprattutto quelli derivanti dal caldo estivo. Sotto la doccia massaggia cosce e caviglie con
8
getti di acqua fresca; con un guanto, utilizza lo scrub e una volta asciutta usa uno crema defatigante
o drenante alla caffeina. Se tieni
alla natura puoi optare per i
prodotti della linea Naturart, come le sinergie anticellulite, linfodrenante o riducente.
Inoltre, cerca di fare più movimento possibile ogni giorno, l'ideale
sarebbe una bella camminata di
almeno venti minuti (non corsa),
per stimolare i vasi linfatici e la circolazione sanguigna. Se proprio
non hai pazienza, fissa un trattamento in istituto, dai semplici massaggi a interventi di medicina estetica, poco invasivi e dai risultati
immediati, o quasi. Una buona azione massaggiante può davvero
rendere la pelle e le tue gambe diverse: migliora l'aspetto cutaneo,
drena i liquidi e assottiglia i centimetri di giro-coscia.
Ricorda: Dalla crema non ci si deve
aspettare una reazione miracolosa,
ma bisogna considerarla un alleato
efficace e molto utile per migliorare l'aspetto della cellulite. (R.M.)
Seno: parola
d’ordine
elasticità
I rimedi naturali per la
bellezza del seno:
kigelia africana, alghe
rosse ed estratto di
salvia
C’è chi ha un seno piccolo e vorrebbe una taglia in più, ma c’è anche
chi, al contrario, vorrebbe una taglia in meno. Su un punto però
tutte le donne saranno d’accordo: il seno deve essere tonico. La
strada più facile e che sembra riscuotere più successo è quella dei
bisturi. Ma perché finire sotto i ferri quando qualche accorgimento e
un po’ di esercizi possono essere
altrettanto utili? Diete drastiche,
gravidanza, o anche il passare degli
anni, sono tutti fattori che contribuiscono a determinare una perdita di elasticità del nostro seno. I
prodotti più adatti sono quelli in
grado di aumentarla grazie ai principi idratanti, prevengono le smagliature e rendono il décolleté dall’aspetto più disteso.
I rimedi naturali sono la kigelia
africana, le alghe rosse e la salvia. L’estratto di kigelia è ricco di
flavonoidi, specifici per l’effetto
rassodante. Le alghe rosse, invece,
hanno un’elevata attività lipolitica,
perché stimolano la circolazione.
La salvia è una miniera di fitormo-
ni e vitamine che conservano il seno tonico e sodo. La linea Gold di
Artestetica contiene i principi attivi sopracitati, in associazione con
diversi polipeptidi, come le ciclodestrine, che aumentano l’effetto
idratante e quello tensore. “Nella
crema e nel siero troviamo anche
collagene, elastina e betaglucano –
spiega Renato Siniscalchi, il responsabile chimico dei laboratori
di Artestetica – che aiutano a combattere i radicali liberi. Gli effetti
della Kigelia persistono per almeno
dodici ore, per questo bisogna applicarla mattino e sera ed essere
costanti”.
Vediamo nel dettaglio qual è il trattamento suggerito dagli specialisti,
sia in istituto che a casa. Innanzitutto pulire la zona da trattare con
latte detergente e tonico, per procedere con il peeling: stendere uno
strato sottile di crema esfoliante
diluita con latte detergente, per
renderla meno aggressiva. Rimuovere i residui con spugnette inumidite in acqua tiepida. Asciugare,
applicare alcune gocce di siero ras9
sodante - dalla base verso il mento
con dolci movimenti circolari -,e la
maschera diluita con la soluzione
ad hoc. Lasciare in posa per 15 minuti, sciacquare e spalmare con un
massaggio modellante la crema
rassodante, fino al totale assorbimento.
“Certo, l’efficacia dei prodotti è anche dovuta alla modalità di applicazione – aggiunge Siniscalchi –
con la mano di un’esperta si ottengono maggiori risultati. Inoltre,
non bisogna dimenticare che oltre
le creme bisogna anche fare esercizio fisico”. Bastano pochi minuti al
giorno per rinforzare i pettorali.
Ecco due esercizi semplici da fare,
perché no, anche in ufficio. Unite i
palmi delle mani, alzate i gomiti
fino all’altezza del petto e fate forza spingendo una mano verso l’altra per 5 secondi. Nel secondo esercizio, invece, incrociate le braccia, appoggiate le mani sui bicipiti
e fate forza spingendo per 5 secondi le braccia verso l’interno. Entrambi vanno ripetuti per almeno 5
serie. (R.M.)
Artestetica Magazine
Cambia la foto del
tuo profilo
Facebook, prima
però truccati alla
moda
Le basi per un buon trucco moda
sono la fantasia e l’estro. Il colore
è il protagonista in assoluto. Nasce intorno agli anni ’70/’80, con
l’introduzione nel make up di una
vasta gamma di colori, utilizzati
soprattutto per valorizzare gli occhi, in contrasto con l’assenza di
ombretti che aveva caratterizzato
lo stile delle icone della moda e
dello spettacolo degli anni ‘50.
Prodotto indispensabile è il primer
viso e occhi: basi che rendono omogenea la pelle e garantiscono
una tenuta a lunga durata. Essenziale il pennello per il fondotinta e
le spugnette, per stendere e picchiettare. Altri strumenti che non
devono mai mancare sono: pennello da contouring and highlighting,
per le correzioni del viso; quello
per la cipria, quelli per gli occhi,
piatto e da sfumatura.
Nessuno gode della fortuna di rientrare nei canoni stabiliti da Leonardo Da Vinci per “il viso perfetto”,
pertanto utilizziamo piccole correzioni per rendere più armonioso il
nostro viso. La principale illusione
di cui si serve il trucco è la tecnica
del chiaro/scuro (contouring and
highlighting): il chiaro crea una
sensazione di prominenza e quindi
di volume, mentre lo scuro restrin10
ge creando profondità. Conosciamo
alcune tecniche.
Lo smokey eyes, chiunque creda
sia solo contornare l’occhio di nero
si sbaglia di grosso. Piuttosto regola l’unione di due colori, che devono amalgamarsi grazie alla sfumatura. Il procedimento sembra complesso ma basta un pochino di pratica. Il cut crease prevede un taglio, una netta linea di demarcazione tra la palpebra fissa e la mobile.
Il cut line invece è ideale per realizzare il cosiddetto “occhio da gatta”.
Non esiste trucco perfetto senza
sopracciglia curate, sono la cornice
del viso, ma anche del nostro make
up. Possono essere modificate, corrette, depilate del tutto e ridisegnate. Ogni volto ha il suo tipo.
Per un servizio fotografico in bianco e nero, attenzione: bisogna usare un fondotinta opaco. La correzione delle occhiaie se chiare va
effettuata con un correttore avorio,
altrimenti aranciato. Gli occhi vanno truccati con una matita nera o
marrone e con ombretti opachi,
che oscillino dal bianco al nero e
dal beige al marrone. Le labbra devono essere definite ma molto naturali, evitare i gloss e prediligere
un rossetto matt. (R.M.)
Per gli uomini? Il trucco ha lo scopo di ravvivare l’incarnato, coprire con i correttori piccole imperfezioni
(brufoli, macchie, cicatrici, occhiaie), valorizzare la forma e il colore degli occhi applicando una matita marrone all’interno della rima inferiore dell’occhio. Il fondotinta ideale è quello minerale. il quale oltre a non
stratificare e a non appesantire il viso, dona anche un aspetto molto luminoso e naturale.
A sinistra: Cut Crease, arricchito da ombretto color oro shimmer. A destra: ciglia finta in carta, comode e leggere, prodotte da Paperself.
Il trucco moda non è solo per i servizi fotografici, ma anche per serate speciali. Nella foto in alto per gli occhi è stata usata la tecnica smokey eyes
11
Artestetica Magazine
Master
Trucco Sposa:
dalla psicologia
alla pratica
Il make-up è un’arte
e non è per tutti:
truccare una sposa
richiede
grande esperienza
Trasformare il servizio, attraverso
lo studio della psicologia della
cliente, in un momento irripetibile.
È il primo step che Il Master Trucco Sposa, realizzato da Progetto
Formazione VSV, si propone di insegnare alle professioniste del make up. La modalità iniziale d’approccio è significativa per stabilire
una relazione positiva e di fiducia.
L’accoglienza è essenziale per individuare i bisogni, perciò bisogna
saper ascoltare e osservare. Il
diktat è: la cliente si deve sentire
vera protagonista. La casa della
sposa dovrà trasformarsi per magia nel back stage di uno degli eventi più importanti della sua vita.
La prima regola da seguire: il
giorno del matrimonio una sposa deve essere radiosa e luminosa senza esagerare. È l’unica legge valida per ogni donna di classe,
dall’abito fino all’acconciatura, passando per il trucco. Il make-up deve essere in armonia con lo stile e
la stagione.
Secondo gli esperti del settore la
futura moglie dovrebbe iniziare la
sua preparazione mesi prima della
data fatidica, per preparare la pelle
a essere radiosa, compatta e incantevole per tempo. Spesso non avviene, perciò è consigliabile fare la
prova trucco un po’ di tempo prima dell’evento. È l’occasione utile
per dare consigli sui trattamenti
cosmetici da compiere. È un ap12
puntamento dalla durata di almeno
due ore, per capire e interpretare i
desideri della futura sposa, che in
occasione di quest'evento si trasformerà nella donna più esigente
del mondo.
Quali sono le differenze in fatto di
make up tra chi decide di sposarsi
di giorno e chi invece preferisce
sposarsi di sera? Quanto tempo
occorre per realizzare un trucco da
sposa? Per far sì che possa resistere tutto il giorno, quali prodotti applicare? Quali colori e quali tecniche utilizzare? Sono le domande
alle quali il corso si propone di rispondere.
Il make-up è un’arte pittorica
applicata e come tale va trattata.
Programma del corso:
Caratteristiche del trucco
La prova trucco
L'approccio psicologico
La scheda trucco
La sposa di giorno
La sposa di sera
Le ciglia finte a ciuffetti
Primer e fiale tensori
Le correzioni cromatiche e morfologiche
Stratagemmi per la durata del trucco
La mamma della sposa
Applicazione di punti luce
Affinché il giorno del matrimonio
sia indimenticabile, il lavoro di un
professionista deve realizzarsi soprattutto sulla correzione dei difetti che rendono insicura la cliente. Il
truccatore deve riuscire con la sua
professionalità a valorizzare al
massimo il viso della sposa, assecondandone i desideri e senza stravolgere l'immagine alla quale è abituata. Con l'aggiunta di qualche
stratagemma del mestiere, l’estetista deve accordare il maquillage
con l'acconciatura, il vestito e gli
accessori che la sposa indosserà.
Le sue capacità, i suoi prodotti e la
sua tecnica serviranno proprio a
questo. I marchi
dei trucchi devono essere professionali
per garantirne la tenuta durante
l’intera giornata. Progetto Formazione VSV consiglia di adoperare i
cosmetici dei marchi Opera e
Cover Cover. Il percorso formativo
si conclude con qualche suggerimento sul trucco della madre della
sposa, anche lei ne merita uno da
grandi occasioni.
“Il mio modo di operare per la prova trucco è personalizzato – spiega
Valentina Mormone, istruttrice del
Master Trucco Sposa -. Innanzitutto, chiedo sempre alla futura sposa
di portarmi delle foto fatte in vacanza, alle feste, dove si piace e dove non si piace, per studiare la fotogenia del volto, lo stile di vita e il
carattere. Mi faccio spiegare nei
13
dettagli il colore e il tipo di vestito
che indosserà – aggiunge - anche
con l’aiuto di foto, quale tipo di cerimonia intende organizzare e soprattutto se si svolgerà di mattina
o di pomeriggio. Assemblati tutti
questi elementi fondamentali inizio a elaborare qualcosa di esclusivo, che sia in armonia con tutti i
dati raccolti e il più contemporaneo possibile”.
Il corso dura 24 ore distribuite in
3 giorni. È suddiviso in due livelli,
base e avanzato, è possibile frequentare entrambi al costo complessivo di 480 euro o sceglierne
solo uno. Compresi nel prezzo anche i prodotti necessari. (R.M.)
Calendario Corsi
La partecipazione ai nostri corsi prevede il rilascio di un attestato che certifica il raggiungimento da parte
dell’allievo di un’idonea capacità e specificità operativa e professionale. L’attestato è utile per iniziare un
rapporto di collaborazione o di lavoro dipendente presso istituti di bellezza, centri benessere, palestre, parrucchieri o profumerie con cabina estetica. Per info e prenotazioni telefona allo 081. 19513015 oppure manda un’email all’indirizzo [email protected]
6 aprile - CORSO PROFESSIONALE DI EPILAZIONE (Foggia) – costo 130 € - Chi parteciperà a questo corso
e a quello di Pedicure Curativo, riceverà in omaggio il corso di ciglia e sopracciglia del valore di 70€
7 aprile - CORSO PEDICURE CURATIVO I LIVELLO (Foggia) – costo 200 € in omaggio kit delle attrezzature
professionali - Chi parteciperà a questo corso e a quello di Epilazione, riceverà in omaggio il corso di ciglia e
sopracciglia del valore di 70€
7/8 aprile - CORSO MASSAGGIO ESTETICO FISIOCIRCOLATORIO (Napoli) - Costo 320,00 €
17 aprile - MASTER CLASS TRUCCO SPOSA (Napoli) – Costo 200.00 € - L'azienda metterà a disposizione
tutto il materiale. Le allieve dovranno portare i loro pennelli o acquistarli in sede.
18 aprile - MASTER CLASS TRUCCO SPOSA (Ariano Irpino - Av) - Costo 200.00 € - L'azienda metterà a disposizione tutto il materiale. Le allieve dovranno portare i loro pennelli o acquistarli in sede.
20/21 aprile – CORSO ALLUNGAMENTO CIGLIA CON TECNICA AMERICANA (Napoli - master Gabija Gasiunaite) - Costo 500.00 € in omaggio maxi kit completo
21 aprile - CORSO AVANZAMENTO E PERFEZIONAMENTO GEL NAIL (Napoli) - Costo 160.00 € - Il materiale didattico (gel, nail forms, pads) sarà fornito dall’azienda. È richiesta la presenza di una modella dalle
ore 12:00 alle ore 17.00
22/23 aprile – CORSO TRUCCO BEAUTY BASE-CORRETTIVO (Napoli) - Costo 300.00 € in omaggio set
pennelli
26/27 aprile - CORSO TRUCCO BEAUTY BASE-CORRETTIVO (Roma) - Costo 300.00 € in omaggio set pennelli
8 maggio - MASTER CLASS TRUCCO SPOSA (Napoli) – Costo 200.00 € - L'azienda metterà a disposizione
tutto il materiale. Le allieve dovranno portare i loro pennelli o acquistarli in sede.
19/20/21 maggio - CORSO NAIL UV GEL SYSTEM - È richiesta la presenza di una modella il secondo e il
terzo giorno di corso - Costo 450.00 €, comprensivo di kit, in omaggio giornata di verifica
Importante: le date dei corsi possono subire variazioni o aggiungersi altre, nel caso in cui sopraggiunga un
numero di richieste tale da essere necessaria l’organizzazione di nuovi corsi. Per saperne di più visita la sezione Calendario Corsi sul nostro sito www.progettoformazionevsv.it o diventa nostro amico, attraverso la
pagina Facebook Progetto Formazione VSV Napoli
14
La nostra azienda
Artestetica è il brand di una nuova
linea per la cosmesi del viso e del
corpo. Tali formulazioni derivano
dalla collaborazione dei laboratori
cosmetici e fitoterapici di Progetto
Formazione con l’Università Federico II di Napoli. L’alta tecnologia,
insieme ai rigidi controlli, effettuati
durante i processi di lavorazione,
hanno permesso di trarre il massimo beneficio dalle sostanze naturali e dalle materie prime.
L’obiettivo è offrire al mercato prodotti di altissima qualità, rivolti ad
una clientela eco-consapevole, interessata ad articoli dai connotati
ben precisi: formulati con ingredienti naturali accuratamente selezionati, non testati sugli animali,
sicuri sulla pelle e dall’efficacia garantita. La linea NaturArt vanta infatti il riconoscimento VeganOk.
Inoltre, Artestetica, attraverso il
brand Progetto Formazione VSV,
mette a disposizione della clientela
le proprie skills e know-how.
L’idea nasce nel 2012 da tre professioniste accomunate dalla con-
vinzione che l’esperienza è il risultato della conoscenza e il successo
è il traguardo della formazione.
Valentina Mormone, riconosciuta
dalla Regione Campania come
master educator, istruttore make
up e istruttore nail, ha messo in
campo le sue competenze e l’esperienza decennale nel settore. Ha
studiato e lavorato per diverso
tempo negli Stati Uniti, ha appreso
le metodologie di base del beauty
& wellness e il modo per svilupparle in maniera originale. È stata proprietaria di un centro benessere
per molti anni, prima di approdare
all’idea di trasferire il suo sapere
alle nuove leve. Spinta soprattutto
dalle sue socie. Accanto a lei operano infatti Veronica Ambrosino e
Silvana Cautiero, entrambi organizzatrici di eventi per aziende del
settore estetico, con eccezionali
attitudini relazionali.
La mission di Progetto Formazione VSV è preparare nuovi professionisti, di alto profilo etico ed
esperienziale, nell’ambito dell’este-
Artestetica Magazine
tica e del benessere. Tutti i corsi e
le master class sono tenute da esperti di alto livello del settore. Ciò
che le distingue è la possibilità per
i partecipanti di interagire col
“docente”, che porta la sua esperienza sul campo, suggerendo tutti
gli espedienti di cui avvalersi nelle
varie circostanze in cui si troveranno a operare. Vista la natura interattiva, di solito i corsi e le master
class sono aperte a un numero limitato di allievi, per dare a ciascuno il tempo necessario all'esecuzione. Ma possono essere strutturati
anche in forma individuale, in base
alle esigenze.
In un solo anno Progetto Formazione ha affiliato event manager e
addestrato operatori in Puglia, Sardegna, Abruzzo, Molise, a Milano e
a Torino. Artestetica e Progetto
Formazione VSV sono un’impresa di successo, perché dietro ci
sono tre donne che hanno preso
una decisione coraggiosa.
Artestetica Progetto Formazione VSV è in via Zenone di Elea 21—80126 Napoli—P.Iva 07037661217
15
Artestetica Magazine: pubblicato a Napoli, il 28 Marzo 2013 e stampato da Tipolito Effegi s.a.s—via Salute, 13—80055 Portici (Na)
16

Similar documents