eco syn gas

Comments

Transcription

eco syn gas
EcoSynGas
────────────────────────────────────
2
──────────────────────────────
L’EFFICIENZA ENERGETICA DI

Soluzione
EcoSynGas
Indice
──────────────────────────────
1.
La Soluzione
Sintesi ........................................................................................... 4
Sviluppo del progetto ................................................................... 5
Campi d’applicazione ................................................................... 6
Biomasse impiegabili .................................................................... 7
2.
La tecnologia
Gassificatore e bruciatore ............................................................ 8
Sistema di alimentazione ............................................................. 9
Caldaia e scarichi ........................................................................ 10
Sistema di controllo ................................................................... 11
3.
Un Caso reale
Progetto ..................................................................................... 12
Investimento .............................................................................. 13
3
4
Soluzione EcoSynGas
─── Sintesi ──────────────────────
La Soluzione EcoSynGas rientra tra le iniziative di AUORA per l’efficienza
energetica. EcoSynGas è una
soluzione innovativa
ideale
per chiunque abbia esigenze
di riscaldamento in ambienti
industriali e/o avicoli, florovivaistici, ortofrutticoli.
Con questa soluzione AURORA promuove un intervento di riqualificazione energetica sostituendo e/o
affiancando preesistenti caldaie a combustibile fossile (gasolio, metano,
ecc.) con nuove caldaie a gassificazione di biomassa (cippato, pellet. pollina,
ecc.) in grado di produrre
Syngas e quindi calore, abbattendo così notevolmente i
costi del combustibile e contribuendo a smaltire materiale di risulta.
Soluzione EcoSynGas
─── Sviluppo ────────────────────
Lo sviluppo della soluzione presso il Cliente prevede:
 Diagnosi energetica e definizione dell’intervento di
efficienza;
 Dimensionamento e progettazione dell’impianto;
 Gestione iter autorizzativi;
 Installazione ed avviamento «chiavi in mano».
e se richiesto, AURORA supporta il Cliente anche nell’individuazione di possibili forme di finanziamento.
Ad impianto avviato al Cliente rimane tutto il risparmio economico derivante dalla riduzione dei costi di
acquisto
del
(tipicamente
combustibile
superiore
al
50%) con il beneficio di smaltire materiale di risulta (es.:
pollina).
Il Cliente può anche approvvigionarsi del nuovo combustibile attraverso AURORA che ha sottoscritto importanti accordi quadro di
fornitura di materia prima (cippato/pellet).
5
6
Soluzione EcoSynGas
─── Campo di applicazione ─────────────
La Soluzione EcoSynGas trova applicazione in ogni contesto in cui si necessita di calore per riscaldamento di ambienti e si dispone di biomassa.
Alcuni esempi:
 Allevamenti che hanno bisogno di calore per riscaldare gli animali, e
hanno grandi quantità di reflui da smaltire;
 Industrie che hanno bisogno di calore e/o vapore e vogliano anche smaltire gli scarti della produzione;
 Comuni e Centri residenziali che devono provvedere al teleriscaldamento (caldo / freddo) delle abitazioni;
 Serricolture che hanno bisogno di riscaldare le serre;
 Aziende Agricole per realizzare sistemi di essiccazione, es. di rotoballe;
 Segherie per l’essiccazione del legname;
 Pastifici che necessitano di vapore;
 Supermercati e GDO per i fabbisogni termici (caldo/freddo);
 Centri sportivi per il riscaldamento di acqua-sanitaria, piscine, ecc.
La soluzione EcoSynGas è scalabile con potenze che variano da 150 kWht
(129 Mcal/h) fino a 2.500 kWht (2.150 Mcal/h).
Soluzione EcoSynGas
─── Biomasse utilizzabili ──────────────
L’elenco seguente è un esempio di Biomasse utilizzabili dal sistema EcoSynGas:
 Paglia di frumento, di orzo, di riso;
 Pianta di granoturco, di soia, di sorgo;
 Pula/crusca di mais, di riso, di frumento;
 Legno cippato, pellettizzato e sfibrato;
 Vinacce e vinaccioli;
 Pollina;
 Letame bovino, suino, equino;
 Gusci vari;
 Carta e cartone;
 Sansa e nocciolino di oliva;
 Potature di legno, erba, foglie, verde pubblico;
 Scarti di pomodoro, di patate, di verdura e di frutta;
 Digestato da biogas;
 Fanghi;
 RSU;
 ecc. ecc.
7
8
Soluzione EcoSynGas
─── La Tecnologia ──────────────────
Questo lo schema con le principali componenti dell’impianto:
Cuore dell'impianto è il gassificazione/bruciatore costruito in acciaio e cemento refrattario con alto tenore di allumina per resistere a temperature che variano
dai 300 ai 1600 °C e per resistere all' attacco di elementi corrosivi. La temperatura di
combustione sopra i 1000°C riesce a bruciare prodotti con umidità fino al 60%, purché
siano penetrabili dall'aria, eliminando tutti
gli inquinanti e mantenendo i fumi entro le soglie di legge.
──────────────────────────────
Il Gassificatore/Bruciatore è provvisto di un sistema di movimentazione del
combustibile e di un sistema di ventilazione per l’apporto d’aria necessaria
alla combustione, completamente autonomi.
Il bruciatore è completo di carico combustibile
automatico, accenditore automatico, ossigenatori, scarico ceneri automatico, aspirazione fumi, ciclone fumi, isolanti termici e coperchio di
ispezione.
La biomassa viene
scaricata
vano
in
fornito
un
di
coclea di grosse dimensioni che, pilotata da un
inverter, dosa la quantità da bruciare. La tramoggia è dotata inoltre di una pompa tripla oleodinamica e di un coperchio
dotato di cilindri oleodinamici. La tramoggia ha dimensioni e capacità diverse relativamente alla potenza termica
dell'impianto ed alla tipologia di biomassa
da bruciare. Il meccanismo di scarico del
bio carburante è a rastrelli mossi da cilindri
oleodinamici, sistema che si contraddistingue per l'elevata robustezza e per la garanzia di lavoro.
9
10
Soluzione EcoSynGas
─── Tecnologia ────────────────────
La caldaia, di tipo “marina” con isolamento e
copertura esterna in lamiera verniciata, è a sviluppo orizzontale a tre giri di fumo e produce
acqua surriscaldata fino a 170°C e 12 bar di
pressione (in funzione anche della biomassa
utilizzata).
Un sistema di scarico fumi è comprensivo di:
ciminiera isolata, sistema di filtraggio particolato a ciclone, sistemi e condotte accessorie.
Il ciclone fumi posto dopo il ventilatoredepressore (posizionato sul camino della caldaia) ne permette un'ottima pulizia dividendo,
gli stessi, dalle polveri prodotte dalla combustione della biomassa. I fumi così immessi nell’ambiente hanno una percentuali di polveri ben al di
sotto della norma di legge.
Presente inoltre un economizzatore, per preriscaldare l’aria comburente.
──────────────────────────────
Il quadro elettrico comprende anche il pannello di controllo che è il sistema di interfaccia in grado di consentire all’utente la supervisione dell’intero processo. Possibile anche
il controllo manuale dei singoli dispositivi e
parametri quali, ad esempio, la regolazione
della potenza in uscita dal 20% al 100% del totale. Il sistema informatizzato
di telecontrollo, raggiungibile anche via modem, implementa un completo
automatismo del processo di combustione.
Il sistema di controllo dell’impianto è costituito da sensori parametrici multipli quali:
sonde di temperatura, micro di livello, inverter, termoregolatori, selettori, luci e sicurezze, analizzatore di gas di scarico in linea, sistema di controllo dell’iniezione dell’aria
primaria, sistema di controllo dell’alimentazione del carburate, sistema di
controllo computerizzato PLC (Programmable Logic Controller) in grado di
calcolare il preciso quantitativo di aria necessario per il mantenimento del
corretto rapporto stechiometrico aria/combustibile secondo la quantità di
combustibile iniettato ed i parametri di combustione rilevati, attivando i
dispositivi necessari per il mantenimento delle condizioni ottimali.
11
12
Soluzione EcoSynGas
─── Caso Reale: il Progetto ─────────────
SITUAZIONE INIZIALE:






Azienda Avicola 15.000 capi con 9 stabilimenti di cui 3 riscaldati
Caldaie esistenti: 3 a gasolio (tot. 157 kW) + 4 a metano (tot. 184 kW)
Consumi: gasolio 34.000 litri/anno + metano 90.000 mc/anno
Costo annuo per combustibile = 72.000 € / anno
Pollina da smaltire = 70.000 Kg/anno
Costo annuo sostenuto per manutenzione caldaia = 3.900 € / anno
SOLUZIONE ECOSYNGAS:
 Unica Caldaia a gassificazione da 350 kW alimentata a Cippato e Pollina
con sistema di teleriscaldamento.
 Consumi: cippato 476.000 Kg / anno e pollina 70.000 Kg/anno. Con queste quantità si garantisce lo stesso potere calorifero attuale.
 Prezzo d’acquisto del cippato = 0,05 € / Kg
 Costo annuo per alimentare la nuova caldaia = 23.800 € / anno
 Costo annuo per manutenzione nuova caldaia = 3.000 € / anno
Il Cliente riceve inoltre Incentivi in Titoli di Efficienza Energetica TEE
per 5 anni per un valore complessivo di circa 30.000 €
─── Caso Reale: l’Investimento ───────────
Economics:




Investimento
Finanziamento
Anticipo
Tasso interessi
Risultato:
= 302.000 €
= 241.600 € (80%)
= 60.400 € (20%)
=
7%




Rientro Equity = 3° anno
Utili al 15° anno = 390.000 €
Equity IRR
=
29%
Project IRR
=
15 %
13
 S.R.L.
Via Vico Consorti n° 198
00142 - Roma
Tel.: +39 (06) 50681107
Fax: +39 (06) 54074504
Posta elettronica: [email protected]
Web: www.gruppoaurora.com

Similar documents

Situazione e prospettive delle tecnologie per la

Situazione e prospettive delle tecnologie per la (macro e microelementi); - emissioni al camino (NOx, polveri, HCl, SOx, PCB, IPA, metalli); - caratteristiche chimiche ceneri pesanti (della camera di combustione) e leggere (dei fumi) per la deter...

More information