Miramonti Majestic Grand Hotel 26 dicembre h. 21,30

Comments

Transcription

Miramonti Majestic Grand Hotel 26 dicembre h. 21,30
n. 16 - inverno 2014-15
(cont. da pag. 1)
22-12-2014 9:05
CARNET
lungo Corso Italia per gli auguri del Corpo
Musicale di Cortina d’Ampezzo.
❋ 28 dicembre, h 21.15 – Concerto di
Natale del Corpo Musicale di Cortina
d’Ampezzo presso la Basilica Minore.
❋ 30 dicembre, h 21.00 – “Lo schiaccianoci”, balletto presso l’Alexander Hall.
Biglietti presso l’info point, piazza Roma.
MOSTRE D’ARTE
❋ 29 dicembre, h. 18,00 - Miramonti
Majestic Grand Hotel - inaugurazione
mostra pittore Lorenzo Viola: “imago d’origine”. Navetta da P.za Roma
❋ 30 dicembre, h. 17,30 Museo Etnografico inaugurazione mostra dello scultore
Gino Masciarelli: Bestiario
❋ 2 gennaio, h. 18,00 Miramonti Majestic Grand Hotel - Sala Cristallo inaugurazione mostra Orafo - Sculture di Mastro
7: “Grandi Madri Frammenti di Icone e
Gocce di Fuoco”. Navetta da P.za Roma
UNA MONTAGNA DI LIBRI
❋ 26 dicembre, h 21.30 – “Tommaso sa le
stelle”, incontro con Giovanni Montanaro.
Miramonti Majestic. Navetta da piazza
Roma.
❋ 27 dicembre, h 17.00 – “Breve storia
della TV”, con Aldo Grasso. Cinema Eden.
❋ 28 dicembre, h 21.30 – “Il quarto Reich”, incontro con Vittorio Feltri e Gennaro
Sangiuliano. Miramonti Majestic. Navetta
da piazza Roma.
❋ 29 dicembre, h 17.00 – “La ballata delle
accuse”, con Dario Vergassola. Cinema
Eden.
❋ 29 dicembre, h 21.30 – “Bufale”, con
Carlo Ripa di Meana. Miramonti Majestic.
Navetta da piazza Roma.
❋ 30 dicembre, h 18.00 “Padri calpestati”,
con Stefano Zecchi e Renea Rocchino Nardari. Museo d’arte moderna M. Rimoldi.
❋ 30 dicembre, h 21.30 – “Ombra di giraffa”, con Bruno Gambarotta. Miramonti
Majestic. Navetta da piazza Roma.
❋ 1 gennaio, h 18.00 – “Rose bianche a
fiume”, con Stefano Zecchi. Miramonti
Majestic. Navetta da piazza Roma.
YOU CORTINA
❋ 29 dicembre, h 18.00 – “Il futuro dell’anima”, con Stefano De Vido e Flavio Marzi. Splendid Hotel Venezia.
❋ 30 dicembre, h 18.00 – “ Il futuro dell’economia”, con Antonio Falciglia e Franco Scolari. Splendid Hotel Venezia.
Pagina 1
(continua da pag. 1)
Cortina PRONTA A RINASCERE?
l’evento Maserati all’hotel Cortina; le
novità esclusive, create da Fendi per
Franz Kraler, come il gilet (rosa bubble)
e l’apertura del suo esclusivo multibrand; l’evento di Lanvin a Le Noir
Boutique e chi più ne ha, più ne metta.
Ma tutto questo, che va benissimo ed è
stato splendido, perché non si ripete
nell’arco della stagione? Troppi eventi
in tre giorni non colmano il vuoto di
stagioni “mortuorie” che si trascinano
fra lamentele e vuoto pauroso. Vediamo
un po’ di fissare l’obiettivo sui punti
che la gente ha avuto modo di notare e
che bisogna ripassare col correttore di
un’esperienza riuscita.
- Abbiamo detto successo di luci, illuminazione e un campanile fantasmagorico, trasformato dagli effetti speciali: luci violette con stelle e fiocchi
cadenti a gogò. Però, proprio in quei
giorni solo due strade brillavano,
mentre la via della Stazione, corso
Italia dal Bellevue verso Majon, piazza delle Poste e via Roma erano un
po’ le cenerentole dimenticate, senza
luminarie, come se lì non ci fosse
centro commerciale. Perché queste
sviste ed errori? Fuori da qualche
negozio c’è stata pure della splendida
musica che spandeva allegria e buon
umore. Perché non favorire più spesso questo passatempo? Una volta c’erano più spesso. Vi ricordate i mercoledì sera con musica e negozi aperti?
Basta andare a Treviso sotto le feste e
anche lì i complessi musicali sono
sparsi per la città e oltre a portare
buon umore e voglia di girare, favoriscono l’aggregazione e la voglia di
ritornare.
- Finita la festa e gabbato lo santo, è
arrivata in paese la notizia, puntuale
come una tempesta a ciel sereno,
di Rosanna Ghedina
A N D A R PER M O S T R E
Miramonti Majestic Grand Hotel ★★★★★ 26 dicembre h. 21,30
i Viaggiatori del Tempo Promesso ALEYA FILMsrl tv film production
degli affari sporchi dello scandalo
romano e, altrettanto puntale, è arrivata la risonanza dal palazzo. Ma forse non si poteva stare zitti, zitti almeno per una volta? NO… per interesse
di farsi belli con i giudici, si rimbalza
la palla che puzza e si spande la macchia! E poi è seguita la denuncia
polacca delle nostre strutture inadeguate, vecchie e sorpassate, la nostra
mancanza di servizi. Avete visto le
innovazioni fatte in Val Badia? A
Ortisei? E a Brunico? Noi, cari amministratori, siamo ormai obsoleti. Facciamo un po’ pena… altro che Regina
delle Dolomiti!
- Probabilmente, in questo momento
l’amministrazione, dopo numerosi
errori commessi spendendo troppi
denari pubblici, e dopo aver fallito le
candidature ai Mondiali per quattro
volte, dovrebbe mettersi una mano
sul cuore e fare una scelta con il paese intero, decidere una volta per tutte:
Cortina vuole promuoversi per il turismo d’élite, o come centro agonistico
mondiale?
- Anche le vallate già citate hanno fatto
da anni la loro scelta, lì hanno spinto
alla grande e ora non accusano la
grave crisi incombente. Ecco quindi
gli impianti all’avanguardia dell’Alto
Adige, o il turismo patinato e delle
élite globali di località come Davos.
Noi abbiamo spinto da ambo le direzioni, fallendo in pieno e pietosamente in entrambe. Noi, invece, per certi
capricci e scelte sbagliate non siamo
neanche in grado di offrire una piscina adeguata ai tempi e alle esigenze,
né per i nostri figli, né per i turisti che
si sentono fuori del mondo.
Pensiamoci… E buon Natale a tutti!
❑
Riflettiamoci!
le epiche leggende delle Dolomiti in un film di Franco Vecchiato copyright
tutti sono invitati ad intervenire
1913 - 2013 A cento anni dalla prima
pubblicazione di Dolomiten Sagen di
Karl Felix Wolff, un film documento
ricorda un patrimonio culturale di inestimabile valore per tutta l’umanità: le
leggende delle Dolomiti.
Protagonista del film è una ragazza di
nome Jasmin, che viene a conoscenza e
scopre una visione nuova sulla sua condizione di donna. Jasmin è una giovane
attrice che vuole mettere in scena una
coreografia ideata da lei stessa, ma il
suo giudice interiore la blocca, la
costringe a riconsiderare le sue stesse
origini.
Jasmin intraprende dunque un viaggio,
incontra artisti, narratori, donne che
hanno fatto proprio l’immenso patrimonio di racconti delle Dolomiti.
E’ un viaggio alla ricerca della propria
identità, quella di donna libera, così
come quello di ogni uomo che vuole
essere libero.
La trova nell’accettare ogni aspetto di
sé, soprattutto quello luminoso, che ha
potuto cogliere attraverso le leggende. I
racconti epici delle Dolomiti sembrano
27 DICEMBRE
P
I
l M° Gino Masciarelli, scultore già
presente nel passato a Cortina, terrà la
mostra Il Bestiario al Museo Etnografico per tutto l’inverno 2015, che verrà
inaugurata, il 30 dicembre 2014.
L’esposizione animerà il Museo Etnografico delle Regole d’Ampezzo con
venticinque sculture in ferro e i relativi
disegni preparatori. Le opere, archetipi
primari di un immaginario intuito dal
talento creativo di Gino Masciarelli, e
reso presente nel laboratorio del maestro fabbro Giancarlo Candeago,
abbracciano il percorso poetico di
Giovedì 25 - ore 17,30 - 19,45 - 22,00
UN NATALE STUPEFACENTE
- Commedia Venerdì 26 - ore 17,30 - 19,45 - 22,00
IL RICCO, IL POVERO
E IL MAGGIORDOMO
- Commedia Sabato 27 - ore 17,00
una MONTAGNA di Libri
Breve storia della TV
Sabato 27 - ore 19,45 - 22,00
IL RAGAZZO INVISIBILE
- Fantasy Domenica 28 - ore 16,30
BIG HERO 6
- Animazione Domenica 28 - ore 19,00 - 22,00
LO HOBBIT
La battaglia delle cinque armate
- Avventura Lunedì 29 - ore 17,00
una MONTAGNA di Libri
La ballata delle acciughe
Lunedì 29 - ore 19,45 - 22,00
UN NATALE STUPEFACENTE
- Commedia Martedì 30 - ore 17,30 - 19,45 - 22,00
IL RICCO, IL POVERO
E IL MAGGIORDOMO
- Commedia -
un’intera esistenza. L’attenzione dell’artista è da sempre volta alla natura e agli
animali e diviene la spinta che lo muove
alla creazione artistica, intridendo le sue
opere dell’elemento vitalistico. Il
Mercoledì 31 - ore 16,00 - 18,00
PADDINGTON
- Family -
Bestiario diviene una componente
magica, sacrale del valore della vita in
ogni essere, sogno panteista, sfida e
unione insieme. Echeggiano sempre più
sonore le parole “primitivo, primario,
primordiale, ancestrale”. Ma, in un
museo che parla delle origini umane,
risuona anche un monito, un richiamo
al rispetto della vita in tutte le sue forme.
Con sguardo acuto, l’artista racconta la
storia dell’evoluzione e mette in guardia proprio da quell’Uomo, che trasforma la Natura a proprio piacimento. ❑
A RA CIASA DE RA REGOLES
MOSTRA FOTOGRAFICA di MARIO BARITO
OCCHI IN ASCOLTO
L
e Regole d’Ampezzo e il Parco Naturale, nel loro ruolo istituzionale di valorizzazione del territorio ampezzano,
sono lieti di ospitare l’esposizione del
valente e attivo fotografo Mario Barito,
che da anni si dedica con passione e
competenza alla fotografia naturalistica
e faunistica in particolare, non disdegnando di condividere conoscenze e
scoperte con altri appassionati.
La quasi totalità delle immagini esposte
è stata scattata a Cortina dove, nonostante la notevole concentrazione di
culturale e musicale Blues&Soul di
San Vito sarà questo dicembre un
nome internazionale di tutto prestigio:
Wendell Simpkins. Originario di Aiken
(South Carolina, USA), ha cominciato
da giovanissimo la sua carriera di cantante che fonda le sue radici nelle chiese Gospel. Laureato in Belle Arti,
(continua in ultima pag.)
cene su prenotazione
trasporto in MOTOSLITTA
ditoriali. Motivato da profondi interessi
di ricerca espressiva, frequenta le scuole di cinematografia di Ermanno Olmi,
di espressione corporea di Susanna
Zimmermann, allieva di Bejart, e altri
corsi di perfezionamento; pratica le tecniche di drammatizzazione di Babà
Phiare Lai Bedi. È allievo del regista
russo Leonid Alekseychuk, collabora
come regista con varie case di produzione. Partecipa a stage e corsi rivolti
allo sviluppo della consapevolezza e al
benessere psicofisico, si diploma all’Istituto di Biotransenergetica diretto da
Perluigi Lattuada. Recentemente ha
dato vita a ALEYA FILM, società di
produzione audiovisiva. E’ docente di
corsi indirizzati alla produzione di cortometraggi e di fotografia con processi
di potenziamento del talento creativo.
Le sue fotografie sono state esposte in
importanti gallerie d’arte italiane.
Attualmente vive e lavora a Dobbiaco
(BZ). Vari gli ambiti delle sue produzioni: corporate image, documentari,
sport, turismo, cultura, medicina,
❑
reportage, fiction, docenze.
MOSTRA di GINO MASCIARELLI
IL BESTIARIO, inaugurazione il 30 dicembre 2014 h. 17,30
Natale lungo Corso Italia. Orario: giorni
feriali, ore 15.00-20.00; giorni prefestivi e
festivi, ore 10.00-20.00.
Info e prenot.: [email protected], 346/6677369.
❋ Ciaspolate a Col Gallina – Col Gallina
❋ 26 dicembre, h 17.00 – Narrazione musi- organizza su prenotazione la ciaspolata con i
cale. Museo etnografico.
rievocatori storici della guerra. Per info cell.
❋ 29 dicembre, h 17.00 – Laboratorio ispi- 339 4425105 [email protected]
rato alla mostra “Il Bestiario”. Museo etnoSAN VITO DI CADORE
grafico.
❋ 31 dicembre, h 17.00 – Laboratorio ispi- ❋ 27 dicembre, h 21.15 – Concerto di Nata– Soul Christmas. Con Wendell Simpkins.
rato a un episodio della serie L’Arte con le
Sala Polifunzionale. Ingr: 10 eur.
Matí e Dadà, una coproduzione Achtoons e
Rai Fiction. Museo Rimoldi.
DOBBIACO – GRAND HOTEL
ARTE D’INVERNO
❋ 30 dicembre, h 20.30 – Concerto di fine
❋ 28 dicembre, h ??? – Lectio magistralis anno. Orchestra Haydn di Trento e Bolzano.
❋ 2 gennaio, h 20.00 – Concerto di Capodel prof. Flavio Caroli. Museo Rimoldi.
danno. Orchestra Serphilharmonie Osttirol.
VARIE
Info: 0474 .976 151 | [email protected]❋ Fino al 5 gennaio – Torna il mercatino di toblach.com | www.grandhotel-toblach.com
Alle 21.15 in sala polifunzionale il
concerto natalizio dell’Associazione
SanVito Blues&Soul
rotagonista del consueto concerto
natalizio organizzato dall’associazione
dal 24 al 31 Dicembre 2014
Mercoledì 24 - ore 17,30 - 19,45 - 22,00
IL RAGAZZO INVISIBILE
- Fantasy -
AL MUSEO ETNOGRAFICO
IL MUSEO INCANTA
ANIMAZIONI PER BAMBINI
A SAN VITO IN GOSPEL
essere uno specchio della realtà attuale,
tuttavia con una visione fiduciosa, quella in cui gli esseri umani saranno nuovamente in armonia con la Natura: il ritorno del Tempo Promesso di cui narrano
le più belle Leggende delle Dolomiti.
I temi trattati, le Dolomiti, le sue magiche visioni, i viaggiatori, la Grande
Guerra, le Regoles, i cicli epici del
Regno dei Fanes, il Re Saurino con al
centro donne, regine e guerriere, conoscitrici della natura, storie d’amore e di
guerra.
Franco Vecchiato regista sceneggiatore
Nato a Cortina d’Ampezzo, laureato in
ingegneria elettronica all’Università di
Padova inizia la sua formazione professionale in qualità di operatore e montatore cinematografico. Si dedica successivamente alla direzione della fotografia
e alla regia. Fonda una casa di produzione, Sunjoy Pictures, con la quale realizza numerosi documentari e film istituzionali per importanti aziende italiane.
Comunica attraverso le sue opere significative realtà culturali, sociali, impren-
03-02-2014
Galleria d’Arte
A tu per tu con la fauna del Parco
flussi turistici
in
determinate zone e
periodi dell’anno, gli
ambienti
naturali sono assai ricchi di una singolare diversità faunistica e le possibilità di
avvistamento risultano davvero considerevoli.
Gran parte degli animali selvatici manifesta, infatti, buone capacità di adattamento alla presenza umana quando essa
è di carattere escursionistico o agricolo.
In Ampezzo il turismo non è quindi fattore limitante alla presenza faunistica,
come sarebbe facile credere.
Ciò che rende questo territorio così ricco è tuttavia l’estrema diversità degli
habitat, in parte assolutamente naturali,
come le rocce e le aree di alta quota, in
parte antropizzati, come boschi e prati.
Solo una gestione secolare a basso
impatto degli ambienti silvo-pastorali
come quella delle Regole ha potuto
determinare condizioni di equilibrio e
diversità così singolari.
La mostra sarà visitabile fino a Pasqua
❑
2015.
Rinnovato
Wellness
LUISA RUFINO
Centro
abbronzatura
GIOIELLI ESCLUSIVI
MONTE FALORIA
tel. 0436.5775
APERTO TUTTO L’ANNO
Cortina - Sopiazes, 4 tel. 0436.862127
cell. 338.3333585 - [email protected]
MOZZARELLA FRESCA TUTTI I GIORNI
E ARTE D'EPOCA
fotografie d'autore
Cortina - Galleria Croce Bianca, 3
tel. 0436 866650
SCUOLA DI
SCI AZZURRA
CORTINA
Via Ria de Zeto, 8 Cortina (part. Funivia Faloria)
Tel. 0 4 3 6 2 6 9 4 Fax 0 4 3 6 4 8 2 8